Info brevetto wreck diver

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Info brevetto wreck diver

    Ciao a tutti, ottenuti i brevetti advanced e deep PADI, ultimamente sto facendo immersioni con la stagna, anche su relitti, solo dall'esterno, e nelle parti aperte, la mia domanda è, visto che mi sto sempre più appassionando a questo tipo d'immersione, dovrei fare il brevetto? E l'addestramento per questo tipo d'immersione è difficile? Grazie

    Inviato dal mio VFD 600 utilizzando Tapatalk


  • #2
    Originariamente inviato da crazysub75 Visualizza il messaggio
    Ciao a tutti, ottenuti i brevetti advanced e deep PADI, ultimamente sto facendo immersioni con la stagna, anche su relitti, solo dall'esterno, e nelle parti aperte, la mia domanda è, visto che mi sto sempre più appassionando a questo tipo d'immersione, dovrei fare il brevetto? E l'addestramento per questo tipo d'immersione è difficile? Grazie

    Inviato dal mio VFD 600 utilizzando Tapatalk
    Non sono espertissimo al riguardo, ma più che un "Wreck diver" ti consiglierei un "Decompression" così aumenti i tempi di fondo, impari a gestire un cambio gas, ed a pianificare un runtime più lungo.

    Ad ogni modo senti anche la parola di gente più esperta di me.
    YouTube

    Commenta


    • #3
      A dir il vero non voglio fare deco, infatti mi sto cimentando in relitti a medie profonditÃ* (25/35 metri), vorrei esplorare, per quel che mi consente stare in curva l'interno dei relitti

      Inviato dal mio VFD 600 utilizzando Tapatalk

      Commenta


      • #4
        Ciao
        Dove ti immergi solitamente?
        Un wreck non fa mai male, basta che sia serio. Se poi te lo fa uno speleosub, secondo me è meglio.
        Non scarterei il decompression a priori.
        Sempre con questa fobia della curva... dai scateniamo uno dei soliti evergreen anche per il 2017
        cordialità
        Turbosub

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da turbosub Visualizza il messaggio
          Un wreck non fa mai male, basta che sia serio. Se poi te lo fa uno speleosub, secondo me è meglio.
          Le specialità ricreative non prevedono penetrazioni. Non so che corsi siano disponibili ma a quel punto meglio come dici tu.

          www.liberisub.it
          Boicottate le mute cilicio industriali ed artigianali fatte con materiali scadenti e confezionate in modo approssimativo: le buone mute possono esistere http://www.poverosub.com/forum5/viewtopic.php?t=29273

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da crazysub75 Visualizza il messaggio
            vorrei esplorare, per quel che mi consente stare in curva l'interno dei relitti
            Meglio che prima impari come uscrire dalla curva che costituisce un punto essenziale per tutti i sub ...

            www.liberisub.it
            Boicottate le mute cilicio industriali ed artigianali fatte con materiali scadenti e confezionate in modo approssimativo: le buone mute possono esistere http://www.poverosub.com/forum5/viewtopic.php?t=29273

            Commenta


            • #7
              Per ora ho fatto qualche relitto in Liguria (equa, bettolina) e l'eudochia a Chioggia

              Inviato dal mio VFD 600 utilizzando Tapatalk

              Commenta


              • #8
                Ascolta M. Parole sante.
                Ciao
                Paolo
                Paolo

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da crazysub75 Visualizza il messaggio
                  A dir il vero non voglio fare deco
                  Valuta il fatto che le immersioni su relitto tipicamente sono quadre quindi, computer o non computer seguono più o meno i profili di immersione delle ormai impolverate Tabelle. Ergo ti carichi di azoto abbastanza velocemente.

                  [Rana mode: ON] Giusto per far due conti: un immersione a 35mt hai 15 minuti di fondo, mentre se la fai a 40 sono 10 minuti di fondo. Col nitrox le cose migliorano ma comunque sicuro 7 o 10 minuti di deco te li becchi.

                  A sto punto se devi fare una penetrazione meglio farla bene ma con la consapevolezza di saper gestire il fuori curva.

                  Aggiungo un consiglio che uno dei subacquei più esperti che conosco da sempre quando si tocca questo argomento:

                  "Se sei lì lì per uscire dalla curva, a quel punto meglio uscire, ti fai la deco e sono tutti contenti!".

