Rock boots o calzare integrato?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Rock boots o calzare integrato?

    Ciao a tutti, ho una domanda, sto valutando l'acquisto di una nuova stagna in trilaminato.
    Attualmente la mia ha il calzino in neoprene+ rock boots.
    siccome io soffro il freddo solo sui piedi, quale soluzione è la migliore? Continuo cosi o meglio calzare integrato?

  • #2
    Che ci metti sui piedi di solito ? Perché, magari un ulteriore calzino - di quelli tecnici traspiranti risolverebbe il problema. Immagino che tu non abbia lo spazio adesso, altrimenti avresti già provato.
    E' la prima volta che sento che il criterio tra calzino+boot e calzare, turbosole o similia dipende dal confort termico e non da praticità o necessità di camminare su terreni accidentati o meno.

    Se avessi molto più tempo potrei fare molte più cose.
    L'ottimista pensa che viviamo nel migliore dei mondi possibili, il pessimista teme che sia vero.

    Commenta


    • #3
      Ciao, il calzare integrato è piuttosto rigido e, se dovessi mettere calzettoni spessi o più strati, poi i piedi non li muovi più. Conta non solo coprire i piedi, ma anche poterli muovere e articolare, così da mantenerli caldi. Allora fossi in te sceglierei il calzare morbido protetto dallo stivaletto che preferisci, magari allacciato non troppo stretto sempre per lasciar circolare il sangue.
      CACCIATORI DI RETI FANTASMA

      Commenta


      • #4
        Io preferisco il calzino morbido perché mi da la possibilità di risvoltare la muta e anche di avere più elasticità nella scelta delle calze da mettere sotto.
        Io faccio molto lago e metto sempre un calzettone da sci e poi vario il resto in base alla stagione, in estate aggiungo una calza in un materiale tipo pile (tipo sottomuta della muta in neoprene per intenderci) e uso come rockboot delle scarpe da trekking della Decathlon (quelle da 10 € circa); in inverno invece metto un calzettone della Santi in Thinsulate e a questo punto uso un rockboot classico perché altrimenti non mi entra il piede.

        Commenta


        • #5
          io ho una DUI (vecchia), sul calzino e' attaccata una suola Vibram che lo protegge anche ai lati, insomma una tecnica tipo snikers, per me la soluzione più comoda...

          Commenta


          • #6
            Devo provare la calza in thinsulate, iole81 anche io faccio tantissimo lago, ed in inverno superata l'ora inizio a patire freddo proprio ai piedi, nonostante la calza di lana sotto.
            La mia curiosità era solo per capire se il calzare integrato isolasse un po meglio rispetto al calzare in neoprene morbido + scarpetta

            Commenta


            • #7
              Turbosole e lago non vanno d'accordo. È un attimo che si consuma la suola o si buca e inizia a fare acqua. Se invece si consuma il rockboot lo cambi con pochi soldi. e poi fa anche più freddo, c'è meno neoprene. Io direi calzino morbido neoprene e un diverso tipo di calza. Esistono dei calzini appositi in thinsulate che fanno al caso tuo.
              https://www.nauticamare.it/calzari-s...hinsulate.html
              Con una cosa così dovresti risolvere. Prende un po' di spazio quindi fatti calibrare bene la dimensione del calzino in neoprene

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da Mercurio90 Visualizza il messaggio
                Turbosole e lago non vanno d'accordo. È un attimo che si consuma la suola o si buca e inizia a fare acqua. Se invece si consuma il rockboot lo cambi con pochi soldi. e poi fa anche più freddo, c'è meno neoprene. Io direi calzino morbido neoprene e un diverso tipo di calza. Esistono dei calzini appositi in thinsulate che fanno al caso tuo.
                https://www.nauticamare.it/calzari-s...hinsulate.html
                Con una cosa così dovresti risolvere. Prende un po' di spazio quindi fatti calibrare bene la dimensione del calzino in neoprene
                Confermo, quelli in thinsulate nella mia muta (suola integrata) sono scomodi.

