Brevetto da Sub

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Brevetto da Sub

    Buongiorno, vorrei un’informazione: io e mia moglie vorremmo organizzare una settimana di vacanza a Cuba (probabilmente o Santa Lucia o Cayo Largo) e visto che abbiamo già fatto delle immersioni alle Maldive e in Polinesia con la formula Discovery Scuba Diving, volevamo sapere se in quella settimana ci fosse qualche centro Diving che ci permettesse in una sola settimana appunto di prendere il brevetto da sub.
    Attendo un vostro riscontro.
    Grazie per l’attenzione

  • #2
    Inizio a scriverti con una profonda e sana invidia... sono stato due volte a Cayo Largo e mi sono trovato sempre molto bene.
    Tornando alla tua domanda, troverai molto probabilmente il modo di frequentare un corso e di conseguire il brevetto Open, magari una volta identificata la struttura puoi informarti meglio.
    Mi viene spontaneo chiederti una cosa, non avete pensato di frequentare un corso in Italia e di andare poi in vacanza a sfruttare il brevetto? Avreste la possibilità di scegliere l'istruttore che più vi aggrada, di impratichirvi un po' e di andare poi a Cuba a godervi delle belle immersioni senza pensare al corso, alle lezioni, all'esame ecc ecc...

    Commenta


    • #3
      Aggiungo una cosa, magari un corso in Italia qualsiasi sia la didattica scelta molto probabilmente sarà più preciso e approfondito di un corso svolto in 3/4 giorni in vacanza.
      Senza nulla togliere alle capacità degli istruttori che troverete ma è una mera questione di tempo...

      Saluti buona vacanza e buone bolle

      Commenta


      • #4
        non posso che essere d'accordo

        Commenta


        • #5
          Si tutto vero quello che scrivete, gli unici problemi sono il tempo che a Milano ne abbiamo veramente poco e convincere mia moglie a prendere il brevetto in acque non proprio calde (mi parlavano di laghi o mar Ligure), quindi si pensava visto che potremmo fare una vacanza di solo mare a Cuba di inserirci un bel corso di Sub che ci porterebbe anche a fare delle immersioni (confermate??)....riguardo alle strutture ne conoscete qualcuna li a Cayo largo o nelle vicinanze?
          Grazie ancora per i consigli che sono sempre utilissimi!

          Commenta


          • #6
            Ciao, capisco. Ci chiedi se facendo il corso vi porteranno a fare anche delle immersioni... beh, dipende. Dipende da voi, dipende dal centro e dall'istruttore. Difficile dirlo, in linea di massima ho notato standard un po' più "laschi" in queste circostanze, quindi se siete tranquilli e avete una buona acquaticità non si può escludere che vi portino a fare delle immersioncine. Certo è che durante il corso le immersioni non è che ve le possiate godere nel vero senso della parola... quando sono stato a Cayo Largo tutte le attività sub erano demandate ad un unico diving (ben attrezzato) che si trova alla marina, che è la struttura di fianco all'aeroporto. Ogni giorno i mezzi del diving raccoglievano i sub nei villaggi e le portavano alla marina, da dove si partiva con la barca del diving.
            Sono di Milano anch'io, capisco molto bene il problema del tempo e delle temperature. Vi sconsiglio di fare l'open al lago, a meno che non siate super invasati (in senso buono) per questa attività sportiva. Rischieresti (soprattutto nel caso di tua moglie) di avere un imprinting traumatico che rischierebbe di allontanarvi dalla subacquea. E te lo dico a ragion veduta, vado al lago praticamente ogni week end da anni. Ti sconsiglio anche di fare le prime esperienze in mediterraneo da dicembre a maggio.
            A dirla tutta probabilmente siete ancora in tempo per fare un corso in Italia con condizioni favorevoli.

            Commenta


            • #7
              Ma a dirla anche tutta potreste continuare con la vostra idea e farvi il corso in vacanza.