                  Questo perché in termini di sicurezza portare l'algoritmo del computer a lavorare "border-line" non è mai consigliato. Per cui o l'immersione termina quando mancano due o tre minuti dal fuori, oppure stai li a decantare e pace.

                  Ad ogni modo vedi tu!

                  Tonneto
                  Ultima modifica di Tonnetto; 07-01-2017, 02:15.
                  YouTube

                  Commenta


                  • #10
                    Sono convinto che non sia giusto spingere il computer border line - quindi una volta usciti dalla curva - qualche minuto di deco (< 10) non è una cosa tragica. Normalmente il minuto o 2 di deco si smaltisce durante la risalita e, prima della sosta di sicurezza, l'obbligo scompare dallo schermo del computer.
                    Nonostante questo, la prima volta che si esce dalla curva si prova sempre un po' di ansia, specialmente quando si sta facendo qualcosa che di per se contribuisce all'eccitazione, come un relitto, specie se bello ...
                    Sicuramente un corso per deco non può che aumentare la consapevolezza e la conoscenza di un sub, e non obbliga ad andare fuori curva, ma sicuramente riduce di parecchio l'ansia .... del lato oscuro

                    Se avessi molto più tempo potrei fare molte più cose.
                    L'ottimista pensa che viviamo nel migliore dei mondi possibili, il pessimista teme che sia vero.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da Alastar Visualizza il messaggio
                      Nonostante questo, la prima volta che si esce dalla curva si prova sempre un po' di ansia,
                      Non mi ricordo neanche quando è stato ma sicuramente prima della mia decima immersione
                      www.liberisub.it
                      Boicottate le mute cilicio industriali ed artigianali fatte con materiali scadenti e confezionate in modo approssimativo: le buone mute possono esistere http://www.poverosub.com/forum5/viewtopic.php?t=29273

                      Commenta


                      • #12
                        Grazie per le risposte, avendo qualche amico tecnico, ho potuto appurare che la "deco prolungata" non fa per me, almeno per ora (parlo di 30/60/90 min) fino a 15 minuti posso resistere, oltre mi vien l'ansia, comunque ci penserò

                        Inviato dal mio VFD 600 utilizzando Tapatalk

                        Commenta


                        • #13
                          Mi preoccupa che tu voglia infilarti dentro una nave quando ci dici che ti viene l'ansia per la soste deco, che tradizionalmente è un momento di relax, paragonato al resto dell'immersione.
                          cordialità
                          Turbosub

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da turbosub
                            Mi preoccupa che tu voglia infilarti dentro una nave quando ci dici che ti viene l'ansia per la soste deco, che tradizionalmente � un momento di relax, paragonato al resto dell'immersione.
                            A stare fermo non so come spiegarlo, mi vien ansia, durante la sosta di sicurezza,ad esempio, cerco di stare in quota a cinque metri per i classici tre minuti, ma facendomi un giretto fino alla fine della sost

                            Inviato dal mio HUAWEI Y560-L01 utilizzando Tapatalk

                            Commenta


                            • #15
                              Secondo me l' ansia in immersione non deve proprio esistere. Restare sempre tranquilli è un obbligo, in profondità come in decompressione.
                              Durante una immersione si sa perfettamente a quale decompressione si va incontro ed a fronte di tale decompressione si sa perfettamente quanta aria serve. Ne deriva che la decompressione deve essere un momento zen.
                              Alle decompressioni lunghe la mente si abitua gradualmente e per arrivare a questo risultato si devono fare tante immersioni con difficoltà gradualmente crescenti.
                              Metro dopo metro e minuto dopo minuto si fa tutto senza problemi, la soglia di comfort si alza e si ricomincia più o meno da dove si era rimasti.
                              Ciao
                              Paolo
                              Paolo

                              Commenta

                              Riguardo all'autore

                              Comprimi

                              crazysub75 Per saperne di più su crazysub75

                              Statistiche comunità

                              Comprimi

                              Attualmente sono connessi 55 utenti. 2 utenti e 53 ospiti.

                              Il massimo degli utenti connessi: 206 alle 19:35 il 07-09-2018.

                              Scubaportal su Facebook

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X