Wreck " Valfiorita"

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Livio Cortese
    ha risposto
    Ciao Alessandro, ben ritrovato anche se in rete! Spero ci rivedremo presto in acqua, e in effetti l'ultima volta che ci siamo visti è stata proprio al Valfiorita! :-D

    Lascia un commento:


  • alexcacciafotosub
    ha risposto
    Certo manco da un bel pò in questo forum, visto che anzichè stare a scrivere ho preferito accumulare centinaia d'immersioni e moltissime delle quali su questo relitto. Negli ultimi due anni sono sceso sul Valfiorita diverse decine di volte e tutto questo sfacelo, di cui qualcuno parla, non c'è. Non so cosa abbiate visto, nei vostri tuffi, ma vi assicuro che di accartocciamenti et simila in un relitto che è stato silurato e poi si è spezzato in due tronconi mi sembra la normalità. I FIAT 626 che si vedono nella stiva poppiera, nonostante sia più esposti ancora conservano perfettamente le loro caratteristiche salienti. Se poi scendiamo di livello le altre vetture sono coperte dalla coltre di fango ma anche in questo caso sono ben visibili. Sotto il cassero, a poppavia, ci sono ancora le trialce in bella mostra, superato il cassero ci si affaccia dal grande squarcio che separa i due tronconi e sul fondo a 65m si possono vedere diverse trialce ancora riconoscibili come anche alcune vetture. Se si continua verso il troncone di prua, inclinato sulla sinistra, si arriva alle stive di prua piene di tutto ciò che serviva alle truppe, dalle munizioni alle suole per gli anfibi. Uscendo dalle stive si va verso il vertice di prua dove, proprio sul tagliamare, sta crescendo una piccola colonia di corallo nero (Antipathes subpinnata) . Ovviamente mi sono limitato allo stretto indispensabile per la descrizione. 64507464_10215122818967097_9140408898082045952_o.jpg

    Lascia un commento:


  • amrvf
    ha risposto
    Originariamente inviato da Albertosixsix Visualizza il messaggio
    se non riesci a trovare il capo della matassa ne possiamo parlare
    ti ringrazio ma non serve, per comodità mi servo dei diving ed oramai (avendolo ben apprezzato in passato) il valfiorita ha perso per me appeal, troppo degradato.
    Ultima modifica di amrvf; 28-05-2019, 18:01.

    Lascia un commento:


  • Albertosixsix
    ha risposto
    Originariamente inviato da amrvf Visualizza il messaggio

    cita la nuova ordinanza. resta cmq in vigore la 124/2013...

    se studi bene ti renderai conto che anche la seconda, per le varie circolari interpretative susseguitesi, non ha la valenza che gli attribuisci.
    io comunque sono un avvocato, se non riesci a trovare il capo della matassa ne possiamo parlare

    Lascia un commento:


  • amrvf
    ha risposto
    Originariamente inviato da Albertosixsix Visualizza il messaggio
    Comunico comunque che, a seguito di nota della Sovraintendenza del Mare per la Regione Sicilia del 3 ottobre 2007, l'ordinanza 135/2007 è stata modificata nel senso di rendere possibile a TUTTI di visitare il relitto previa SOLA comunicazione alla competente Capitaneria.
    cita la nuova ordinanza. resta cmq in vigore la 124/2013...

    Lascia un commento:


  • Albertosixsix
    ha risposto
    Comunico comunque che, a seguito di nota della Sovraintendenza del Mare per la Regione Sicilia del 3 ottobre 2007, l'ordinanza 135/2007 è stata modificata nel senso di rendere possibile a TUTTI di visitare il relitto previa SOLA comunicazione alla competente Capitaneria.

    Lascia un commento:


  • amrvf
    ha risposto
    Mutatis mutandis: Escursioni con immersioni

    http://www.passionemontagna.com/PM_b...DlKCY0RgPJ6KuM

    Lascia un commento:


  • amrvf
    ha risposto
    Originariamente inviato da paolinus Visualizza il messaggio
    dove hai letta che chi ha il grado superiore è responsabile "legalmente" ???
    è giurisprudenza corrente

    Originariamente inviato da paolinus Visualizza il messaggio
    C'è una norma specifica sul Valfiorita???
    no


    Originariamente inviato da paolinus Visualizza il messaggio
    Secondo te ipotizziamo che ci si immergono 4 divers, quale è il grado superiore tra i seguenti brevetti ?
    tech2GUE , Trimix Expedition PSAI ? o adv trimix tdi o un tek 3 utr...?
    in caso di incidenti lo stabilirà il giudice, ma in questo caso penso non abbia elementi per valutare un "grado superiore", diverso è quando ci sono sub brevettati/certificati e peones praticoni o ricreativi non abilitati per immersioni oltre i limiti dei loro brevetti.

