Consigli Video

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #31
    ....tra l'altro, nelle utime righe mi appare adesso chiaro come il discorso di regolare gli fps in base al sistema nazionale utilizzato, Pal o NTSC, sia del tutto irrilevante per le riprese subacquee.
    Ha estremamente senso nelle riprese realizzate con un'illuminazione artificiale alimentata dalla rete elettrica, dove i 50 o i 60 Hz di quest'ultima hanno il loro notevole peso. Il problema infatti risiede nella sincronia tra fps e frequenza della luce usata. Ma noi utilizziamo illuminatori alimentati in CC da batterie, quindi siamo del tutto estranei a questo fenomeno. Quindi possiamo girare con gli FPS che ci pare, e indipendentemente da dove poi andremo a vedere il girato.
    Ultima modifica di Steinoff; 01-07-2022, 13:28.

    Commenta


    • #32
      Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio

      Ti riporto nuovamente ciò che ho scritto e fai caso alla parte che stava in grassetto:



      Ovvero stiamo parlando di action cam che lavorano massimo a 120fps...che sono framerate super gestibili senza farsi pippe anche in ambito semi-professionale.

      Poi è ovvio che come tutte le camere fotografiche o video ci sono dei tempi di apertura e chiusura per catturare il frame, ma ti sfido a trovare grosse differenze di esposizione tra un 25fps ed un 60fps!

      Se poi vogliamo parlare della teoria e/o delle condizioni critiche, o di chi vuole overclockare il sensore, o di camere professionali che vanno a 1000fps va bene, ma questa è un'altra storia
      In effetti... m'ero ben perso quel pezzo
      A scuola mi ricordo che quando i prof parlavano di un argomento che era di mio interesse, io iniziavo a partire con voli pindarici che andavano ben oltre i confini della lezione stessa. Qui me sa che ho fatto la stessa cosa. Vabbe', prendiamola come nozione in piu'....

      Tonnetto, grazie della pazienza Non e' questione di eta', e' che so' proprio cosi'

      Commenta


      • #33
        Originariamente inviato da Steinoff Visualizza il messaggio
        ....tra l'altro, nelle utime righe mi appare adesso chiaro come il discorso di regolare gli fps in base al sistema nazionale utilizzato, Pal o NTSC, sia del tutto irrilevante per le riprese subacquee.
        Ha estremamente senso nelle riprese realizzate con un'illuminazione artificiale alimentata dalla rete elettrica, dove i 50 o i 60 Hz di quest'ultima hanno il loro notevole peso. Il problema infatti risiede nella sincronia tra fps e frequenza della luce usata. Ma noi utilizziamo illuminatori alimentati in CC da batterie, quindi siamo del tutto estranei a questo fenomeno. Quindi possiamo girare con gli FPS che ci pare, e indipendentemente da dove poi andremo a vedere il girato.
        E' la prima volta che sento questa associazione, ma potrebbe aver senso come discorso.


        Originariamente inviato da Steinoff Visualizza il messaggio
        ....tra l'altro, nelle utime righe mi appare adesso chiaro come il discorso di regolare gli fps in base al sistema nazionale utilizzato, Pal o NTSC
        Per certo in problemi veri erano lato utente perché le TV a tubo catodico erano in ac detto ciò, oramai le TV LED supportano entrambi gli standard automaticamente e si spingono pure oltre!

        Riguardo invece computer e monitor non è mai stato un problema.

        Tonnetto
        Ultima modifica di Tonnetto; 01-07-2022, 15:20.
        YouTube

        Commenta


        • #34
          Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio

          E' la prima volta che sento questa associazione, ma potrebbe aver senso come discorso.




          Per certo in problemi veri erano lato utente perché le TV a tubo catodico erano in ac detto ciò, oramai le TV LED supportano entrambi gli standard automaticamente e si spingono pure oltre!

          Riguardo invece computer e monitor non è mai stato un problema.

          Tonnetto
          Esatto, da come appare in quelle righe il problema e' a monte dello strumento con cui vedi il video.
          Se ho capito bene, dimmi tu se sei concorde, il problema dello sfarfallio si verifica in fase di registrazione. Gli Hz della luce artificiale non hanno la stessa frequenza degli fps della cam, in questo caso hai lo sfarfallio.
          Se ci pensi, tutti film di produzione americana e girati ad Hollywood saranno in 24fps, e cosi' distribuiti in tutto il mondo, senza che ci siano problemi di sorta. D'altro canto i film italiani distribuiti sul mercato statunitense saranno comunque a 25 fps. Quindi il problema si puo' verificare al momento della registrazione se non c'e' affinita' tra fps e Hz della luce artificiale, non durante la riproduzione. Almeno, cosi' ho percepito la cosa.

