Gf low gf high

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #16
    Tonnetto
    Mancavo solo io all'appello...ho letto anche le risposte di Rana e The doctor...io sono più bovino, spiego:
    Questione aria, te l'ha spiegato bene Rana e ti sei risposto in parte nella domanda, tanto azoto preferirei fare tappe alte per il discorso che ho una percentuale alta di un gas lento, ma soprattutto per ridurre meramente la deco, se scendi solo ad aria non hai con te anche stage ad aria...quindi una quantità di gas abbastanza limitata a meno chè uno non scenda con un D18 per andare a 60 metri...ma questo sarebbe puro masochismo...
    Tieni conto anche che non faccio immersioni in aria profonda con deco importanti (e in aria si fa preso a prenderne....), sotto ai 50 metri uso trimix, se so che prendo deco oltre al trimix uso stage a seconda del tuffo, non ho i brevetti ne conosco la tecnica dell'aria profonda, dal mio punto di vista l'aria profonda è solo un rischio inutile visto che esiste il trimix, attenzione...secondo me, non voglio creare dissapori con Rana, ma io la vedo così.
    Trimix invece ho trovato i mie Gf giusti quando ho iniziato con il reb, sono partito da 40/80 (su consigli dell'istruttore), con diluente 18/45, mano a mano che aumentavo con l'esperienza ho abbassato il diluente a 15/55 e sono passato a 30/90 come gf abbassando un pelo le tappe profonde e "tagliando" un po' sopra (tieni conto che imposto l'ultima tappa a 6 metri e non a 3), ripasserò alle tabelle in futuro per tagliare deco, per il momento ho trovato il mio settaggio giusto, in caso di merdone, dovendo passare in aperto per un crack macchina i gf sono 99/99 perchè preferisco tagliare deco e spostarmi verso quote dove il bail out non mi finisca in tre respiri... mentre in aperto, come già scritto usavo profili immersione (tabelle) calcolando la deco dall'AVG allo stacco (immersioni erano comunque pianificate in precedenza) e tenevo il settaggio del cpu a 40/85 (o giù di li) sia per il discorso bail out ma anche per avere un per avere un riferimento calcolato passo a passo in risalita, non il solo AVG allo stacco e la mia testa di ginocchio.
    Buone bolle a tutti!!!
    http://4th-dimension.detidecosystem.com/

    Commenta


    • #17
      Originariamente inviato da erino2707 Visualizza il messaggio
      GF low 100% GF HIGH 100%

      scusate facendo cosi si saltano tutte le tappe profonde
      solo 1 tappa a 6 metri con salita

      100/100
      .............

      50/80
      .............

      differenza tra il 100/100 e il 50/80 sono 18 minuti
      adesso il nostro corpo riesce a smaltire tutto ?????

      Oppure 100/100 perche siete giovani e forti con una alimentazione rigorosa ( ho letto un articolo su internet che conta tantissimo alimentazione e il PH, e fare sport diciamo una vita sana per non aumentare rischi MDD )
      Ciao Erino,
      piccoli suggerimenti - diciamo punti su cui riflettere tutti insieme.
      Io ti consiglio quando programmi in questo modo di accendere la funzione che include il tempo di discesa nel tempo di fondo (discesa istantanea).
      Inoltre la discesa che programmi è per me eccessivamente lenta, io ti consiglio, ovviamente compatibilmente con la tua capacità di compensare di scendere più velocemente almeno a 20 metri al minuto, quindi una discesa a -45 metri intorno ai 3 minuti.

      Se t'immergi in aria e fai un profilo quadrato prendi come riferimento (nel senso di considerare almeno quella decompressione come il minimo da fare) le classiche tabelle US Navy.

      In questo caso considera i risultati che leggi a -45 metri per 20 minuti di fondo.
      Le tabelle US Navy prevedono:
      a -6 metri x 2 minuti.
      a -3 metri x 7 minuti

      Tempo totale in minuti del totale tappe di decompressione 9 minuti.

      Tu imposti come ultima tappa deco i -6 metri questo vuol dire che ci si aspetta un leggero ritardo rispetto alle tabelle US Navy quindi quei 9 minuti US Navy che terminano a -3 metri > fatti tutti a -6 metri minimo saranno a stima 10/12 minuti.

