immersione in aria profonda - cigliata Grotta Cartoe - Cala Gonone - Sardegna

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #46
    pirla di turno è sempre un piacere leggerti, soprattutto fuori orario.

    Commenta


    • #47
      Buondì Mercurio90, ho letto con piacere il tuo racconto percependo l'emozione che sempre accompagna queste esperienze...in modo irripetibile quando sono le prime. Che meraviglia!
      Ti fanno notare la questione decompressive: condivido, una a testa è abbastanza per essere in sicurezza ma più idrodinamici. Ma lo scoprirai tu stesso, così come eliminerai nel tempo lo stress dovuto a parti nuove dell'attrezzatura.
      Una cosa tengo a dirti (prendila come preferisci, ho 3 anni più di te ma qualche tuffo simile in più) : va bene adesso, ma cerca più avanti di distaccarti dallo spirito di aver fatto una emozionante monelleria. Non credo sia il migliore per un genere di immersioni che, senza troppe spese nè pretese, ti riempiono di bellezza lasciandoti ogni volta più consapevole di te stesso e dei luoghi.
      Non sono tuffi estremi, ma più o meno vicini a certi limiti psicofisici che, più giù si va, più impongono uno stile di vita rigoroso e, direi, atletico.
      Sfuggire alla guida, per quanto amica sia, lo trovo piuttosto una scortesia verso uno che, pur avendo a che fare con adulti responsabili, ha pur sempre una responsabilità morale...trai tu le conclusioni, mi pare hai un animo ben ragionante.
      CACCIATORI DI RETI FANTASMA

      Commenta


      • #48
        Mercurio90 grazie, ho molto apprezzato.

        Se avessi molto più tempo potrei fare molte più cose.
        L'ottimista pensa che viviamo nel migliore dei mondi possibili, il pessimista teme che sia vero.

        Commenta


        • #49
          Originariamente inviato da Mercurio90 Visualizza il messaggio
          anche il video è online https://www.youtube.com/watch?v=uXl0njYL4gU , non ci vinco di sicuro il premio all'EUDI però può dare un idea associato al racconto
          Un po' deserto però ... (ma solo quelle gorgonie ?)
          www.liberisub.it

          Commenta


          • #50
            Originariamente inviato da Pablito. Visualizza il messaggio
            penso con struggente desiderio a Punta San Francesco a Giannutri.
            Dove una volta c'erano le aragoste formato agnello da 20 metri. Ora ci sono rimaste le due grandi cernie, le musdee, qualche barracuda e pochi dentici nel blu, quando c'erano le nuvole di pesce. La parete sempre bella con la gerardia savaglia ma le gorgonie rosse cominciano a soffrire.
            www.liberisub.it

            Commenta


            • #51
              Ciao Livio Cortese , grazie del consiglio. Prometto di lavorarci.

              Alastar son contento ti sia piaciuto.

              @M. Ciao si un pò deserto, si è vista qualche cernietta fuori visuale gopro. Mi segnalano che la cigliata in estate è frequentata da banchi di dentici, per il momento io ho visto solo pezzetti di lenza incastrate tra i massi. Trainano proprio sul bordo e spesso e mal volentieri incagliano.

              Commenta


              • #52
                Originariamente inviato da M. Visualizza il messaggio

                Dove una volta c'erano le aragoste formato agnello da 20 metri. Ora ci sono rimaste le due grandi cernie, le musdee, qualche barracuda e pochi dentici nel blu, quando c'erano le nuvole di pesce. La parete sempre bella con la gerardia savaglia ma le gorgonie rosse cominciano a soffrire.

                Hai ragione ma cerchiamo di non trasformarci in nostalgici "laudatores temporis acti" altrimenti inizio a ricordarmi delle aragoste king size nelle grotte di cala grottoni (prima dell'istituzione del parco) e..mi spunta la lacrimuccia.

                Godiamoci piuttosto ciò che rimane; sono sempre immersioni tra le più belle (ed accessibili) specie per noi romani.

