Stagna: Neoprene VS Trilaminato?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #46
    Originariamente inviato da Ishmael Visualizza il messaggio


    Sul costo hai sicuramente ragione nel breve; nel lungo periodo però è facile che tu voglia passare al trilaminato. Ovvero, nella mia esperienza, ho visto molte persone partire col neoprene (anche) perché costava meno e poi, magari dopo un paio di anni, spendere per passare al trilaminato la stessa cifra (se non maggiore) che avevano evitato anni prima.
    esattamente, visto che con la umida il ragionamento che ho fatto è andato a buon fine e ho preso a mio avviso un ottima muta per le mie esigenze vorrei fare altrettanto, visto anche il numero esiguo di tuffi che farei poi in stagna il trilaminato potrebbe durarmi a vita.

    un tuo parere su calzarei/scarpe preformato su misura ecc...

    Commenta


    • #47
      Originariamente inviato da coffy84 Visualizza il messaggio


      un tuo parere su calzarei/scarpe preformato su misura ecc...
      Dipende molto dalla frequenza dei tuffi da terra e dal resto (tipo di suolo, distanza dal punto di accesso, etc.). Io come detto faccio poco testo per la tua situazione, facendo quasi esclusivamente tuffi dalla barca/gommone.

      La muta io a suo tempo me la sono fatta fare su misura, da un artigiano.

      Ciao
      “Call me Ishmael. Some years ago - never mind how long precisely - having little or no money in my purse, and nothing particular to interest me on shore, I thought I would sail about a little and see the watery part of the world."

      Commenta


      • #48
        se devi scegliere il tipo di calzare dovresti anche valutare la taglia delle pinne che usi adesso. Se adesso usi un calzare di quelli con suola in gomma allora dovresti valutare di prendere una muta con lo stesso tipo di suola. Se ti orienti verso calzari leggeri sui quali indossare le scarpette allora metti in conto di cambiare anche le pinne

        Commenta


        • #49
          Originariamente inviato da Ishmael Visualizza il messaggio
          Svantaggi? Il costo, che non è poco, mi rendo conto. Ma se fai l'investimento giusto, spendi una volta sola.
          Non è proprio così, molto dipende certamente dal numero di tuffi e dall'ambiente, ma "una sola volta" è un po' eccessivo, anche per una muta top di gamma, diciamo che durante gli anni potrai fare interventi fino a un certo punto, ma prima o poi la muta andrà sostituita (si consumerà nei soliti punti chiave, anche per quelle che hanno rinforzi in kevlar), eventualmente più volte durante una "vita da sub". Almeno questo è quello che vedo a chi mi circonda (che ha molti più tuffi di me e di mute ne ha cambiate un bel po').

          Commenta


          • #50
            Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio
            Credo che andrò sul trilaminato consapevole che per certi aspetti il neoprene è più comodo, sopratutto in acqua.
            Perché dovrebbe essere più comodo? Il neoprene ha una massa superiore in acqua, ha il vantaggio di essere leggermente elastico, ma una muta in trilaminato non deve esserlo, deve scorrere addosso come un sottile abito. A mio parere il trilaminato è più comodo da indossare sia fuori che dentro l'acqua (ma io sono uno di quelli che odia il neoprene a prescindere e lo uso il meno possibile... per le umide).

            Commenta


            • #51
              Originariamente inviato da Ishmael Visualizza il messaggio
              Sul costo hai sicuramente ragione nel breve; nel lungo periodo però è facile che tu voglia passare al trilaminato. Ovvero, nella mia esperienza, ho visto molte persone partire col neoprene (anche) perché costava meno e poi, magari dopo un paio di anni, spendere per passare al trilaminato la stessa cifra (se non maggiore) che avevano evitato anni prima.
              This.
              Tra le persone con cui faccio immersioni, ormai pochissime si affidano al neoprene. Tutti ammettono di essere partiti con questa tipologia di muta per due caratteristiche: quando hanno approcciato la stagna, si sentivano più a loro agio utilizzando un materiale che già conoscevano con la umida e l'altro motivo (forse quello principale) è che costano decisamente meno.
              Il motivo di non (ancora) passaggio è il prezzo.
              Ci saranno certamente persone che sono passate al trilaminato e sono ritornate al neoprene, ma io non ne conosco (anche se la mia esperienza non fa "media").