      Come distribuirli ?

      Ergo, come usare i GF ?

      Qui ognuno ha le sue teorie.

      Diciamo che per me un immersione quadrata a -45 metri per circa 20 minuti continuati a quella quota (20 no ma circa 16/18 tutti) è un immersione molto impegnativa che meriterebbe anche l'uso di una decompressiva.

      Premesso questo ragioniamo in aria.

      Con i GF entrambi al 100% (riservandomi di verificare se è stata inserita la finzione discesa istantanea - io trovo corretto programmare inserendo il tempo della discesa nel tempo di fondo) otteniamo (t'invito a rivedere il risultato che mi sembra particolarmente basso ma è una mia sensazione se è tutto giusto bene):

      Una sola tappa a -6 metri per 6 minuti.

      In questo caso noto che in base a quanto ho stimato con le tabelle US Navy che nelle immersioni quadrate sono diciamo molto permissive ho uno scarto di 3 minuti in meno.
      Io mi muoverei per spingere il programma almeno a dami la decompressione che mi aspetterei con le tabelle a -45 metri considerando 20 minuti (concetto della discesa istantanea).

      Come faccio - io abbasserei a 80% i GF Low e non toccherei i GF High che lascerei al 100% andando a valutare cosa ottengo.

      T'invito a farlo probabilmente ottengo un qualcosa che si avvicina a questo:

      a -9 metri per 2 minuti.
      a -6 metri per 8 minuti

      Tempo totale 10 minuti.

      Se arrivi a questo punto secondo me hai un piano accettabile, che va bene.

      Vuoi per età, condizione fisica (il subacqueo è un fumatore, è obeso, ecc, ecc.) prenderti dei margini in più ?
      Bene abbassa a 95% il GF High questo aggiunge ancora qualche minuto alla tappa di -6 metri se non aumentano i minuti a -6 metri ed il piano rimane invariato scendi ancora con il GF High a 90% e vedi.

      Aumenta di un 20% i minuti totali della decompressione passa a 12/13 minuti.

      Fine, io non andrei oltre.

      Programmare a botta secca con i GF Low 50% e GF High 80% è eccedere nella decompressione.

      Giustamente molti hanno detto ma eccedere male non fa, io non sono cosi certo di questo (affermazione che non vuole essere una verità ma l'invito a rifletterci sopra e capire se effettivamente ci sono fonti che avallano il fatto che più deco si fa meglio è sempre e comunque, cosa che io non condivido).
      Un tuffo quadrato la decompressione la fai nel blu, ed avere una risalita con molte tappe è comunque più complessa e comunque secondo me eccedere con i tempi di deco non necessari ti espone ad uno stress infiammatorio da decompressione maggiore.

      Ricordati che prima di tutti questi calcoli è fondamentale aver ben chiaro tre punti di buon senso:

      * Buona idratazione.
      * Buone condizioni fisiche.
      * Aver dormito correttamente essere ben riposati.

      Se poi ti vuoi prendere un ulteriore margine di sicurezza io non agirei sui GF continuando a penalizzare i tempi ma molto semplicemente userei una decompressiva in nitrox 50.
      Ma non rifarei la programmazione lascerei quanto programmato sopra il nitrox è in questo caso il "jolly" che mi da quel delta in più di sicurezza.
      Farei solo una piccola modifica al piano di risalita.
      Lascerei sempre che il programma lavori in aria con deco in aria, ma inserirei a -21 metri una sosta di 3 minuti per il cambio miscela (senza dire al software che cambi miscela) questo porta ad un piccolo ritocco dei tempi sopra calcolati ma in fondo il piano rimane invariato.

      Questa è la mia strategia, poi tu puoi seguire la ricetta che credi meglio e settare 50% e 80% di default - io non ho nessun elemento per dirti che fai male.

      Io non uso un settaggio cosi cautelativo perché secondo me finisco per fare della decompressione non necessaria.

      Diverso è se faccio delle ripetute per più giorni, in questo caso per cercare di limitare il residuo di azoto e prevedendo che nel ripetere le immersioni questo salga posso usare un settaggio simile ma questo è un altro discorso.