                Commenta


                • #53
                  Originariamente inviato da Mercurio90 Visualizza il messaggio
                  @M. Ciao si un pò deserto, si è vista qualche cernietta fuori visuale gopro. Mi segnalano che la cigliata in estate è frequentata da banchi di dentici, per il momento io ho visto solo pezzetti di lenza incastrate tra i massi. Trainano proprio sul bordo e spesso e mal volentieri incagliano.
                  Quando parlo con chi non bazzica sott'acqua quasi non mi credono quando parlo della desolazione che c'è sott'acqua nel mare nostrum ma purtroppo è la nuda e cruda del mediterraneo ...

                  A quelle quote poi pare ancora più assurdo...

                  Escluse le aree protette e le zone militari sono quasi nulle le secche nel mediterraneo dove si può ancora dire ... mamma quanto pesce!!! ...





                  YouTube

                  Commenta


                  • #54
                    Originariamente inviato da Pablito. Visualizza il messaggio
                    delle aragoste king size nelle grotte di cala grottoni (prima dell'istituzione del parco) .
                    E già. Zonizzazione parco sciagurata che ha portato al danneggiamento delle praterie di posidonia.
                    Io negli ultimi anni mi sono spostato molto in acque calde finchè non rovineranno pure quelle.

                    www.liberisub.it

                    Commenta


                    • #55
                      Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio
                      Escluse le aree protette e le zone militari
                      E per le aree protette quelle effettivamente sorvegliate. Per il resto mi ricordo ad esempio la desolazione dello Scoglio d'Africa (fondali stupendi ma pochi pesci per dove è situato)

                      www.liberisub.it

                      Commenta


                      • #56
                        Tonnetto tonnetto
                        ​Per me non e' questione di aree protette dove alla fine pescano solo i locali o di zona militare dove sicuramente pescano solo gli addetti ai lavori..
                        Su una cigliata in mezzo al mare è difficile giudicare guardando da sopra e preferirei avere un riscontro
                        guardando da sotto. Poi il pesce ha le sue abitudini : ho trovato saraghi che stanno ai limiti del termoclino ma in acqua calda, solo dopo un certo sperone di roccia dove la corrente passa ma non disturba, aragoste sul culmine ai limiti del sabbione ma anche in fondo tra la fine della roccia e l' inizio dell' altro sabbione, barracuda che girano sopra al cappello delle secche o cernie, astici o grosse aragoste sotto a sassi apparentemente anonimi ma distanti abbastanza dalle solite secche. Il tutto non necessariamente in areee protette. I luna sono timidi, le ricciole curiose, i dentici sanno leggere e scrivere e li vedi lontani, Gli animali si spostano e spesso vanno dove nessuno rompe le balle, esattamente come i sub indipendenti.
                        Come diceva il mio istruttore che amava pescare bisogna cercare di ragionare come i pesci e questo e' molto difficile, almeno per me.
                        Un giorno allo scoglio del corvo al Giglio mi sono trovato in risalita un luna enorme che nuotava fra me e la parete ed ho potuto vedergli le incrostazioni sulla pelle ...
                        Ci vuole fortuna e molta perseveranza per cercare di capire e poi cambia la stagione e si ricomincia da capo.
                        Io dopo piu' di trenta anni di immersioni nella stessa isola dove penso di conoscere il fondale abbastanza bene e dove per fortuna non e' stata introdotta alcuna limitazione, ancora devo imparare moltissimo. Figuriamoci in un posto nuovo dopo una manciata di minuti.
                        Ma questo è anche il fascino del mare dove siamo piccoli ospiti.
                        Ciao
                        Paolo
                        Paolo

                        Commenta


                        • #57
                          Originariamente inviato da paolo55 Visualizza il messaggio
                          Gli animali si spostano e spesso vanno dove nessuno rompe le balle, esattamente come i sub indipendenti.
                          Vero, in effetti ci sono anche zone non protette, come il Giglio, che riservano sorprese
                          www.liberisub.it

