[Consigli per gli aquisti] Lavagnetta da polso VS Wetnote

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • [Consigli per gli aquisti] Lavagnetta da polso VS Wetnote

    Cari tutti,
    con piacere vi informo che mi sto accingendo ad iniziare il mio percorso tecnico in aria profonda. Per cui aspettatevi un bel po' di domande nei prossimi mesi....

    Aggiungo inoltre che al momento ho solo iniziando a leggermi il manuale di teoria, quindi non avendo ancora iniziato a confrontarmi con il mio istruttore chiedo a voi:

    Piano decompressivo, dove metterlo?
    Premetto che:
    • al momento non ho intenzione di comprare un vero e proprio computer tecnico con planner integrato, in quanto lo ritengo prematuro, oltre che costoso;
    • al momento almeno un cambio gas sino ad EAN99 riesco cmq già gestirlo con il mio computer REC anche se non ha il planner
    Ad ogni modo, visto che mi sembra di capire che è buona norma, se non un quasi un obbligo, scriverselo SEMPRE (insieme ai vari piani di emergenza), chissà mai che il computer si scassi...chiedo a voi:

    Meglio la lavagnetta da polso oppure wetnote? Quale tra i due è veramente imprescindibile? O se lo sono entrambi quale comprare per prima?
    Voi cosa trovate più comodo per consultare/copiare i vostro piani decompressivi e/o quelli di contingenza?
    Ne avete qualcuna da consigliare del quale siete particolarmente soddisfatti?

    Grazie per le risposte,

    Tonnetto
    Ultima modifica di Tonnetto; 11-11-2020, 12:18.
    YouTube

  • #2
    Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio
    Cari tutti,
    con piacere vi informo che mi sto accingendo ad iniziare il mio percorso tecnico in aria profonda. Per cui aspettatevi un bel po' di domande nei prossimi mesi....

    seguo, così copio e non ripeto le stesse domande che la scimmia ha fame ma poco tempo di fondo

    Commenta


    • #3
      Ai tempi utilizzavo delle tabelle già fatte con diversi tempi e profondità, così che in caso di emergenza avevo con me le tabelle adeguate al cambio di scenario. Poi ho iniziato a farmi le tabelle con un software (compresi scenari di emergenza), poi le plastificavo e le mettevo in una sorta di custodia da polso. La lavagnetta da polso non mi è mai piaciuta; il wet notes potrebbe essere una soluzione per le tabelle di back up; resta sempre il punto di dove e come posizioni la "tabella operativa" che devi sempre avere sott'occhio.
      Niente di quello che ho scritto è vero, sono uno che dice sempre bugie.

      cit: "meno male che c'e' qualcuno che ha la scienza e sa come van fatte le cose..."

      Commenta


      • #4
        Vai di wetnote
        REVERENDO

        Commenta


        • #5
          wetnote - troppo più comodo !
          Se avessi molto più tempo potrei fare molte più cose.
          L'ottimista pensa che viviamo nel migliore dei mondi possibili, il pessimista teme che sia vero.

          Commenta


          • #6
            la lavagnetta da polso è comoda perchè hai il piano principale sotto mano ma è scomoda per altri motivi. io voto WET NOTE con pagine bianche,

            Commenta


            • #7
              Dipende dalla funzione della tabella:
              Se è di backup è un conto, altrimenti, se lo è il computer, il discorso cambia radicalmente.
              www.bludivecenter.com

              Commenta


              • #8
                Ho usato sia le lavagnette a più pagine, con tabelle appiccicate, che tabelle nel wet-note, il contro del wet-note è che l'hai in tasca, ma puoi scrivere, mentre la lavagnetta a più pagine è comoda ma non ti rimane il posto per scriverci nulla, usali tutti e due, ma se devi fare una scelta io starei sul wet-note.
                Come vedi nella lavagnetta a sinistra rotta non rimane molto spazio, a destra quella doveva prenderne il posto, doveva...