      Se vado profondo in aria ci vano in prima immersione, ben riposato, in buone condizioni fisiche ed idratato.
      In questo contesto non vedo la necessità di un tale settaggio.
      Se voglio prendermi dei margini lo faccio attraverso l'uso della decompressiva lasciando i tempi della programmazione in aria visto che nell'esempio fatto stiamo parlando di 10 - 13 minuti totali non ravvedo la necessità di tagliarli con l'uso dell'Ean ma uso l'Ean 50 come margine aggiunto a parità di tempo di decompressione vado a ottimizzarlo, migliorare la sicurezza.


      Rana



      Commenta


      • #18
        Originariamente inviato da firer84 Visualizza il messaggio
        Tonnetto
        Mancavo solo io all'appello...ho letto anche le risposte di Rana e The doctor...io sono più bovino, spiego:
        Questione aria, te l'ha spiegato bene Rana e ti sei risposto in parte nella domanda, tanto azoto preferirei fare tappe alte per il discorso che ho una percentuale alta di un gas lento, ma soprattutto per ridurre meramente la deco, se scendi solo ad aria non hai con te anche stage ad aria...quindi una quantità di gas abbastanza limitata a meno chè uno non scenda con un D18 per andare a 60 metri...ma questo sarebbe puro masochismo...
        Tieni conto anche che non faccio immersioni in aria profonda con deco importanti (e in aria si fa preso a prenderne....), sotto ai 50 metri uso trimix, se so che prendo deco oltre al trimix uso stage a seconda del tuffo, non ho i brevetti ne conosco la tecnica dell'aria profonda, dal mio punto di vista l'aria profonda è solo un rischio inutile visto che esiste il trimix, attenzione...secondo me, non voglio creare dissapori con Rana, ma io la vedo così.
        Trimix invece ho trovato i mie Gf giusti quando ho iniziato con il reb, sono partito da 40/80 (su consigli dell'istruttore), con diluente 18/45, mano a mano che aumentavo con l'esperienza ho abbassato il diluente a 15/55 e sono passato a 30/90 come gf abbassando un pelo le tappe profonde e "tagliando" un po' sopra (tieni conto che imposto l'ultima tappa a 6 metri e non a 3), ripasserò alle tabelle in futuro per tagliare deco, per il momento ho trovato il mio settaggio giusto, in caso di merdone, dovendo passare in aperto per un crack macchina i gf sono 99/99 perchè preferisco tagliare deco e spostarmi verso quote dove il bail out non mi finisca in tre respiri... mentre in aperto, come già scritto usavo profili immersione (tabelle) calcolando la deco dall'AVG allo stacco (immersioni erano comunque pianificate in precedenza) e tenevo il settaggio del cpu a 40/85 (o giù di li) sia per il discorso bail out ma anche per avere un per avere un riferimento calcolato passo a passo in risalita, non il solo AVG allo stacco e la mia testa di ginocchio.
        Ciao.
        Ti stupirà ma non crei nessun dissapore con me, io la penso proprio come te nonostante amo l'immersione profonda in aria.

        Rileggi tutti i miei interventi (frase retorica non sono cosi egocentrico da pensare che tu lo debba fare) non ho mai detto che in aria profonda si fanno le stesse cose che si fa in trimix.

        Per me in aria profonda è possibile fare un attività limitata ad una profondità intorno ai -60 metri come quota massima (anche se ormai tutte le didattiche e purtroppo anche la mia hanno corretto il limite a -50 metri) con un tempo di fondo molto limitato diciamo il classico quarto d'ora.

        Quando il tempo eccede i 15 minuti l'immersione esce dalle competenze che può gestire la miscela aria e va o andrebbe fatto in trimix come tu giustamente dici e su cui anch'io concordo.

        Che poi tu sotto una certa quota non usi aria è una tua scelta assolutamente condivisibile.

