Pesata attrezzatura fotovideo

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Pesata attrezzatura fotovideo

    Ciao a tutti. Avete suggerimenti per capire quanto un attrezzatura video ( GoPro con custodia alluminio, 2 illuminatori, 2 bracci) possa essere positiva o negativa? Io so che la mia è negativa ma per capire quanto l unica maniera è andare per tentativi? Dovendo aggiungere due bracci mi piacerebbe renderla neutra, ma devo capire di quanta spinta positiva ho bisogno... Suggerimenti?
    fermati..pensa.. agisci!

  • #2
    Originariamente inviato da telespallabob Visualizza il messaggio
    Ciao a tutti. Avete suggerimenti per capire quanto un attrezzatura video ( GoPro con custodia alluminio, 2 illuminatori, 2 bracci) possa essere positiva o negativa? Io so che la mia è negativa ma per capire quanto l unica maniera è andare per tentativi? Dovendo aggiungere due bracci mi piacerebbe renderla neutra, ma devo capire di quanta spinta positiva ho bisogno... Suggerimenti?
    Ciao Bob, non so se sia il modo migliore, o il piu' facile, ma io (anche se in tempi diversi e man mano che il sistema gopro evolveva) per questa cosa ho fatto delle prove nella vasca da bagno, utilizzando della gommapiuma per capire quanta spinta di galleggiamento piu' o meno mi serviva. Tanto, nella vasca da bagno, non e' che ci sia tutta 'sta pressione... puoi anche fare un pezzo alla volta, cosi' da aver bisogno di una quantita' ridotta di gommapiuma.
    Poi ho visto quanto peso serviva per rendere neutra la galleggiabilita' di quella gommapiuma e, sommando tutti i pesi utilizzati e tenendo a mente che l'acqua salata offre una galleggiabilita' leggermente maggiore, mi sono ricavato la spinta positiva totale necessaria espressa in kg.
    Quindi ho comprato i bracci galleggianti, che hanno in genere la spinta positiva espressa appunto in kg, con una galleggiabilita' totale piu' o meno equivalente a quanto mi ero ricavato dalle prove in acqua dolce.
    Appena mi e' stato possibile ho fatto dei test in acqua di mare, dato che e' l'ambiente dove mi immergo regolarmente, sperimentando cosi' la spinta positiva lievemente maggiore.
    Alla fine il risultato e' stato soddisfacente, ho dovuto aggiungere giusto 50 grammi in piombo (peso calcolato al mare aggiungendo dei sassolini per la quantita' necessaria, poi portati a casa e pesati) per arrivare alla neutralita' in acqua salata.
    Spero di esserti stato utile e chiaro nella spiegazione di sto metodo empirico, nel caso chiedi pure

    Commenta


    • #3
      Immergi tutto nella nella vasca (fa niente che sia acqua dolce, alla fine dovrai comunque fare le prove in immersione, perché la spinta può variare anche a seconda della profondità), ricordati le batterie... se galleggia è positiva, se affonda è negativa.

      Nel primo caso (positiva), compra dei bracci negativi o usa dei pesetti di piombo finché non diventerà più o meno neutra (quando avevo un setup positivo utilizzavo i pesi per equilibrare le ruote delle auto o dei camion (ci sono anche di 100g.).

      Se invece è negativa, il discorso è un po' più complesso: immergila completamente in acqua e appendila ad una bilancia a sospensione (quelle dove si appende il carico), io utilizzo un pesa valigie, l'importante è che la scala misuri almeno le decine di grammi (cioè che abbia due zeri dopo la virgola dei kg), ti darà l'indicazione di quanta spinta positiva avrai bisogno, quindi comprerai dei bracci positivi di conseguenza (oppure aggiungerai specifici galleggianti).

      In entrambi i casi questa sarà una misurazione approssimativa, dovrai necessariamente poi fare delle variazioni in acqua, qualche immersione basterà a bilanciare il tutto (aggiungere/togliere peso o galleggianti).