              Commenta


              • #52
                Originariamente inviato da npole Visualizza il messaggio

                Perché dovrebbe essere più comodo? Il neoprene ha una massa superiore in acqua, ha il vantaggio di essere leggermente elastico, ma una muta in trilaminato non deve esserlo, deve scorrere addosso come un sottile abito. A mio parere il trilaminato è più comodo da indossare sia fuori che dentro l'acqua (ma io sono uno di quelli che odia il neoprene a prescindere e lo uso il meno possibile... per le umide).

                Hai centrato il punto, il trilaminato non è elastico ma bensi è rigido, ed infatti se non si usa un opportuno sottomuta segna la pelle visto che si accartoccia. Diciamo che di base il trilaminato rende rigida la sagoma del subacqueo, lo dimostra il fatto che i subacquei tecnici col trilaminato hanno tutti la stessa posizione, quando fermi.

                Al contrario il neoprene essendo morbido ti permette di assumere una posizione più naturale in acqua oltre che vestirsi meno.

                Detto questo, è come sempre una questione di gusti e feeling, ad ogni modo noto sempre più spesso che chi si immerge regolarmente come mestiere, ed intendo 7 su 7 365 su 365, preferisce il neoprene, idem gli OTS. Ci sarà un motivo se chi fa dell'attività subacquea un mestiere per tutto l'anno lo preferisce no?

                Ovviamente il trilaminato ha anche i vantaggi da te citati, ma per chi fa solo "mare nostro" credo che termicamente si equivalgano e che i fattori discriminanti, almeno per me, riguardano più la logistica fuori dall'acqua e la robustezza, che non il confort in acqua che passa in secondo piano.

                Tonnetto
                Ultima modifica di Tonnetto; 17-09-2019, 17:39.
                YouTube

                Commenta


                • #53
                  Originariamente inviato da coffy84 Visualizza il messaggio
                  Ti rompo ancora le balle perdonami ma hai già un idea marca modello? preformato o su misura? come hai sciolto questi dubbi.
                  Mi interessano tutte le opinioni, ne parlerò anche con i miei soci e istruttori ma non vorrei limitarmi a solo i loro consigli e sentire più campane
                  Confidando nei consigli di titave opterò per una Seaskin in trilaminato.
                  Se cerchi nel forum, c'è una vecchia discussione dove mi suggerì anche una configurazione base, sulla base della quale ho deciso di aggiungere qualche optional, tipo peevalve, polsini cambiabili etc.

                  Tonnetto
                  YouTube

                  Commenta


                  • #54
                    Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio

                    Confidando nei consigli di titave opterò per una Seaskin in trilaminato.
                    Se cerchi nel forum, c'è una vecchia discussione dove mi suggerì anche una configurazione base, sulla base della quale ho deciso di aggiungere qualche optional, tipo peevalve, polsini cambiabili etc.

                    Tonnetto
                    Si l’ho vista e ho dato un occhio anche al sito, ma ci ho capito un H il mio inglese si è arrugginito notevolmente

                    Commenta


                    • #55
                      Grazie a tutti per i consigli, e se ne avete altri sono ben accetti tanto ci passa ancora un po’ prima che compro e quindi ho tempo di fare tutte le considerazioni del caso

                      Commenta


                      • #56
                        Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio

                        Confidando nei consigli di titave opterò per una Seaskin in trilaminato.
                        Se cerchi nel forum, c'è una vecchia discussione dove mi suggerì anche una configurazione base, sulla base della quale ho deciso di aggiungere qualche optional, tipo peevalve, polsini cambiabili etc.