        Alla luce dei tempi relativamente contenuti che faccio in profondità con l'aria per me non ha senso settaggi particolarmente cautelativi con i GF Low.
        Non dico che non si possono usare e che si deve lasciare al 100% dico che va usato ma con meno enfasi intorno a 80% al limite spingersi al 70% ma oltre è un uso troppo eccessivo, finisci per fare un profilo con tante tappe profonde che in aria (azoto) come giustamente dici tu non sono il massimo.

        Quindi concordo su tutto senza dissapori


        Rana

        Commenta


        • #19
          Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio
          Il punto è proprio questo, posso capire che il discorso sul GF low alto, ma il GF High a 100% per tuffi in aria, magari fuori curva lascia il tempo che trova...visto che c'è tanta letteratura al riguardo che suggerisce di abbassarlo...
          Mi sono perso mi pare di capire che trovi corretto non agire sul GF Low (in basso che regola le tappe profonde per capirci) ma andare ad agire sul GF High (alto quello delle ultime tappe prossime alla superficie) giusto ?

          Mi rendo conto che io ho radicalizzato il discorso diciamo che è sempre una questione di "misura" ossia quanto lo abbassi.

          Il GF High agisce su tappe che per loro natura, nei modelli classici, sono molto lunghe, anche se non abbassi il GF.

          La domanda è in che misura abbassarlo dato che agiamo comunque su tappe che sono le più lunghe ?

          Per me bisogna sempre avere un riferimento minimo, rapportarsi ad un qualcosa, nella mia esperienza l'uso in aria del GF High è comunque prossimo al 100% (questo vuol dire al massimo 80% ma proprio al massimo) - tra 80% ed il 100%.
          Ma sempre per arrivare a fare quello che riteniamo corretto fare.

          Nell'esempio di erino2707 se con entrambi i GF al 100% noto in un immersione quadrata, impegnativa uno scarto con le tabelle US Navy posso agire sui GF anche quello High per allineare il piano decompressivo, in base alla mia esperienza posso anche eccedere le tabelle US Navy e spingere un po più il calcolo in senso cautelativo, usare una decompressiva.
          Ma arrivare a settaggi dei GF propri del trimix, per immersioni profonde ecc, ecc, è per me un eccesso non giustificato.

          Io faccio immersioni che sono di fatto delle multi livello, tengo un settaggio GF High 95% - GF Low 90% in questo modo il computer si comporta come il vecchio Alandin che uso come riserva e mi sta bene cosi non ravvedo la necessità di cambiare.

          Se programmo un tuffo in cui voglio cautelarmi uso una decompressiva, inserisco il cambio miscela a -21 metri, come accennava TheDoctor inserisco a -21 metri una tappa di 5 minuti per sfruttare la Pp di O2 massima, agisco un po di più sui GF ma non arrivo a settaggi particolarmente cautelativi.


          Rana

          Commenta


          • #20

            Giusto una precisazione:

            Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio
            In questo caso considera i risultati che leggi a -45 metri per 20 minuti di fondo.
            Le tabelle US Navy prevedono:
            a -6 metri x 2 minuti.
            a -3 metri x 7 minuti

            Tempo totale in minuti del totale tappe di decompressione 9 minuti.
            Le US Navy ormai non fanno più l'ultima sosta 3mt(10feet), ma bensì a 6mt (20feet).

            Nello specifico per il tuffo in questione 20minuti @45mt, prevederebbero:

            a -9 metri (30feet) x 2 minuti.
            a -6 metri (20feet) x 15 minuti

            Totale 17 minuti di tappa totale Run time 37 minuti [vedi pag. 20 del PDF: https://www.divetable.info/workshop/...v7_Tables.pdf]


            Riguardo invece il suggerire la pianificazione nominale con le US Navy (non parlo di profili lost gas, come invece si è anche parlato), e poi correggere ad occhio, sebbene praticabile, lo trovo quanto meno poco prudenziale.

            Anche perché oggigiorno tutti nel nostro cellulare possiamo installare dei software decompressivi e settare il conservativismo che più ci piace....mica siamo negli anni 2000 dove PSAI (per fare un esempio), suggeriva, tra i vari modi di pianificare, quello di pianificare secondo le US Navy, ma prendendo l'EAN50 ai 21mt...