              Sfatiamo un po' di miti, va... non è detto che i corsi in Italia siano sempre fatti meglio dei corsi nei villaggi turistici.

              Facendo i corsi in Italia avrete un istruttore bravo e coscienzioso, che segue tutte le regole e regolette delle varie agenzie didattiche, uno che lo fa per passione (per 1 o 2 giorni alla settimana) e quindi lo fa bene per forza perché gli piacciono i corsi ben fatti e vuole che i suoi subacquei siano sempre all'altezza, e quindi vi segue per 3 mesi di fila prima di concedervi l'agognato brevetto, e poi seguirà la vostra attività subacquea per tutta la vita, e quando tornerete di nuovo in acqua dopo svariati mesi e magari non vi ricorderete qualcosina ecco che vi rinfrescherà la memoria con qualche lezioncina, prima di passare al corso avanzato.

              Nel villaggio avrete un istruttore un po' più sbracato, uno che vi prende e il primo giorno vi ficca un erogatore in bocca, vi dice: "Compensa" e vi porta a vedere i pesci a 5-6 metri, così voi tornate su innamorati di questa attività e non penserete ad altro per i successivi 4 giorni. Non penserete ad altro anche perché facilmente sarete sempre in acqua o a seguire le lezioni con l'istruttore, che però è un po' più sbracato (l'ho già detto?) e quindi magari non starà a smenarvela con la legge di Pascal o con quella di Boyle-Mariotte... come se ad uno che vuole andare a vedere i pesci fregasse qualcosa della fisica... Vi farà imparare dei concetti in maniera più empirica, ma probabilmente mentre lo fa vi starete divertendo.
              Perché il suo lavoro è farvi divertire... eh, si... è un lavoro che lo tiene impegnato per ben 6 giorni alla settimana, e lo pagano pure per farlo!! E visto che lo pagano, a volte se un lavoro non gli esce proprio bene bene magari pensa pure "...e chi se ne frega"... e chi sul lavoro non ha mai pensato "...e chi se ne frega"? Vabbè, dai, non facciamo polemica...
              Quindi alla fine dei 4 giorni di corso vi darà il brevetto (che sarà meno agognato perché non avrete dovuto sorbirvi Pascal e Boyle-Mariotte per 3 mesi), ma che certificherà che avete seguito tutte le lezioni previste.
              Poi saluterete l'istruttore e lo ringrazierete tanto, ma molto probabilmente non lo rivedrete più per tutta la vostra vita.
              Così dopo qualche mese, quando deciderete di fare di nuovo un tuffo, ma quando vi sarete scordati anche qualcosina (perché non è che lo fate tutti i giorni, eh?) chi vi riceverà dovrà per forza rinfrescarvi la memoria, per poi andare dagli amici del club a dire loro che merda di istruttore che avete avuto, vi ha brevettati e non sapete niente.


              Vabbè, dai... non è sempre così...
              Divertitevi!!!
              www.filoariannadive.com

              Commenta


              • #8
                Beh Reato,
                La hai messa giù un po' dura ma in fondo è vero, i due approcci sono differenti, quello del resort deve farti divertire e darti le basi di quella che è una splendida attività , mentre a Milano il compito dell'istruttore è quello di far sì che le tue conoscenze si approfondiscano, che quando ritornerai ad immergerti non avrai il problema di assemblare l'attrezzatura o dimenticare di mettere la zavorra perché queste azioni saranno diventate automatiche, provate e riprovate nella piscina di turno.
                Anch'io ho iniziato in un Diving Sharm, ma poi ho continuato in un club una volta tornato a casa,
                Il compito dei club o associazioni di Sub è anche quello di dare al nuovo arrivato un punto di riferimento quotidiano, cercare di creare un gruppo di persone che condividono le stesse passioni, con cui uscire e fare immersione assieme, migliorare la propria conoscenza, e perché no unire alla subacquea uscite e mangiate tra amici.
                IL CAMUNO SUB

                DALL'ALPI ALLE PIRAMIDI
                DAL MORTIROLO A SHARM !!

