Incidente alle formiche

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #61
    definire "passaggi chiusi" prego.
    se intendi ciò che PADI definisce nelle "penetrazioni" in relitto, o caverna (non grotta), nei relativi corsi di specialità... ad esempio... le definizioni sono precise (x metri dall'entrata massimi, x metri totali dalla superficie, entrata-uscita e luce sempre visibili).
    e richiederebbero sempre e comunque la relativa specialità ed addestramento.

    i normali brevetti ricreativi ufficialmente addestrano all'immersione ricreativa con "accesso diretto alla superficie, in qualsiasi momento dell'immersione, alla velocità di 9m/min" (o 10m/min, mi risulta, per alcune didattiche)

    io so cosa intendi eh. ma qua non stiamo parlando dell'arco lungo 10 metri con entrata ed uscita larghe 5x5...
    questa ragazzina ci si è incastrata!


    quanto agli avvisi di garanzia... per legge italiana sono appunto un avviso del fatto che ci sono indagini in corso. fino al "rinvio a giudizio" uno può tranquillamente evitare qualsiasi avvocato o perito... a meno che non ritenga di essere "a rischio di giudizio" appunto. sua scelta a sua propria tutela. ma come diceva qualcuno, se ho fatto tutto il dovuto (e l'ho voluto fare e me ne fotto delle leggi assurde che in certi paesi vietano di dare ossigeno (Austria in alcuni casi, per esempio) o di fare RCP (Egitto) se non si è medici o usare AED anche se addestrati (Thailandia) ma non medici)...
    affronterò le conseguenze, con la coscienza pulita e bona...
    questo sono io eh. nessuno è obbligato a fare altrettanto se non se la sente.
    sta nel corso primo soccorso e nel corso rescue.
    (peraltro in Italia, amici neo-medici mi dicono che il giuramento di ippocrate non si fa proprio più... e in altri paesi: mai sentito)


    detto questo: SE i giornalisti non stanno inventando (o fraintendendo) al solito...
    e questa non era nemmeno brevettata open, ma durante il suo primo corso...
    la faccenda E' INDECENTE. PUNTO.
    (e non per i, mancati o meno, soccorsi/ricerche)

    quanto a paolo55... puoi offenderti quanto vuoi. nessuno ti ha dato del matto però.
    solo che la tua analisi del rischio fa acqua da tutte le parti... come ti è stato fatto notare.
    a partire dal tuo "sommare i 50 bar di bombole diverse"... cosa fai di preciso? scendi con 4-5 bombole e 4-5 erogatori attaccati al tuo corpo "alla buona"?

    @turbosub: la cosa era diversa a Palinuro. era entrati tutti e 3 in grotta volendola fare. non mi pare nessuno abbia mai dimostrato (o ipotizzato) che i due istruttori abbiano "inseguito" un fuggitivo ipereccitato dalla cavità. anzi.

    Commenta


    • #62
      Grazie arus per la precisazione.
      cordialità
      Turbosub

      Commenta


      • #63
        Questo non è proprio vero....il Giuramento di Ippocrate si fa ancora te lo assicuro...ciao.
        viaggiare è crescere !

        Commenta


        • #64
          Cosa importa il giuramento di Ippocrate? Cambia qualcosa nel comportamento? Si fa e basta, perchè lo devi fare, perchè hai dei valori, indipendentemente dalle formule giurate... Come pensare che dire "in salute ed in malattia, finchè morte non ci separi" basti a garantire la fedeltà...
          Carla

          Turn it off! It's an old mormon trick...

          Commenta


          • #65
            Originariamente inviato da arus Visualizza il messaggio
            ................................

            detto questo: SE i giornalisti non stanno inventando (o fraintendendo) al solito...
            e questa non era nemmeno brevettata open, ma durante il suo primo corso...
            la faccenda E' INDECENTE. PUNTO.
            (e non per i, mancati o meno, soccorsi/ricerche)
            ....................................
            Quotone...
            www.filoariannadive.com