            (ps. Questo anedotto tra l'altra rimarca come le Us Navy siano davvero considerate troppo poco conservative)

            Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

            Mi sono perso mi pare di capire che trovi corretto non agire sul GF Low (in basso che regola le tappe profonde per capirci) ma andare ad agire sul GF High (alto quello delle ultime tappe prossime alla superficie) giusto ?
            No non è quello che ho scritto.

            Ho detto che aria che posso capire un GF low alto (in quanto tale valore comporta una deco proiettata in alto), ma non un GF High del 100%, in quanto questo dovrebbe essere prudenzialmente abbassato. Non dico ad 80, ma almeno a 90.

            Ergo, posso accettare un 80/80, o un 80/85, ma non 99/99. Perché la letteratura scientifica suggerisce di non spingersi oltre l'80%, sopratutto se parliamo di tuffi in aria, come lo studio che ho citato.

            Se invece parliamo di tuffi Tmx, anche il GF Low ha importanza, ma cmq eviterei almeno in pianificazione si andare oltre 85% per l'High. Per quanto mi riguarda non ne vale la pena...

            Poi chiarò in emergenza il discorso cambia...ma usciamo fuori tema.

            Cordialmente,

            Tonnetto
            Ultima modifica di Tonnetto; 05-10-2021, 16:26.
            YouTube

            Commenta


            • #21
              ciao Rana
              Non ho nessun problema di scendere a 20 m/min (nessuno mi corre dietro)
              ho fatto controlli con il programma e vedo che scendere veloce porta l aumento dei minuti
              da 50 a 54minuti 50/80 4 minuti in piu
              invece 100/100 solo 1 minuto in piu

              Adesso tutti le didattiche dicono che bisogna scende 20 metri al minuto a max 23metri al minuto
              Adesso mi sorge un dubbio
              chi dare retta
              tabelle oppure compiute
              oppure faccio una via di mezzo


              50/80 10m/min
              profondità durata runtime miscela
              45m 4min 4min aria
              45m 16min 20min
              12m 4min 24min
              - 12m 2min 26min
              - 9m 4min 30min
              - 6m 3min 33min
              - 3m 14min 47min
              0m 3min 50min
              50/80 20m/min
              profondità durata runtime miscela
              45m 2min 2min aria
              45m 18min 20min
              12m 4min 24min
              - 12m 3min 27min
              - 9m 4min 31min
              - 6m 4min 35min
              - 3m 16min 51min
              0m 3min 54min

              Commenta


              • #22
                Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio
                Giusto una precisazione:
                Le US Navy ormai non fanno più l'ultima sosta 3mt(10feet), ma bensì a 6mt (20feet).

                Nello specifico per il tuffo in questione 20minuti @45mt, prevederebbero:

                a -9 metri (30feet) x 2 minuti.
                a -6 metri (20feet) x 15 minuti

                Totale 17 minuti di tappa totale Run time 37 minuti [vedi pag. 20 del PDF: https://www.divetable.info/workshop/...v7_Tables.pdf]
                Va benissimo,
                tu usi le tabelle US Navy revisione 7 - che problema c'è.

                Il concetto che volevo far emergere dal discorso che bisogna avere un "riferimento" - che per te sono le tabelle US Navy revisione 7 e su questo ragionare capendo come gestire il software con i GF per arrivare ad un piano decompressivo che ti convince perché in linea con quanto considerato come riferimento da te.

                Va benissimo ripeto nulla in contrario.

                Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio
                Riguardo invece il suggerire la pianificazione nominale con le US Navy (non parlo di profili lost gas, come invece si è anche parlato), e poi correggere ad occhio, sebbene praticabile, lo trovo quanto meno poco prudenziale.
                Non mi sembra di aver parlato di correzioni ad occhio.

                Se ho un software e devo decidere come usare i GF, ripeto mi devo riferire ad un qualcosa, altrimenti uso i GF in maniera bovina semplicemente perché mi hanno detto imposta cosi punto e basta.
                Se ho un riferimento e se il calcolo 100% / 100% non lo soddisfa agisco sui GF ma non è un agire ad occhio perché dietro c'è sempre l'algoritmo del software che elabora il tutto.
                Non aggiungo minuti a sentimento senza passare attraverso la verifica dell'algoritmo.
                Se poi ci sono motivazioni per spingere la deco con tappe più profonde agisco di conseguenza ma sempre seguendo una strategia.

                Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio
                Anche perché oggigiorno tutti nel nostro cellulare possiamo installare dei software decompressivi e settare il conservativismo che più ci piace....mica siamo negli anni 2000 dove PSAI (per fare un esempio), suggeriva, tra i vari modi di pianificare, quello di pianificare secondo le US Navy, ma prendendo l'EAN50 ai 21mt...
                Condivido che oggi su qualsiasi smarphone puoi far girare un software decompressivo nulla in contrario.
                Per quanto riguarda l'uso dell'ean50 con i tempi dell'aria a me non dispiace anzi, per i tempi che faccio io è una scelta molto interessante.

                Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio
                (ps. Questo anedotto tra l'altra rimarca come le Us Navy siano davvero considerate troppo poco conservative)
                E' vero sono molto permissive le classiche US Navy, ma funzionano.

                Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio
                No non è quello che ho scritto.

                Ho detto che aria che posso capire un GF low alto, ma non un GF High del 100%, in quanto questo dovrebbe essere prudenzialmente abbassato. Non dico ad 80, ma almeno a 90.

                Ergo, posso accettare un 80/80, o un 80/85, ma non 99/99. Perché la letteratura scientifica suggerisce di non spingersi oltre l'80%, sopratutto se parliamo di tuffi in aria, come lo studio che ho citato.
                E' giusto che tu segua quello che ritieni corretto.

                Hai citato le fonti, nulla in contrario a quello che hai detto.

                Io seguo un altra ricetta, probabilmente per te sbaglio e non condividi, va bene.

                Se devo stare dietro ad ogni pubblicazione scientifica che ritocca i GF non faccio più vita.
                Attenzione non dico che le pubblicazioni scientifiche non hanno valore, dico che dalle pubblicazioni scientifiche agli standard didattici c'è tutto un iter.

                In passato ho usato le US Navy e tutto è andato bene.
                Poi il computer, e tutto è andato bene.
                Poi i software e tutto è andato bene.
                Poi le tappe profonde e tutto è andato bene.
                Poi i modelli a bolla e tutto è andato bene.
                Poi abbiamo tolto le tappe profonde e tutto è andato bene.
                Poi i computer con i GF e tutto è andato bene.
                E cosi via......

                Non inseguo ogni cosa che scientificamente viene pubblicata perché mi troverei una montagna di informazioni che non riuscire a gestire e dargli il corretto valore.
                Io seguo i canoni della mia didattica, ha sempre funzionato.

                Ritendo che la base sia sempre e solo una:

                * Idratazione
                * Buona forma fisica
                * Sonno corretto

                Poi un computer che mi indichi una decompressione in linea con quanto ho sempre fatto più o meno per cui in aria, per i tempi che faccio, il settaggio Gf H 95 e GF L 90 è accettabile e via.

                Nella mia didattica seguiamo ancora le classiche US Navy, funzionano, il computer settato cosi è comunque più cautelativo delle US Navy classiche e da risultati analoghi ai computer che ho usato per 20 anni, se voglio uso la decompressiva anche con i tempi dell'aria, lo faccio e ritengo che sia una scelta valida.

                In poche parole rispetto tutti i canoni e gli standard della mia didattica - non vedo motivi per andarmi a complicare la vita.
                Anche perché la mia percezione di pericolosità della decompressione è molto bassa.
                Per cui mi sta bene quanto faccio.

                Aumentare i tempi di decompressione non è tra le mie priorità, perché quanto faccio è sicuro alla prova pratica.

                Tu non ti senti sicuro, vuoi seguire questi indiscussi studi scientifici (non è sarcasmo io non metto in discussione le fonti che hai citato pertanto rispetto le tue scelte) - ti senti più sicuro cosi - bene ci mancherebbe.

