Nuove linee guida decompressione

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • dsat
    ha risposto
    Originariamente inviato da paolinus Visualizza il messaggio

    Ma non è proprio così
    Non che Utr ci sono gli scienziati e quelli che usano Ratio deco sono degli sprovveduti...
    Anzitutto il sistemi Memonici si sviluppano in GUE parte tutto da loro...poi gli altri a ruota.
    ..
    Detto questo vado a memoria, c'è un concetto che la frazione di azoto deve fare in modo di rimanere all interno del NDL
    Il famoso azoto deve "rimanere in curva" va da sé che per tempi lunghi a 60mt vai sulla 15/55 o miscela più spinte.

    In Utr fate la stessa cosa con il cns sul fondo max 15%...

    Adesso a parte la teoria, io ho sperimento nel mio piccolo su diversi tuffi intorno ai 100mt decompressioni con sistemi Vpm/Memonici verso bulhaman 50/85 o simili.
    Io esco molto ma molto meglio con bulhaman.
    Diciamo che la risalita lenta con tappe estese non mi fa uscire sempre in maniera ottimale.

    Sarò una pippa io
    No che centra.. ma perché la prendete sul personale non capisco ..

    Si parla di sistemi..quello che hai scritto è giusto fa parte delle regolette.

    Poi c'è tutto il resto anche perché da due anni ci sn stati aggiornamenti importanti.

    Vedi Paolo, forse sbaglio a comunicare.. io non ho mai detto e mai mi permetterei di dire che uno è una pippa ..e chi sono io x giudicare?

    Sto replicando a info non corrette su un sistema da persone che n lo conoscono.

    Sul discorso del 15/55 o più spinte è una mezza verità.

    Dipende dal coefficente dell he e come decidi di decomprimere.

    Se usi il gas di contenimento o no.
    Dipende da quanto cicli di o2 decidi di voler fare.

    Dipende dalle contingenze e dai volumi di gas che puoi portarti dietro e altre due o tre cose.

    Poi dipende anche se preferisci una risalita Fibonacci o a tappe fisse in base a come reagisce il tuo organismo ( ad esempio io a fibonaci uscivo piegato, a tappe fisse un fiore)

    Ad esempio a me respirare tanto o2 da fastidio..

    Dico che tt qst variabili, sono schedulate e ti aiutano a tirar fuori il meglio x ognuno.

    Però ti prego di m prenderla sul personale.

    Sono un tuo fan e lo sai.. assiduo lettore del tuo blog e amico del tuo buddy..

    Figurati quanto mi interessa fare a chi ce l'ha più "lungo".

    Spero di aver chiarito la mia posizione

    Un caro saluto

    E cmq le regole che hai citato fanno parte della devo utr e m ratio deco quindi n sono uguali.

    La genesi sarà pure la stessa ma poi diciamo hanno preso strade diverse..

    Lascia un commento:


  • Lorescuba
    ha risposto
    Originariamente inviato da dsat Visualizza il messaggio

    Beh se ci pensi ad esempio per i 60 MT la ratio deco ti dà 18/45 se n ricordo male ma non ti dà linee guida sul tempo di fondo .sia che tu faccia 10/20/60 minuti il gas per quel set point è quello ( vado a memoria ) niente a che vedere con la decò nostrana
    La ratio deco con rapporto 2:1 si usa fino a 25' di tempo di fondo, se vai oltre quel tempo, si passa allo step successivo, aggiungendo un gas deco, apportando i dovuti correttivi a tempi e soste.
    Quindi gas e soste anche in funzione del tempo di fondo.
    L'ho usata qualche volta circa 9-10 anni fa, ma ho ancora i miei appunti.

    Lascia un commento:


  • paolinus
    ha risposto
    Originariamente inviato da dsat Visualizza il messaggio

    Beh se ci pensi ad esempio per i 60 MT la ratio deco ti dà 18/45 se n ricordo male ma non ti dà linee guida sul tempo di fondo .sia che tu faccia 10/20/60 minuti il gas per quel set point è quello ( vado a memoria ) niente a che vedere con la decò nostrana
    Ma non è proprio così
    Non che Utr ci sono gli scienziati e quelli che usano Ratio deco sono degli sprovveduti...
    Anzitutto il sistemi Memonici si sviluppano in GUE parte tutto da loro...poi gli altri a ruota.
    ..
    Detto questo vado a memoria, c'è un concetto che la frazione di azoto deve fare in modo di rimanere all interno del NDL
    Il famoso azoto deve "rimanere in curva" va da sé che per tempi lunghi a 60mt vai sulla 15/55 o miscela più spinte.

