Nuove linee guida decompressione

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • GardaReb
    ha risposto
    La conosco bene fidati e ti dirò di più…..già 15 anni fa mi ero ottimizzato pure dei calcoli personali adatti ai gas e alle immersioni che facevo, molto più facili e meno logorroici “dell’originale”.

    Ma ad un open, cosa insegni di mnemonico?

    Che a 18m può stare un’ora ma che tanto finisce l’aria prima?

    Lascia un commento:


  • dsat
    ha risposto
    Originariamente inviato da GardaReb Visualizza il messaggio
    La mnemonica all’open, senza deco, la vedo veramente dura.

    Insegna invece l’utilizzo obbligatorio del bibo (o backup).
    Mi sa che non la conosci

    Lascia un commento:


  • GardaReb
    ha risposto
    La mnemonica all’open, senza deco, la vedo veramente dura.

    Insegna invece l’utilizzo obbligatorio del bibo (o backup).

    Lascia un commento:


  • dsat
    ha risposto
    Originariamente inviato da cesare Visualizza il messaggio
    costa viola, il più bel mare del mondo
    Assolutamente si

    Lascia un commento:


  • cesare
    ha risposto
    costa viola, il più bel mare del mondo

    Lascia un commento:


  • dsat
    ha risposto
    Originariamente inviato da nello Visualizza il messaggio

    Per esempio :
    Come ti chiami , la zona dove ti immergi , che tipo di immersioni fai .
    Collabori con un club , scuola sub , diving .
    Sai , siamo curiosi .
    Mi chiamo Enrico.

    Faccio subacquea da 20 anni
    Istruttore di più didattiche ricreativo e tecnico ( ipossico)

    Come diver utilizzo jj-ccr

    ​​​​​​Ho gestito diving e scuole sub.

    Malato di subacquea ho letto credo tutti i manuali didattici in circolazione cercando sempre l'informazione in più.

    Mi sono avvicinato a utr per curiosità.

    Ho trovato una didattica fatta prima di tutto da subacquei che hanno fatto e fanno tutt'ora immersioni.

    I manuali per me sono enciclopedie pratiche scritte da chi in acqua c'è andato e che ha vissuto sulle sue spalle ciò che poi ha scritto.

    Ho usato tt i metodi decompressivi in commercio.

    Trovavo incongruenze che non riuscivo a spiegare.
    Valori strani..e non mi è mai piaciuto settare il computer o pianificatore da PC in base ammio cuggino esperienza personale o in base all'amico esperto.

    In utr ho trovato questo sistema decompressivo. Che mi ha chiarito tt i dubbi, non ho più avuto necessità di cercare informazioni perché nei manuali trovo tutto spiegato con una congruenza e coerenza imbarazzante.

    RIPETO NON È UNI SLOGAN MA LA MIA ESPERIENZA.

    Ho brevettato circa 1000 subacquei da quando sono diventato istruttore.

    Da 5 anni insegno la mnemonica gin dal corso open..

    A oggi non ho mai avuto un allievo che sia passato al computer.

    Nei corsi faccio usare entrambi spiegando pregi e difetti e lascio a loro la scelta..

    Mi sono immerso prevalentemente in Italia e ritengo il mare calabrese e in partita costa viola la più affascinante che ci sia.

    Nelle immersioni amo l'aspetto puramente tecnico.

    Più che vedere mi piace la tecnica d'immersione..

    Amo risalire in libera e sentirmi piccolo piccolo..

    Negli ultimi anni nelle immersioni profonde scelgo di risalire in libera ma vicino al pedagno ( prima mi piaceva perdermi e risalire nel nulla) perché penso che se mi dovesse girare la testa o qualcosa a cui aggrapparmi ( lo so è la vecchia che ti rende più saggio o più cauto non saprei ).

    Non rinuncio mai allo scooter perché oltre a regalarmi tuffi speciali per percorrenza ed esplorazione, mi ha levato da situazioni che potevano diventare noiose ( corrente contraria, emergenza gas e simili ).

    insegno fin dal corso open. In configurazione hogartiana perché la ritengo più performante e soprattutto regalo la possibilità all'allievo di non dover reimparare procedure o cambiare attrezzatura se in futuro vuole andare "oltre"

    Anche questo non è uno slogan ma un dato di fatto avendo provato entrambi gli approcci.

    Uso il rebreather in qualsiasi tuffo da dieci a cento metri perché lo ritengo iperperformante ed esco fuori in una condizione migliore.

    Logicamente mnemonica anche in ccr e devo dire che è molto performante anche lì..

    Un difetto che non riesco a scrivere political correct.

    Mi piace tuffarmi con tutti i tipi di subacquei e mi adatto a tutte le situazioni del caso..basta divertirsi..

    Poi logicamente, ci sono immersioni che faccio con tutti, altre immersioni che faccio con qualcuno e altre con pochissime persone..

    Non amo le grotte anche se ho fatto il corso overead..

    Corso bello ma mi piace più il mare aperto.




    Lascia un commento:


  • nello
    ha risposto
    Originariamente inviato da dsat Visualizza il messaggio

    Certo cosa devo dire?
    Per esempio :
    Come ti chiami , la zona dove ti immergi , che tipo di immersioni fai .
    Collabori con un club , scuola sub , diving .
    Sai , siamo curiosi .

