Consiglio NUOVO KIT EROGATORE 1° e 2° stadio

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Consiglio NUOVO KIT EROGATORE 1° e 2° stadio

    Ciao a tutti ragazzi un consiglio, devo acquistare un kit completo 1°/ 2º stadio principalmente per ricreative poi per immersioni piu avanti tecniche e sono indeciso trai 2

    Cressi master T10 SC o
    Cressi master T10 NO SC ?

    Octopus ellipse o
    Octupus compact ?

  • #2
    Originariamente inviato da AlienwareNapa Visualizza il messaggio
    Ciao a tutti ragazzi un consiglio, devo acquistare un kit completo 1°/ 2º stadio principalmente per ricreative poi per immersioni piu avanti tecniche e sono indeciso trai 2

    Cressi master T10 SC o
    Cressi master T10 NO SC ?

    Octopus ellipse o
    Octupus compact ?
    ​Ciao.
    Lo so che non si risponde con un altra domanda ma concedimi, dopo enne domande sugli erogatori, una variante.

    Posso chiederti se sai cosa vuol dire la sigla SC ?
    O meglio, mi puoi spiegare tu che differenze ci sono tra un primo stadio T10 SC e quello senza SC ?

    Idem per la tua seconda domanda, mi descrivi le differenze tra i due octopus ?

    Poi in base alle tue risposte ragioniamo su cosa sarebbe bene prendere.

    Cordialmente
    Rana

    Commenta


    • #3
      Certo!!! Da quello che ho capito la versione SC è adatta particolarmente alle acque fredde, nonché una ulteriore facilità di ispezione e accesso al meccanismo della valvola Alta pressione al fine di semplificarne le operazioni di manutenzione e smontaggio dell’erogatore. Dimmi se ho capito bene.
      Anchè perché mi hanno fatto lo stesso prezzo del NON SC

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da AlienwareNapa Visualizza il messaggio
        Certo!!!
        Ciao, grazie per le risposte.

        Originariamente inviato da AlienwareNapa Visualizza il messaggio
        Da quello che ho capito la versione SC è adatta particolarmente alle acque fredde,
        Esatto.
        Quello che non sai è come mai è più adatta alle acque fredde, senza sapere questo "perché" non si riesce neanche a capire le eventuali differenze nei due erogatori.
        Le due versioni sono tecnicamente identiche, tutta la meccanica è la medesima, ergo anche le prestazioni sono le medesime, non s'è differenza alcuna tra le due versioni.
        La differenza sta sopra il meccanismo di funzionamento e non determina nessuna variazione nelle prestazioni.
        Immagina il primo stadio come una porta che si apre e si chiude lasciando passare o arrestando il flusso d'aria proveniente dalla bombola, il portiere che controlla questa porta è una membrana - membrana presente in entrambe le versioni, quando si abbassa apre la porta quando si alza la chiude, ai abbassa o si alza quando la pressione interna rispetto a quella esterna diminuisce.
        Oltre alla membrana c'è una molla posta sopra la membrana stessa che aggiunge una pressione costante per generare la pressione intermedia.
        Questa molla posta sopra si allaga e se l'acqua dovesse gelare formerebbe uno spessore sotto di edda che impenna la pressione intermedia mandando in erogazione continua l'erogatore - si dice che il primo stadio si è ghiacciato.
        Questo problema non riguardano le immersioni anche in inverno al mare ma sicuramente è un problema reale al lago dove in inverno la temperatura dell'acqua scende a 4 gradi.
        Per evitare il congelamento si sigilla con una seconda membrana anche l'alloggiamento della molla con un meccanismo a T che trasmette la pressione ambiente alle due membrane quella sopra a quella sotto con in mezzo la molla.
        Questo è il sistema SC in poche parole è un primo stadio detto a doppia camera stagna.
        Se sei riuscito a seguire la spiegazione avrai capito che la sola differenza è la seconda camera stagna, ergo prestazioni uguali.