                WhatsApp Image 2020-11-11 at 14.03.10.jpeg
                Ultima modifica di firer84; 11-11-2020, 15:09.
                Buone bolle a tutti!!!
                http://4th-dimension.detidecosystem.com/

                Commenta


                • #9
                  Non bastano due computer?
                  paolo
                  Paolo

                  Commenta


                  • #10
                    il software per il decoplanner, lo puoi scaricare o dai vari siti dei costruttori, tipo suunto, o come app su cell, ce ne sono sia gratuiti che a pagamento

                    per plan "importanti" ho visto che alcuni li stampano, li plastificano, fanno i buchi ai 4 angoli e la fissano al braccio con l'elastico (il bungee) così da averla sempre sott'occhio e non avere l'impiccio della lavagnetta, mentre quelli di BU li hanno nel wet note

                    durante il corso, io ho utilizzato la lavagnetta da polso; l'ho trovata comoda quando ad esempio ho calcolato il SAC (consumi), mi scrivevo poi gli esercizi da fare e dove avevo incollato i piani deco
                    lo spazio però è veramente ridotto, hai solo 3 fogli
                    in più con l'utilizzo, a parte sostituire gli oring, le pagine si sono rotte, come quella di firer84

                    adesso uso solo il wet note, dove ho messo alcuni piani che utilizzo solitamente
                    se serve, la tolgo dalla tasca, la consulto, e poi se non ho voglia di rimetterla via, la infilo negli elastici della stage, così ogni tanto gli do una sbirciata - utile per quelli che hanno la memoria di un pesce rosso
                    ce ne sono di quelli già predisposti per questo uso, se non ricordo male della mares, su uno dei due lati, hanno una copertina trasparente, dove infili i piani, e quindi li vedi subito senza neanche bisogno di doverli aprire
                    Per fortuna in Italia c'è ancora qualcuno che punta sui giovani... LE MILF [cit.]

                    Commenta


                    • #11
                      Wet note con pagine bianche, come diceva Mercurio90. Personalmente da una parte tengo i piani calcolati a pc con i relativi Bu e dall'altra la tengo per le comunicazioni al buddy. A memoria tutti ha da una parte una tasca trasparente esterna, dove ci andrebbe messo il piano principale.

                      Commenta


                      • #12
                        Grazie a tutti per le risposte, che provo a commentare di seguito:

                        Originariamente inviato da Lorescuba Visualizza il messaggio
                        Ai tempi utilizzavo delle tabelle già fatte con diversi tempi e profondità, così che in caso di emergenza avevo con me le tabelle adeguate al cambio di scenario.
                        Intendi già fatte da qualcuno e che vadano ragionevolmente oltre i limiti della decompressione?

                        Attualmente l'unica tabella che fa questo che ho trovato è questa qua sotto [Fonte] ma sempre qua nel formu è stato più volte detto che i suoi profili sono un po' estremi...inoltre considerare O2 dai 9mt anziché 6mt...non il massimo....

                        Conosci forse dove reperire tabelle ZHL16 oltre il n.d.l. già pronte che considerano magari almeno lo switch in EAN50?

                        Sarebbe davvero una dritta.
                        ​​​​​​​​​​​


                        Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio
                        Dipende dalla funzione della tabella:
                        Se è di backup è un conto, altrimenti, se lo è il computer, il discorso cambia radicalmente.
                        Beh per come ho posto il problema, l'idea sarebbe di usare la pianificazione come piano principale, ed il computer come backup...anche perché sebbene abbia il gas switch non avendo il planner oltre il n.d.l. è impossibile sapere a-priori cosa voglia farmi fare.

                        Sto forse sbagliando l'approccio al problema? Tutte pippe mie?
                        Quando iniziero' le lezioni avro' sicuramente modo di parlarne con il mio istruttore, ad ogni modo vorrei iniziare a capire come normalmente fanno gli altri...

                        Inteso quelli che non seguono il computer scimmiescamente...se esistono...

                        Originariamente inviato da firer84 Visualizza il messaggio
                        Ho usato sia le lavagnette a più pagine, con tabelle appiccicate, che tabelle nel wet-note, il contro del wet-note è che l'hai in tasca, ma puoi scrivere, mentre la lavagnetta a più pagine è comoda ma non ti rimane il posto per scriverci nulla, usali tutti e due, ma se devi fare una scelta io starei sul wet-note.
                        Come vedi nella lavagnetta a sinistra rotta non rimane molto spazio, a destra quella doveva prenderne il posto, doveva...

