Passaggio da CA a CCR: qualcuno conosce il CCR Triton della francese M3S ?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Passaggio da CA a CCR: qualcuno conosce il CCR Triton della francese M3S ?

    Ciao a tutti ! Sono nuovo su questo forum, ma in realtà è un ritorno, perché in passato ero iscritto con un diverso nick. Poi il tempo è passato e per qualche anno ho smesso di postare. Bando alle ciance !...Ho deciso di vendere la mia attrezzatura in CA (https://www.poverosub.com/forum/merc...orsa-trasporto) perché voglio passare al circuito chiuso. Avendo già fatto qualche breve esperienza mi sono già fatto un idea di massima. Ma comunque sono pur sempre un neofita e i consigli fanno molto piacere. Ho un brevetto padi openwater e uno Nitrox (non è padi adesso non ricordo il nome della scuola). Ho visto su Internet vari CCR a uso ricreativo, mi ha colpito molto il CCR Triton della francese M3S. E' un circuito chiuso a controllo meccanico, all'occorrenza upgradabile, lo si può far diventare un ECCR a controllo elettronico. Questo è il loro sito: https://www.ccrtriton.com/triton-ccr-rebreather
    Quello che mi piace molto di questo apparato è che, come avviene negli ARO di origine militare, l'attrezzatura resta sul petto, consentendo un miglior controllo e comodità di accesso rispetto alla maggioranza dei rebreather, che hanno tutte le valvole sulla schiena, e in caso di dubbio o problemi, diventerebbe più facile agire. Inoltre le sacche-polmone si troverebbero alla stessa altezza dei polmoni umani e questo credo sia meglio per la respirazione.
    So anche che in Italia, in Liguria, c'é un istruttore per questi apparati, si chiama Aldo Ferrucci, qualcuno lo conosce ?
    Cosa potete dirmi al riguardo dell'apparato ? Qualcuno l'ha provato ?
    Dubbi, perplessità, commenti ?...
    Grazie.

    Ultima modifica di Sikander74; 13-09-2021, 22:57.

  • #2
    Ciao. Secondo la mia piccola esperienza un circuito chiuso ad uso ricreativo ha senso solo come "passaggio obbligato" verso un utilizzo più intenso che ricreativo non è.
    Se cerchi qualcosa ad uso ricreativo e basta, ci sono dei semichiusi nati a quello scopo.
    Sul Triton non mi pronuncio dato che non lo conosco, ma per quanto mi riguarda preferisco avere meno cose possibili davanti al petto; i punti di intervento sono facilmente accessibili comunque.
    Niente di quello che ho scritto è vero, sono uno che dice sempre bugie.

    cit: "meno male che c'e' qualcuno che ha la scienza e sa come van fatte le cose..."

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da Lorescuba Visualizza il messaggio
      Ciao. Secondo la mia piccola esperienza un circuito chiuso ad uso ricreativo ha senso solo come "passaggio obbligato" verso un utilizzo più intenso che ricreativo non è.
      Se cerchi qualcosa ad uso ricreativo e basta, ci sono dei semichiusi nati a quello scopo.
      Sul Triton non mi pronuncio dato che non lo conosco, ma per quanto mi riguarda preferisco avere meno cose possibili davanti al petto; i punti di intervento sono facilmente accessibili comunque.
      Ciao, circa il fatto di preferire di avere tutto sulla schiena o sul petto, è un opinione condivisibile o meno a secondo dei punti di vista. A me è capitato di immergermi con CA e mi ero fidato del marinaio che mi ha aperto la valvola della bombola. I primi 20 minuti è andato tutto OK, poi a 20-30 metri, l'aria è cominciata a calare e non mi arrivava più flusso sufficiente. Con molta calma ho segnalato il problema al mio compagno, e dopo 2-3 tentativi abbiamo capito che la valvola della bombola era stata aperta solo a metà ! Se non avessi avuto il mio compagno adesso sarei morto, perché non sarei mai arrivato ad aprire la valvola dietro la schiena !
      ...e questo senza contare che se fai dei passaggi stretti con il dispositivo sulla schiena, non puoi verificare lo stato dei tubi e/o se questi si sono impigliati. Se hai tutto davanti puoi usare i tuoi occhi.
      Io preferisco avere tutti i controlli accessibili da me stesso.
      Ultima modifica di Sikander74; 13-09-2021, 23:37.

