Incidente alle formiche

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • npole
    ha risposto
    Davo per scontato che i due sub coinvolti non fossero residenti (o comunque non entrambi) e/o che non avessero l'autorizzazione personalmente ma che si appoggiassero al diving in questione (che aveva ovviamente l'autorizzazione) e che avrebbe dovuto fornirgli la guida durante l'immersione, motivo per cui il diving (o responsabile dello stesso + le guide) sono stati indagati e poi uno (il responsabile) "condannato". Comunque si, vale la pena aspettare le motivazione della sentenza, più che speculare e fare ipotesi.

    Lascia un commento:


  • firer84
    ha risposto
    Andando a vedere le zone dell'AMP "Regno di Nettuno" la Zona A sarebbe comunque vietata, sulla pagina web il testo riguardante questa immersione è in preparazione, è però presente la cartina e la secca in questione si trova in Zona B n.t., quindi frequentabile solo da sub, con autorizzazione e con o senza guida se residenti, vietata ai non residenti se non accompagnati, vietate le notturne.
    Non mi esprimo sulla vicenda...volevo solo fare chiarezza sulle leggi della zona.

    Lascia un commento:


  • Tonnetto
    ha risposto
    Originariamente inviato da robertocag Visualizza il messaggio
    Si riesce a capire quali responsabilità sono attribuite ai tre indagati?
    Originariamente inviato da npole Visualizza il messaggio

    Da quello che so, erano in zona A, ma in barca erano come sub autonomi, questo non è possibile perché come sub in quel posto ti puoi immergere solo "con guida", quindi il diving center avrebbe delle responsabilità nell'aver fornito assistenza di superficie a due subacquei che in quel posto non avrebbero potuto immergersi... o almeno questa dovrebbe essere la motivazione (ammesso poi che abbiano segnalato di averli a bordo). Quindi avranno indagato il proprietario del diving e le due guide che erano uscite con loro.
    Originariamente inviato da nello Visualizza il messaggio
    "Si è concluso con la condanna a carico del titolare del Diving , riconosciuto come unico responsabile e pertanto condannato a due anni di reclusione per omicidio colposo"

    http://www.montediprocida.com/wp/202...re-del-diving/
    Tra 90 giorni la sentenza verrà pubblicata e si potrà fare chiarezza sulle reali responsabilità dei coinvolti....anche perché detta così pare che ci si possa prendere 2 anni e mezzo per aver aver dato assistenza logistica ad un altro istruttore esperto, tra l'altro titolare di un altro diving center...
    Ultima modifica di Tonnetto; 17-03-2021, 12:49.

    Lascia un commento:


  • nello
    ha risposto
    "Si è concluso con la condanna a carico del titolare del Diving , riconosciuto come unico responsabile e pertanto condannato a due anni di reclusione per omicidio colposo"

    http://www.montediprocida.com/wp/202...re-del-diving/

    Lascia un commento:


  • npole
    ha risposto
    Originariamente inviato da robertocag Visualizza il messaggio
    Si riesce a capire quali responsabilità sono attribuite ai tre indagati?
    Da quello che so, erano in zona A, ma in barca erano come sub autonomi, questo non è possibile perché come sub in quel posto ti puoi immergere solo "con guida", quindi il diving center avrebbe delle responsabilità nell'aver fornito assistenza di superficie a due subacquei che in quel posto non avrebbero potuto immergersi... o almeno questa dovrebbe essere la motivazione (ammesso poi che abbiano segnalato di averli a bordo). Quindi avranno indagato il proprietario del diving e le due guide che erano uscite con loro.

    Lascia un commento:


  • robertocag
    ha risposto
    Si riesce a capire quali responsabilità sono attribuite ai tre indagati?

    Lascia un commento:


  • nello
    ha risposto


    "(ANSA) - ISCHIA (NAPOLI), 17 APR - Tre richieste di rinvio a giudizio con l'accusa di omicidio colposo sono avanzate a conclusione dell'inchiesta della Procura di Napoli per la morte dei due sub, l'istruttore Antonio Emanato e la sua giovane allieva, Lara Scamardella di Baia, avvenuta il 13 agosto 2017 durante una immersione nelle acque tra l'isolotto di Vivara ed Ischia, nei pressi della 'Secca delle Formiche'. Destinatari della richiesta di rinvio a giudizio, firmata dal sostituto procuratore Francesca De Renzis e dall'aggiunto Nunzio Fragliasso, a conclusione delle indagini della Guardia Costiera di Ischia e dei consulenti della Procura, il titolare della società di immersione "Sealand Adventure" di Baia e altri due istruttori della medesima società cui si era appoggiato Antonio Emananto in quanto solo tale società aveva l'autorizzazione a fare delle immersioni nel parco marino "Regno di Nettuno".
    Tre richieste di rinvio a giudizio con l'accusa di omicidio colposo sono avanzate a conclusione dell'inchiesta © ANSA

    Lascia un commento:


  • Simoneurk
    ha risposto
    Qualcuno ha qualche aggiornamento sulla vicenda?