                        WhatsApp Image 2020-11-11 at 14.03.10.jpeg
                        Per comunicare, una lavagnetta da tasca l'ho già...da qualche parte...me la diedero con il kit del OWD... da me il problema è solo legato a dove mettere la pianificazione....e tenerla in tasca mi pare poco pratico...ma se poi la lavagnetta da polso è scomoda son punto ed a capo....

                        Originariamente inviato da paolo55 Visualizza il messaggio
                        Non bastano due computer?
                        paolo
                        Premesso che ho scritto di averne uno solo...il problema è che è che non ha il planner....ergo... se esco fuori curva lui mi calcola pure la soste...ma in questo caso è un approccio del tipo...io speriamo che me la cavo....che fintato parliamo di fuoricurva la 30/40ina di mt va pure bene...ma oltre mi pare un approccio sbagliato all'immersione...


                        Originariamente inviato da labottatrice Visualizza il messaggio
                        il software per il decoplanner, lo puoi scaricare o dai vari siti dei costruttori, tipo suunto, o come app su cell, ce ne sono sia gratuiti che a pagamento

                        per plan "importanti" ho visto che alcuni li stampano, li plastificano, fanno i buchi ai 4 angoli e la fissano al braccio con l'elastico (il bungee) così da averla sempre sott'occhio e non avere l'impiccio della lavagnetta, mentre quelli di BU li hanno nel wet note

                        durante il corso, io ho utilizzato la lavagnetta da polso; l'ho trovata comoda quando ad esempio ho calcolato il SAC (consumi), mi scrivevo poi gli esercizi da fare e dove avevo incollato i piani deco
                        lo spazio però è veramente ridotto, hai solo 3 fogli
                        in più con l'utilizzo, a parte sostituire gli oring, le pagine si sono rotte, come quella di firer84

                        adesso uso solo il wet note, dove ho messo alcuni piani che utilizzo solitamente
                        se serve, la tolgo dalla tasca, la consulto, e poi se non ho voglia di rimetterla via, la infilo negli elastici della stage, così ogni tanto gli do una sbirciata - utile per quelli che hanno la memoria di un pesce rosso
                        ce ne sono di quelli già predisposti per questo uso, se non ricordo male della mares, su uno dei due lati, hanno una copertina trasparente, dove infili i piani, e quindi li vedi subito senza neanche bisogno di doverli aprire
                        Grazie per la chiarissima risposta....già ho visto che ho solo tre fogli...ma per la pianificazione mi pare più che sufficiente no? Che poi cosa mai dovro' scriverci sopra se non i piani? Ad ogni modo come scrive sopra una lavagnetta da tasca l'ho già... Il mio dubbio rimane, dove mi metto il piano da seguire....?

                        Che faccio prendo il wetnote e lo clippo all'EAN50?

                        Riguardo il planner ho sempre utilizzato V-planner...per i pochi tuffi XR che ho fatto in passato...sino ad un solo gas switch in EAN50 non richiede licenza... non sò c'è ne siano altri free che permettano il doppio switch EAN50+O2...

                        -----------------------

                        Detto questo mi pare di capire che il Wetnot a prescinede sia meglio....o sbaglio?
                        Ultima modifica di Tonnetto; 11-11-2020, 16:51.
                        YouTube

                        Commenta


                        • #13
                          Se fai il corso le tabelle (intendo i piani deco) fuori-curva te le danno loro....ogni didattica ha le sue, anche se di poco hanno delle piccole differenze, a me hanno dato tabelle da 45 a 65 metri con i vari tempi di fondo da 20 a 35 minuti , più la possibilità di utilizzare due gas EAN50 e oxy oppure chiudere l'immersione con uno dei due, comunque all'inizio ti faranno calcolare volta per volta seguendo le tabelle fornite...questione wet-note tienilo in tasca clippato all'elastico della stessa, sai com'è, eviterei di perderlo in immersione...poi quando sei in deco lo clippi poi dove vuoi.
                          Se cerchi software per buhlman quello meno costoso è Baltic, se usi V-planner usa solo VPM, ma all'inizio usa i calcoli che ti insegneranno, una volta presoci la mano allora come tutti userai i software....
                          Ultima modifica di firer84; 11-11-2020, 17:54.
                          Buone bolle a tutti!!!
                          http://4th-dimension.detidecosystem.com/

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio
                            Grazie a tutti per le risposte, che provo a commentare di seguito:



                            Intendi già fatte da qualcuno e che vadano ragionevolmente oltre i limiti della decompressione?