          Per il discorso tubo catodico il problema era un altro, perche' se ci pensi nelle dirette dagli USA non s'e' mai visto lo sfarfallamento. Oh, poi magari ricordo male... Ma pensa magari all'allunaggio del '69, quando durante la diretta di Tito Stagno mostravano la sala operativa del Kennedy Space Center, o a qualche incontro di Boxe anche di 30 o 40 anni fa. Col tubo catodico il problema incorse negli USA con l'NTSC, quando ci fu il passaggio dal bianco e nero al colore nel sistema di trasmissioni. Avevano il sistema a 60fps per le tv b/n, ma nel nuovo tipo di trasmissioni a colori venivano veicolati anche dei dati strettamente legati al colore, che le vecchie tv b/n non riuscivano a decifrare, mandando in vacca tutto il contenuto della trasmissione. Per ovviare a questo, fu deciso di abbassare lievemente gli fps, a 59 virgola spiccioli, come sono tutt'ora e, in quella rimanenza per arrivare a 60, inserirono i dati in piu' per il colore. Non mi chiedere tecnicamente come fu fatto e cosa implicava perche' non lo so, pero' in questo modo anche le tv in bianco e nero furono in grado di far vedere correttamente le trasmissioni. Ma parliamo degli anni '50 o giu' di li'... Oggi come giustamente dici il problema non si pone ed e' risolto in automatico su qualunque media
          Ultima modifica di Steinoff; 01-07-2022, 16:25.

          Commenta


          • #35
            Originariamente inviato da Steinoff Visualizza il messaggio

            Esatto, da come appare in quelle righe il problema e' a monte dello strumento con cui vedi il video.
            Se ho capito bene, dimmi tu se sei concorde, il problema dello sfarfallio si verifica in fase di registrazione. Gli Hz della luce artificiale non hanno la stessa frequenza degli fps della cam, in questo caso hai lo sfarfallio.
            Se ci pensi, tutti film di produzione americana e girati ad Hollywood saranno in 24fps, e cosi' distribuiti in tutto il mondo, senza che ci siano problemi di sorta. D'altro canto i film italiani distribuiti sul mercato statunitense saranno comunque a 25 fps. Quindi il problema si puo' verificare al momento della registrazione se non c'e' affinita' tra fps e Hz della luce artificiale, non durante la riproduzione. Almeno, cosi' ho percepito la cosa.

            Per il discorso tubo catodico il problema era un altro, perche' se ci pensi nelle dirette dagli USA non s'e' mai visto lo sfarfallamento. Oh, poi magari ricordo male... Ma pensa magari all'allunaggio del '69, quando durante la diretta di Tito Stagno mostravano la sala operativa del Kennedy Space Center, o a qualche incontro di Boxe anche di 30 o 40 anni fa. Col tubo catodico il problema incorse negli USA con l'NTSC, quando ci fu il passaggio dal bianco e nero al colore nel sistema di trasmissioni. Avevano il sistema a 60fps per le tv b/n, ma nel nuovo tipo di trasmissioni a colori venivano veicolati anche dei dati strettamente legati al colore, che le vecchie tv b/n non riuscivano a decifrare, mandando in vacca tutto il contenuto della trasmissione. Per ovviare a questo, fu deciso di abbassare lievemente gli fps, a 59 virgola spiccioli, come sono tutt'ora e, in quella rimanenza per arrivare a 60, inserirono i dati in piu' per il colore. Non mi chiedere tecnicamente come fu fatto e cosa implicava perche' non lo so, pero' in questo modo anche le tv in bianco e nero furono in grado di far vedere correttamente le trasmissioni. Ma parliamo degli anni '50 o giu' di li'... Oggi come giustamente dici il problema non si pone ed e' risolto in automatico su qualunque media
            Secondo me stai facendo un po' un casino.... e mi costringi a fare l'ingegnere....

            Il PAL lavora a 25fps che significa una 1 frame ogni 0.04 secondi (ovvero banda massima 1/0.04 = 25Hz per il video), che in Europa andava benissimo in quanto la frequenza di rete è a 50Hz, ovvero 1 fluttuazione ogni 0.02 secondi.

            Tutto ciò significa che tutto funziona bene in quanto eventuali interferenze in demodulazione (sul tubo catodico) on in ripresa (per via delle luci), si trovano ad almeno due volte la banda base del tuo segnale, ergo un filtraggio passa basso (reale) riesce a rimuovere tali "ronzii".

