Pesca illegale: sub nella rete della finanza, fermati con 10mila ricci di mare

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #31
    "L'ispezione della Guardia costiera finisce con il sequestro di sette tonnellate di pesce. Il controllo è avvenuto a Santorso, da un commerciante all'ingrosso.

    Il personale della Guardia costiera ha quindi emesso una sanzione di 2000 euro e sequestrato sette tonnellate di prodotto tra salmone, verdesca e merluzzo dell’Alaska. "

    https://salernosera.it/pesce-avariat...stro-ad-angri/

    "All’esito dei riscontri, i Finanzieri hanno quindi cautelato tutta la merce rinvenuta (del valore commerciale stimato in circa 100.000 euro), di cui seguiranno i conseguenti processi di smaltimento, con il supporto di una ditta specializzata.

    La rappresentante legale della società è stata intanto denunciata a questa Procura della Repubblica per le gravi violazioni commesse in danno della sanità pubblica, per le quali rischia l’arresto fino ad un anno o un’ammenda che può superare i 30.000 euro."

    Commenta


    • #32
      Originariamente inviato da nello Visualizza il messaggio

      Putroppo le coste ed i porti da controllare sono tanti ed il pesonale è sempre poco .
      Lo stesso vale per le acquee interne (laghi e fiumi )
      ...e qua si aprirebbe un mega discorsone su assunzioni, posti di lavoro, riduzione dei disoccupati etc etc etc...

      Commenta


      • #33
        "Sorpreso a pescare abusivamente novellame di sarda, il cosiddetto “bianchetto”. "
        "Bloccati tre natanti, ma solo in uno c’era a bordo il prodotto ittico e gli attrezzi vietati (il cosiddetto “sciabicone”)."
        "
        Ai conduttori degli altri due natanti sono stati elevati differenti verbali amministrativi, per mancanza dei prescritti documenti di bordo e detenzione di attrezzi da pesca non consentiti"

        "Un successivo intervento, nello stesso tratto di mare, ha condotto all’intercettazione di un altro natante da diporto con un uomo intento ad esercitare la pesca professionale senza licenza. "

        "Infine, nel corso di questo ultimo fine settimana, è stato operato un ulteriore intervento, in collaborazione con il dipendente Ufficio di Sciacca.

        Grazie anche all’impiego di un drone, è stato possibile registrare l’attività di pesca illecita, prima ancora che il trasgressore, avvisato dell’arrivo della motovedetta, provasse a darsi alla fuga, abbandonando il costoso attrezzo in mare, con la speranza di recuperarlo in un secondo momento."

        Commenta


        • #34
          "All’arrivo in località Funni nel Comune di Mattinata, i militari accertavano la presenza di pescatori di frodo che erano intenti alla raccolta dei ricci di mare (Paracentrotus lividus). Dalle verifiche emergeva come il pescatore, proveniente dal nord barese, fosse privo di qualsivoglia autorizzazione alla pesca subacquea ovvero avesse prelevato dal fondale marino in maniera del tutto abusiva un numero di esemplari di gran lunga superiore a quello che la normativa stabilisce per tale tipo di pesca (fissato in 50 esemplari per la pesca sportiva)."

          "Al termine dell’attività la pattuglia si recava in località Mattinatella dove intercettava un altro pescatore anche in questo caso intento alla pesca dei ricci. Anche in questo caso i militari accertavano l’assenza di qualsivoglia autorizzazione e per tanto procedevano anche qui a sanzionare il pescatore di frodo"

          Commenta


          • #35
            "ACIREALE, 22 MAR - Militari della Guardia costiera di Catania hanno sorpreso in flagrante quattro subacquei intenti alla pesca di frodo a Santa Maria La Scala, frazione marinara di Acireale.
            Nei loro confronti sono state comminate sanzioni amministrative per complessivi 4.000 euro, mentre sono stati sequestrati i loro equipaggiamenti e le loro attrezzature.
            Una parte del pescato, per lo più ricci di mare e occhi di bue, dopo un controllo sanitario da parte di medici dell'Aso, è stato rigettato in mare, l'altra dichiarata non commestibile è stata distrutta.
            L' operazione è stata eseguita nell'ambito di controlli della Guardia costiera di Catania su tutto il territorio di giurisdizione con la collaborazione dei nuclei degli Ispettori pesca degli Uffici marittimi delle capitanerie di porto di Catania, Riposto e Acireale."

            Commenta


            • #36
              "Oltre mille chili di novellame di sarda sono stati sequestrati nel corso della giornata nell'intera provincia di Cosenza, durante un'operazione congiunta svolta dai Carabinieri, dalla sezione navale della Guardia di Finanza e dalla Capitaneria di Porto.
              Obiettivo dell'operazione il contrasto alla pesca illegale ed il controllo della filiera."



              Pesca illegale, sequestrati oltre mille chili di novellame a Corigliano-Rossano

              Commenta


              • #37
                "Questa mattina gli uomini del Nucleo di polizia marittima della Capitaneria di porto di Crotone, nel corso di una operazione mirata sulla filiera della pesca, hanno sequestrato circa 200 chili di novellame di sarda, la famosa “nannata” o “bianchetto”, illecitamente pescati e diretti ai mercati calabresi."

                Il prodotto ittico è stato scoperto all’interno di un'autovettura. Trenta cassette contenenti piccolissimi esemplari di sardina privi di documentazione

                Commenta


                • #38
                  "Sequestrati 1.500 ricci di mare e le attrezzature subacquee utilizzate. Elevate sanzioni amministrative, per complessivi 4 mila euro, a due sub palermitani. E' questo il bilancio dell'operazione fatta, dai militari della Capitaneria di Porto Empedocle, nello specchio di mare antistante la foce del fiume Magazzolo, a Ribera.



                  I 1.500 ricci di mare, essendo ancora vivi, sono stati caricati su una motovedetta della guardia costiera e rigettati in mare.



                  Durante i controlli, è stato intercettato un pescatore sportivo che aveva pescato con una rete da posta, utilizzabile invece soltanto dai soli pescatori professionali. I circa 150 metri di rete, tipo tremaglio, sono stati sequestrati, così come il pescato: circa 12 chili. Il pesce è stato donato in beneficenza, mentre al pescatore è stata elevata una sanzione amministrativa da 2 mila euro. "
                  Operazione messa a segno dai militari della Capitaneria di Porto Empedocle, nello specchio di mare antistante la foce del fiume Magazzolo, a Ribera

                  Commenta

                  Riguardo all'autore

                  Comprimi

                  nello Per saperne di più su nello

                  Statistiche comunità

                  Comprimi

                  Attualmente sono connessi 36 utenti. 3 utenti e 33 ospiti.

                  Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 06:32 il 14-01-2020.

                  Scubaportal su Facebook

                  Comprimi

                  Sto operando...
                  X