    In Utr fate la stessa cosa con il cns sul fondo max 15%...

    Adesso a parte la teoria, io ho sperimento nel mio piccolo su diversi tuffi intorno ai 100mt decompressioni con sistemi Vpm/Memonici verso bulhaman 50/85 o simili.
    Io esco molto ma molto meglio con bulhaman.
    Diciamo che la risalita lenta con tappe estese non mi fa uscire sempre in maniera ottimale.

    Sarò una pippa io
    Ultima modifica di paolinus; 25-01-2023, 23:17.

    Lascia un commento:


  • dsat
    ha risposto
    Originariamente inviato da paolinus Visualizza il messaggio

    Si le regole saranno anche diverse ma il prodotto finale a me continua a sembrare simile
    Beh se ci pensi ad esempio per i 60 MT la ratio deco ti dà 18/45 se n ricordo male ma non ti dà linee guida sul tempo di fondo .sia che tu faccia 10/20/60 minuti il gas per quel set point è quello ( vado a memoria ) niente a che vedere con la decò nostrana

    Lascia un commento:


  • Lorescuba
    ha risposto
    Originariamente inviato da paolinus Visualizza il messaggio
    (...)
    Introduzione alla Ratio Deco.
    (...)
    Casualmente mi è anche capitato di leggerlo. Prezzo di copertina 18€. Si possono spendere per togliersi la curiosità, anche per un po' di cultura personale. Magari si capisce qualcosa pur usando il computer; o forse no.

    Lascia un commento:


  • paolinus
    ha risposto
    Originariamente inviato da dsat Visualizza il messaggio

    Introduzione alla ratio deco bel libro vale più di cento corsi..

    Ma non c'entra nulla con la decò utr usa regole diverse

    Salutoni
    Si le regole saranno anche diverse ma il prodotto finale a me continua a sembrare simile

    Lascia un commento:


  • dsat
    ha risposto
    Originariamente inviato da paolinus Visualizza il messaggio
    Ragazzi se interessa l'argomento Deco memonica. comprate il libro del Ceccarani
    Introduzione alla Ratio Deco.

    Alla fine come ho avuto modo di dire la storia è quella....
    Utr deco vs ratio deco a parte uso ean32 e aria io differenze stravolgenti non ne vedo....
    Buon testo,ci sono anche comparazione com Vplanner vpm +2
    Gas standard, come spalmare la deco con i vari gas ecc,eccc
    Fatto bene!.


    https://libreriadelmare.it/negozio/l...9788875863166/
    Introduzione alla ratio deco bel libro vale più di cento corsi..

    Ma non c'entra nulla con la decò utr usa regole diverse

    Salutoni

    Lascia un commento:


  • dsat
    ha risposto
    Originariamente inviato da Lorescuba Visualizza il messaggio

    Io ho usato tabelle us navy e profondimetro/orologio, poi computer con buhlmann fisso, poi RGBM, poi l'algoritmo Suunto, VPM, ratio deco e Buhlmann con GF, Con aria, nitrox, trimix e Heliox, in Oc e CC. Forse non sono proprio tutti quelli in commercio, ma credo una buona parte, nel mio piccolo di subacqueo della domenica.
    Con tutti i sistemi mi sono sempre trovato bene, altrimenti non li avrei usati.
    Non c'è un motivo oggettivo per cui dovrei spendere qualche migliaio di euro in corsi solo per soddisfare una (eventuale) curiosità, senza averne effettiva necessità.
    Come darti torto??

    Lascia un commento:


  • paolinus
    ha risposto
    Ragazzi se interessa l'argomento Deco memonica. comprate il libro del Ceccarani
    Introduzione alla Ratio Deco.

    Alla fine come ho avuto modo di dire la storia è quella....
    Utr deco vs ratio deco a parte uso ean32 e aria io differenze stravolgenti non ne vedo....
    Buon testo,ci sono anche comparazione com Vplanner vpm +2
    Gas standard, come spalmare la deco con i vari gas ecc,eccc
    Fatto bene!.


    https://libreriadelmare.it/negozio/l...9788875863166/
    Ultima modifica di paolinus; 25-01-2023, 19:13.