        Originariamente inviato da AlienwareNapa Visualizza il messaggio
        nonché una ulteriore facilità di ispezione e accesso al meccanismo della valvola Alta pressione al fine di semplificarne le operazioni di manutenzione e smontaggio dell’erogatore. Dimmi se ho capito bene.
        Se ti riferisci al primo stadio qui ti stai perdendo in nulla, il primo stadio è di fatto uguale a tanti altri cosi pure la sua manutenzione.

        Originariamente inviato da AlienwareNapa Visualizza il messaggio
        Anchè perché mi hanno fatto lo stesso prezzo del NON SC
        ​A parità di prezzo effettivamente comprerei la versione SC, non è obbligatoria - se t'immergi solo in mare non serve - ma se un domani dovessi fare delle esperienze al lago meglio avere questa versione.

        Cordialmente
        Rana


        Commenta


        • #5
          Le varie protezioni contro il freddo sono per chi si immerge a temperature inferiori ai 4°C.
          Stai sul serio pensando che un giorno sarai così pazzo da fare quelle cose?
          www.filoariannadive.com

          Commenta


          • #6
            Ragazzi ho preso la versione SC non per il discorso del freddo ma essendo completamente stagno il 1° stadio mi dura di più nell tempo di usura

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da AlienwareNapa Visualizza il messaggio
              Ragazzi ho preso la versione SC non per il discorso del freddo ma essendo completamente stagno il 1° stadio mi dura di più nell tempo di usura
              Ciao,
              la presunta durata è la medesima per le due versioni.

              La versione a doppia camera stagna è meccanicamente uguale alla versione senza camera stagna, sono entrambi erogatori a membrana questo vuol dire che entrambi hanno la meccanica sigillata, l'unica differenza risiede nel fatto che, in un caso, la molla di taratura posta sopra la membrana è esposta all'acqua, mentre nell'altro è chiusa in una seconda camera stagna ma questa differenza non incide in alcun modo sulla presunta durata.

              Quello che hai scritto, secondo me, non è corretto.

              La doppia camera stagna come ha detto Reato:
              Originariamente inviato da reato Visualizza il messaggio
              Le varie protezioni contro il freddo sono per chi si immerge a temperature inferiori ai 4°C.
              Stai sul serio pensando che un giorno sarai così pazzo da fare quelle cose?
              Ha come scopo solo quello di costituire una protezione contro il freddo, come ti ho scritto se le tue immersioni si svolgeranno sempre in mare la doppia camera stanga non serve, serve se ti dovesse capitare di immergerti in acque fredde - vedi lago.

              A parità di prezzo ti ho consigliato la versione a doppia camera stagna solo per il fatto che un erogatore dura alcune decine d'anni - in un lasso di tempo cosi se ti appassionerai alle immersioni potresti fare esperienze lacustri con l'acqua che in inverno scende effettivamente a 4 gradi, condizioni in cui la doppia camera stagna trova ragione d'essere.

              Cordialmente
              Rana



              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

                ... omissis ...

                A parità di prezzo ti ho consigliato la versione a doppia camera stagna solo per il fatto che un erogatore dura alcune decine d'anni - in un lasso di tempo cosi se ti appassionerai alle immersioni potresti fare esperienze lacustri con l'acqua che in inverno scende effettivamente a 4 gradi, condizioni in cui la doppia camera stagna trova ragione d'essere.
                Oppure, più realisticamente , verrà una meravigliosa donna, La Dama Del Lago, che ti chiederà di prestarglieli per recuperare Excalibur ... e tu potrai farlo senza il rischio di autoerogazione, guadagnandoti la sua riconoscenza e i suoi favori ...

                ... per tutto il resto c'è ...


