Come va la subacquea tecnica oc?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #46
    RANA ciao, mi permetto di suggerirti di considerare un po' più l'argomentazione "non tutti i corallari usano il rebreather". Questo perché si tratta di una professione che riunisce in sé:
    -aspetti esplorativi in immersione profonda;
    -lavoro subacqueo, anche piuttosto sostenuto.
    E tuttavia, pur trattandosi di pesca professionale, non rientra neanche nell'ambito del commercial diving con le procedure ad esso connesse.
    Quindi è un versante della subacquea ancora in parte vicino alle immersioni profonde che facciamo da "tecnici" (virgolettatissimo).
    Se questi signori a volte impiegano attrezzature datate, probabilmente è perchè le hanno selezionate per affidabilità, durante decenni di lavoro intensivo. Sono "credibili" e affidabili oltre misura, secondo me.
    Tanto quanto gli esploratori di grotte, relitti, ecc. che, quando ben radicati e non nati l'anno scorso, hanno certamente iniziato respirando da tutte le bombole possibili. Per poi passare a circuiti semichiusi e chiusi quando proprio la logistica era diventata impossibile. Logistica, ma anche tempi ed effetti fisiologici: insomma quando si era giunti ai limiti, ma quelli veri.
    Ultima modifica di Livio Cortese; 29-02-2024, 21:06.
    CACCIATORI DI RETI FANTASMA

    Commenta


    • #47
      ​​​
      Originariamente inviato da Albertosixsix Visualizza il messaggio
      Ragazzi ma anche solo in termini di peso . Avete mai spostato un 15+15 completo di schienalino erogatori bombolino e cannister ? Si parla di 60kg e più. Nessun reb arriva a pesare tanto e questo solo basterebbe a cestinare l'idea di fare immersioni in aperto
      Albertosixsix ...maiiiii...
      CACCIATORI DI RETI FANTASMA

      Commenta


      • #48
        Originariamente inviato da Livio Cortese Visualizza il messaggio
        RANA ciao, mi permetto di suggerirti di considerare un po' più l'argomentazione "non tutti i corallari usano il rebreather". Questo perché si tratta di una professione che riunisce in sé:
        -aspetti esplorativi in immersione profonda;
        -lavoro subacqueo, anche piuttosto sostenuto.
        E tuttavia, pur trattandosi di pesca professionale, non rientra neanche nell'ambito del commercial diving con le procedure ad esso connesse.
        Quindi è un versante della subacquea ancora in parte vicino alle immersioni profonde che facciamo da "tecnici" (virgolettatissimo).
        Se questi signori a volte impiegano attrezzature datate, probabilmente è perchè le hanno selezionate per affidabilità, durante decenni di lavoro intensivo. Sono "credibili" e affidabili oltre misura, secondo me.
        Tanto quanto gli esploratori di grotte, relitti, ecc. che, quando ben radicati e non nati l'anno scorso, hanno certamente iniziato respirando da tutte le bombole possibili. Per poi passare a circuiti semichiusi e chiusi quando proprio la logistica era diventata impossibile. Logistica, ma anche tempi ed effetti fisiologici: insomma quando si era giunti ai limiti, ma quelli veri.
        Le didattiche tecniche soprattutto in Italia hanno attinto tantissimo da mondo dei Corallari.

        Chi meglio di loro poteva dare informazioni su immersioni a miscela che facevano quotidianamente per lavoro....

        Tanta stima per i corallari.
        http://profondeemozioni.blogspot.com...V5SQJ1vZvQ6WZR
        http://profondeemozioni.blogspot.com/

        Commenta


        • #49
          Originariamente inviato da paolinus Visualizza il messaggio

          Le didattiche tecniche soprattutto in Italia hanno attinto tantissimo da mondo dei Corallari.

          Chi meglio di loro poteva dare informazioni su immersioni a miscela che facevano quotidianamente per lavoro....