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da reato Visualizza il messaggio
                  Ma a dirla anche tutta potreste continuare con la vostra idea e farvi il corso in vacanza.

                  Sfatiamo un po' di miti, va... non è detto che i corsi in Italia siano sempre fatti meglio dei corsi nei villaggi turistici.
                  .................................................

                  Così dopo qualche mese, quando deciderete di fare di nuovo un tuffo, ma quando vi sarete scordati anche qualcosina (perché non è che lo fate tutti i giorni, eh?) chi vi riceverà dovrà per forza rinfrescarvi la memoria, per poi andare dagli amici del club a dire loro che merda di istruttore che avete avuto, vi ha brevettati e non sapete niente.


                  Vabbè, dai... non è sempre così...
                  Divertitevi!!!



                  Hai ragione da vendere..........

                  E' solo questione di tempo poi arrivano tutti al circolo e li è fin troppo facile mostrare la differenza ......... è quasi imbarazzante.


                  Ovviamente scherzo anch'io

                  Come sempre la ragione sta nel mezzo.


                  Cordialmente
                  Rana

                  Commenta


                  • #10
                    Grazie a tutti per i consigli, secondo voi quanto può costare un corso open water diver a Milano? E nel caso fatto in vacanza costerebbe di più o di meno??
                    Grazie ancora.

                    Commenta


                    • #11
                      Non sono istruttore, ma credo che possa costar sui 350€, più ovviamente e ventuali costi per andare a fare le immersioni di esperienza

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da tasso5 Visualizza il messaggio
                        Grazie a tutti per i consigli, secondo voi quanto può costare un corso open water diver a Milano? E nel caso fatto in vacanza costerebbe di più o di meno??
                        Grazie ancora.

                        Penso che i prezzi siano più o meno gli stessi ovunque, tra i 350 e 420. la differenza la fanno il numero totale di ore tra teoria/piscina ed il numero di uscite in acque libere. Nella mia zona ad esempio un OW Padi costa 350€ con 4 uscite in mare, un Fipsas 410 con 6 uscite in mare, anche le ore di didattica e di piscina sono ben diverse.

                        Ad ogni modo ti consiglio di rivolgerti ad un club/associazione anziché ad un diving. I motivi sono gli stessi precedentemente citati: i diving lo fanno per lavoro, i club e le associazioni per passione. Inoltre visto che si presuppone che diventerai un loro compagno di immersione avranno tutto l'interesse a preparati a dovere
                        YouTube

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio
                          ...........................
                          Ad ogni modo ti consiglio di rivolgerti ad un club/associazione anziché ad un diving. I motivi sono gli stessi precedentemente citati: i diving lo fanno per lavoro, i club e le associazioni per passione............................
                          Certo, molto meglio stare in acqua con uno che lo fa per passione per un giorno alla settimana piuttosto che con uno che lo fa per lavoro per 6 giorni alla settimana.

                          www.filoariannadive.com

                          Commenta


                          • #14
                            Visto "che la ragione sta nel mezzo" il meglio è dunque fare il corso con un istruttore professionista part time lun-merc che la domenica lo fa per passione. Ecco. Ora lo Googlo e lo trovo.
                            Ultima modifica di carlagilardi; 01-10-2016, 11:14.
                            Carla

                            Turn it off! It's an old mormon trick...

                            Commenta


                            • #15
                              L'importante non è dove ma con chi.
                              Divertitevi
                              Letizia

                              "È delizioso restare immersi in questa specie di luce liquida che fa di noi degli esseri diversi e sospesi." - Paul Claudel

                              Commenta

                              Riguardo all'autore

                              Comprimi

                              tasso5 Per saperne di più su tasso5

                              Statistiche comunità

                              Comprimi

                              Attualmente sono connessi 55 utenti. 2 utenti e 53 ospiti.

                              Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 06:32 il 14-01-2020.

                              Scubaportal su Facebook

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X