      Commenta


      • #4
        Un signore che conosco ha usato il triton per qualche anno. Proprio Aldo gli ha fatto il corso. Ha una configurazione sidemount. Utile se si hanno problemi di schiena. Molto leggero e compatto fuori dall'acqua........

        Detto ciò dovresti interrogarti bene se ha senso il passaggio Reb con un brevetto open e nitrox per fare delle immersioni ricreative che potresti benissimo fare con un 12 litri. La gestione in acqua e fuori di un reb è dispendiosa e un po' articolata, a mio avviso ingiustificato per poi eseguire quelle immersioni. Se invece tu lo vuoi fare dato che non hai problemi a spendere e a stare dietro all'attrezzatura..... Buon divertimento con il giocattolo nuovo.
        Se vuoi stare leggero e pensi ad un reb sidemount oltre il triton conosco il T reb e il SF2.... Ferrucci è anche istruttore di sicuro T reb e sono quasi sicuro anche SF2. Organizza corsi in un tutta Italia e all'estero, se lo contatti ti saprà consigliare sulla macchina a te più congeniale, seguendoti dal corso, all'acquisto sino all'assistenza.

        Commenta


        • #5
          Ho visto il tuo nuovo commento in contemporanea a quando ti stavo scrivendo.
          se non si hanno problemi articolari, si arriva anche ai rubinetti bel monobombola sulla schiena. In ogni caso moltissimi reb in configurazione backmount, quindi sulla schiena hanno le bombole rovesciate rispetto al monobombola, quindi i rubinetti sono sulle natiche.... Facilissimo aprire e chiudere in autonomia.

          Commenta


          • #6
            Grazie Mercurio90 !

            Commenta


            • #7
              A proposito di rebreather "frontmount", ho visto anche l'americano O2ptima. Qualcuno ne sa qualcosa ? Com'é ?
              https://www.diverite.com/products/un...ed/o2ptima-cm/
              Ultima modifica di Sikander74; 14-09-2021, 00:02.

              Commenta


              • #8
                Ai rubinetti di un rebreather ci si arriva sempre, fa parte delle manovre di emergenza del corso base. In second'ordine, prima parli di immersioni ricreative e poi di "passaggi stretti" che potrebbero mettere a rischio i corrugati del reb: tutti i grottaroli con cui ho avuto modo di parlare utilizzano rebreather posteriori o SM; la scelta del Triton è comunque personale. Per chiudere, ho anche il sospetto che per il corso base rebrether serva almeno il corso advance, ma potrei sbagliare; ti consiglierei comunque di farlo e di metterci sopra un certo numero di immersioni. Il rebreather è uno strumento eccezionale, che può permettere cose impensabili, ma proprio per questo è anche una cosa con cui ci si può fare male, senza la giusta esperienza e preparazione.
                Niente di quello che ho scritto è vero, sono uno che dice sempre bugie.

                cit: "meno male che c'e' qualcuno che ha la scienza e sa come van fatte le cose..."

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Sikander74 Visualizza il messaggio

                  Ciao, circa il fatto di preferire di avere tutto sulla schiena o sul petto, è un opinione condivisibile o meno a secondo dei punti di vista. A me è capitato di immergermi con CA e mi ero fidato del marinaio che mi ha aperto la valvola della bombola. I primi 20 minuti è andato tutto OK, poi a 20-30 metri, l'aria è cominciata a calare e non mi arrivava più flusso sufficiente. Con molta calma ho segnalato il problema al mio compagno, e dopo 2-3 tentativi abbiamo capito che la valvola della bombola era stata aperta solo a metà ! Se non avessi avuto il mio compagno adesso sarei morto, perché non sarei mai arrivato ad aprire la valvola dietro la schiena !
                  ...e questo senza contare che se fai dei passaggi stretti con il dispositivo sulla schiena, non puoi verificare lo stato dei tubi e/o se questi si sono impigliati. Se hai tutto davanti puoi usare i tuoi occhi.
                  Io preferisco avere tutti i controlli accessibili da me stesso.
                  Quindi tu mi stai dicendo che ti hanno dato in mano un reb chiuso senza essere accompagnato da un istruttore e senza avere idea di come si usasse? Spero di aver capito malissimo..., ma scusa e senza polemiche, ma se hai un problema che non riesci a risolvere usa il bail out o non avevi neanche quello? Che macchina era? Quale bombola era aperta solo a metà? Questo solo per capire "l'incidente".

