Curiosità trimix per fare un paragone con l'aria.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #31
    Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio

    Già diversi anni fa, lavorando per una nota, (allora) didattica "trimix" italiana, mi resi conto che conoscevo tanti istruttori di tale didattica, ma non avevo mai incontrato un semplice diver...
    pensa il danno che fanno a chi si presenta, novizio, all'attività
    ......lasciami l'orgoglio di essere solo un uomo...

    Commenta


    • #32
      Nel caso in cui decideste per un periodo di mie ferie a Cannigione mi offro come mozzo
      Cordialmente
      Paolo
      Paolo

      Commenta


      • #33
        Originariamente inviato da firer84 Visualizza il messaggio

        Intendi come diving o come persone che si immergono in CC?
        Divers
        ..,.....
        www.bludivecenter.com

        Commenta


        • #34
          Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio

          Divers
          ..,.....
          Azz...pochi pochi, dispiace.
          Buone bolle a tutti!!!
          http://4th-dimension.detidecosystem.com/

          Commenta


          • #35
            Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio

            le miscele ternarie "iperossiche" si usano normalmente e da parecchio, ciò che sarei curioso di conoscere è la nomenclatura da cui deriva: triox
            tri(mix)(nitr)ox

            www.liberisub.it

            Commenta


            • #36
              Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio
              le miscele ternarie "iperossiche" si usano normalmente e da parecchio, ciò che sarei curioso di conoscere è la nomenclatura da cui deriva: triox
              Nel WEB dicono che a pag. 132 di "DIR: Fundamentals of better diving" è data la seguente distinzione

              .
              1. Triox - A helium based gas with 21% or greater oxygen content.
              2. Trimix - Any combination of helium, oxygen and nitrogen
              3. Heliox - Any combination of helium and oxygen.
              In soldoni, è un Nitrox denarcotizzato, ovvero spruzzato con Elio, quindi ternario (Triox).
              Ultima modifica di Tonnetto; 24-11-2022, 14:18.
              YouTube

              Commenta


              • #37
                Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio

                Nel WEB dicono che a pag. 132 di "DIR: Fundamentals of better diving" è data la seguente distinzione



                In soldoni, è un Nitrox denarcotizzato, ovvero spruzzato con Elio, quindi ternario (Triox).
                non mi sfugge la provenienza, mi sfugge la nomenclatura...
                oppure la nomenclatura non c'è e ci inventiamo i nomi a pene di segugio, giusto per aggiungere un brevettino in più.

                In tutto questo l'helitrox cos'è? (domanda retorica)
                www.bludivecenter.com

                Commenta


                • #38
                  Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio
                  non mi sfugge la provenienza, mi sfugge la nomenclatura...
                  oppure la nomenclatura non c'è e ci inventiamo i nomi a pene di segugio, giusto per aggiungere un brevettino in più.
                  Direi la seconda...
                  Sempre dal WEBBBE:
                  GUE and UTD also promote hyperoxic trimix, but prefer the term “TriOx”.


                  Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio
                  In tutto questo l'helitrox cos'è? (domanda retorica)
                  d6e6id4-59623b9a-10b9-4768-8085-4cfafe06e401.jpg?token=eyJ0eXAiOiJKV1QiLCJhbGciOiJIUzI1NiJ9.eyJzdWIiOiJ1cm46YXBwOjdlMGQxODg5ODIyNjQzNzNhNWYwZDQxNWVhMGQyNmUwIiwiaXNzIjoidXJuOmFwcDo3ZTBkMTg4OTgyMjY0MzczYTVmMGQ0MTVlYTBkMjZlMCIsIm9iaiI6W1t7InBhdGgiOiJcL2ZcL2Z
                  YouTube

                  Commenta


                  • #39
                    Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio
                    Ciao CGL.



                    L'aria presenta i seguenti problemi quando via, via viene impiegata sempre più in profondità:

                    - Densità (è una miscela densa - pesante).
                    - Narcosi.
                    - Tossicità dell'ossigeno.

                    Questi tre fattori si comportano come un domino dove all'aumentare di uno aumentano gli altri ma all'aumentare degli altri anche quello che inizialmente era aumentato aumenta ulteriormente e cosi fino ad arrivare ad un punto di rottura (incidente).
                    La densità fa aumentare lo sforzo per ventilare, l'aria non solo è pesante (l'azoto è una molecola grossa) ma con l'aumento della densità i flussi nei nostri polmoni (trachea ed albero bronchiale) da laminari diventano vorticosi e questo aumenta lo sforzo muscolare, impieghiamo tanta energia solo per respirare, questo porta a produrre CO2 che oltre ad irritare il sistema nervoso avvicinando e provocando il manifestarsi degli effetti narcotici - avvicina anche la crisi iperossica ....

                    Per risolvere questi tre grossi problemi dell'aria si usa un terzo gas che è l'elio, l'elio è una molecola monoatomica (quindi piccola e leggera) oltre ad essere un gas nobile (veramente inerte non reagisce con nulla).