                Se avessi molto più tempo potrei fare molte più cose.
                L'ottimista pensa che viviamo nel migliore dei mondi possibili, il pessimista teme che sia vero.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da reato Visualizza il messaggio
                  Le varie protezioni contro il freddo sono per chi si immerge a temperature inferiori ai 4°C.
                  Stai sul serio pensando che un giorno sarai così pazzo da fare quelle cose?

                  In realtà lo standard europero EN250 dice che le acque fredde sono tutte quelle che raggiungono temperature inferiori e 10°C.
                  YouTube

                  Commenta


                  • #10
                    Vabbè, dipende anche un po' dai punti di vista.
                    Per lo standard mio le acque fredde sono tutte quelle con temperatura inferiore ai 24°C.

                    Correggimi se sbaglio, ma io sapevo che sopra ai 4°C gli erogatori non possono ghiacciarsi.
                    www.filoariannadive.com

                    Commenta


                    • #11
                      Dico la mia, 4 °C mi sembrano sensati ad occhio, se diamo per scontato che la temperatura di solidificazione dell'acqua dolce è attorno allo zero, non mi aspetto che la caduta di temperatura dovuta all'espansione dell'aria sia maggiore di tale valore. Sicuramente tutte le parti plastiche a quelle temperature saranno più dure, le parti meccaniche si saranno ristrette di qualche um, per cui più che ghiacciato sarei propenso a pensare ad un blocco meccanico. Ho scritto delle fesserie?
                      cordialità
                      Turbosub

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da turbosub Visualizza il messaggio
                        Dico la mia, 4 °C mi sembrano sensati ad occhio, se diamo per scontato che la temperatura di solidificazione dell'acqua dolce è attorno allo zero, non mi aspetto che la caduta di temperatura dovuta all'espansione dell'aria sia maggiore di tale valore. Sicuramente tutte le parti plastiche a quelle temperature saranno più dure, le parti meccaniche si saranno ristrette di qualche um, per cui più che ghiacciato sarei propenso a pensare ad un blocco meccanico. Ho scritto delle fesserie?
                        Ciao.
                        parlo di esperienza personale, ho visto ghiacciarsi 3 volte gli erogatori sott'acqua e tutte e tre le volte al lago, una di queste volte è successa a me.

                        All'interno di un primo stadio la temperatura scende anche a -50 / -60 gradi centigradi, questo per effetto dell'espansione dei gas, espansione che assorbe energia dall'ambiente abbassando la temperatura.

                        Per anni, ho pensato che il congelamento del primo stadio avvenisse all'interno, poi confrontandomi in questo forum, mi pare Bradipo ma sono passati tanti anni e potrei sbagliare, mi ha spiegato che il congelamento non avviene all'interno, ma all'esterno.

                        Se ci si sofferma a ragionarci su non si può non notare che l'aria compressa nella bombola è estremamente secca, priva di umidità quindi è difficile che nell'erogatore ci sia acqua a sufficiente da ghiacciare, inoltre noi descriviamo sempre il lavoro del primo stadio come un aprirsi e chiudere, in realtà il movimento dei meccanismi è talmente veloce da poter essere paragonato a una elevata vibrazione, questo rende difficile la formazione di cristalli di ghiaccio tali da bloccare dall'interno il funzionamento.

                        Diverso è l'esterno, qui la formazione di ghiaccio può effettivamente avvenire, in questo caso i cristalli di ghiaccio vanno a creare uno spessore che agendo sulla molla di taratura impennano la pressione intermedia e cosi facendo l'erogatore va in erogazione continua.

                        L'erogatore ghiacciato una volta in superficie funziona perfettamente, in quanto non è rotto e il ghiaccio sulla molla in superficie una volta sciolto libera il corretto funzionamento dell'erogatore.

                        Quando è successo a me, il compagno mi ha chiuso il primo stadio ghiacciato quello che stavo usando, sono passato al secondo erogatore e siamo riemersi.
                        Fuori dall'acqua l'erogatore funzionava perfettamente e ho continuato ad usarlo serenamente.