                  Buone bolle a tutti!!!
                  http://4th-dimension.detidecosystem.com/

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da firer84 Visualizza il messaggio

                    Quindi tu mi stai dicendo che ti hanno dato in mano un reb chiuso senza essere accompagnato da un istruttore e senza avere idea di come si usasse? Spero di aver capito malissimo..., ma scusa e senza polemiche, ma se hai un problema che non riesci a risolvere usa il bail out o non avevi neanche quello? Che macchina era? Quale bombola era aperta solo a metà? Questo solo per capire "l'incidente".
                    io ho capito che l'inconveniente è avvenuto in CA tra i 20-30 metri

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da Mercurio90 Visualizza il messaggio
                      Detto ciò dovresti interrogarti bene se ha senso il passaggio Reb con un brevetto open e nitrox per fare delle immersioni ricreative che potresti benissimo fare con un 12 litri. La gestione in acqua e fuori di un reb è dispendiosa e un po' articolata, a mio avviso ingiustificato per poi eseguire quelle immersioni. Se invece tu lo vuoi fare dato che non hai problemi a spendere e a stare dietro all'attrezzatura..... Buon divertimento con il giocattolo nuovo.
                      Se vuoi stare leggero e pensi ad un reb sidemount oltre il triton conosco il T reb e il SF2.... Ferrucci è anche istruttore di sicuro T reb e sono quasi sicuro anche SF2. Organizza corsi in un tutta Italia e all'estero, se lo contatti ti saprà consigliare sulla macchina a te più congeniale, seguendoti dal corso, all'acquisto sino all'assistenza.
                      Premesso che condivido in toto tutta la prima, la seconda ed anche la terza parte del messaggio :-D, ed aggiungo che oltre al T-Reb un altro Reb cui molti di cui molti sidemounter sono entusiasti è Kiss-Rebreather.

                      Aggiungo infine una considerazione, personalmente, se non volessi usare backmount, non andrei mai verso una configurazione di nicchia come il front-mount ma sarei più orientato verso una configurazione sidemount, la quale permette anche di sfruttare tutti i vantacci dei side-mount stesso in termini di vestizione, trasporto, e possibilità di fare penetrazioni.

                      My2cent,
                      Tonnetto

                      ---
                      ps firer84 Hai capito male, era in CA...
                      Ultima modifica di Tonnetto; 14-09-2021, 10:54.
                      YouTube

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da coffy84 Visualizza il messaggio

                        io ho capito che l'inconveniente è avvenuto in CA tra i 20-30 metri
                        Vero, chiedo scusa avevo capito malissimo io...

                        Comunque Sikander74 a parte la mia interpretazione totalmente sbagliata, non fidarti mai di altri e prima di buttarti fai la verifica con il manometro... tieni presente che se passi al reb dovrai fare sempre prima i dovuti controlli pre-immersione, nulla di drammatico, ma sono i 5 minuti spesi meglio se non si vuole avere problemi poi. Auguri per l'avventura reb...
                        Ultima modifica di firer84; 14-09-2021, 11:34.
                        Buone bolle a tutti!!!
                        http://4th-dimension.detidecosystem.com/

                        Commenta


                        • #13
                          Ho un amico che ha avuto per un po' questo REB (Triton) ma lo ha cambiato dopo un po' non essendovisi trovato benissimo. Non sono un conoscitore della materia, dunque non saprei dirti il perché. Per la stessa ragione non mi addentro nel dibattito relativo a quale macchina sia preferibile nelle condizioni da te descritte.

                          Aldo Ferrucci è molto conosciuto e quotato nell'ambiente e nel settore REB in particolare. Non ho mai fatto nulla con lui dunque non so dirti molto direttamente, ma le opinioni di persone a me vicine che hanno avuto a che fare con lui sono ottime.

                          Saluti
                          “Call me Ishmael. Some years ago - never mind how long precisely - having little or no money in my purse, and nothing particular to interest me on shore, I thought I would sail about a little and see the watery part of the world."

