Dubbio compensazione

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • reato
    ha risposto
    Originariamente inviato da Alastar Visualizza il messaggio

    Se ti toccassi anche la punta del naso con la lingua potresti smettere di restare umile !
    Questo l'ho sempre fatto come allenamento giornaliero.

    Lascia un commento:


  • labottatrice
    ha risposto
    Originariamente inviato da Alastar Visualizza il messaggio

    Se ti toccassi anche la punta del naso con la lingua potresti smettere di restare umile !
    Mi ero dimenticato di scriverlo, non volevo infierire

    Lascia un commento:


  • Alastar
    ha risposto
    Originariamente inviato da labottatrice Visualizza il messaggio
    riesco a muovere le orecchie, incurvo la lingua ad u, e so anche cos'è lo sternocleidomastoideo, ma resto umile
    Se ti toccassi anche la punta del naso con la lingua potresti smettere di restare umile !

    Lascia un commento:


  • AngeloFarina
    ha risposto
    Per muovere le orecchie usi muscoli diversi da quelli usati per la BTV.
    Questi ultimi invece sono parenti stretti dei muscoli che fanno alzare il palato molle, impedendo che l'aria esca dal naso mentre gonfiamo un palloncino.
    Anche quando sbadigliamo usiamo quei muscoli, assieme a molti altri.
    La difficolta' consiste nel separare il funzionamento dei vari muscoli situati nel retrofaringe, in modo da azionare solo quelli vhe vogliamo.
    Durante la BTV il palato molle non viene sollevato. In questo modo l'aria fluisce liberamente attraverso il naso dentro alla maschera, evitando che la stessa vada in ventosa...

    Lascia un commento:


  • labottatrice
    ha risposto
    riesco a muovere le orecchie, incurvo la lingua ad u, e so anche cos'è lo sternocleidomastoideo, ma resto umile

    Lascia un commento:


  • firer84
    ha risposto
    Se riesco a muovere le orecchie appena finito il lockdown vado in bar, becco il più grosso e incazzato poi gli muovo le orecchie davanti...al massimo mi infila con la testa nel cesso alla Trainspotting così che prosso provare anche il discorso compensazione....

    Lascia un commento:


  • Alastar
    ha risposto
    Originariamente inviato da firer84 Visualizza il messaggio
    Dopo una veloce ricerca sull'internet ho trovato svariate pagine che parlano di come muovere le orecchie, inoltre ho imparato che nell'antichità, forse, questo era un gesto per spaventare i rivali in amore....la cosa potrebbe quindi avere un dubplice utilizzo.
    ... omissis ...
    Occhio che rischi di spaventare anche il/la destinatario/a del corteggiamento !
    Io non ho mai provato a muovere le orecchie, ma se anticipo il momento di compensare ci riesco senza mani, man mano che la differenza di pressione da compensare aumenta devo usare manovre più ... energiche, fino alla valsalva.

    Lascia un commento:


  • firer84
    ha risposto
    Dopo una veloce ricerca sull'internet ho trovato svariate pagine che parlano di come muovere le orecchie, inoltre ho imparato che nell'antichità, forse, questo era un gesto per spaventare i rivali in amore....la cosa potrebbe quindi avere un dubplice utilizzo.
    Quindi chiedo, ma sono gli stessi muscoli per muovere le orecchie o servono quei muscoli ma usati in maniera diversa?

    Lascia un commento:


  • AngeloFarina
    ha risposto
    Originariamente inviato da TheDoctor Visualizza il messaggio

    Cosa l'è sto BTV ?
    Beance Tubaire Volontaire (BTV) in Francese, o Voluntary Tubal Opening in Inglese e’ la tecnica di compensazione attuata da chi riesce a compensare senza bisogno di tappare il naso e senza creare alcuna sovra o sotto pressione.
    In pratica esiste un apposito muscolo che fa aprire le tube di Eustachio. Solo che gran parte della gente non sa di averlo e non e’ capace di controllarlo.
    Io invece ho imparato spontaneamente a controllare questi muscoli da bambino, mentre mi esercitavo a controllare i muscoli per muovere le orecchie...
    Ho anche imparato (sempre da bambino) a muovere il cuoio capelluto, ad incurvare la lingua ad U, ed altri giochetti del genere molto apprezzati dai miei compagni di scuola.
    Quando ho iniziato ad immergermi in apnea, sui 12 anni, non capivo il problema che avevano gli altri ragazzi, a cui facevano male le orecchie. A me veniva istintivo aprire le tube alla minima sensazione di orecchie tappate dalla pressione...
    Poi quando ho fatto il corso da sub, a 16 anni, ci spiegarono tutte le varie tecniche di compensazione firzata, tranne la BTV.
    In effetti era il 1975 e la BTV fu scoperta solo qualche anno dopo, verso la meta’ degli anni 80 da apneisti francesi. Il primo articolo scientifico che la descrive nel dettaglio e’ del 1993,.
    Questo spiega perche’ il mio istruttore non ne fosse a conoscenza nel 1975...
    Qui maggiori informazioni: https://therapystop.wordpress.com/ha...d-the-curious/

    Lascia un commento:


  • Ishmael
    ha risposto
    Io onestamente non so quale sia la tecnica che uso. So solo che nel 90% dei casi compenso attivando in autonomia le orecchie (non chiedetemi come, non saprei) senza tappare il naso e che nei rari casi in cui ho difficoltà, allora chiudo il naso facendo la stessa manovra (che è però totalmente istintiva). Nei rarissimi casi in cui neanche così funziona, allora soffio col naso chiuso.

    Lascia un commento:


  • TheDoctor
    ha risposto
    Originariamente inviato da AngeloFarina Visualizza il messaggio
    Non siamo tutti uguali, il BTV lo riesce ad usare solo meno di un subacqueo su 5....
    Cosa l'è sto BTV ?

    Lascia un commento:


  • Richardhunt
    ha risposto
    Grazie mille a tutti!

    Lascia un commento:


  • Alastar
    ha risposto
    Secondo me la frase chiave per tranquillizzare chi ha provato in apnea è:

    Con le bombole, dal momento che respiri, puoi permetterti di fare diversi tentativi di compensazione: hai tutta l'aria che vuoi e quindi puoi tranquillamente "sprecare" un respiro o due per compensare.
    Col tempo diventerà sempre più meccanico e più facile.


    Buone bolle !


    Lascia un commento:


  • firer84
    ha risposto

    Richardhunt
    La compensazione soprattutto le prime volte da ansia da prestazione....in realtà è molto più semplice di quello che pensi, con le bombole scendi molto più lentamente che non in apnea, quindi hai molto tempo per poter compensare, le prime volte scenderai attaccato ad una cima o di scalino in scalino (varie profondità) se da terra, quindi quando sarai ai canonici 2-3 metri potrai fermarti e provare, salire o scendere leggermente per riprovare (ovviamente senza mettere la testa fuori), non hai la fretta che hai con l'apnea, con le bombole respiri...

    Lascia un commento:


  • AngeloFarina
    ha risposto
    Naso tappato e inghiotti. Si chiama Toynbee...

    Lascia un commento:

Riguardo all'autore

Comprimi

Richardhunt Per saperne di più su Richardhunt

Statistiche comunità

Comprimi

Attualmente sono connessi 92 utenti. 0 utenti e 92 ospiti.

Il massimo degli utenti connessi: 1,553 alle 05:45 il 16-01-2023.

Scubaportal su Facebook

Comprimi

Sto operando...
X