Scelta del gav e spinta

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Scelta del gav e spinta

    Ciao a tutti, primo post sul forum(dopo il benvenuto) ho cercato discussioni simili ma non ho trovato quello che cercavo, quindi provo qui .
    Appena finito il mio corso open, ho comprato già muta (7mm) e di solito per la zavorra uso 8kg o 10 in mare , adesso stavo cercando gav ed erogatori, e il mio dubbio qui è proprio sul gav
    Credo di aver capito la differenza tra tutto dietro e gilet classico e probabilmente un gliet classico adesso potrebbe essere la scelta più giusta per me, ma ho dei dubbi sulla spinta e quale dovrei considerare.
    Lo chiedo perché sto guardando gav leggeri da viaggio e ad esempio il cressi travelight nella taglia M ha 9,2 kg di spinta mentre altri gav classici hanno spinte superiori, volevo capire quanto può influire e se mi conviene o meglio prendere gav non da viaggio per ora .
    perché guardo gav da viaggio? Perché attrezzatura mi sembra già molto ingombrante e se posso snellire da qualche parte ed essere più comodo negli spostamenti meglio, no?

    Grazie

  • #2
    Ciao Dive-vide, la spinta del gav è ovviamente in funzione di quel che deve sostenere in superficie.
    Hai tra gli 8 e i 10 kg di zavorra (ma pian piano, man mano che prendi confidenza col mondo sommerso e la muta si schiaccia un pò con l'uso, prova a togliere un chiletto.... poi dopo un altro pò di tuffi prova a toglierne un altro, e così via...) hai una muta da 7mm, usi bombole da 15 litri in acciaio?
    Da viaggio o normale, che differenza di peso hai tra i due tipi? Perché ai fini del viaggio, in aereo, solo quello conta secondo me. Il volume in valigia non penso che si discosti molto tra un tipo e l'altro.

    Commenta


    • #3
      Ciao e benvenuto,

      di seguito qualche considerazione a voce alta: premessa 8/10kg con una semistagna sono una pesata abbastanza importante, sicuramente con il tempo e l'esperienza la rivedrai, detto ciò, è anche vero che 8/10kg, sono invece una pesata normale per la stagna!

      Per cui, se prima o poi la prendenderai, sul lungo periodo quei 9.2kg di spinta potrebbero purtroppo risultare pochini, non per il tuo modo attuale di immergerti ma per il futuro.

      Detto ciò, se il tuo obbiettivo è avere un gav che pesa poco, e ci sta, magari ti conviene dare un'occhiata a gav che magari pesano 1 kg in più, chessò sui 3kg, ma che allo stesso tempo offrono una spinta un pelo più abbondante.

      A spanne ti direi di non andare sotto le 25lb ovvero 11lt circa (sufficienti per un 15/18lt in acciaio + una 11lt di alluminio), e nella gamma cressi ne trovi parecchi ad esempio lo SCORPION, e mai oltre 15/16lt, visto che per il mono son ben più che sufficienti.

      Per capirci, il 18lt è lo standard per le immersioni con bibo D12+ 2 11lt in alluminio.

      Riguardo invece il modello del gav, ti direi invece di andare su un modello a volume posteriore anziché a gilet, dove per posteriore NON intendo necessariamente un dir-oriented (anche se secondo me ci può stare sin da subito), ma almeno un gav rec che però si gonfi dietro.

      I motivi sono diversi: gav più compatto sia in acqua che fuori, migliore assetto, non si creano sacche d'aria, non comprime la cassa toracica, quindi migliore respirazione etc etc....

      My 2 cents,

      Tonnetto

      ps. Consiglio non richiesto: se puoi fatti un altro po' di esperienza magari con attrezzatura in prestito, o eventualmente anche a noleggio, prova attrezzature diverse e poi scegli quello che reputi più opportuno per te con cognizione.

      pps. Cerca un gav che qualche D-ring, che fan sempre comodo e ricordati che le tasche portazavorra sono spesso scomode e tolgono lo spazio alle tasche, che sono invece decisamente più utili.
      Ultima modifica di Tonnetto; 23-11-2021, 16:03.
      YouTube

