Eliminare sottocavallo gav

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #31
    Una soluzione poco pratica diventa ancora meno pratica all'aumentare delle criticita'
    Lacci laccetti, doppi inguinali con moschettini da pucfi che fanno girare le balle quando non succede niente. figuriamoci quando succede qualcosa
    Imbraghi corti che si stringono quando si gonfia il gav impedento di sfilare il tutto
    V orrei applicare la legge del contrappasso nei confronti di chi ha concepito tali soluzioni.
    Allucinante vedere chi le subisce, si lamenta, ma non cambia nulla
    Cer hiamo di fare in modo di non dovere essere salvati che e' il modo migliore per da vertirsi in acqua
    O no?
    Paolo

    Paolo

    Commenta


    • #32
      Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio


      Il corso di salvamento richiede spesso esercitazioni che prevedono lo sgancio del GAV, di fatto fare il corso con un GAV che sia facile da rimuovere è un piccolo e comodo vantaggio.
      In poche parole è nel corso stesso la necessità di facilitare questa operazione, per eseguire correttamente l'esercitazioni.

      Che se davvero fosse un problema reale, nel senso di incidente e non esercitazione, e non riesco togliere il GAV a imbrago fisso ho il taglia sagole e il cortello a me verrebbe di tagliarlo e via

      Commenta


      • #33
        Originariamente inviato da cserba Visualizza il messaggio



        il punto non è se io sarò in grado di aiutare una persona in difficoltà..
        ma se io da vittima posso fare qualcosa per rendere la mia attrezzatura piu "rescue friendly".



        No, calma, in acqua ci vai attrezzato per completare l'immersione in sicurezza, non per rendere più facili i soccorsi. Poi, se tu preferisci scendere con una attrezzatura che in caso di problema agevoli chi ti soccorre sei liberissimo di farlo, ma non è una regola.
        Buone bolle a tutti!!!
        http://4th-dimension.detidecosystem.com/

        Commenta


        • #34
          Originariamente inviato da coffy84 Visualizza il messaggio
          Che se davvero fosse un problema reale, nel senso di incidente e non esercitazione, e non riesco togliere il GAV a imbrago fisso ho il taglia sagole e il cortello a me verrebbe di tagliarlo e via
          Parliamo seriamente e di una ipotetica situazione reale.

          Se la situazione è grave e per grave intendo che le funzioni vitali dell'infortunato sono compromesse o rischiano di precipitare, quindi una situazione in cui si sta facendo tutto per salvare la vita all'infortunato.
          Non ho il minimo, del minimo problema a tagliare via tutto, della serie non me ne frega nulla dell'attrezzatura dell'infortunato ed anche mia.
          Taglio e spacco tutto quello che impedisce le operazioni di soccorso sempre se toglierle in modo convenzionale non sia più veloce che tagliare.

          Se la situazione di soccorso è un aiuto ad un infortunato in una situazione difficile il discorso è diverso e di certo non "accoltello" l'attrezzatura.

          Il concetto per me tassativo è molto semplice la vita ha la precedenza su qualsiasi attrezzatura.

          Cordialmente
          Rana

          Commenta


          • #35
            Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

            Parliamo seriamente e di una ipotetica situazione reale.

            Se la situazione è grave e per grave intendo che le funzioni vitali dell'infortunato sono compromesse o rischiano di precipitare, quindi una situazione in cui si sta facendo tutto per salvare la vita all'infortunato.
            Non ho il minimo, del minimo problema a tagliare via tutto, della serie non me ne frega nulla dell'attrezzatura dell'infortunato ed anche mia.
            Taglio e spacco tutto quello che impedisce le operazioni di soccorso sempre se toglierle in modo convenzionale non sia più veloce che tagliare.

            Se la situazione di soccorso è un aiuto ad un infortunato in una situazione difficile il discorso è diverso e di certo non "accoltello" l'attrezzatura.

            Il concetto per me tassativo è molto semplice la vita ha la precedenza su qualsiasi attrezzatura.

            Cordialmente
            Rana
            si mi piace il mio pensiero espresso con le tue parole

            Commenta


            • #36
              Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio



              Il concetto per me tassativo è molto semplice la vita ha la precedenza su qualsiasi attrezzatura.

              Ricordo di aver letto anche che ci sono anche delle Leggi che tutelano il soccorritore da parte di eventuali denunce a posteriori da parte del soccorso per avergli danneggiato l'attrezzatura.
              YouTube

              Commenta


              • #37
                Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio
                Ricordo di aver letto anche che ci sono anche delle Leggi che tutelano il soccorritore da parte di eventuali denunce a posteriori da parte del soccorso per avergli danneggiato l'attrezzatura.
                "Lo stato di necessità"

                https://it.wikipedia.org/wiki/Stato_di_necessit%C3%A0

                Secondo l'art. 54 del codice penale:
                "Non è punibile chi ha commesso il fatto per esservi stato costretto dalla necessità di salvare sé o altri dal pericolo attuale di un danno grave alla persona, pericolo da lui non volontariamente causato, né altrimenti evitabile, sempre che il fatto sia proporzionato al pericolo."