    Lascia un commento:


  • npole
    ha risposto
    Sono stato ancora Domenica, da quello che si dice la grotta dove è avvenuto l'incidente (come precedentemente ipotizzato) non c'entra nulla col passaggio dove si fanno normalmente le immersioni (cioè quella che si vede in tutti i video e quella che ho fatto più volte pure io...) che può essere considerata esente da rischi (il buon senso serve sempre); ma in un passaggio differente (ve ne sono pure altri) che evidentemente è molto differente dalla solita grotta (come dimensioni, presenza di sedimento, ecc.).
    Nessuno sa perché si trovassero li, il sub era esperto ed è inverosimile che abbia sbagliato imbocco (confondendolo con la cavità solita), quindi l'avevano fanno altre volte, oppure la ragazzina ci è entrata da sola, oppure per altri motivi che possiamo solo ipotizzare.
    L'area è interdetta al momento, verrà riaperta in futuro.

    Lascia un commento:


  • subinconscio
    ha risposto
    si grazie.

    Lascia un commento:


  • nello
    ha risposto
    Originariamente inviato da subinconscio Visualizza il messaggio
    scusate ma non riesco a trovare il video che un povero utente sub ha postato su questa grotta. è possibile per qualcuno reinserirlo?
    Grazie
    Penso che ti riferivi a questo post .

    Originariamente inviato da carlagilardi Visualizza il messaggio
    Ascoltate il telegiornale locale con le ipotesi.

    https://youtu.be/87ssrxrEoHA

    Lascia un commento:


  • subinconscio
    ha risposto
    scusate ma non riesco a trovare il video che un povero utente sub ha postato su questa grotta. è possibile per qualcuno reinserirlo?
    Grazie
    Ultima modifica di subinconscio; 28-08-2017, 10:22.

    Lascia un commento:


  • arus
    ha risposto
    dai video che vedo io su youtube anche la "grotta facile" a me sembra tutto meno che a portata di un qualsiasi brevettato di primo livello. figurarsi una studente bambina.
    ma nemmeno lontanamente. e di punti con sedimento facilmente sollevabile ne vedo diversi.
    per non parlare di gente che entra dentro con lo snorkel attaccato alla maschera... octopus che penzolano allegramente e nessuna guida che segnali...
    passaggi stretti a profusione e ambienti overhead di oltre una decina di metri in varie direzioni.

    direi che non ci siamo proprio. qua qualcuno ha una valutazione del rischio che secondo me è completamente sballata.

    Lascia un commento:


  • Tonnetto
    ha risposto
    Originariamente inviato da reato Visualizza il messaggio
    Sacrosante parole.
    Ovviamente non posso che concordare, questa è l'unica certezza!

    Con ciò, mi viene da pensare che sia alquanto improbabile che una guida locale sbagli l'ingresso di un cunicolo...

    E questo mi porta a pensare che magari, causa distrazione sia dell'istruttore che della ragazzina, i due si siano persi di vista, e la ragazzina per errore si sia infilato nel cunicolo a cercarlo (magari ricordando che dovevano a fare il più volte citato grottini principale). Ovviamente questo non declina l'istruttore dalle sue responsabilità, ma mi sembra più plausibile.

    Lascia un commento:


  • reato
    ha risposto
    Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

    ............................
    Mi spiace ma questa tragedia non è sfortuna, questa tragedia è frutto di più decisioni imprudenti, prese con troppa e agghiacciante facilità, .....................
    Sacrosante parole.

    Lascia un commento:

Riguardo all'autore

Comprimi

davide64 Per saperne di più su davide64

Statistiche comunità

Comprimi

Attualmente sono connessi 35 utenti. 1 utenti e 34 ospiti.

Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 05:32 il 14-01-2020.

Scubaportal su Facebook

Comprimi

Sto operando...
X