                        Tonnetto
                        Questa era la configurazione che titave ti aveva suggerito, immagino
                        http://www.poverosub.com/forum/attre...comprare/page5


                        Originariamente inviato da titave Visualizza il messaggio
                        Cmq.....buttiamo li due cifre.....in sterline

                        la configurerei così

                        Muta Seaskin Nova base 499
                        Copri cerniera con zip 14,28
                        Opzione sovracollo in neoprene 8,40
                        Differenza per polsi in lattice hd 4,08
                        Calzini in neoprene (nessun sovrapprezzo)
                        Rinforzo sottocavallo 5,09
                        Fully telescopic torso 34,20
                        Naturalmente No scritte e No bande catarifrangenti!
                        Tasche Large 27,60 x 2

                        mi sembra basti così.......620 sterline....700 euro

                        Prendi.....
                        Una stagna Made in England non Made in China come Aqualung, Mares, Oceanic, ecc.
                        Su misura e telescopica
                        Configurata esattamente come vuoi tu
                        Con cerniera frontale BDM e copri cerniera
                        Tasche laterali capienti
                        Valvole Apeks
                        ....e ti scegli pure il colore...

                        Difficile trovare di meglio

                        Tita
                        Qui di seguito mi permetto di riportare anche la mia analisi scientifica dettagliata dell'acquisto della muta Seaskin in trilaminato, dove sempre titave (che ringrazio per la sua gentilezza) interveniva
                        http://www.poverosub.com/forum/attre...comprare/page5

                        Anch'io sono interessato a un acquisto simile a quello di coffy84 anche per me la muta verrebbe usata prevalentemente al lago

                        Commenta


                        • #57
                          Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio
                          Hai centrato il punto, il trilaminato non è elastico ma bensi è rigido, ed infatti se non si usa un opportuno sottomuta segna la pelle visto che si accartoccia. Diciamo che di base il trilaminato rende rigida la sagoma del subacqueo, lo dimostra il fatto che i subacquei tecnici col trilaminato hanno tutti la stessa posizione, quando fermi.
                          Di che trilaminato stiamo parlando (grammatura)? Io non trovo affatto il trilaminato delle mute moderne "rigido", certamente non è come il cotone ma è molto simile al tessuto di un pantalone da pioggia (quelli che ad esempio indossi per andare in moto quando piove). Non si dovrebbe accartocciare, perché nella muta (per questioni di confort e temperatura) avrai avrai un cuscinetto d'aria che separa il tuo corpo dalle pareti delle muta. Comunque non mi capita mai di utilizzare una muta stagna senza sottomuta, nemmeno d'estate (nel mediterraneo un 90gr. ti da il giusto confort termico, almeno fino ai 40 metri per immersioni di media durata).

                          Non capisco invece la questione della "posizione", se la muta è della giusta misura non sei forzato ad assumere alcuna posizione particolare, se hai notato che i "tecnici" assumono posizioni standardizzate, non è perché indossano il trilaminato, ma perché quella posizione è (in linea generale) la posizione giusta da assumere in trim.

                          Al contrario il neoprene essendo morbido ti permette di assumere una posizione più naturale in acqua oltre che vestirsi meno.
                          No, questa considerazione è IMO sbagliata.

                          Detto questo, è come sempre una questione di gusti e feeling, ad ogni modo noto sempre più spesso che chi si immerge regolarmente come mestiere, ed intendo 7 su 7 365 su 365, preferisce il neoprene, idem gli OTS. Ci sarà un motivo se chi fa dell'attività subacquea un mestiere per tutto l'anno lo preferisce no?
                          Che sia questione di percezione personale, siamo d'accordo, io non ho notato che chi si immerge tutti i giorni dell'anno, usi prevalentemente il neoprene o che lo preferisca anche d'inverno. Ma ripeto, questo è quello che vedo io (mi immergo normalmente tutto l'anno, ma non tutti i giorni), può darsi che tu vivi un'altra realtà che io non conosco.

