Perché NON usano (loro) il computer

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Perché NON usano (loro) il computer

    Il sistema decompressivo di questa didattica ha suscitato il mio interesse e, quando posso tento di avere informazioni, non lo conosco così a fondo da criticarlo o apprezzarlo, il subacqueo che lo presenta mi sta anche simpatico, ma, se le motivazioni sono queste ed espresse così: non ci siamo.

    Pochi concetti (molto ripetuti) e molto confusi....

    A chi può interessare: buona visione
    https://www.youtube.com/watch?v=etot...7f98RbozjAOHko
    www.bludivecenter.com

  • #2

    blue dive Condivido la tua opinione... non metto in dubbio il metodo decompressibo, ma le argomentazioni argomentazioni che porta lasciano abbastanza a desiderare...

    ps. A 19:16 parla di sistema MnemoniNO
    Ultima modifica di Tonnetto; 04-04-2020, 00:36.
    YouTube

    Commenta


    • #3
      Ho fatto il consulente informatico dal lontano 1982 ed in acqua ho adottato i computer da quando ho potuto comperarmene uno
      Ho iniziato ad usarne due, un orca edge e un aladin pro, quando alcuni soloni mi davano del pazzp suocida. Immersioni ad aria multilivello che potremmo definire "di nicchia"
      Il profeta magnifica quattro conti noti tempo e profondota' media come qualsiasi sub farebbe per essere certo che il suo computer non dia i mumeri ed argomenta con la dialettica di un terrapiattista davanti allo stemma della sua confraternita parlando sopra a un pallet come se fosse una cassetta del sapone
      Non fa proprio per me
      ciao
      Paolo
      Paolo

      Commenta


      • #4
        blu dive

        Forse ti puo' essere utile questo documento

        http://www.marpola.it/Tecnica%20e%20Medicina/158.htm

        Ciao
        Paolo
        Paolo

        Commenta


        • #5

          Premesso che non ho visto video.
          Ma, Ragazzi con tutto rispetto se non conoscete di cosa si parla non saltate a conclusioni affrettate.
          Io non ho brevetti utr ma vi assicuro che il sistema è ottimo, facile e strutturato su basi solide.
          Ci sono comparazione in rete su profi reali di immersione fatte a 120mt per 30/35 di fondo che danno meno decompressione di profili fatti a computer per la stessa profondità con 2 minuti di fondo.....
          Fateci una pensata....
          ​​​​​​Il sistema è in pista da oltre 20anni...
          Ripeto non lo uso, ma lo usano i miei buddies con cui condivido immersione tecniche da ormai 10anni.,settimanalmente.
          Aggiungo che vi sono amici che fanno immersione a tre cifre e hanno lo sherwater e visto che non gli piace la decompressione che gli dà, lo tengono impostato in aria...o con frazioni di elio basse.... Sai il computer se aggiungo elio mi penslizza
          Ha senso!? Computer da 1000€...
          Chiudo, io non uso computer sub e neanche memonica, uso vpm o bulhaman che poi mi generano tabella da polso che poi aggiusto a sentimento.
          Ma i princi deco su cui si sposa sistema utr sono a me congeniali, poi essendo io subacqueo della domenica e a volte del sabato posso non far statistica, ma il sistema ha 20anni e mooolti immersione anche di un certo livello.....
          Ultima modifica di paolinus; 04-04-2020, 11:17.
          http://profondeemozioni.blogspot.com...V5SQJ1vZvQ6WZR
          http://profondeemozioni.blogspot.com/

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da paolinus Visualizza il messaggio


            Ma, Ragazzi con tutto rispetto se non conoscete di cosa si parla non saltate a conclusioni affrettate.
            Premesso il fatto che, cosa io sappia o meno, dubito sia tra le tue conoscenze.

            Hai letto solo il titolo o anche ciò che ho scritto?
            www.bludivecenter.com

            Commenta


            • #7
              Può anche essere, come altri, un buon sistema: cioè uno che ti permette di uscire sano dall'acqua.
              Ce ne sono altri, che rappresentano tendenze sempre più diffuse della didattica made in USA o simili. Se garantiscono la sopravvivenza non vanno male (lasciando perdere altre considerazioni di...identità) .
              Però poi vado a guardare tutto l'apparato commerciale messo in piedi da questa agenzia, e mi fermo molto, molto, ma molto a pensare. Nasce una proporzione tra la mole di attrezzatura (quella, quella e solo quella) prevista come standard dei corsi, e le pagine e-commerce del loro sito. Sorge il vaghissimo dubbio che la sicurezza in immersione sia di fatto la sicurezza economica d'altri.
              A quel punto, quando non ci sono pandemie in atto...sto già in acqua, vecchi computer e tabelle di vplanner alla mano.
              Ultima modifica di Livio Cortese; 04-04-2020, 11:44.
              CACCIATORI DI RETI FANTASMA

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da paolo55 Visualizza il messaggio
                blu dive

                Forse ti puo' essere utile questo documento

                http://www.marpola.it/Tecnica%20e%20Medicina/158.htm

                Ciao
                Paolo
                si, interessante, conoscevo già lo scritto
                www.bludivecenter.com

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio

                  Premesso il fatto che, cosa io sappia o meno, dubito sia tra le tue conoscenze.