                            Attualmente l'unica tabella che fa questo che ho trovato è questa qua sotto [Fonte] ma sempre qua nel formu è stato più volte detto che i suoi profili sono un po' estremi...inoltre considerare O2 dai 9mt anziché 6mt...non il massimo....

                            Conosci forse dove reperire tabelle ZHL16 oltre il n.d.l. già pronte che considerano magari almeno lo switch in EAN50?

                            Sarebbe davvero una dritta.
                            ​​​​​​​​​​​




                            Beh per come ho posto il problema, l'idea sarebbe di usare la pianificazione come piano principale, ed il computer come backup...anche perché sebbene abbia il gas switch non avendo il planner oltre il n.d.l. è impossibile sapere a-priori cosa voglia farmi fare.

                            Sto forse sbagliando l'approccio al problema? Tutte pippe mie?
                            Quando iniziero' le lezioni avro' sicuramente modo di parlarne con il mio istruttore, ad ogni modo vorrei iniziare a capire come normalmente fanno gli altri...

                            Inteso quelli che non seguono il computer scimmiescamente...se esistono...



                            Per comunicare, una lavagnetta da tasca l'ho già...da qualche parte...me la diedero con il kit del OWD... da me il problema è solo legato a dove mettere la pianificazione....e tenerla in tasca mi pare poco pratico...ma se poi la lavagnetta da polso è scomoda son punto ed a capo....



                            Premesso che ho scritto di averne uno solo...il problema è che è che non ha il planner....ergo... se esco fuori curva lui mi calcola pure la soste...ma in questo caso è un approccio del tipo...io speriamo che me la cavo....che fintato parliamo di fuoricurva la 30/40ina di mt va pure bene...ma oltre mi pare un approccio sbagliato all'immersione...




                            Grazie per la chiarissima risposta....già ho visto che ho solo tre fogli...ma per la pianificazione mi pare più che sufficiente no? Che poi cosa mai dovro' scriverci sopra se non i piani? Ad ogni modo come scrive sopra una lavagnetta da tasca l'ho già... Il mio dubbio rimane, dove mi metto il piano da seguire....?

                            Che faccio prendo il wetnote e lo clippo all'EAN50?

                            Riguardo il planner ho sempre utilizzato V-planner...per i pochi tuffi XR che ho fatto in passato...sino ad un solo gas switch in EAN50 non richiede licenza... non sò c'è ne siano altri free che permettano il doppio switch EAN50+O2...

                            -----------------------

                            Detto questo mi pare di capire che il Wetnot a prescinede sia meglio....o sbaglio?
                            Se usi la tabella come piano principale, averla nel wernote è davvero scomodo, soprattutto all'inizio.
                            Averla al braccio e sott'occhio dovrebbe essere una priorità.
                            Personalmente preferisco la lavagnetta da polso col piano A, poi il piano B, C....Z per problemi con i gas, attaccati alle decompressive.
                            www.bludivecenter.com

                            Commenta


                            • #15
                              Tonnetto
                              uso due computer da piu' di trenta anni per immersioni ad aria e so che me la cavo senza biglietto sogno di sperare nulla
                              Solitamente sono multilivello ma anche se quadre sono sempre i due computer che dettano le regole e la memoria storica relativa ad immersioni di quel tipo
                              Non sono il solo a fare cosi' e qui sul forum ne trovi altri con cui in passato abbiamo discusso di immersioni profonde ad aria e sui tipi di profili che ognuno di noi predilige
                              Cordialmente
                              Paolo

                              Paolo

                              Commenta

                              Riguardo all'autore

                              Comprimi

                              Tonnetto Per saperne di più su Tonnetto

                              Statistiche comunità

                              Comprimi

                              Attualmente sono connessi 56 utenti. 0 utenti e 56 ospiti.

                              Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 06:32 il 14-01-2020.

                              Scubaportal su Facebook

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X