      Commenta


      • #4
        Grazie Steinoff . Allora mi spiego meglio.
        stavo valutando il cressi travelight perché non ha schienale rigido e quindi piegato ingombra davvero poco rispetto ad altri gav, ma non so quanto mi possa portare degli svantaggi .
        riguardo alla zavorra con meno kg vado inesorabilmente su, anche a gav completamente sgonfio e polmoni vuoti con bombole da 10 per ora.
        Per capire meglio, la capacità di spinta del gav devo calcolarla anche in base alla mia zavorra e peso ? Vorrei capire se è abbastanza o devo proprio cercare altro

        Commenta


        • #5
          Grazie Tonnetto , alcune cose non mi sono chiarissime causa mia inesperienza e ignoranza ( quando mi parli di libbre e litri ) . Sul gav posteriore me lo avevano sconsigliato all'inizio... poi anch'io pensavo prima di farmi un po di esperienza e poi scegliere bene, ma da una parte mi piacerebbe avere la mia attrezzatura indipendente e dall'altra con la storia del covid sono diventato un po più schizzinoso sulle cose usate e noleggiate e mi sentirei più tranquillo, ovviamente senza fare passi azzardati che poi è la ragione per cui sono qui

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Dive-vide Visualizza il messaggio
            Grazie Tonnetto , alcune cose non mi sono chiarissime causa mia inesperienza e ignoranza ( quando mi parli di libbre e litri ) . Sul gav posteriore me lo avevano sconsigliato all'inizio... poi anch'io pensavo prima di farmi un po di esperienza e poi scegliere bene, ma da una parte mi piacerebbe avere la mia attrezzatura indipendente e dall'altra con la storia del covid sono diventato un po più schizzinoso sulle cose usate e noleggiate e mi sentirei più tranquillo, ovviamente senza fare passi azzardati che poi è la ragione per cui sono qui
            Le lb sono una unità di misura di peso (spinta), che puoi convertire in kg peso, ma che danno la medesima corrispondenza in volumi d'acqua spostata.

            Ovvero 1lb=0.453592 kg che coincide con 0.453592 lt d'acqua, visto che 1lt d'acqua (dolce) pesa 1 kg.

            Sul gav posteriore me lo avevano sconsigliato all'inizio...
            Adesso ti hanno consigliato anche il contrario.

            Io dopo 30immersioni che usavo materiale di fortuna ho preso un Hollis s25 dir-style usato Detto ciò con te mi son limitato a consigliarti un volume posteriore ricreativo

            Riguardo al Co-Vid ed all'usato, l'unica cosa che posso dire è di non fare di una malattia reale anche una malattia mentale... altrimenti non se ne esce vivi....dopo meno di 1 giorno sui tessuti la carica batterica svanisce, questo è il motivo per cui nei negozi di abbigliamento non sterilizzino la roba dopo che i clienti se la provano.
            Ultima modifica di Tonnetto; 23-11-2021, 16:39.
            YouTube

            Commenta


            • #7
              Hai ragione ma infatti parlavo di gav ed erogatori noleggiati ed usati magari il giorno stesso da qualcun altro, già covid a parte l'idea di respirare e soffiare dove ci hanno sputato altri non mi faceva impazzire , ora ancora di più, ma non è che per questo vivo segregato in 4 mura
              Ti ringrazio per i preziosi consigli , guarderò in giro e vediamo se trovo qualcosa di adatto e con un filo più di spinta, se non trovo aspetterò ancora un po e proverò a capire meglio cosa mi serve

              Commenta


              • #8
                Da quando ho iniziato a fare subacquea come professionista mi sono sempre chiesto una cosa: perché ci si fissa tanto con il gav piuttosto che con la maschera o i calzari, ma nache le pinne o la cintura di piombi?

                Per qualche motivo, ho l'impressione, si dia a questo attrezzo un'importanza maggiore di quella che ha.

                E' un fenomenale strumento di sicurezza (questo sopratutto all'inizio), ed è altrettanto "comodo" quando si sa cosa usare, quando e perché.

                Per questo motivo consiglio sempre a chi è alle prime armi di acquistare un gav uguale, o molto simile, a quello con cui ha cominciato. Tanto, a prescindere dall'acquisto, verrà un momento in cui ci si vorrà evolvere e cambiare: è fisiologico.