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da firer84 Visualizza il messaggio

                            Quindi tu mi stai dicendo che ti hanno dato in mano un reb chiuso senza essere accompagnato da un istruttore e senza avere idea di come si usasse? Spero di aver capito malissimo..., ma scusa e senza polemiche, ma se hai un problema che non riesci a risolvere usa il bail out o non avevi neanche quello? Che macchina era? Quale bombola era aperta solo a metà? Questo solo per capire "l'incidente".
                            Guarda che hai letto con troppa fretta ! E sì !...hai capito male. Io ho scritto che era un CA (circuito aperto) e il marinaio che mi ha assistito sulla barca mi ha aperto la valvola dell'aria solo a metà. Non c'era l'istruttore, c'era un accompagnatore, perché eravamo tutti già brevettati con esperienze alle spalle, ed era in acqua con altri del gruppo; chi ci accompagnava non ha visto cosa aveva fatto il tipo sulla barca (purtroppo). Gliel'ho raccontato dopo, ma io e un altro che era con me l'abbiamo risolta da soli. Non so cosa si siano detti lui (l'accompagnatore) e quello sulla barca dopo; a me ha detto solo di fare più attenzione e di non fidarmi dei marinai (promesse di marinaio ?! ). Eravamo in Mar Rosso su una barca dormitorio attrezzata. Sarò stato anche ingenuo, ma sapevo che quando uno ti aiuta a scendere in acqua e controlla l'attrezzatura da immersione dovrebbe anche lui prendersi delle responsabilità, invece macché...
                            Comunque da allora non mi fido più di nessuno nemmeno se dice di chiamarsi Gesù Bambino ! E visto che devo passare al rebreather, ne sto cercando uno (chiuso o semichiuso) che abbia la configurazione sidemount o meglio ancora frontmount, come gli ARO militari. Motivo: avere tutto sottomano e il meno possibile dietro la schiena.
                            Ultima modifica di Sikander74; 15-09-2021, 07:27.

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da firer84 Visualizza il messaggio

                              Vero, chiedo scusa avevo capito malissimo io...

                              Comunque Sikander74 a parte la mia interpretazione totalmente sbagliata, non fidarti mai di altri e prima di buttarti fai la verifica con il manometro... tieni presente che se passi al reb dovrai fare sempre prima i dovuti controlli pre-immersione, nulla di drammatico, ma sono i 5 minuti spesi meglio se non si vuole avere problemi poi. Auguri per l'avventura reb...
                              Guarda,non sono un cretino.. i controlli li faccio sempre. Insufflo e guardo il manomentro: sempre ! Avrei potuto accorgermi che l'aria era aperta parzialmente solo arrivando con la mano alla valvola, ma se è già indossata la bombola resta dietro la schiena ! Anche quella volta li ho fatti, ma il manometro non mi dava indicazioni strane (parlo di CA non di rebreather). E' andato tutto bene i primi 20 minuti, perché inizialmente la bombola era piena, poi calando la quantità d'aria è calata anche la pressione e quindi il flusso d'aria,...tutto quà. Nessun mistero.
                              A dir la verità il mistero c'è ! Come si possano organizzare viaggi al Mar Rosso su una barca-base e avere personale di bordo che non sa fare i controlli sulle attrezzature quello sì che è un mistero...
                              Se uno mi dicesse: io non so come si fa, non fidarti, va bene; ma se uno ti controlla l'attrezzatura dove tu non vedi, e dopo ti dice: "tutto ok" e ti da una pacca sulla spalla per scoprire che ne sa meno del mio gatto...non so forse è meglio che torni nel deserto ad abbeverare i cammelli !
                              Ultima considerazione; anche i sub professionisti prima di immergersi si fanno aiutare dal personale di superficie, quindi la mia "colpa" è stata solo di credere di aver a che fare con gente seria, e invece non era così.
                              Ultima modifica di Sikander74; 15-09-2021, 07:53.

                              Commenta

                              Riguardo all'autore

                              Comprimi

                              Sikander74 Per saperne di più su Sikander74

                              Statistiche comunità

                              Comprimi

                              Attualmente sono connessi 85 utenti. 2 utenti e 83 ospiti.

                              Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 05:32 il 14-01-2020.

                              Scubaportal su Facebook

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X