    Originariamente inviato da paolinus Visualizza il messaggio
    Subacquei brevettati non hanno bisogno di una guida, sono autonomi e consapevoli.
    sono d'accordo con te, sino a quando non ci scappa l'incidente.

    Originariamente inviato da paolinus Visualizza il messaggio
    poi cosa centra il fatto che ci sia un responsabile in immersione con il fatto che tu immerga con compagni con cui avete procedure standardizzate?
    che avendo certificazioni similari e procedure/standard/configurazioni condivise (ed essendo un gruppo coeso) a nessuno (e sopratutto a nessun familiare che ha perso un marito, padre, figlio etc.) in caso di incidente può saltare in testa di citare in giudizio gli altri compagni.

    ribadisco, sino a quando tutto va bene siamo tutti grandi amiconi, in caso di incidente grave possono entrare in ballo dinamiche familiari imprevedibili, si cerca ad ogni costo di identificare un responsabile e resti in mano alla giurisprudenza italiana... ...no grazie.
    Ultima modifica di amrvf; 27-05-2019, 22:07.

    Lascia un commento:


  • npole
    ha risposto
    Originariamente inviato da Albertosixsix Visualizza il messaggio
    Scusate ma state dando per scontato che debba violare l'ordinanza.
    Indicami il passaggio dove ho dato per scontato che la tua persona sia debba violare l'ordinanza.

    Siamo su un forum, ci sono altre centinaia di persone che leggono i post, quindi è corretto dare le giuste informazioni, questo non è il tuo thread, e francamente non credo che importi a qualcuno se rispetti o violi un'ordinanza. Viceversa è importante rendere noto che le ordinanze esistono, siamo subacquei non supereroi.

    Sapete forse che autorizzazione e che organizzazione ho io a mio supporto? Mi conoscete?
    No e onestamente non credo che importi a qualcuno nel contesto di questo thread.

    Vi pregherei di astenervi da queste affermazioni e giudizi affrettati, che ritengo fastidiosi e vi invito a concentravi più sulle vostre esigenze e necessità e non sulle mie .
    Non ti ho giudicato e non mi astengo affatto, perché come già ho sottolineato sopra, questo è un forum, non la tua bacheca. Se non vuoi leggermi ignorami, ma devo chiederti di astenerti dal chiedermi di astenermi.

    Nel ringraziarvi del simpatico interessamento vi saluto
    In realtà sono interessato all'argomento, non alla tua persona. Ricambio il saluto.

    Lascia un commento:


  • paolinus
    ha risposto
    Originariamente inviato da amrvf Visualizza il messaggio
    il mondo cambia...

    oggi chi ha il brevetto di grado superiore è responsabile di tutto quello che può succedere in acqua, anche se i compagni di immersione hanno 40 anni di esperienza.

    quindi se i tuoi compagni di merende (immersioni) storici hanno appeso le pinne al chiodo o è arrivato il momento anche per te di seguire il loro esempio o devi necessariamente adeguarti ai tempi, alle modalità ed alle normative attuali.

    proprio per i motivi sopra esposti io non mi immergo mai con compagni occasionali e/o che non condividono standard, configurazioni programmazioni e procedure.

    non ti resta che pagare ed andare con chi è disposto (legamente) a prendersi la responsabilità di accompagnarti in immersione...
    dove hai letta che chi ha il grado superiore è responsabile "legalmente" ???
    C'è una norma specifica sul Valfiorita???

    Unico tuffo tek che conosco dove si certifica nero su bianco che ci sia una guida e responsabile dell'immersione è Haven ad Arenzano.

    Secondo te ipotizziamo che ci si immergono 4 divers, quale è il grado superiore tra i seguenti brevetti ?
    tech2GUE , Trimix Expedition PSAI ? o adv trimix tdi o un tek 3 utr...?

    ma di quali gradi vai parlando .....su...

    Subacquei brevettati non hanno bisogno di una guida, sono autonomi e consapevoli.
    .
    subacquei esperti sono responsabili delle loro condotte in acqua, nessuno gli sta puntando la pistola alla testa per fare certi tuffi ..... vedi altro post .............. al di fuori di un corso e senza condotte negligenti la vedo dura trovare un responsabile (dove probabilmente non c'è neache)

    poi cosa centra il fatto che ci sia un responsabile in immersione con il fatto che tu immerga con compagni con cui avete procedure standardizzate?