                Se il budget non è un problema compralo nuovo, altrimenti trovi usato per qualsiasi cifra.

                Ricorda solo una cosa, e questo lo puoi decidere solo tu, i gav "ricreativi" si gonfiano soprattutto anteriormente e, in caso di guai, ti tengono la faccia fuori dall'acqua (o aiutano in tal senso). I gav "vie di mezzo" o "dir style", gonfi in superficie, tendono a metere la faccia in acqua e tenercela.

                Tutto si può fare ed imparare, siccome credo che lo scopo principale sia divertirsi, perché complicarsi la vita quando hai altro a cui pensare?
                Il tempo e la pratica ti porteranno, pian piano, verso l'attrezzatura più consona a ciò che vorrai fare, dove , come e con cosa.

                Quanto ad avere l'attrezzatura propria, sfondi una porta aperta: prima di tutto maschera, erogatore e muta, poi tutto il resto.
                www.bludivecenter.com

                Commenta


                • #9
                  blu dive grazie della tua risposta.
                  sulla faccenda del gav a gilet e non dir è lo stesso che mi ha detto il mio istruttore, che mi consigliava all'inizio di prediligere la sicurezza appunto in caso dovesse servire.
                  maschera e muta scelti accuratamente, erogatore ho già un'idea e mi sto guardando in giro, mentre per il gav avevo appunto qualche dubbio è ho pensato di chiedere lumi a voi esperti. Il gav con cui ho cominciato non è un buon paragone perché purtroppo non c'era la mia taglia corretta dove ho fatto il corso e mi sono sempre trovato scomodo con un gav troppo grande e che mi faceva ballare tutto , quindi non ho un buon termine di paragone .

                  Commenta


                  • #10
                    Anche io non ho mai condiviso tutta l'importanza attribuita al
                    gav. Se la pesata e' corretta e non si devono portare altre bombole o recuperare oggetti pesanti non serve avere una grande spinta
                    Per me e' importante che le bombole siano ben aderenti al corpo qualsiasi sia la posizione in acqua
                    Per assurdo mi piaceva di piu' il bibo con i cinghiaggi di una volta accoppiato al gav anulare.
                    Scegli quello con cui ti trovi veramente a tuo agio e poi un giorno deciderai se e con cosa cambiare in funzione di quello che deciderai di fare
                    Non tralasciare il mercato dell'usato dove dei benemeriti si sbarazzano di oggetti nuovi acquistati incautamente o avventatamente
                    Ciao
                    Paolo
                    Paolo

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da Dive-vide Visualizza il messaggio
                      ................
                      riguardo alla zavorra con meno kg vado inesorabilmente su, anche a gav completamente sgonfio e polmoni vuoti con bombole da 10 per ora.
                      ..................
                      Ciao Dive-vide.
                      Ho una domanda ?
                      Mera curiosità dato che sono estremamente interessato all'argomento pesata.

                      Se non sono indiscreto mi dici la tua altezza ed il tuo peso ?

                      Vorrei stabilire l'indice di massa corporea per riuscire a farmi un idea del perché della tua pesata cosi "importante" ..... Importante è un termine che io non userei ........ ma per rispetto allo sforzo, in termini di "tatto", che hanno fatto chi è intervenuto prima di me lo faccio mio

                      ----------------------------------------------------------

                      Il Gav dovrebbe compensare, solo la variazione di peso della bombola o delle bombole, per il semplice fatto che respirando in circuito aperto, disperdiamo i gas stoccati al loro interno.

                      Rifacendomi al tuo caso ed ipotizzando che usi mediamente un 15 litri dovresti calcolare 3000 Nl X 1.3 grammi a litro normobarico = circa 4 Kg (il calcolo è fatto con l'accetta, per eccesso).

                      Qualsiasi gav che abbia una spinta di 4 Kg in questo caso va bene.
                      Normalmente i gav anche più piccoli hanno 10 / 12 Kg di spinta quindi assolutamente in linea con le necessità di un ricreativo.

                      Questo per rispondere alla tua domanda.

                      -----------------------------------------------------------

                      Il GAV non è un giubbotto di salvataggio o un "pallone di sollevamento".

                      Non ha senso andare a ricercare nessuna relazione con la zavorra usata.