                    Queste caratteristiche fanno si che, la miscela contenente elio sia più leggera e meno densa a parità di profondità riducendo lo stress della ventilazione e quindi minore produzione di CO2.

                    L'elio è un gas che non contribuisce ad aumentare l'effetto narcotico perché è poco solubile nella mielina quindi lo possiamo considerare un gas non narcotico quindi la sua presenza riducendo la frazione degli altri due gas (ossigeno e azoto) abbassa gli effetti narcotici che a parità di profondità risultano minori e/o assenti.

                    (sia chiaro il fatto che non sia narcotico non vuol dire che non ha effetti sul nostro sistema nervoso, anche lui interagisce con il nostro sistema nervoso centrale causando quella che viene chiamata sindrome da alta profondità (una sorta di attacco epilettico) solo che i meccanismi che portano a questi problemi non sono gli stessi della narcosi e comunque si manifestano per pressioni parziali cosi alte da non rientrare nei problemi di un immersione trimix ludica)

                    In ultimo la sua presenza può essere usata non solo per abbassare l'azoto ma anche per ridurre l'ossigeno, la percentuale dell'ossigeno nell'aria permette di scendere fini a -61 metri circa se non si vuole superare la pressione parziale di O2 di 1.5 bar quando la sua percentuale è del 21% (pari al tenore dell'O2 nell'aria).
                    1,5 bar è una pressione di O2 di fondo - quando si scende profondi - troppo alta per cui si calcola pressioni parziali di 1,3 bar di O2 per la fase di fondo ma anche minori.
                    Va da se che per scendere oltre i -60 metri bisogna ridurre il tenore dell'ossigeno.

                    In ultimo sono considerati trimix normossici le miscele trimix il cui tenore di O2 è compreso tra 21% ed il 18%, quindi un trirmix al 18% di O2 non è considerato ipossico.
                    Ovviamente qui possiamo aprire a diversi distinguo e considerazioni ma è un altro aspetto.



                    La miscela trimix normossica per tempi di fondo non particolarmente lunghi ha effettivamente un comportamento simile all'aria.



                    Le miscele iperossiche, con un tenore di O2 superiore al 21% hanno senso per noi subacquei "normali" ossia che effettuano immersioni ludiche senza affrontare scenari che per le caratteristiche esulano adi normali ambienti ludici, solo in fase di decompressione.
                    Premesso che in questo caso il tenore di O2 deve salire parecchio rispetto al 21% dell'aria, si parla almeno del 40% o più fino ad arrivare al 100%.

                    Solo in un caso, quando sono andato ad assistere alla conferenza di un subacqueo tecnico che si è immerso in una cava di "lavagna" nell'est Europa, la cui profondità non era elevata circa sui -30 metri più o meno ma con tempi di permanenza molto lunghi alla domanda se avessero usato miscele nitrox mi è stato detto che hanno impiegato l'helitrox ossia una miscela trimix (Ossigeno, Elio, Azoto) ma il cui tenore di O2 è superiore al 21% presente nell'aria.
                    Ripeto, usare l'helitrox non fa variare i tempi di curva ma visti i tempi particolarmente lunghi l'uso di una miscela contenente anche elio probabilmente (questo lo penso io) riduceva lo stress decompressivo abbassando il rischio di infiammazione dell'endotelio (l'elio è in questo caso un protettore dell'endotelio e della sua risposta allo stress decompressivo).
                    Ma questo come vedete è un uso molto ma molto particolare, in un ambiente particolare.

                    Le miscele trimix normalmente quando hanno un tenore di O2 uguale o vicino a quello dell'aria si chiamano normossici, se hanno un tenore molto più basso rispetto all'aria permettendo di scendere a profondità maggiori senza incorrere nei problemi dell'iperossia in questo caso si chiamano ipossici e non possono essere respirati in superficie.

                    Spero di non averti confuso le idee ma di aver aggiunto elementi su cui riflettere.

                    Cordialmente
                    Rana
                    Avevo letto qualche giorno fa la tua spiegazione (con il cellulare) e non riuscivo a risponderti,
                    grazie per la spiegazione ho riletto tutto con attenzione e piacere,
                    veramente interessante, la prima parte che riguarda la densità, sembra proprio un cane che si mangia la coda, e poi non sapevo che 18% o 21% di O2 fosse considerato uguale (cioè non ipossico) sicuramente è un bel vantaggio per fare le miscele.

                    Grazie per la spiegazione veramente interessante

                    Commenta

                    Riguardo all'autore

                    Comprimi

                    CGL Per saperne di più su CGL

                    Statistiche comunità

                    Comprimi

                    Attualmente sono connessi 21 utenti. 0 utenti e 21 ospiti.

                    Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 06:32 il 14-01-2020.

                    Scubaportal su Facebook

                    Comprimi

                    Sto operando...
                    X