          Tanta stima per i corallari.
          Ciao Paolinus, prendo il tuo intervento perché l'ultimo ma rispondo a tutti quelli che hanno sentito (giustamente) il dovere di intervenire a difesa dei corallari.

          Io ero consapevole che stavo pestando una grandissima m@@da, scatenando tutte le reazioni possibili ed immaginabili.

          Sgombriamo il campo da fraintendimenti, io non ho scritto da nessuna parte che l'esperienza di "corallari" non sia servita in passato.
          Ho detto che alcune tecniche in filmati che mi sono capitati di vedere sono superate e per tanto se lo stato dell'arte è mostrato in quei filmati non sono un riferimento per capire il "reb" e questa discussione.

          Io leggendo i vostri interventi sinceramente (e qui pesto la seconda altrettanto grande) non ho letto aspetti tecnici che mi portino a ritenere che la mia impressione non possa avere un fondamento.

          Premesso questo chiedo scusa a tutti quelli che si sono sentiti offesi dal mio intervento.
          Scusa nei modi, anche se qui ammetto di aver cercato l'espressione più delicata.
          Scusa nei contenuti se come dite mi sono sbagliato.


          Cordialmente
          Rana

          Commenta


          • #50
            Comunque, per sdrammatizzare un po .....

            Potremmo chiedere alla trasmissione "Ciao Darwin" di fare una puntata in cui si scontrano:

            Subacquei in circuito aperto -- contro -- subacquei in circuito chiuso

            Oppure:

            Subacquei in aria -- contro -- subacquei trimix



            Rana

            Commenta


            • #51
              beh, però non mi picchiate.
              credo i corallari abbiano innanzitutto partecipato a una distruzione incontrollata di una meraviglia unica dei nostri mari per i soliti denari con l'adagio, più ne becco più guadagno.
              poi per quanto all'espressione subacquea appartengono all'espressione eroico machista priva di intelligenza.
              non voglio assolutamente dire che non fossero e non siano bravi subacquei e brave persone.
              ......lasciami l'orgoglio di essere solo un uomo...

              Commenta


              • #52
                Io sono molto amico con un ots ormai in pensione che ha passato la sua vita in saturazione sulle piattaforme offshore di tutti i mari del mondo .
                ​​​​​​Se lo si vede mentre si immerge con attrezzature scuba ci si mette le mani nei capelli

                Commenta


                • #53
                  Stare fermo a saldare e' diverso da andare in giro a divertirsi
                  Paolo
                  Paolo

                  Commenta


                  • #54
                    Originariamente inviato da Albertosixsix Visualizza il messaggio
                    Io sono molto amico con un ots ormai in pensione che ha passato la sua vita in saturazione sulle piattaforme offshore di tutti i mari del mondo .
                    ​​​​​​Se lo si vede mentre si immerge con attrezzature scuba ci si mette le mani nei capelli
                    Spero di non spezzare il cuore di nessuno.
                    A fronte di un (esiguo) numero di OTS e corallari (almeno fino agli inizi del 2000) preparatissimi, ce n'è una caterva che hanno una preparazione coi paraocchi che dice una cosa precisa:
                    Non è vero che, per fare certi tuffi, bisogna essere degli scienziati e avere una cultura da medico iperbarico, fisiologo, fisico termodinamico e chimico molecolare.
                    www.bludivecenter.com

                    Commenta


                    • #55
                      Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio

                      Beh, da poco ho avuto da spostare un D20, esperienza da non ripetere.
                      Però anche un JJ configurazione GUE non scherza, e neanche un RB80 versione cazzuta.

                      ​​​
                      paolo55
                      Il mio
                      Ultima modifica di Mercurio90; 04-03-2024, 16:55.

                      Commenta


                      • #56
                        Mi butto in questa conversazione con colpevole ritardo.