                Per me rimane una corsa al massacro continuare ad aumentare la decompressione.
                I miei GF sono troppo disinvolti ?
                Ok mi rendo conto che ci possa stare questo giudizio.
                Volete abbassarli ?
                Fatelo, li abbassate sotto 80% quello H e sotto il 70% quello L. per me esagerate ma giustamente se avete delle fonti che vi convincono, fatelo.

                Da parte mia non inseguo tutto quello che si dicono nelle pubblicazioni scientifiche, non perché ho la presunzione di saperne di più ma semplicemente perché non farei vita, escono in continuazione.
                Attendo che la scienza si sedimenti in standar didattici - che nella mia federazione vuol dire cambiare lo standard quando la commissione medica a cui ci riferiamo ritiene corretto cambiare.

                Io insegno ad usare le US Navy classiche, se insegno questo mi sembra ovvio che per me sono queste il riferimento anche se altre didattiche hanno fatto altre scelte.

                Alla luce di questo a me non sembra fuori dal mondo il mio settaggio.
                Ammetto che si possa estendere un pochino l'uso dei GF in maniera cautelativa ma caricare la deco di 3 / 4 tappe in più rispetto a quello che dice le UN Navy classiche mi sembra esagerato e comunque vorrebbe dire che quanto insegno è fuori dal mondo cosa che al contrario per me non lo è.

                Fino a ieri abbiamo usato il Biulman senza GF non mi sembra che ci sia stata un ecatombe di subacquei embolizzati, non mi sembra che in passato non facevamo immersioni profonde in aria.

                Oggi sembra che se non hai i GF minimo all'80% sei un kamikaze votato al martirio.

                Per me è corretto fare la minima decompressione che è necessario fare


                Rana

                Commenta


                • #23
                  Originariamente inviato da erino2707 Visualizza il messaggio
                  ciao Rana
                  Non ho nessun problema di scendere a 20 m/min (nessuno mi corre dietro)
                  ho fatto controlli con il programma e vedo che scendere veloce porta l aumento dei minuti
                  da 50 a 54minuti 50/80 4 minuti in piu
                  invece 100/100 solo 1 minuto in piu

                  Adesso tutti le didattiche dicono che bisogna scende 20 metri al minuto a max 23metri al minuto
                  Adesso mi sorge un dubbio
                  chi dare retta
                  tabelle oppure compiute
                  oppure faccio una via di mezzo


                  50/80 10m/min
                  profondità durata runtime miscela
                  45m 4min 4min aria
                  45m 16min 20min
                  12m 4min 24min
                  - 12m 2min 26min
                  - 9m 4min 30min
                  - 6m 3min 33min
                  - 3m 14min 47min
                  0m 3min 50min
                  50/80 20m/min
                  profondità durata runtime miscela
                  45m 2min 2min aria
                  45m 18min 20min
                  12m 4min 24min
                  - 12m 3min 27min
                  - 9m 4min 31min
                  - 6m 4min 35min
                  - 3m 16min 51min
                  0m 3min 54min
                  Erino ciao.
                  Per cortesia cambia i GF alzali portali almeno il GF L a 60 / 70 % e quello H al 90% se no devo comparare una tabella lunga come la quaresima

                  Scherzo, mica tanto ma dove hai letto che il 50% del GF L sia una scelta particolarmente azzeccata in un immersione in aria ?

                  Apprezzo tantissimo lo sforzo di seguire quanto ti ho proposto, anche solo per vedere dove si va a finire.

                  Iniziamo con la velocità di discesa.
                  Se non scendi almeno a 20 metri al minuto non fai avvenire quello che si chiama schiacciamento delle microbolle.
                  Per questo si dice che si deve scendere, compatibilmente con la compensazione almeno a 20 metri al minuto - almeno vuol dire come minimo ma sarebbe apprezzata anche una velocità maggiore.
                  Puoi non condividere questa scelta ma dato che sei uno che usa il GF L al 50%, non capisco perché disattendi un aspetto della discesa che aumenta la tua sicurezza.

                  Aumenta la velocità di discesa e alza un pochino il GF L .... che dici

                  Ovvio che se imposti la funzione discesa istantanea il programma ti da più decompressione, praticamente gli hai detto che passi tutto il tempo dal momento in cui metti la testa sott'acqua alla massima profondità.
                  Noi sappiamo benissimo che non è cosi, che anche se scendi veloce qualche minuto lo impieghi, considera questo fatto come una piccola nota in più verso la sicurezza.