    Lascia un commento:


  • cesare
    ha risposto
    Mi chiamo Antonio e faccio il cantautore
    e mio padre e mia madre mi volevano dottore
    ho sfidato il destino per la prima canzone
    ho lasciato gli amici ho perduto l'amore
    e quando penso che sia finita
    è proprio allora che comincia la salita
    che fantastica storia è la vita

    Lascia un commento:


  • cesare
    ha risposto
    un fiorino

    Lascia un commento:


  • reato
    ha risposto
    Chi sei.
    Da dove vieni.
    Dove vai.
    Ma soprattutto quanti siete.

    Lascia un commento:


  • dsat
    ha risposto
    Originariamente inviato da nello Visualizza il messaggio
    dsat , forse ti sei perso il mio precedente messaggio.


    Volevo chiederti se per piacere potevi presentati al Forum.


    Grazie e buona giornata
    Certo cosa devo dire?

    Lascia un commento:


  • nello
    ha risposto
    dsat , forse ti sei perso il mio precedente messaggio.


    Volevo chiederti se per piacere potevi presentati al Forum.


    Grazie e buona giornata

    Lascia un commento:


  • cesare
    ha risposto
    ok, passata la buriana delle contrapposizioni, ora si può scrivere in tranquillità.
    mnemonica, beh è un bell'attrezzo, me ne ero fatta una personale, poi ho fatto il corso con bianchelli per confronto e le differenze erano veramente pochine. devo dire che anche col computer (per me shearwater vpm) le differenze sono poche se settato facendogli tener conto delle inutili penalizzazioni dell'elio (non è che io ho inventato qualcosa, tutto è già fatto da tempi immemori).
    la deco mnemonica utr penso sia ottimo attrezzo, da cambiare c'è la troppa farraginosità per accedere a tutti gli step. ricorda un po' i corsi di notturna, muta stagna e dpv.

    Lascia un commento:


  • paolinus
    ha risposto
    Originariamente inviato da dsat Visualizza il messaggio

    No che centra.. ma perché la prendete sul personale non capisco ..

    Si parla di sistemi..quello che hai scritto è giusto fa parte delle regolette.

    Poi c'è tutto il resto anche perché da due anni ci sn stati aggiornamenti importanti.

    Vedi Paolo, forse sbaglio a comunicare.. io non ho mai detto e mai mi permetterei di dire che uno è una pippa ..e chi sono io x giudicare?

    Sto replicando a info non corrette su un sistema da persone che n lo conoscono.

    Sul discorso del 15/55 o più spinte è una mezza verità.

    Dipende dal coefficente dell he e come decidi di decomprimere.

    Se usi il gas di contenimento o no.
    Dipende da quanto cicli di o2 decidi di voler fare.

    Dipende dalle contingenze e dai volumi di gas che puoi portarti dietro e altre due o tre cose.

    Poi dipende anche se preferisci una risalita Fibonacci o a tappe fisse in base a come reagisce il tuo organismo ( ad esempio io a fibonaci uscivo piegato, a tappe fisse un fiore)

    Ad esempio a me respirare tanto o2 da fastidio..

    Dico che tt qst variabili, sono schedulate e ti aiutano a tirar fuori il meglio x ognuno.

    Però ti prego di m prenderla sul personale.

    Sono un tuo fan e lo sai.. assiduo lettore del tuo blog e amico del tuo buddy..

    Figurati quanto mi interessa fare a chi ce l'ha più "lungo".

    Spero di aver chiarito la mia posizione

    Un caro saluto

    E cmq le regole che hai citato fanno parte della devo utr e m ratio deco quindi n sono uguali.

    La genesi sarà pure la stessa ma poi diciamo hanno preso strade diverse..
    Enrico ciao
    No ti assicuro non la prendo sul personale.
    è per fare due chiacchiere e come detto sopra nn sono per nulla prevenuto verso questi sistemi
    Vai tranquillo
    Un caro saluto anche a te

    E poi questi i argomenti insieme ad aria profonda e frusta lunga tirano più di un pelo di Fagiana
    Ultima modifica di paolinus; 26-01-2023, 09:26.

    Lascia un commento:


  • dsat
    ha risposto
    Originariamente inviato da Lorescuba Visualizza il messaggio

    La ratio deco con rapporto 2:1 si usa fino a 25' di tempo di fondo, se vai oltre quel tempo, si passa allo step successivo, aggiungendo un gas deco, apportando i dovuti correttivi a tempi e soste.
    Quindi gas e soste anche in funzione del tempo di fondo.
    L'ho usata qualche volta circa 9-10 anni fa, ma ho ancora i miei appunti.
    Anche io ricordavo qlc del genere..

    Lascia un commento:

Riguardo all'autore

Comprimi

dsat Per saperne di più su dsat

Statistiche comunità

Comprimi

Attualmente sono connessi 37 utenti. 1 utenti e 36 ospiti.

Il massimo degli utenti connessi: 1,553 alle 05:45 il 16-01-2023.

Scubaportal su Facebook

Comprimi

Sto operando...
X