            In US invece la tensione viaggia con una frequenza di rete di 60Hz, per questo hanno scelto di lavorare a 29 e spicci fps, il perché non 30 ora non lo ricordo il concetto è lo stesso di sopra. Inoltre cosa ti puoi aspettare da chi misura il peso in "stones"....

            Riguardo invece questa cosa del colore, che descrivi, perdonami ma è la prima volta che la sento, e mi sembra un bel pippone che se vero, l'hai mal spiegato... magari posta qualche link dove si descrive meglio il processo di acquisizione e trasmissione.

            Detto ciò, e relativamente alla differenza tra b/n e colori, la differenza sta solo nel fatto che il colore viaggia su tre canali distinti, RGB o CMY in base allo standard utilizzato, ma a parte l'uso di tre canali, il principio è lo stesso del b/n, solo che occupi 3 volte la banda in trasmissione, cosa che però non ha niente a che vedere con con problemi legati alla frequenza di rete, visto che una volta demodulati, avrai tre segnali in banda base, tutti con banda massima a 25(o 29 e spicci)Hz in base al fatto che si stia considerando PAL o NTCS.

            Aggiungo che, agli albori, si è scelto 25fps in quanto, sulla base della banda passante dell'occhio umano era un buon compromesso, tra occupazione di banda in trasmissione e QoS (Quality of service), da l'Hobbit in poi i film si riprendono a non meno di 50/60 fps...mentre i più moderni film in UHD si riprendono a 120fps.
            Ultima modifica di Tonnetto; 04-07-2022, 11:35.
            YouTube

            Commenta


            • #36
              Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio

              Secondo me stai facendo un po' un casino.... e mi costringi a fare l'ingegnere....

              Il PAL lavora a 25fps che significa una 1 frame ogni 0.04 secondi (ovvero banda massima 1/0.04 = 25Hz per il video), che in Europa andava benissimo in quanto la frequenza di rete è a 50Hz, ovvero 1 fluttuazione ogni 0.02 secondi.

              Tutto ciò significa che tutto funziona bene in quanto eventuali interferenze in demodulazione (sul tubo catodico) on in ripresa (per via delle luci), si trovano ad almeno due volte la banda base del tuo segnale, ergo un filtraggio passa basso (reale) riesce a rimuovere tali "ronzii".

              In US invece la tensione viaggia con una frequenza di rete di 60Hz, per questo hanno scelto di lavorare a 29 e spicci fps, il perché non 30 ora non lo ricordo il concetto è lo stesso di sopra. Inoltre cosa ti puoi aspettare da chi misura il peso in "stones"....

              Riguardo invece questa cosa del colore, che descrivi, perdonami ma è la prima volta che la sento, e mi sembra un bel pippone che se vero, l'hai mal spiegato... magari posta qualche link dove si descrive meglio il processo di acquisizione e trasmissione.

              Detto ciò, e relativamente alla differenza tra b/n e colori, la differenza sta solo nel fatto che il colore viaggia su tre canali distinti, RGB o CMY in base allo standard utilizzato, ma a parte l'uso di tre canali, il principio è lo stesso del b/n, solo che occupi 3 volte la banda in trasmissione, cosa che però non ha niente a che vedere con con problemi legati alla frequenza di rete, visto che una volta demodulati, avrai tre segnali in banda base, tutti con banda massima a 25(o 29 e spicci)Hz in base al fatto che si stia considerando PAL o NTCS.

              Aggiungo che, agli albori, si è scelto 25fps in quanto, sulla base della banda passante dell'occhio umano era un buon compromesso, tra occupazione di banda in trasmissione e QoS (Quality of service), da l'Hobbit in poi i film si riprendono a non meno di 50/60 fps...mentre i più moderni film in UHD si riprendono a 120fps.
              Si, sostanzialmente volevo dire gli stessi concetti che hai esposto te Tonnetto. Quando poi parlavo di film italiani girati a 25 fps, mi riferivo al fatto che siano stati proiettati negli USA con lo stesso framerate. Pensa ai film di Sergio Leone, o di Bertolucci, o di Fellini. Questo discorso lo avevo fatto in relazione a quello sugli ftp in relazione alla frequenza della corrente elettrica usata per l'illuminazione artificiale.
              Venendo al discorso dell'introduzione del colore nelle trasmissioni in USA, parliamo di analogico, il problema si verifico' per gli apparecchi in bianco e nero quando ci fu il passaggio al colore, e il nuovo sistema fu introdotto nel 1953. Mi rendo conto che prima te l'ho spiegata peggio di come l'ho capita, che a sua volta e' una frazione di cio' che era illustrato.... poche idee e ben confuse!
              Ovviamente non ho piu' trovato le pagine dove lo avevo letto io, ma cercando in rete ho trovato comunque la stessa spiegazione. Te la riporto, con link annesso, cosi' mi son fatto anche io un ripasso del concetto