            Commenta


            • #66
              Salve, ho fatto l'immersione in questione due settimane precedenti l'incidente.
              Quando ho saputo della tragedia mi sono meravigliato, data la semplicità della stessa (anche considerando i naturali imprevisti che possono presentarsi in una cavità).
              Alcuni media hanno parlato di caverne, in realtà è un passaggio con diversi punti di ingresso e di uscita. Normalmente quella che viene considerata l'entrata è una porta 2x1.5 situata a circa 14mt., dopo la prima camera vi è un secondo passaggio più angusto (1 mt. di altezza) e dopo altri 4 metri la prima della ampie uscite verticali, si continua poi con un altro corridoio abbastanza largo per altri 4-5 metri e vi è la seconda uscita verticale (un occhio di alcuni metri), si continua poi per altri 4-5 metri per raggiungere l'uscita principale (un'apertura molto larga a capannina).
              Nella grotta non vi è sedimento, dato il fondale e non si sarebbe potuto formare, nemmeno a causa delle mareggiate, vi è sospensione che non da alcun fastidio (lo da solo alle lampade), nemmeno se pinneggiate a terra in modo violento. Inoltre non c'è modo di restare incastrati o di sbagliare imbocco.
              Non è richiesta alcuna specializzazione data la natura della "galleria" e dalla presenza di uscite a distanza ragionevole, tanto che viene proposta a sub di tutti i livelli (immagino che adesso qualcosa cambierà, più per prevenzione che per ragioni di reale sicurezza).
              Per questo mi sono molto meravigliato dell'incidente, che ha coinvolto non uno, ma addirittura due sub, di cui un istruttore: incappare in un grave incidente li dentro è davvero molto difficile, anche se non sei un sub esperto.

              L'unica cosa che posso pensare è che la ragazza abbia toccato la rubinetteria provocando un danno, o che sia avvenuto un imprevisto che ha avviato una situazione di panico e che l'istruttore nel tentativo di salvarla, fornendole il proprio ARA, abbia perso la vita. Mi lascia poi perplessa l'operazione di recupero: occorrono massimo 15 minuti per tirare fuori qualcuno da quella zona, con tutta la cautela di questo mondo, e non 5 ore.

              Attendo ulteriori dettagli.. perché le informazioni fornite finora lasciano davvero parecchio perplessi.

              PS: ho il video "raw" dell'immersione se qualcuno fosse interessato a vedere com'è fatta la "grotta delle formiche".

              Commenta


              • #67
                Sembra tutto un altro posto...
                Carla

                Turn it off! It's an old mormon trick...

                Commenta


                • #68
                  Ascoltate il telegiornale locale con le ipotesi.

                  https://youtu.be/87ssrxrEoHA
                  Carla

                  Turn it off! It's an old mormon trick...

                  Commenta


                  • #69
                    Originariamente inviato da carlagilardi Visualizza il messaggio
                    Ascoltate il telegiornale locale con le ipotesi.
                    Plausibili.
                    www.liberisub.it

                    Commenta


                    • #70
                      Spiegazione che tra l'altro renderebbe plausibile l'ipotesi della subacquea che è rimasta incastrata, poiché nella "grotta" principale, come dicevo, è praticamente impossibile. Ed è quest'ultima che viene percorsa normalmente da tutti i subacquei (ignoravo tra l'altro l'esistenza di altri cunicoli).
                      Resta da capire perché mai si siano infilati in un posto simile, ma a questo punto non credo faccia alcuna differenza.

                      Commenta


                      • #71
                        Originariamente inviato da npole Visualizza il messaggio
                        .......................
                        Nella grotta non vi è sedimento, dato il fondale e non si sarebbe potuto formare, nemmeno a causa delle mareggiate, vi è sospensione che non da alcun fastidio (lo da solo alle lampade), nemmeno se pinneggiate a terra in modo violento..................".
                        Il recupero dei corpi è stato rallentato a causa della scarsa visibilità.
                        Originariamente inviato da npole Visualizza il messaggio
                        .......................
                        Inoltre non c'è modo di restare incastrati o di sbagliare imbocco.
                        ..........................
                        La ragazzina a quanto pare c'è riuscita. Chissà se a causa di un suggerimento dell'istruttore.
                        www.filoariannadive.com

                        Commenta


                        • #72
                          Guardando il video postato da Carla si spiega anche l'intervento di npole.
                          www.filoariannadive.com

                          Commenta


                          • #73
                            Parlano di "errore di ingresso", ma non si può sbagliare con la "grotta" visibile dai filmati e di cui probabilmente parla npole.
                            Continuo a pensare alla completa responsabilità dell'istruttore.
                            www.filoariannadive.com

                            Commenta


                            • #74
                              Possibile un cunicolo laterale, che per errore si siano separati....magari per seguire un pesce...magati la bambina ha visto qualche cosa avrà pensato di entrare e uscire invece ha spolverato non ha trovato l'uscita, l'istruttore l'ha cercata l'ha trovata e poi entrambi non sono riusciti a trovare l'uscita

                              Commenta


                              • #75
                                Originariamente inviato da Mercurio90 Visualizza il messaggio
                                Possibile un cunicolo laterale, che per errore si siano separati....magari per seguire un pesce...magati la bambina ha visto qualche cosa avrà pensato di entrare e uscire invece ha spolverato non ha trovato l'uscita, l'istruttore l'ha cercata l'ha trovata e poi entrambi non sono riusciti a trovare l'uscita
                                Ciao Mercurio.
                                Perdonami ma il problema non è la causa che, una volta dentro il cunicolo, ha scatenato la tragedia.