                      Se usi 10 Kg con una umida da 7 mm il problema non è il tipo di gav che usi, ma stabilire se quella zavorra è realmente necessaria.

                      Se non lo è, se i 10 Kg di zavorra non sono necessari - nessun GAV di nessun litraggio ti metterà in sicurezza ma sarai sempre in una situazione potenzialmente molto pericolosa.

                      Alla tua domanda ho risposto, se oltre alla variazione di peso per l'aria respirata ti necessita altra spinta perché usi una zavorra non adatta ... fine del discorso.
                      Fine perché il problema non è il tipo di gav, ma un errore che è a monte nella tua tecnica, un errore che nessun GAV più correggere ed eliminare.

                      Lo so questa risposta non ti piace, non la vorresti sentire ma è cosi, non ci credi ?
                      Rispondi alle domande che ti ho fatto: altezza ? peso ? e te lo dimostro

                      Cordialmente
                      Rana








                      Commenta


                      • #12
                        Ciao RANA , se sono qui a scrivere non è perché sento di avere le risposte a tutte le domande, anzi perché sono neofita, ignorante e sicuramente commetto una marea di errori che con il tempo e con i consigli dei più esperti spero di riuscire a colmare. Faccio questa premessa importante perché da ragazzino mi sono approcciato a diversi tipo di hobby e di sport e dopo poco sentivo di aver imparato, ma ovviamente non sapevo ancora nulla, già scottato da questa illusoria superiorità non ripeto l'errore e quindi ti rispondo che è molto probabile che sia io a sbagliare e sono ben propenso a sapere dove !
                        sono alto 1,84 per un peso che sta sui 74/76 kg circa, con la muta 3mm in piscina usavo 2/3 kg (credo) o comunque molto pochi, poi quando ho messo la muta da 7mm e provata in piscina con 6kg facevo fatica a stare giù, allora ho dovuto aumentare e con 7 ero al pelo, mentre con 8 in piscina mi sentivo più tranquillo e con meno spinta positiva.

                        Edit : faccio una piccola aggiunta, quando mi metto in assetto il gav lo gonfio davvero pochissimo, due colpetti e stop, non è che vado giù come un piombo e poi gonfio il gav come una mongolfiera
                        Ultima modifica di Dive-vide; 23-11-2021, 18:56.

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da Dive-vide Visualizza il messaggio
                          sono alto 1,84 per un peso che sta sui 74/76 kg circa, con la muta 3mm in piscina usavo 2/3 kg (credo) o comunque molto pochi, poi quando ho messo la muta da 7mm e provata in piscina con 6kg facevo fatica a stare giù, allora ho dovuto aumentare e con 7 ero al pelo, mentre con 8 in piscina mi sentivo più tranquillo e con meno spinta positiva.
                          Da queste info credo che non ci siano dubbi sul fatto che sei un po' sovrazavvorato, ma se sei fresco di open come dici avrai massimo 8/10 immersioni all'attivo per cui ci sta avere tanti kg...

                          Giusto per darti un idea, se quelle pesate sono state fatte con una bombola in acciaio, hai già con la 3mm in piscina 2 o 3kg di troppo su cui lavorare e che ti porti poi appresso anche con la 7mm...

                          Registra altre 20 o 30 immersioni nel loogbook, e poi ne riparliamo, con la consapevolezza che quanto scritto da RANA è un problema su cui dovrai lavorare.

                          YouTube

                          Commenta


                          • #14
                            Ciao Dive-vide,
                            nessuno di noi è nato imparato
                            Tutti abbiamo fatto errori, prove e raccolto esperienze.

                            Scusa se ti sono apparso "aggressivo" volevo solo spingerti a prendere in esame il problema anche da un altro aspetto.

                            Dalla tua risposta penso che sei aperto al confronto che non vuol dire che cambierai idea (questo lo deciderai tu) ma non scarti a priori questa possibilità - quindi non hai ceduto alla polemica ma hai aperto ad un confronto e di questo ti ringrazio.

                            Originariamente inviato da Dive-vide Visualizza il messaggio
                            .....................
                            sono alto 1,84 per un peso che sta sui 74/76 kg circa,
                            Io peso purtroppo ora più di 80 Kg e sono alto 1,75.
                            Non sono un culturista ed il mio peso è dato dall'accumulo di adipe ... (amo mangiare).