              FPS (fotogrammi al secondo)


              Un'altra differenza PAL NTSC è la frequenza FPS (fotogrammi al secondo): 29,97 per NTSC e 25 per PAL. Nel caso di NTSC, erano 30 FPS o un singolo frame per ogni alternanza completa di una presa domestica a 60 Hz. Tuttavia, quando è emersa la trasmissione a colori, i televisori in bianco e nero non erano in grado d'interpretare correttamente i segnali di colore e luminosità, visualizzando immagini senza senso sui loro schermi. Per far fronte a questo problema, è stato necessario aggiungere un ulteriore segnale di crominanza tra le oscillazioni del segnale di luminanza, che poteva essere tranquillamente ignorato dai televisori in bianco e nero ed era correttamente visualizzato da quelli a colori con l'aiuto di un adattatore speciale. Questo segnale extra ha portato all'allungamento del tempo necessario per trasferire ogni fotogramma e ridotto l'FPS da 30 a 29,97 per NTSC. Le famiglie nelle regioni PAL utilizzano un tipo diverso di prese di corrente con una frequenza diversa: 50 Hz, il che spiega anche la diversa frequenza fotogrammi al secondo per PAL.


              https://www.movavi.com/it/learning-p...do%20per%20PAL.

              Col passaggio al digitale ovviamente tutto questo non ha piu' senso, ma si sono mantenuti quegli standard, un po' come lo scartamento dei binari del treno che deriva dalla distanza tra le ruote dei carri romani.

              Commenta


              • #37
                Originariamente inviato da lure Visualizza il messaggio

                Io ho una gopro10 e la uso a 5k (o 5.3 non ricordo comunque impostazione massima) e 60 FPS. A montaggio finito, se lo devo caricare sui social uso un programma per comprimere il file ( perdendo un poco la qualità). Salvo su pc l'originale nel caso voglia rivederlo in tv. Una qualità alta permette di estrapolare foto decenti e creare effetti particolari.
                Lure, visto che i video che pubblichi hanno un'ottima qualità, che programma usi per comprimere i video? grazie e ci vediamo sott'acqua!

                Commenta


                • #38
                  Originariamente inviato da LeosubV60 Visualizza il messaggio

                  Lure, visto che i video che pubblichi hanno un'ottima qualità, che programma usi per comprimere i video? grazie e ci vediamo sott'acqua!
                  E' una app per Iphone ma penso ci sia pure per Android. Si chiama Compressor ed è Free

                  Commenta


                  • #39
                    Originariamente inviato da Steinoff Visualizza il messaggio

                    Si, sostanzialmente volevo dire gli stessi concetti che hai esposto te Tonnetto. Quando poi parlavo di film italiani girati a 25 fps, mi riferivo al fatto che siano stati proiettati negli USA con lo stesso framerate. Pensa ai film di Sergio Leone, o di Bertolucci, o di Fellini. he deriva dalla distanza tra le ruote dei carri romani.
                    Veramente per essere precisi per il cinema i frame al secondo erano 24 il problema dei 25\30 lo hai nel processo di telecine ovvero la conversione dal formato cinema alla tv

                    Commenta


                    • #40
                      Originariamente inviato da polpotto Visualizza il messaggio

                      Veramente per essere precisi per il cinema i frame al secondo erano 24 il problema dei 25\30 lo hai nel processo di telecine ovvero la conversione dal formato cinema alla tv
                      Ok, quindi il problema film italiano "anni 80" proiettato in USA non si pone. Grazie Polpotto della precisazione

                      Commenta


                      • #41
                        Originariamente inviato da Steinoff Visualizza il messaggio
                        Sono passato a DaVinci Resolve, versione gratuita, che e' un software secondo me eccezionale che gia' nella versione base, gratis, offre un'infinita gamma di possibilita' di interventi in post produzione. Ha bisogno pero' di un computer un po' performante. E' un programma un po' "complesso", essendo un software professionale, che comunque ti da' ottimi risultati. Per fortuna su youtube trovi anche moltissimi tutorial anche in italiano.
                        Grazie per l'eccellente dritta!
                        We are blind to the worlds within us waiting to be born

                        Commenta

                        Riguardo all'autore

                        Comprimi

                        SimoSto Per saperne di più su SimoSto

                        Statistiche comunità

                        Comprimi

                        Attualmente sono connessi 23 utenti. 3 utenti e 20 ospiti.

                        Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 05:32 il 14-01-2020.

                        Scubaportal su Facebook

                        Comprimi

                        Sto operando...
                        X