controllo remoto del manifold

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #76
    Originariamente inviato da Albertosixsix Visualizza il messaggio
    Non arrivo ai rubinetti e quindi dovevo per forza trovare una soluzione
    Ciao,
    ma prima di asserire in maniera assoluta che non arrivi ai rubinetti hai analizzato i motivi che ti potrebbero limitare nei movimenti?
    Magari mi sono perso qualche tuo messaggio, ma non ho letto molto di piu' di un "non arrivo ai rubinetti".

    E' un problema di mobilita' articolare e quindi c'e poco da fare se non tentare con la fisioterapia, e allora forse l'adozione di una configurazione sidemount , con le sue differenti complicazioni , potrebbe essere la soluzione.
    O magari e' solo una questione di attrezzatura non configurata a dovere per il tuo fisico, che so, fascioni del bibo troppo alti, muta che limita la mobilita' (es: le stagne con la cerniera posteriore), fascioni gav troppo laschi o troppo stretti, movimenti non corretti nel tentare di raggiungere il manifold, e che, forse, con un adeguato set-up e/o addestramento, potresti risolvere?

    ciao





    Ultima modifica di LSD; 09-04-2019, 21:31.
    --
    Massimiliano
    http://www.divernet.it

    Si vis pacem para bellum, si vis bellum para culum.

    Commenta


    • #77
      beh effettivamente lsd affronta il primo vero quesitoerchè non ci arrivi?

      poi mie impressioni esperienze:
      miglior configurazione con max 5 bombole è il sidemount….2 + 2 e una nelle chiappe….con sacco 9 litri (kamaleont) le usavo senza problemi (con gav regolarmente gonfiato a bocca e due 12 litri acciaiosi).
      bibo : ha ragione gardareb, per me, separato e ti levi tutte le paure….hai problemi articolari?
      o sidemount o bibo rovesciato separato….qualcuno troverà il bibo rovesciato separato criticabile e quant'altro, mi dispiaccio per lui, ma quasi tutti i reb, attrezzo più performante sull'attuale mercato, sono bibi rovesciati con sabbia di gatto annessa…...
      ......lasciami l'orgoglio di essere solo un uomo...

      Commenta


      • #78
        Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio
        ........................
        Io non voglio sembrare polemico ed insistere (omissis) ma quando dico che la semplicità è per me un valore mi riferisco proprio al fatto che più un sistema è semplice e più facilmente è plausibile ritenere di riuscire a gestirlo anche in situazioni ad alto stress.
        .............................
        E in questo sono completamente d'accordo con te.
        Anche io, le poche volte che uso il bibo, rigorosamente con manifold aperto.
        www.filoariannadive.com

        Commenta


        • #79
          Il perché non arrivo al manifold non è importante . Lo stato di fatto è che non ci arrivo o se mi sforzo ci arrivo con difficoltà . Significa che se dovessi intervenire perderei tempo prezioso . Con un remoto intervengo non in 10 secondi come farebbe un sub per chiudere direttamente il rubinetto con la mano, ma intervengo in 1 secondo . Cosa è meglio secondo voi?

          Commenta


          • #80
            Originariamente inviato da Albertosixsix Visualizza il messaggio
            Con un remoto intervengo non in 10 secondi come farebbe un sub per chiudere direttamente il rubinetto con la mano, ma intervengo in 1 secondo . Cosa è meglio secondo voi?
            che in quel secondo funzioni, altrimenti avrai un c@##o di problema, irrisolvibile...



            Commenta


            • #81
              Originariamente inviato da amrvf Visualizza il messaggio
              che in quel secondo funzioni, altrimenti avrai un c@##o di problema, irrisolvibile...


              perché non dovrebbe? hai esperienza diretta in tal senso?
              http://profondeemozioni.blogspot.com...V5SQJ1vZvQ6WZR
              http://profondeemozioni.blogspot.com/

              Commenta


              • #82
                Originariamente inviato da paolinus Visualizza il messaggio
                perché non dovrebbe? hai esperienza diretta in tal senso?
                no, ma meccanicamente (da ing. meccanico) mi pare un accrocchio che lavora in un ambiente ostile. per me meno cose ci sono e meno se ne possono rompere. se non si ha l'operatività fisica diretta necessaria si limita il range operativo a ciò che l'attrezzatura gestibile direttamente consente, non ci si va (potenzialmente) ad incasinare.

                Commenta


                • #83
                  Originariamente inviato da amrvf Visualizza il messaggio
                  che in quel secondo funzioni, altrimenti avrai un c@##o di problema, irrisolvibile...



                  Cioè, stai ipotizzando che si verifichino un guasto che comporti una perdita di gas importante e contemporaneamente si rompa pure il remoto del manifold?
                  Mi sembra statisticamente molto improbabile e comunque non sarebbe lo stesso irrisolvibile perchè passerei alla stage.

                  Commenta


                  • #84
                    Originariamente inviato da amrvf Visualizza il messaggio
                    che in quel secondo funzioni, altrimenti avrai un c@##o di problema, irrisolvibile...
                    ​Ciao Amrvf.
                    Ho avuto modo di vedere dal vero la prolunga (controllo remoto) che ha comprato Alberto.