    Lascia un commento:


  • Albertosixsix
    ha risposto
    Originariamente inviato da npole Visualizza il messaggio

    In alcune zone, tramite ordinanza della Capitaneria o della Guardia Costiera si disciplinano le attività, anche la subacquea. Ci sono posti dove puoi andare solo accompagnato da operatori registrati, in altri dove puoi immergerti solo se provvisto di brevetto, in altri con barca appoggio, in altri senza barca appoggio... e mille altre varianti.
    Può piacere o non piacere, ma è così... e ovviamente anche rispettare un'ordinanza è una decisione personale, un po' come decidere di non rispettare un limite di velocità... magari 9 volte su 10 ci va bene, ma se la decima volta ci danno una salata multa non puoi rispondere con: "ma io no ho mai rispettato un limite di velocità in vita mia!".
    Inoltre finché si tratta di multe (denaro) passi... ma se succede qualcosa di più grave, si passano guai più seri di dover aprire il portafoglio.
    E poi ci si chiede perché servono più regole in questo sport...
    npole amrvf

    Scusate ma state dando per scontato che debba violare l'ordinanza.

    Sapete forse che autorizzazione e che organizzazione ho io a mio supporto? Mi conoscete?
    Vi pregherei di astenervi da queste affermazioni e giudizi affrettati, che ritengo fastidiosi e vi invito a concentravi più sulle vostre esigenze e necessità e non sulle mie .
    Nel ringraziarvi del simpatico interessamento vi saluto

    Lascia un commento:


  • npole
    ha risposto
    Originariamente inviato da Albertosixsix Visualizza il messaggio
    P.s. Non ho mai pagato per fare un’immersione e non credo che lo farò mai
    In alcune zone, tramite ordinanza della Capitaneria o della Guardia Costiera si disciplinano le attività, anche la subacquea. Ci sono posti dove puoi andare solo accompagnato da operatori registrati, in altri dove puoi immergerti solo se provvisto di brevetto, in altri con barca appoggio, in altri senza barca appoggio... e mille altre varianti.
    Può piacere o non piacere, ma è così... e ovviamente anche rispettare un'ordinanza è una decisione personale, un po' come decidere di non rispettare un limite di velocità... magari 9 volte su 10 ci va bene, ma se la decima volta ci danno una salata multa non puoi rispondere con: "ma io no ho mai rispettato un limite di velocità in vita mia!".
    Inoltre finché si tratta di multe (denaro) passi... ma se succede qualcosa di più grave, si passano guai più seri di dover aprire il portafoglio.
    E poi ci si chiede perché servono più regole in questo sport...
    Ultima modifica di npole; 27-05-2019, 17:39.

    Lascia un commento:


  • Albertosixsix
    ha risposto
    amrvf ok grazie

    Lascia un commento:


  • amrvf
    ha risposto
    Originariamente inviato da Albertosixsix Visualizza il messaggio

    L’importante è che tu ne sia convinto
    io si, e te ne dovresti fare una ragione anche tu, prova a leggerti l'Ordinanza n. 135/07 Capitaneria di Porto di Messina - Relitto Valfiorita e l'Ordinanza n. 124/2013 che disciplina le attività subacquee non professionali (possesso di idoneo brevetto e limiti operativi entro i limiti dello stesso)
    Ultima modifica di amrvf; 27-05-2019, 15:59.

    Lascia un commento:


  • Albertosixsix
    ha risposto
    Originariamente inviato da amrvf Visualizza il messaggio
    il mondo cambia...

    oggi chi ha il brevetto di grado superiore è responsabile di tutto quello che può succedere in acqua, anche se i compagni di immersione hanno 40 anni di esperienza.

    quindi se i tuoi compagni di merende (immersioni) storici hanno appeso le pinne al chiodo o è arrivato il momento anche per te di seguire il loro esempio o devi necessariamente adeguarti ai tempi, alle modalità ed alle normative attuali.

    proprio per i motivi sopra esposti io non mi immergo mai con compagni occasionali e/o che non condividono standard, configurazioni programmazioni e procedure.

    non ti resta che pagare ed andare con chi è disposto (legamente) a prendersi la responsabilità di accompagnarti in immersione...
    L’importante è che tu ne sia convinto

    Lascia un commento:

Riguardo all'autore

Comprimi

alexcacciafotosub Per saperne di più su alexcacciafotosub

Statistiche comunità

Comprimi

Attualmente sono connessi 18 utenti. 0 utenti e 18 ospiti.

Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 06:32 il 14-01-2020.

Scubaportal su Facebook

Comprimi

Sto operando...
X