                        Analizzando la mia piccola esperienza posso dire che nella mia regione che sia cc o sia ca il vero problema è l'occasione di fare tuffi ipossici.
                        Per i tuffi normossici neanche ci penso al trimix. 60/65 li faccio in aria/nitrox/O2 e senza neanche tenermi tanto sui tempi di fondo.
                        Ottobre scorso ho fatto con un amico 60 di fondo a 50 di media. Messo catena messo pedagno. Perlustrazione e poi in deco messi i bidoni per tendere. In ca lui CCR. Praticamente stesso tempo d'immersione. Io D12 e 3 stage. Lui reb e 3 stage. Sinceramente non trovo grossa differenza ne di peso ne di sicurezza. La mia pony tank era lui

                        Passiamo all'ipossico.

                        L'anno scorso ho fatto ben tre (3) tuffi ipossici.
                        1 Ss Nicholas Villasimius 74 metri
                        2 dragamine HMS Cromarty 96 metri
                        3 cacciatorpediniere Da Noli 105 metri.

                        Tolto il Nicholas che ero cliente con degli amici, gli altri 2 sono sceso con un amico proprietario di diving, per pedagnare in vista di un tour di suoi clienti reb muniti.

                        In questa situazione non credo che il reb mi cambia la vita, da terra qua vicino non c'è profondità. I relitti che potrei raggiungere con la mia barca sono interdetti, non ho amici con brevetto ipossico che scendono con regolarità, le uniche cose che potrei fare e prendere la macchina e scendere a Cagliari, ho provato diverse volte ma non sono riuscito ad entrare nei piani degli altri, li capisco faccio le bolle ho bombole pesanti che naturalmente mi movimento in piena autonomia, non sono il buddy preferito. Avevo un amico CCR ci facevo tuffi insieme poi si è trasferito in Italia. Ci siamo visti sulla Haven qualche hanno fa.
                        Ricapitolando mi piacerebbe il reb? Si, avessi i soldi lo prenderei. Mi metterei un debito enorme per me, per prendermi il reb? No, lo metterei a marcire affianco al D20. Non ho tempo e soldi per la manutenzione, un po' di sputo e un giro di nastro per lui non va bene. Se avessi il reb cambierebbe la mia storia di immersione profonda? Non credo forse, potrei andare a Cagliari più spesso ma anche così tra macchina mangiare e tuffo dormire... I costi sarebbero alti lo stesso.

                        P.s. qua ancora quando serve l'elio sotto 40 si è trovato l'anno scorso

                        Commenta


                        • #57
                          premetto che non mi sono letto tutto il topic, credo che appena ho tempo lo farò. Io ero un autentico NO/REB, poi ho deciso di mettermi in discussione e di fare il corso, della serie "impara l'arte e mettila da parte". Ammetto che ho finito il corso e non sono rimasto entusiasta del CC; preferivo l'aperto. Comunque durante il corso ho visto che se volevi lasciarci le penne col CC, dovevi metterci del tuo. La frase che mi diceva l'istruttore era la seguente: "prima di accendere la macchina, accendi il cervello".
                          Poi ho fatto un'altra vacanza sub/reb sempre a Ponza e lì ho avuto modo di apprezzare meglio la macchina; essendo fuori dal contesto del corso. Alla terza vacanza e relativo noleggio del Reb, ho deciso di acquistarlo.
                          La cosa che mi piace di più è che con lo stesso diluente ci posso andare sia a Kala che a Giannutri. Prima avevo il D12 con 21/35 ed il D15 con 12/70, più tutto il resto.
                          Dal punto di vista manutentivo, oltre che a cambiarci i sensori una volta all'anno (almeno così dice la casa costruttrice) non c'è molto da farci.
                          Ci ho fatto la revisione a Verona, presso Nautica Mare, circa 15 giorni fà; dopo 3 anni che non la facevo e le sue condizioni erano assolutamente discrete.
                          Era piuttosto una scusa per vedere Andrea.
                          Nonostante ciò, credo che il reb non vada visto come una possibilità di risparmio, bensì come accrescimento conoscitivo del mondo della subacquea.
                          E poi le passioni sono le passioni: ieri fuori da un bar c'era una bici da corsa tutta nera che sembrava la bici di Batman. Una Scott. Ho chiesto al proprietario se la potevo sollevare e poi ovviamente ho chiesto quanto costava: 15.000 euri.....e devi anche pedalare.
                          by by


                          Commenta


                          • #58
                            Originariamente inviato da Mercurio90 Visualizza il messaggio

                            Passiamo all'ipossico.