                    A me è parso un sistema molto semplice - sbaglierò - ma non mi sembra un sistema che presenti rischi di non funzionare come dovrebbe.

                    Io ritengo che il problemi si possono presentare se non si fa una corretta manutenzione e verifica della funzionalità del manifold e della prolunga.

                    Io, quando mando in revisione il bibo faccio revisionare anche la rubinetteria, la smontano la verificano, e quando torna indietro i rubinetti girano facilmente sono morbidi sia quando si chiudono che quando si aprono.

                    A volte giro dei rubinetti sulle bombole (bibo e mono) che sono durissimi, nel girarli la prima cosa che mi viene da pensare è: speriamo che non si rompa la forchetta d'ottone che fa girare il nottolino.
                    Quando si hanno rubinetti cosi mal tenuti il problema non è la prolunga.

                    Condivido con te che se non ci fosse la prolunga sarebbe meglio, comunque la prolunga è una qualcosa in più che va tenuto in ordine, provato, ecc, ecc, ma se una persona non arriva al manifold e non riesce a chiuderlo facilmente ma deve anche solo fare sforzi di contorsione non ha senso non adottare la prolunga.
                    Meglio la prolunga e tutto quello che ne consegue ma avere la possibilità di controllare il manifold con certezza e tempestività che non usare la prolunga per partito preso e trovarsi nella condizione di non riuscire ad agire sul manifold in tempi accettabili.

                    Se poi ci sono problemi reali - meccanici che invalidano il sistema - questo è una altro discorso e sarò ben felice di capire quali siano.

                    Cordialmente
                    Rana

                    Commenta


                    • #85
                      Originariamente inviato da Albertosixsix Visualizza il messaggio
                      Cioè, stai ipotizzando che si verifichino un guasto che comporti una perdita di gas importante e contemporaneamente si rompa pure il remoto del manifold?
                      Mi sembra statisticamente molto improbabile e comunque non sarebbe lo stesso irrisolvibile perchè passerei alla stage.
                      c'è un rapporto di causa/effetto tra la prima e la seconda, amplificata dalla situazione di emergenza e dalla fretta di compiere l'operazione velocemente. se non hai la prima difficilmente si verificherà la seconda.

                      Commenta


                      • #86
                        Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio
                        se una persona non arriva al manifold e non riesce a chiuderlo facilmente ma deve anche solo fare sforzi di contorsione non ha senso non adottare la prolunga.
                        Meglio la prolunga e tutto quello che ne consegue ma avere la possibilità di controllare il manifold con certezza e tempestività che non usare la prolunga per partito preso e trovarsi nella condizione di non riuscire ad agire sul manifold in tempi accettabili.

                        Se poi ci sono problemi reali - meccanici che invalidano il sistema - questo è una altro discorso e sarò ben felice di capire quali siano.
                        è un punto di vista, ma ribadisco che considerate le parecchie variabili che possono condizionare la sicurezza in immersione se non ho l'operativià necessaria a fare qualcosa semplicemente non la faccio e non utilizzo complicazioni inutili. per fare un esempio è come se mi ostinassi ad utilizzare una pesata errata e per compensarla adottassi un doppio sacco da 40 litri elasticato con doppio corrugato. per me, la generazione tecnica & logica dell'accrocchio è quella. penso che negli ultimi decenni l'orientamento comune sia cambiato.

                        Commenta


                        • #87
                          Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

                          Meglio la prolunga e tutto quello che ne consegue ma avere la possibilità di controllare il manifold con certezza e tempestività che non usare la prolunga per partito preso e trovarsi nella condizione di non riuscire ad agire sul manifold in tempi accettabili.

                          Cordialmente
                          Rana
                          condivido!
                          http://profondeemozioni.blogspot.com...V5SQJ1vZvQ6WZR
                          http://profondeemozioni.blogspot.com/

                          Commenta


                          • #88
                            Originariamente inviato da amrvf Visualizza il messaggio
                            è un punto di vista, ma ribadisco che considerate le parecchie variabili che possono condizionare la sicurezza in immersione se non ho l'operativià necessaria a fare qualcosa semplicemente non la faccio e non utilizzo complicazioni inutili. per fare un esempio è come se mi ostinassi ad utilizzare una pesata errata e per compensarla adottassi un doppio sacco da 40 litri elasticato con doppio corrugato. per me, la generazione tecnica & logica dell'accrocchio è quella. penso che negli ultimi decenni l'orientamento comune sia cambiato.
                            io da facente parte della "vecchia generazione", seguendo il tuo ragionamento, potrei pure obiettare che se non riesci a fare immersione senza usare il gav dovresti rimanere in spiaggia sotto l'ombrellone. Ma non lo dico perchè capisco quanto forte possa essere la passione per le immersioni e quante difficoltà si possano incontrare
                            Ultima modifica di Albertosixsix; 10-04-2019, 11:22.