                            Io uso 2 Kg, potrei fare tutto anche con 1 solo Kg.

                            Io non sono un "mutante" non ho le ossa costituite di "adamantio" a modi Wolverine personaggio degli "X Man".

                            Non penso che tu hai le ossa a "nido d'ape" in grado di alzare in maniera esagerata la tua galleggiabilità.

                            Posso dirti che tra me ed un mio carissimo amico - un subacqueo bravissimo che mi ha insegnato e che purtroppo non è più tra noi (causa Covid-19) - il quale pesava 110 Kg, la pesata cresceva a 4 Kg (2 più di me).

                            Chiedo conforto e confronto con tutti quanti presenti in questo forum, la zavorra se non è 2 è 3 dipende dalla costituzione.
                            4 Kg va bene non mettiamoci a fare i "perfettini" ma 8 / 10 Kg sono esagerati sulla tua costituzione e su quella di quasi tutti.

                            Perché se facciamo una proporzione: se un subacqueo bravo con una stazza di 110 Kg ne usa 4 per arrivare a 8 quanto una persona deve pesare ?
                            Un soggetto obeso di oltre 200 Kg non può andare sott'acqua per un problema di carico "cardio vascolare" è un soggetto che non è in grado di allacciarsi le scarpe - tanto per capirci.

                            Ci possono essere eccezioni, persone particolarmente grosse ed allenate di 200 kg ma io in 27 anni di subacquea non ne ho incontrati sott'acqua.

                            Originariamente inviato da Dive-vide Visualizza il messaggio
                            con la muta 3mm in piscina usavo 2/3 kg (credo) o comunque molto pochi, poi quando ho messo la muta da 7mm e provata in piscina con 6kg facevo fatica a stare giù, allora ho dovuto aumentare e con 7 ero al pelo, mentre con 8 in piscina mi sentivo più tranquillo e con meno spinta positiva.
                            Io credo a quello che mi dici,
                            credimi, non metto minimamente in discussione quello che dici.

                            Mi permetto di dirti che tu non stai prendendo in esame tutti gli elementi dell'assetto.

                            L'assetto non è solo un mero calcolo di pesi e spinta del gav.
                            L'assetto è anche il risultato di tutti i tuoi movimenti, della tua postura, del tuo modo di muoverti ...
                            L'acqua è 800 volte più densa dell'aria ogni movimento genera spinta.

                            Se tu non controlli tutti questi aspetti che io considero controllo dinamico dell'assetto, generi inconsapevolmente molta spinta positiva ed ecco spiegato l'arcano.

                            Le forze dinamiche lasciane incontrollate non solo non ti aiutano ma ti remano contro.

                            Se, al contrario, tu le controlli e non solo non gli permetti di remarti contro ma le canalizzi verso un uso consapevole e fruttuoso ecco che ti accorgi che non hai bisogno di usare una zavorra di 8 / 10 Kg.

                            E' una questione di acquaticità.

                            Originariamente inviato da Dive-vide Visualizza il messaggio
                            Edit : faccio una piccola aggiunta, quando mi metto in assetto il gav lo gonfio davvero pochissimo, due colpetti e stop, non è che vado giù come un piombo e poi gonfio il gav come una mongolfiera
                            Hai troppa zavorra,
                            troppa zavorra tanto gas nel gav, questo ti mette in equilibrio ma ti rende instabile nei cambi quota.

                            Tu hai delle spinte dinamiche inconsapevoli, che generano spinta positiva.
                            Quando scendi sono queste che agiscono e, nonostante una zavorra a modi incudine, ti permettono di metterti in assetto con qualche colpetto al gav.

                            Quando questa situazione si sbilancia il vettore negativo - dato da una zavorra eccessiva si fa sentire e questo ti spinge inevitabilmente a gonfiare il gav a modi mongolfiera.

                            Tu sei una mongolfiera, che non sa che può essere anche una farfalla

                            Il gav sceglilo comodo, che si adatti bene alla tua corporatura, che ti faccia sentire la bombola ben salda, quanto al volume non farti problemi vanno bene tutti.