                          Ovviamente il trilaminato ha anche i vantaggi da te citati, ma per chi fa solo "mare nostro" credo che termicamente si equivalgano e che i fattori discriminanti, almeno per me, riguardano più la logistica fuori dall'acqua e la robustezza, che non il confort in acqua che passa in secondo piano.

                          Tonnetto
                          Il trilaminato offre caratteristiche tecniche in acqua che vanno oltre il comfort, in una ricreativa (per la maggior parte) queste caratteristiche possono passare in secondo piano, basti pensare all'esplorazione di un relitto o il cave diving.
                          Inoltre, il confort termico del trilaminato è determinato quasi esclusivamente dal sottomuta (da qui la sua adattabilità), il neoprene invece contribuisce sotto questo aspetto.
                          Infine, per quanto riguarda la comodità della vestizione, ho effettivamente incontrato persone che si trovavano meglio a indossare il neoprene, non hanno saputo spiegarmi il motivo, ma lo reputo un "gusto" personale.

                          Commenta


                          • #58
                            Qualcuno ha esperienza diretta o indiretta con uguy Fish? Se ne parlava nell’altro 3d
                            Costi? Immagino sicuramente superiore a seaskin
                            Però essendo italiana posso mandarli a cagare nella mia lingua non andasse qualcosa... mi blocca la questione di comprare un capo di vestiario in UK che se poi non dovesse andare bene sarebbero soldi buttati. Fosse stata una cosa che potevo almeno toccare e provare la scelta era fatta

                            Commenta


                            • #59
                              Originariamente inviato da coffy84 Visualizza il messaggio
                              Qualcuno ha esperienza diretta o indiretta con uguy Fish? Se ne parlava nell’altro 3d
                              ne ho avute per le mani 3 o 4, che dire, fatte bene (non solo come cuciture ma anche come taglio, cosa non tanto scontata) e con buoni materiali.
                              Se i prezzi non sono saliti troppo la preferirei ad altre più blasonate.
                              www.bludivecenter.com

                              Commenta


                              • #60
                                Originariamente inviato da npole Visualizza il messaggio

                                Non è proprio così, molto dipende certamente dal numero di tuffi e dall'ambiente, ma "una sola volta" è un po' eccessivo, anche per una muta top di gamma, diciamo che durante gli anni potrai fare interventi fino a un certo punto, ma prima o poi la muta andrà sostituita (si consumerà nei soliti punti chiave, anche per quelle che hanno rinforzi in kevlar), eventualmente più volte durante una "vita da sub". Almeno questo è quello che vedo a chi mi circonda (che ha molti più tuffi di me e di mute ne ha cambiate un bel po').
                                Beh, sì, sono d'accordo. Diciamo che se fai qualche decina di tuffi l'anno (tra i 35 e i 55), come faccio io, la muta ti dura se ben mantenuta. La mia ha 5 anni, quest'anno ho cambiato collo e polsini, più per prudenza che altro, e va alla grande (sgrat sgrat sgrat) e a cambiarla proprio non ci penso. Certo, se sei su altri numeri le cose cambiano.
                                “Call me Ishmael. Some years ago - never mind how long precisely - having little or no money in my purse, and nothing particular to interest me on shore, I thought I would sail about a little and see the watery part of the world."

                                Commenta

                                Riguardo all'autore

                                Comprimi

                                Tonnetto Per saperne di più su Tonnetto

                                Statistiche comunità

                                Comprimi

                                Attualmente sono connessi 26 utenti. 6 utenti e 20 ospiti.

                                Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 05:32 il 14-01-2020.

                                Scubaportal su Facebook

                                Comprimi

                                Sto operando...
                                X