                          Commenta


                          • #58
                            Originariamente inviato da paolo55 Visualizza il messaggio
                            Tonnetto tonnetto
                            ​Per me non e' questione di aree protette dove alla fine pescano solo i locali o di zona militare dove sicuramente pescano solo gli addetti ai lavori..
                            Su una cigliata in mezzo al mare è difficile giudicare guardando da sopra e preferirei avere un riscontro
                            guardando da sotto. Poi il pesce ha le sue abitudini : ho trovato saraghi che stanno ai limiti del termoclino ma in acqua calda, solo dopo un certo sperone di roccia dove la corrente passa ma non disturba, aragoste sul culmine ai limiti del sabbione ma anche in fondo tra la fine della roccia e l' inizio dell' altro sabbione, barracuda che girano sopra al cappello delle secche o cernie, astici o grosse aragoste sotto a sassi apparentemente anonimi ma distanti abbastanza dalle solite secche. Il tutto non necessariamente in areee protette. I luna sono timidi, le ricciole curiose, i dentici sanno leggere e scrivere e li vedi lontani, Gli animali si spostano e spesso vanno dove nessuno rompe le balle, esattamente come i sub indipendenti.
                            Come diceva il mio istruttore che amava pescare bisogna cercare di ragionare come i pesci e questo e' molto difficile, almeno per me.
                            Un giorno allo scoglio del corvo al Giglio mi sono trovato in risalita un luna enorme che nuotava fra me e la parete ed ho potuto vedergli le incrostazioni sulla pelle ...
                            Ci vuole fortuna e molta perseveranza per cercare di capire e poi cambia la stagione e si ricomincia da capo.
                            Io dopo piu' di trenta anni di immersioni nella stessa isola dove penso di conoscere il fondale abbastanza bene e dove per fortuna non e' stata introdotta alcuna limitazione, ancora devo imparare moltissimo. Figuriamoci in un posto nuovo dopo una manciata di minuti.
                            Ma questo è anche il fascino del mare dove siamo piccoli ospiti.
                            Ciao
                            Paolo
                            Condivido in parte quello che scrivi in quanto ti riferisci ad una cigliata, il mio commento diciamo che era un po' più generale.

                            Per quanto riguarda il luna quella è pura fortuna in quanto il pelagico va un po' dove gli pare....

                            Condivido anche il discorso sulle stagioni e sulle abitudini di alcuni pesci... Ad esempio non posso pretendere di trovare i barracuda sul cappello di una secca d'inverno...

                            Ma in generale penso che, quando in un tratto di mare iniziano a mancare saraghi, corvine (o ombrine che dir si voglia), murene, polpi, diciamo il pesce stanziale...

                            Beh, quello è il primo sintomo che quel tratto di mare si sta impoverendo.

                            Tonnetto
                            YouTube

                            Commenta


                            • #59
                              Originariamente inviato da M. Visualizza il messaggio
                              Io negli ultimi anni mi sono spostato molto in acque calde finchè non rovineranno pure quelle.
                              Per quanto riguarda le maldive, penso che il divieto di non pescare con le reti aiuti parecchio...

                              In mar rosso invece non ho idea di che restrizioni ci siano...
                              YouTube

                              Commenta


                              • #60
                                Io pesce tanto pesce l'ho visto solo a Tavolara, e in paio di tuffi nelle bocche di Bonifacio. Magari poi ci sono tuffi intermedi, dove può capitare il super incontro come il deserto, però , per esempio: su alcuni relitti fondi (fondi oer me naturalmente) ho visto delle aragoste enormi, n°1 dentice, n°1 cernia, mai le nuvole di pesce visto nelle zone suddette. Posso dire che vedere un relitto avvolto nel pesce di vario tipo mi manca, e mi dispiace tanto.

                                Commenta

                                Riguardo all'autore

                                Comprimi

                                Mercurio90 Tek advanced WaseTek Speleosubacqueo 1°livello TSA Technical extended range Trimix SSI Hypoxic trimix 100m SSI Per saperne di più su Mercurio90

                                Statistiche comunità

                                Comprimi

                                Attualmente sono connessi 31 utenti. 1 utenti e 30 ospiti.

                                Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 05:32 il 14-01-2020.

                                Scubaportal su Facebook

                                Comprimi

                                Sto operando...
                                X