                        Non ghiaccia sempre, ho usato nuovamente quell'erogatore al lago e non mi ha dato problemi.

                        Con al mare non mi è mai successo ne ho visto mai un erogatore ghiacciarsi, ne ho sentito persone che in mediterraneo hanno avuto questo problema, ma in mediterraneo anche in inverno l'acqua non scende mai sotto i 10 gradi senza contare che l'acqua salata ha un punto più alto di congelamento..

                        Al lago succede, al lago la temperatura dell'acqua in profondità è sempre sotto i 10 gradi e d'inverno si arriva a 4, l'acqua dolce fa il resto.

                        Non è corretto parlare di blocco meccanico, il primo stadio ghiacciato non è rotto, funziona solo che lo spessore del ghiaccio sotto la molla di taratura fa aumentare il delta fisso (di pressione) con cui questa agisce e questo innalza la pressione intermedia causando l'erogazione continua.
                        Come tu sai, la molla di taratura serve a generare la pressione intermedia, la sua spinta fissa aggiunge circa 10 bar fissi alla pressione ambiente, se questa spinge di più i bar aggiunti sono maggiori e il secondo stadio non riesce più a gestirli e va in erogazione continua.

                        Teoricamente anche il secondo stadio potrebbe essere soggetto al ghiacciamento, ma è un ipotesi che io non ho mai riscontrato.

                        Cordialmente
                        Rana
                        Ultima modifica di RANA; 06-10-2017, 11:41.

                        Commenta


                        • #13
                          poi potrò anche sbagliarmi ma...
                          mi immergo quasi esclusivamente al lago inverno/estate e mezze stagioni comprese
                          temperature minime registrate intorno ai 6 gradi
                          piccola esperienza sotto i ghiacci con temperatura di 3 gradi
                          io al max, ho visto erogatori - secondi stadi - andare in erogazione continua
                          i "veci" mi hanno insegnato che in inverno, quando la temperatura esterna è ben al di sotto dello zero, per evitare appunto l'auto erogazione, si entra in acqua evitando di far bagnare il secondo stadio
                          lo si tiene in alto, bello sollevato dal pelo dell'acqua, e nè tanto meno ci si respira
                          si mette in bocca giusto 1 secondo dopo l'ok scendiamo
                          questo, mi spiegavano, evita che la levetta posta sotto la membrana venga a contatto con l'acqua e/o la condenZa che si forma espirando, che a sua volta, a contatto con l'aria esterna, può favorire la formazione di ghiaccio, causa appunto dell'auto erogazione
                          cmq, domani provo a chiedere ammiocuggino se è vero
                          :;
                          Per fortuna in Italia c'è ancora qualcuno che punta sui giovani... LE MILF [cit.]

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da labottatrice Visualizza il messaggio
                            ................... la condenZa ....................
                            Sono caduto dalla sedia.
                            Peccato aver perso quell'elemento...
                            www.filoariannadive.com

                            Commenta


                            • #15
                              Salve, volevo chiedere cosa ne pensate di due secondi stadi uguali in configurazione. Mi spiego meglio, avere un primo stadio e due erogatori uguali o comunque non octopus gialli. Un'altra domanda vorrei porre... Conoscete negozianti che vendano i secondi stadi apeks soli? Quindi non per forza annessi ad un primo stadio? (mi riferisco a erogatori secondo stadio tipo xtx200 o simili)

                              Grazie
                              Guglielmo

                              Commenta

                              Riguardo all'autore

                              Comprimi

                              AlienwareNapa Per saperne di più su AlienwareNapa

                              Statistiche comunità

                              Comprimi

                              Attualmente sono connessi 62 utenti. 0 utenti e 62 ospiti.

                              Il massimo degli utenti connessi: 1,553 alle 05:45 il 16-01-2023.

                              Scubaportal su Facebook

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X