      Inoltre sappi che (a seconda di quanto è grande il tuo setup) non basta rendere il tutto neutro, per avere un equilibrio ottimale, il peso/galleggiabilità dovrebbe essere distribuito in modo uniforme (sia longitudinalmente che trasversalmente), altrimenti potresti avere una camera che tende a "ribaltarsi" o "inclinarsi", e ti assicuro che avere una camera completamente neutra (specie se è un setup molto ingombrante), che puoi operare anche con un solo dito, senza sforzarti a tenerla "dritta", offre un vantaggio notevole. L'ideale sarebbe rendere neutro ogni singolo pezzo (corpo, bracci, faretti, ecc.) ...ma non voglio farti complicare le cose.
      Ultima modifica di npole; 18-12-2021, 04:33.

      Commenta


      • #4
        Ciao a tutti, riprendo il post. Sono arrivato alla conclusione che mi serve una spinta positiva tra gli 800 e i 900 grammi. Dovendo prendere ancora 2 bracci una soluzione potrebbe essere cercare due bracci che mi diano una spinta del genere. Sarebbero 2 bracci abbastanza grossi... Un altra soluzione (che vedo utilizzata più spesso) sarebbe prendere due bracci più fini e poi lavorare con dei galleggianti per raggiungere la neutralità. Eventualmente cosa utilizzate come galleggianti e secondo voi qual è la soluzione migliore?
        grazie
        fermati..pensa.. agisci!

        Commenta


        • #5
          Ciao Bob, io personalmente andrei con due bracci galleggianti in carbonio da circa 400/450 grammi di spinta ciascuno. Volendo li trovi anche su Aliexpress a prezzi interessanti. Non sono poi grandi, ad esempio quelli che uso io hanno un diametro di 60mm e una lunghezza di circa 250 mm. Poi gli aggiustamenti fini, a seconda della necessita', li puoi fare o con un po' di piombo o con dei galleggiantini tondi, di quelli arancioni che si usano per le reti da pesca (io almeno ho usato questi, sono indeformabili).
          In alternativa esistono dei materiali galleggianti (che dovrebbero essere indeformabili, ma non ne ho esperienza diretta) fatti apposta per rivestire i bracci non galleggianti. Pero', almeno personalmente, non mi ispiravano poi molto, mi sembrava che dovesse venir fuori una soluzione piu' raffazzonata, meno pulita e meno solida. Questo a parer mio eh, ovviamente, poi magari vanno benissimo

          Commenta


          • #6
            Modalità Ingegnere: ON

            Prendi un secchio a base circolare e lo riempi sino all'orlo, quindi ci immergi tutto il tuo setup.

            Successivamente togli tutta l'attrezzatura dal secchio e misuri il livello d'acqua che è traboccato ed il diametro medio del secchio a tale quota, quindi attraverso la formula del volume del cilindro calcoli il volume d'acqua in litri traboccato e che coincide con il peso che ti serve in kg.

            Saluti,
            Tonnetto




            YouTube

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio
              Modalità Ingegnere: ON

              [...]
              Mitico e' dir poco, Tonnetto

              Commenta


              • #8
                Io come galleggianti posso suggerirti quelli in Airex. Hanno la consistenza del legno, si lavorano con gli stessi attrezzi, e ce ne sono di diverso spessore -e prezzo, comunque sempre abbastanza contenuto- in base alla comprimibilità: 10, 15, 20 atm e così via.
                In Italia li produce una ditta che si chiama Maricell.
                CACCIATORI DI RETI FANTASMA

                Commenta

                Riguardo all'autore

                Comprimi

                telespallabob Per saperne di più su telespallabob

                Statistiche comunità

                Comprimi

                Attualmente sono connessi 13 utenti. 0 utenti e 13 ospiti.

                Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 06:32 il 14-01-2020.

                Scubaportal su Facebook

                Comprimi

                Sto operando...
                X