                                Mi spiego:
                                Si sa che dentro i cunicoli, sommersi, possono succedere tantissimi eventi (di ogni genere) che possono portare a tragiche conseguenze.
                                Sono convinto che questo istruttore si sia sicuramente trovato anche a commentare l'incidente dei tre subacquei morti a Palinuro a -56 metri nella strettoia.

                                Non a caso gli speleo subacquei si sottopongono a uno speciale addestramento e si dotano di particolari attrezzature, e, anche in questi casi, i cunicoli rimangono luoghi estremamente pericolosi.

                                Il problema è a monte, sapendo (sena ombra di dubbio) che i cunicoli sono luoghi estremamente pericolosi, non doveva entrarci, non doveva entrarci comunque in quanto aveva come compagno (sotto la sua responsabilità) una bambina di 13 anni, non doveva entrarci in quanto non attrezzato per affrontare questo scenario, non doveva entrarci, punto e basta.

                                Una volta entrati, fine dei discorsi ...... l'istruttore ha accettato di esporre lui e purtroppo anche la bambina (che non ha avuto la possibilità di scegliere), a uno scenario estremo e pericoloso, in cui non aveva, ripeto, ne le competenza, ne le attrezzature, ne il compagno giusto per affrontarlo, al di fuori di ogni standard didattico per il corso che stava tenendo.

                                Mi spiace ma questa tragedia non è sfortuna, questa tragedia è frutto di più decisioni imprudenti, prese con troppa e agghiacciante facilità, ma non sto scrivendo queste parole per sancire delle responsabilità che sono palesi, scrivo pensando a quante volte anch'io - tutti noi - abbiamo preso decisioni "facili" e pericolose decisioni che ci hanno esposto a un pericolo enorme che solo la fortuna, il fato, o la provvidenza hanno fatto si che non succedesse nulla.

                                Ma ....... non si può andare sott'acqua confidando sulla buona sorte, sulla fortuna (che per fortuna in tante situazioni ci mette una mano) - non trovo corretto dire - questa volta è andata male, questa volta si è scommesso la pelle di una ragazzina.

                                E' andata male, lo possono dire i grandi esploratori speleosubacquei che si spingono all'estremo ma hanno l'età, la preparazione, le attrezzature, l'esperienza, per capire il pericolo elevato e quindi accettarlo.
                                Ma con una bambina di 13 anni non si può accettare questo tipo di rischi .... non è giusto, è morto anche lui e mi dispiace ma lui ha scelto, la bambina ha subito la sua scelta.

                                Pensare che il problema è dentro il cunicolo è accettare che in futuro si possano nuovamente fare questo genere di scommesse.
                                Pensare che si possa entrare dentro un cunicolo con 50 bar nelle bombole e una cima di fortuna è accettare una scommessa che se persa paghiamo con la vita.
                                Pensare che le cose non possono succedere a noi è scommettere sapendo di perdere.

                                Tutti noi, istruttori e guide o anche semplici subacquei dovremmo ricordare il nome di "Lara" e la sua tragica fine - sempre ogni volta che portiamo una persona sotto la nostra responsabilità, portiamo "Lara".
                                Dovremmo sempre provare un senso di sana "paura" quando portiamo una persona sotto la nostra responsabilità, quella paura sana che ci fa vedere i pericoli, che ci fa diffidare di noi soprattutto quando siamo estremamente sicuri.

                                Questo è l'unico triste insegnamento di questa tragedia, insegnamento che non impareremo perché questi sono fatti che lasciamo nella nostra memoria breve e come tale dimentichiamo, fino alla prossima tragedia.

                                Rana

                                Commenta

                                Riguardo all'autore

                                Comprimi

                                davide64 Per saperne di più su davide64

                                Statistiche comunità

                                Comprimi

                                Attualmente sono connessi 20 utenti. 0 utenti e 20 ospiti.

                                Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 06:32 il 14-01-2020.

                                Scubaportal su Facebook

                                Comprimi

                                Sto operando...
                                X