                            Commenta


                            • #89
                              Originariamente inviato da amrvf Visualizza il messaggio
                              è un punto di vista, ma ribadisco che considerate le parecchie variabili che possono condizionare la sicurezza in immersione se non ho l'operativià necessaria a fare qualcosa semplicemente non la faccio e non utilizzo complicazioni inutili.
                              Rispetto tutti i punti di vista e il tuo non fa eccezione.

                              Non ho nulla in contrario al fatto che tu preferisci rinunciare a un certo tipo d'immersione pur di non usare la prolunga del manifold - nel momento in cui hai la consapevolezza di non riuscire ad agire sul manifold direttamente.
                              E' un tuo punto di vista, una tua scelta personale e come tale non è discutibile.

                              Il fatto che tu rinunceresti non è però generalizzabile, la tua scelta non deve essere necessariamente anche la scelta degli altri.

                              Io personalmente non rinuncerei se potendo usare la prolunga sono in grado di controllare il manifold.
                              Io ritengo (mi rendo conto che è un mio punto di vista) che la dove ci sono delle difficoltà si dovrebbe provare a risolverle anche in altri modi, o comunque si può provare ad usare altri metodi, approcci.

                              Le alternative ci sono, la prolunga, il bibo rovesciato, il bibo separato, il "side mount", ecc, ecc.
                              Usare queste alternative non lo considero "blasfemo" ma al contrario a me appare un comportamento consapevole delle proprie difficoltà, consapevolezza necessaria al corretto approccio.

                              In ultimo io non amo dire: "o cosi o niente" - in passato alcune falangi del movimento Gue/Dir ha esasperato questo approccio e non ti nascondo che la cosa ha scatenato in me un senso di rigetto verso chi professa tanta "fede".
                              Io preferisco dire o si fanno le cose bene o non vale la pena farle - ma il fatto di fare le cose bene, per me, vuol dire capire ed essere consapevoli dei propri limiti (anche quello di non riuscire a chiudere il manifold) e per tanto porvi rimedio con soluzioni alternative purché all'interno di comportamenti ritenuti accettabili.

                              Originariamente inviato da amrvf Visualizza il messaggio
                              per fare un esempio è come se mi ostinassi ad utilizzare una pesata errata e per compensarla adottassi un doppio sacco da 40 litri elasticato con doppio corrugato. per me, la generazione tecnica & logica dell'accrocchio è quella. penso che negli ultimi decenni l'orientamento comune sia cambiato.
                              Il tuo esempio è per me forviante.

                              Non centra nulla la pesata con la prolunga del manifold.

                              Non amo i canoni rigidi - non amo seguire bovinamente quanto è ritenuto, spesso ammantato come "giusto".
                              L'esperienza collettiva trovo che sia importante perché effettivamente è un setaccio, un banco di prova che permette di filtrare quello che funziona da ciò che non apporta vantaggi ma non deve diventare un "gesso" alla capacità di sviluppare nuovi approcci e nuove tecniche.

                              Ci vuole il giusto compromesso tra la necessità di trovare soluzioni nuove e nuovi approcci con la consapevole capacità di attingere dall'esperienze già maturate quali elementi di giudizio e confronto.

                              Alberto per me attinge all'esperienza collettiva, in quanto consapevole del corretto uso del manifold e la dove questo uso è compromesso da una difficoltà oggettiva nel gestire questo rubinetto ha trovato una soluzione.
                              Soluzione che personalmente considero "elegante" nel senso che risolve il problema senza essere invasiva su quanto già si fa e come si fa.
                              Soluzione che per me non presenta rischi salvo quello di una corretta manutenzione e verifica della funzionalità (cosa che per altro necessita per ogni altro elemento dell'attrezzatura).

                              Può non piacere, si possono preferire altre soluzioni, questo non lo metto in discussione.

                              Cordialmente
                              Rana

                              Commenta


                              • #90
                                Originariamente inviato da cesare Visualizza il messaggio
                                ......
                                bibo rovesciato separato….qualcuno troverà il bibo rovesciato separato criticabile e quant'altro, mi dispiaccio per lui, ma quasi tutti i reb, attrezzo più performante sull'attuale mercato, sono bibi rovesciati con sabbia di gatto annessa…...
                                Ciao caro Cesare.
                                No assolutamente, no .....
                                Io non considero il bibo rovesciato inaccettabile anzi, la trovo una configurazione molto interessante.

                                Se rileggi, in un mio intervento precedente ho espresso l'opinione - un po' azzardata - che il bibo rovesciato è effettivamente quanto più si avvicina alla configurazione "side mount" in quanto permette un'agevole gestione dei rubinetti propria del SM.

                                Ovviamente io parlo d'immersioni in ambiente libero non chiuso e per tanto parlare di bibo rovesciato e per giunta separato lo considero un pochino eccessivo, sicuramente a ciò preferisco la configurazione SM.

                                Ciao
                                Rana


                                Commenta

                                Riguardo all'autore

                                Comprimi

                                Albertosixsix Per saperne di più su Albertosixsix

                                Statistiche comunità

                                Comprimi

                                Attualmente sono connessi 27 utenti. 0 utenti e 27 ospiti.

                                Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 06:32 il 14-01-2020.

                                Scubaportal su Facebook

                                Comprimi

                                Sto operando...
                                X