                            Per quanto riguarda il discorso pesata, devi lavorarci sopra con tutta una serie di esercizi volti a sviluppare il controllo dei tuoi movimenti, la tua propriocezione nell'elemento acqua (ossia la capacità di capire la posizione del tuo corpo nell'elemento acqua) ed imparare non solo a non permettere alle spinte dinamiche di spingerti in alto ma di usare le spinte dinamiche a tuo favore.

                            Questo processo per me è molto affascinante e te lo consiglio.

                            Cordialmente
                            Rana
                            Ultima modifica di RANA; 23-11-2021, 19:48.

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da Dive-vide Visualizza il messaggio
                              Grazie Steinoff . Allora mi spiego meglio.
                              stavo valutando il cressi travelight perché non ha schienale rigido e quindi piegato ingombra davvero poco rispetto ad altri gav, ma non so quanto mi possa portare degli svantaggi .
                              Che sia comodo fatto in questo modo devi stabilirlo te, per come pensi di preparare un bagaglio scuba. Io personalmente preferisco che sia piatto e sdraiato sul fondo della valigia, ma questa e' una mia comodita' personale
                              Originariamente inviato da Dive-vide Visualizza il messaggio
                              riguardo alla zavorra con meno kg vado inesorabilmente su, anche a gav completamente sgonfio e polmoni vuoti con bombole da 10 per ora.
                              Bombola da 10 litri, ho capito bene? Sai dirmi se in alluminio o in acciaio?
                              Originariamente inviato da Dive-vide Visualizza il messaggio
                              Per capire meglio, la capacità di spinta del gav devo calcolarla anche in base alla mia zavorra e peso ? Vorrei capire se è abbastanza o devo proprio cercare altro
                              No, come ti ha gia' spiegato per bene Rana la zavorra, se ben calcolata, non rientra nel computo di quanto serva di spinta al galleggiamento. Se ben calcolata, ti rende tendenzialmente neutro annullando la positivita' dell'attrezzatura varia che porti con te. In genere si prova quanto peso serve quando si e' a fine immersione, quindi a bombola abbastanza vuota, quando sei alla quota di sicurezza per i tre minuti canonici. li' co dovresti stare senza dover gonfiare minimamente il gav. Da li' in poi, per salire in modo controllato, dovrai fare l'aereo, pian piano, oppure ti terrai alla catena dell'ancora o alla cima della boa. La leggera positivita', a meno dei 5 o 6 metri, ti permettera' comunque di risalire secondo i metri al minuto prescritti e senza fare sforzo.
                              Ovviamente una bombola da 15 litri in acciaio pesa di piu' di una da 10 in alluminio, e calcolando anche il peso dell'aria a inizio immersione il loro comportamento in acqua e' nettamente diverso e ci puo' stare che, se ti immergi con una 10 in alluminio, tu abbia necessita' di piu' piombo rispetto ad usare una bombola da 15 in acciaio. Inoltre c'e' da considerare anche che una muta nuova, poi, ha le celle del neoprene ben espanse, quindi tende ad trattenere piu' aria rispetto alla stessa muta dopo un tot di immersioni. Son tutti elementi che si sommano tra loro, oltre a cio' che riguarda la tua tecnica vera e propria. Come per tutte le cose, ci vuole il tempo che ci vuole Te fa tuffi, che solo andando sott'acqua si impara ad andare sott'acqua. Lo vedo per la mia breve esperienza, piu' mi tuffo e meglio vado.
                              Per il resto, la cosa piu' importante di un gav e' che sia comodo per chi lo indossa, che tu te lo senta comodo e ben saldo, che la bombola non balli. Sottoscrivo il consiglio di Tonnetto, provane tanti prima di acquistarne uno, e magari provane uno tutto dietro se ti capita, cosi' potrai capire con la tua testa se ti ci trovi bene o no. Per gli acquisti, per la mia breve esperienza, mi sento di consigliarti di dar precedenza al computer e al gruppo aria, il gav poi verra'

                              Commenta

                              Riguardo all'autore

                              Comprimi

                              Dive-vide Per saperne di più su Dive-vide

                              Statistiche comunità

                              Comprimi

                              Attualmente sono connessi 86 utenti. 2 utenti e 84 ospiti.

                              Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 06:32 il 14-01-2020.

                              Scubaportal su Facebook

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X