                  Hai letto solo il titolo o anche ciò che ho scritto?
                  Hai scritto che non lo conosci, butti li un video, ti ho dato qualche spunto di riflessione..
                  Probabilmente non ne hai bisogno, probabilmente chi legge si...
                  Fine
                  http://profondeemozioni.blogspot.com...V5SQJ1vZvQ6WZR
                  http://profondeemozioni.blogspot.com/

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Livio Cortese Visualizza il messaggio
                    Sorge il vaghissimo dubbio che la sicurezza in immersione sia di fatto la sicurezza economica d'altri.
                    A quel punto, quando non ci sono pandemie in atto...sto già in acqua, vecchi computer e tabelle di vplanner alla mano.
                    Sicuramente, e giustamente, nessuno fa beneficenza.

                    Infatti il discorso del costo del computer non sta in piedi, proprio perché i corsi, nel complesso, arrivano ad una somma simile.
                    Ciò non toglie che il sistema sia versatile, se mai avrò la possibilità non mi tirerei indietro potendo fare un corso.
                    Sarebbe l'unico modo per poter porre domande concrete e giudicare il valore reale del sistema.

                    Il che non significa non poterne dare un giudizio sommario (non si può fare un corso di tutto e poi decidere).
                    il problema e il post nascono dal fatto che, dando come base le informazioni che ci sono nel video, si fa una marchetta e un po' di terrorismo mediatico, ma le informazioni utili per decidere se il sistema possa essere valido sono pari a zero.
                    www.bludivecenter.com

                    Commenta


                    • #11
                      Ok il costo non sta in piedi, condivido ma comprare un computer e alterare settaggi e gas per farci fare una deco che più ci piace ha senso?
                      Booo
                      C'è gente che imposta aria o con frazioni di elio più basse per non essere penalizzato, anche shrerwater se non erro aveva fatto un articolo /cambio di approccio in questa direzione.
                      Ultima modifica di paolinus; 04-04-2020, 12:29.
                      http://profondeemozioni.blogspot.com...V5SQJ1vZvQ6WZR
                      http://profondeemozioni.blogspot.com/

                      Commenta


                      • #12
                        blu dive nessuno fa beneficenza, certamente, dato che ci si deve vivere. Però una cosa è vendere servizi ben fatti ed esperienze d'immersione particolarmente felici, altro è costruire un sistema didattico attorno alla roba da vendere.
                        Anche perché può venire il dubbio, quando si va verso quote e profili molto impegnativi, che la logica commerciale non risparmi neanche quell'ambito...
                        CACCIATORI DI RETI FANTASMA

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da paolinus Visualizza il messaggio
                          Ok il costo non sta in piedi, condivido ma comprare un computer ma alterare settaggi e gas per farci fare una deco che più ci piace ha senso?
                          Booo
                          C'è gente che imposta aria o con frazioni di elio più basse per non essere penalizzato, anche shrerwater se non erro avete fatto un articolo /cambio di approccio in questa direzione.
                          Certo che non ha senso, ma non dipende dal computer.
                          Sia il computer che la deco UTR elabora i dati che vengono usati come base.
                          Se io uso la deco mnemonica come se fossi super allenato e, invece, sono alto 1.50 e peso 120kg e faccio 3 immersioni l'anno, non sto facendo altro che alterare i risultati, esattamente come lo farei impostando in aria un compuer in una immersione tmx.

                          La morale è che la deco la gestisce, in ogni caso, il subacqueo, se questo non avviene, o avviene in maniera scorretta, il problema sta tra le orecchie dell'utilizzatore: a prescindere dal sistema.
                          www.bludivecenter.com

                          Commenta


                          • #14
                            @paulinus
                            per favore guarda quel video
                            a me sembra in linea con quello di un terrapiattista
                            senza volere assolutamente sminuire p solo criticare qiella didattica
                            il mio giudizio non e' condizionato al fatto che io non sia fatto per loro e loro per me
                            ciao
                            paolo
                            Paolo

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da Livio Cortese Visualizza il messaggio
                              blu dive nessuno fa beneficenza, certamente, dato che ci si deve vivere. Però una cosa è vendere servizi ben fatti ed esperienze d'immersione particolarmente felici, altro è costruire un sistema didattico attorno alla roba da vendere.
                              Anche perché può venire il dubbio, quando si va verso quote e profili molto impegnativi, che la logica commerciale non risparmi neanche quell'ambito...
                              benvenuto nel mondo del business subacqueo, a qualsiasi livello: produttori di computer, reb, erogatori, pinne ecc. compresi.
                              www.bludivecenter.com

                              Commenta

                              Riguardo all'autore

                              Comprimi

                              blu dive @blu.dive.center Per saperne di più su blu dive

                              Statistiche comunità

                              Comprimi

                              Attualmente sono connessi 37 utenti. 7 utenti e 30 ospiti.

                              Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 05:32 il 14-01-2020.

                              Scubaportal su Facebook

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X