                Ho risolte con queste calze tecniche il nome una garanzia HEAT HOLDERS! Davvero una bomba!
                YouTube

                Commenta


                • #9
                  Io utilizzo i rockboot sopra i calzini in neoprene e mi trovo benissimo. Oltre il vantaggio di evitare la rigidità del calzare integrato hanno la suola rigida come quella delle scarpe e sassi affilati e ami vari non sono più un problema, conosco gente che ha bucato la suola morbida dei calzari integrati camminando in acqua e ha dovuto mandare la stagna a riparare

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Sampe Visualizza il messaggio
                    Ciao a tutti, ho una domanda, sto valutando l'acquisto di una nuova stagna in trilaminato.
                    Attualmente la mia ha il calzino in neoprene+ rock boots.
                    siccome io soffro il freddo solo sui piedi, quale soluzione è la migliore? Continuo cosi o meglio calzare integrato?
                    Se fai scarpinate meglio il calzino+rookboot, se fai principalmente piccoli tratti e poi gommone meglio integrato.

                    Riguardo gli aspetti termici quello che conta è la calza.

                    Un aspetto non di poco conto però è il vantaggio di poter rigirare la muta completamente, che gli permette di asciugarsi prima.

                    Ad ogni modo, se ti trovi bene con i rockbook, continua così.
                    YouTube

                    Commenta


                    • #11
                      Quoto gli interventi precedenti
                      Calzino+rockboot a mio avviso è la scelta migliore.
                      Sopratutto se ti immergi da terra.
                      Io avevo una muta con flexole e li ho fatti sosituire con Calzino+rockboot per la disperazione.

                      Faccio anche molte immersioni da terra!

                      http://profondeemozioni.blogspot.com...V5SQJ1vZvQ6WZR
                      http://profondeemozioni.blogspot.com/

                      Commenta


                      • #12
                        Ciao Calzino e rockboot, come ti è stato consigliato, va per la maggiore per versatilitá e protezione.
                        solo due considerazioni....
                        La misura del "calzino" di neoprene deve essere delle giuste dimensioni per quello che ci devi fare....se troppo piccolo ti impedirà di coprire adeguatamente il piede ed avere quel isolamento termico che cerchi
                        se esageratamente grande ti creerà delle pieghe eccessive e fastidiose quando calzi il rockboot.
                        a proposito di rockboot (che possiedo) io adopero spesso in alternativa dei calzari con suola presi da Decathlon a pochi spicci....mi lasciano la caviglia molto più libera, vanno su molto velocemente e, se non devo camminare sulle rocce o salire una scaletta con tanto peso sulle spalle (dove una suola più rigida, aiuta) dono molto pratici.
                        Per avere più coibenza termica uso un calzino in polartec a cui aggiungo dei weezle Extreme boot quando fa davvero freddo.
                        Per le "mezze stagioni" stesso calzino e weezle compact boot (più leggero di quello di prima).
                        Perché?
                        Perché scivolano ed entrano facilmente nel "calzino della stagna.....oltre a garantire una coibenza davvero eccellente.
                        Ciao
                        Tita

                        Commenta


                        • #13
                          Allora terrò i rock boot, probabilmente il calzino sulla mia attuale stagna non è della misura corretta, ne farò mettere uno giusto su quella nuova.
                          E proverò le calze im thinsulate

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio

                            calze tecniche il nome una garanzia HEAT HOLDERS! Davvero una bomba!
                            Curiosità: usi solo queste calze? senza sotto ne sopra nulla?
                            A che temperature e per quanto tempo stai bene?

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da iole81 Visualizza il messaggio
                              Curiosità: usi solo queste calze? senza sotto ne sopra nulla?
                              A che temperature e per quanto tempo stai bene?
                              Esatto, uso solo quelle! Sembrava strano anche a me la prima volta, ed il piede esce bello che asciutto!

                              Come tempi ti direi tra i 70 ed i 90minuti, semplicemente perché quelli sono i miei tempi normali, ma non credo che passando a 120minuti la situazione sia troppo differente, anche perché il piede resta asciutto.
                              Per runtime superiori non saprei.

                              Come temperature le uso da Novembre a Giugno, compresi Marzo ed Aprile, ma sempre in mare, quindi direi medie tra i 11 ed 13, non di meno.
                              YouTube

                              Commenta

                              Riguardo all'autore

                              Comprimi

                              Sampe Per saperne di più su Sampe

                              Statistiche comunità

                              Comprimi

                              Attualmente sono connessi 49 utenti. 4 utenti e 45 ospiti.

                              Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 06:32 il 14-01-2020.

                              Scubaportal su Facebook

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X