    Lascia un commento:


  • blu dive
    ha risposto
    Originariamente inviato da dsat Visualizza il messaggio
    Altrimenti si chiamava decò a sentimento
    Allora "Sentimento", proviamo così:

    Originariamente inviato da Livio Cortese Visualizza il messaggio
    [USER="24625"] Interessante, d'altronde, il principio di non dipendere da strumenti che si possono guastare.

    Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio
    Al momento, tranne in parte le classiche tabelle, non sono a conoscenza di sistemi decompressivi che possano prescindere da un calcolatore digitale.

    Originariamente inviato da dsat Visualizza il messaggio

    Ho scritto calcolatore digitale non strumento.l digitale
    Sono sicuro non serva che spieghi che uno "strumento digitale", se fa un calcolo come l'AGV, è un calcolatore digitale. Possibilità di rottura uguali a quelle di uno strumento digitale che in più ti da, sparse qua e la, delle soste.

    Lascia un commento:


  • Lorescuba
    ha risposto
    Originariamente inviato da dsat Visualizza il messaggio

    Io mi espongo ed esprimo pareri perché ho usato tutti i sistemi in commercio tabelle computer ratio deco etc e l'unico sistema che mi ha soddisfatto è questo.
    Io ho usato tabelle us navy e profondimetro/orologio, poi computer con buhlmann fisso, poi RGBM, poi l'algoritmo Suunto, VPM, ratio deco e Buhlmann con GF, Con aria, nitrox, trimix e Heliox, in Oc e CC. Forse non sono proprio tutti quelli in commercio, ma credo una buona parte, nel mio piccolo di subacqueo della domenica.
    Con tutti i sistemi mi sono sempre trovato bene, altrimenti non li avrei usati.
    Non c'è un motivo oggettivo per cui dovrei spendere qualche migliaio di euro in corsi solo per soddisfare una (eventuale) curiosità, senza averne effettiva necessità.

    Lascia un commento:


  • dsat
    ha risposto
    Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio

    Grazie per la risposta,
    quindi non mi serve sapere la profondità media?
    Ho scritto calcolatore digitale non strumento.l digitale

    Altrimenti si chiamava decò a sentimento

    Lascia un commento:


  • blu dive
    ha risposto
    Originariamente inviato da dsat Visualizza il messaggio

    Questo sistema...

    Non ti servono tabelle ne calcolatore digitale per:

    Immersioni aria/nittox/trimix
    Ripetitive

    Gas Blender

    Con una miscela copri Almè o 5 profili differenti senza doverti ricalcolare alcunché o cambiare gas..

    DISCLAIMER NON È UNO SLOGAN MA UNA SPIEGAZIONE A UNA DOMANDA
    Grazie per la risposta,
    quindi non mi serve sapere la profondità media?

    Lascia un commento:


  • dsat
    ha risposto
    Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio

    Qui ammetto la mia ignoranza.
    Al momento, tranne in parte le classiche tabelle, non sono a conoscenza di sistemi decompressivi che possano prescindere da un calcolatore digitale.
    Questo sistema...

    Non ti servono tabelle ne calcolatore digitale per:

    Immersioni aria/nittox/trimix
    Ripetitive

    Gas Blender

    Con una miscela copri Almè o 5 profili differenti senza doverti ricalcolare alcunché o cambiare gas..

    DISCLAIMER NON È UNO SLOGAN MA UNA SPIEGAZIONE A UNA DOMANDA

    Lascia un commento:


  • dsat
    ha risposto
    Originariamente inviato da Livio Cortese Visualizza il messaggio
    Grazie dsat , ribadisco, é interessante. E capisco che, ovviamente, generalizzare é un errore. Piacerebbe anche a me sapere se si puó acquistare qualche manuale per avere un'idea piú concreta.
    Sicuro che per fruire didatticamente di questo sistema non sia necessario vestirsi all'americana?
    Non più ma saprò dirti meglio tra un mese.

    Lascia un commento:

Riguardo all'autore

Comprimi

dsat Per saperne di più su dsat

Statistiche comunità

Comprimi

Attualmente sono connessi 87 utenti. 3 utenti e 84 ospiti.

Il massimo degli utenti connessi: 1,553 alle 05:45 il 16-01-2023.

Scubaportal su Facebook

Comprimi

Sto operando...
X