                  Se scendi veloce, magari non a 20 metri al minuto ma vicino ai 20 metri al minuto vuol dire che al limite impiegherai 3 minuti a scendere e non più 4 quindi inizia ad impostare 19 minuti di fondo e non 20.

                  Ricalcola il tutto GF.L. 70% - GF.H.90% tempo dell'immersione a -45 metri 19 minuti (3 per scendere e 16 di fondo) - con ultima tappa a -3 metri.
                  Cosa ottieni ?

                  Prova a farlo .....

                  Paragonalo a quanto hai ottenuto prima ?
                  Ti sembra un assurdo ?


                  Rana

                  Commenta


                  • #24
                    Scusami ma se hai scritto nel primo esempio un tempo di fondo 16 minuti.
                    Se scendi più velocemente perché continui a considerare i 20 minuti ?
                    I16 sono il tuo target.
                    Aggiungi la discesa rapida, 2 minuti o 3 arrivi ad un tempo di fondo (considera la funzione discesa istantanea) di 18 o 19 minuti.

                    Adegua il tempo.

                    Cordialmente
                    Rana

                    Commenta


                    • #25
                      Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio
                      Ti chiedo cortesemente di controllare il link che mi restituisce errore 404.

                      OT: e ti ringrazio per avermi permesso di leggere le considerazioni su un noto computer tecnico pubblicate dal recensore /OT

                      Commenta


                      • #26
                        Originariamente inviato da Pablito. Visualizza il messaggio

                        Ti chiedo cortesemente di controllare il link che mi restituisce errore 404.

                        OT: e ti ringrazio per avermi permesso di leggere le considerazioni su un noto computer tecnico pubblicate dal recensore /OT
                        https://www.navsea.navy.mil/Portals/...-11-102354-393


                        Rana

                        Commenta


                        • #27
                          Originariamente inviato da Pablito. Visualizza il messaggio

                          Ti chiedo cortesemente di controllare il link che mi restituisce errore 404.

                          OT: e ti ringrazio per avermi permesso di leggere le considerazioni su un noto computer tecnico pubblicate dal recensore /OT
                          Eccolo, ora dovrebbe andare -> Link
                          YouTube

                          Commenta


                          • #28
                            RANA - Grazie per il link al documento che leggo e consulto regolarmente fin dalla sua pubblicazione. Pensavo che quanto postato da Tonnetto si riferisse ad altro.

                            P.S. Già quarant'anni fa era "di moda" seguire le tabelle (usavamo solo quelle) facendo la deco indicata alla quota immediatamente più profonda

                            Poi sono arrivati i computers, sempre più "evoluti" verso il conservativismo; oggi ci carichiamo una S80 per poter iniziare la deco in aria a -21 (forse perchè fare mezz'ora in più a -3 ci fa sentire "eroi degli abissi" )

                            Anch'io sono passato ai computers ma la mia fobia per le deco inutili non è cambiata

                            Commenta


                            • #29
                              Tonnetto - GRAZIE! In effetti le tabelle sono la sezione che si consulta più spesso. (Ho la "bulky" versione integrale)

                              Commenta


                              • #30
                                Originariamente inviato da Pablito. Visualizza il messaggio
                                Tonnetto - GRAZIE! In effetti le tabelle sono la sezione che si consulta più spesso. (Ho la "bulky" versione integrale)
                                Io avevo le rev 5 tascabili, ma visto che le rev 7 erano parecchio diverse, me le sono rifatte su excell e plastificate ...I profili rossi sono quelli in cui un D12 a 200bar non basta.


                                us_navy.jpg
                                YouTube

                                Commenta

                                Riguardo all'autore

                                Comprimi

                                erino2707 Per saperne di più su erino2707

                                Statistiche comunità

                                Comprimi

                                Attualmente sono connessi 65 utenti. 2 utenti e 63 ospiti.

                                Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 06:32 il 14-01-2020.

                                Scubaportal su Facebook

                                Comprimi

                                Sto operando...
                                X