                            L'anno scorso ho fatto ben tre (3) tuffi ipossici.
                            1 Ss Nicholas Villasimius 74 metri
                            2 dragamine HMS Cromarty 96 metri
                            3 cacciatorpediniere Da Noli 105 metri.
                            tutto vero, ma anche vero che tuffi ipossici se ne fanno pochi perché pochi possono farli e meno possono pagarli. In Sardegna questa cosa è particolarmente vera, purtroppo.
                            Un cane che s'insegue la coda.

                            Diciamo che che se ci fosse un gruppetto di "ipossici" col reb, sarebbe decisamente più agevole fare certi tuffi piuttosto che gli stessi in CA.
                            Vero che a volerlo cercare l'elio si trova, ma a costi folli e (come purtroppo sai) si rischia di dover lasciar fermo un gruppo settimane perché carico, e non ci vai a fare un giretto a 50 metri con un 10/50.

                            Tutte queste cose in CC sono relegate a "danni collaterali minori".

                            Con Mercurio90 facciamo gli stessi tuffi e i tempi sono quelli, non direi che il mio livello di sicurezza sia così tanto superiore.
                            Però, anche considerando una logistica piuttosto comoda come quella che abbiamo qui, la mia movimentazione di equipaggiamento è decisamente più "easy", io, in confronto sono un passerotto.
                            Anche il conto sulle spese, mettendoci dentro tutte le spese del reb, comunque non arrivo alla metà.
                            Vero che sul CC grava la spesa iniziale, ma anche questo è vero solo fino ad un certo punto.

                            La tesi è:
                            con i tuffi ipossici che faccio non mi ripagherei mai la spesa del rebreather.
                            Vero!
                            Ma la vera questione è:
                            Se avessi il reb, quanti tuffi ipossici in più faresti?
                            Quanti te ne servirebbero per pareggiare i conti col CA?
                            www.bludivecenter.com

                            Commenta


                            • #59
                              Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio


                              Ma la vera questione è:
                              Se avessi il reb, quanti tuffi ipossici in più faresti?
                              Quanti te ne servirebbero per pareggiare i conti col CA?
                              Centrato il punto!
                              Come scrivevo sopra con il reb giri ipossico tutte le domeniche se lo vuoi........
                              Questo è un vantaggio non da poco.

                              Poi c'è anche da dire che dipende dalla logistica, se fai solo mare e se per fare un giro trimix ho bisogno di trovare un gruppo, il diving, il mare che permette tutto si complica.

                              Il lago su questo da meno incertezze.
                              con 15€ fai un tuffo a 3 cifre!


                              http://profondeemozioni.blogspot.com...V5SQJ1vZvQ6WZR
                              http://profondeemozioni.blogspot.com/

                              Commenta


                              • #60
                                Originariamente inviato da paolinus Visualizza il messaggio
                                Il lago su questo da meno incertezze.
                                con 15€ fai un tuffo a 3 cifre!
                                Fammi capire al lago con € 15,00 complessivi (di gas elio) fai un immersione a terza cifra ?

                                Se cosi mi dai i riferimenti che li contatto subito.

                                Per me è fantascienza anche in C.C.


                                Cordialmente
                                Rana

                                Commenta

                                Riguardo all'autore

                                Comprimi

                                Alessio23 Per saperne di più su Alessio23

                                Statistiche comunità

                                Comprimi

                                Attualmente sono connessi 95 utenti. 2 utenti e 93 ospiti.

                                Il massimo degli utenti connessi: 1,553 alle 05:45 il 16-01-2023.

                                Scubaportal su Facebook

                                Comprimi

                                Sto operando...
                                X