                Detto questo, come disse un istruttore: non ho mai visto denunciare per danni una persona che ti ha salvato la vita.

                Poi tutto può accadere ma se in coscienza uno sa di aver agito per il meglio ....
                Come dice l'adagio:
                "male non fare, paura non avere"


                Rana

                Commenta


                • #38
                  Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio

                  Ricordo di aver letto anche che ci sono anche delle Leggi che tutelano il soccorritore da parte di eventuali denunce a posteriori da parte del soccorso per avergli danneggiato l'attrezzatura.
                  Come ci spiegarono durante il corso di salvamento (bagnìno) il mancato o errato soccorso in caso di morte può portare a omicidio colposo. L’aver rotto delle costole durante la rcp ma aver salvato la vita è di gran lunga meglio. Figuriamoci il rompere semplice attrezzatura

                  Commenta


                  • #39
                    credo che aver rotto delle costole possa prefigurare un errato soccorso, morto o vivo...
                    ......lasciami l'orgoglio di essere solo un uomo...

                    Commenta


                    • #40
                      Originariamente inviato da cesare Visualizza il messaggio
                      credo che aver rotto delle costole possa prefigurare un errato soccorso, morto o vivo...
                      Durante un intervento di rcp magari prolungato è raro ma può capitare però

                      Commenta


                      • #41
                        non ho scritto che non può succedere, ma ho semplicemente scritto errato quindi , nel mondo di oggi, si potrebbe incorrere comunque in azioni legali...molti eroi del covid mò son davanti al giudice...semo strani
                        ......lasciami l'orgoglio di essere solo un uomo...

                        Commenta


                        • #42
                          Il problema che una RCP con un efficace massaggio cardiaco è che può e spesso porta alla rottura di alcune costole.

                          Ovviamente ogni caso è a se.

                          Se uno sbaglia ed invece di massaggiare perpendicolare inizia ad impastare la cassa toracica con il risultato di non aver fatto un massaggio cardiaco efficace ma aver rotto tutte le costole .....
                          Se per giunta dovrebbe essere anche un soggetto con delle competenze .....
                          Penso che si sta anche un accertamento di come sono andati i fatti, soprattutto se il soggetto è morto.

                          Se chi fa il soccorso lo ha fatto con competenza, anche se qualche costola si è rotta, ma il soggetto per giunta si è salvato, penso che nessun giudice esprimerebbe mai una condanna per un operato di fatto esemplare.

                          Cordialmente
                          Rana


                          Commenta


                          • #43
                            certo che si ranocchio, ma il problema sta che tu pensi e io penso, il giudice pensa e non pensiamo tutti uguali.
                            la responsabilità civile è governata da innumerevoli articoli scritti, il codice civile. gli articoli vengono interpretati e quindi tanti, tanti tanti auguri alla certezza della sentenza.
                            ......lasciami l'orgoglio di essere solo un uomo...

                            Commenta


                            • #44
                              Originariamente inviato da Alastar Visualizza il messaggio

                              Se poi ti sei stampato 3D un "cinch" che ti consente di allungare gli spallacci quando tiri il "doppia luce", fai ancora prima



                              p.s. se qualcuno vuole il file stl basta che parli (sono 38K)

                              ho visto che esistono questi, con circa 10-15 euro ne prendi una coppia.


                              de-profundis-ss316-quick-release-webbing-slider.jpg


                              mentre io con meno di 2 euro ho inserito una fibbia fastex sullo spallaccio sinistro, senza tagliare l'imbrago.
                              simile a questo:

                              adjustable_harness01.jpg

                              in caso di necessità posso allungare di una decina di cm lo spallaccio, utile anche durante la vestizione svestizione


                              .
                              il mio blog.. http://www.nonpartire.it/

                              Commenta


                              • #45
                                Originariamente inviato da cserba Visualizza il messaggio
                                mentre io con meno di 2 euro ho inserito una fibbia fastex sullo spallaccio sinistro, senza tagliare l'imbrago.
                                simile a questo:

                                adjustable_harness01.jpg

                                in caso di necessità posso allungare di una decina di cm lo spallaccio, utile anche durante la vestizione svestizione.
                                Non male come idea.
                                In un colpo prendi il peggio dei due sistemi.

                                Il peggio perché non hai:

                                - ne i vantaggi dei "fast" perché rimane una fettuccia unica
                                - ne il vantaggio della fettuccia perché c'è la fragilità del "fast"

                                Detto questo sei libero di provare.

                                Cordialmente
                                Rana

                                Commenta

                                Riguardo all'autore

                                Comprimi

                                cserba Per saperne di più su cserba

                                Statistiche comunità

                                Comprimi

                                Attualmente sono connessi 66 utenti. 3 utenti e 63 ospiti.

                                Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 06:32 il 14-01-2020.

                                Scubaportal su Facebook

                                Comprimi

                                Sto operando...
                                X