A chi usa erogatori Scubatec

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Livio Cortese
    ha risposto
    L'ho preso, a suo tempo, valutando un impiego anche in condizioni di freddo impegnativo: dunque non potendo permettermi congelamenti e malfunzionamenti vari. Se mi occorrerà (per il momento ho risolto diversamente) , considereró tra le opzioni anche uno dei secondi stadi proposti. Grazie.

    Lascia un commento:


  • SCUBATEC scuba regulator
    ha risposto
    Ciao, L'F40 per la muta stagna è veramente sprecato! Per la stagna è F6 il primo stadio di riferimento, tra l'altro con la valvola di sovrapressione già compresa. Con l'F40, ottimo primo stadio a membrana bilanciato, puoi usare indifferentemente sia FX3 che FX4 Scubatec.

    Lascia un commento:


  • Lorescuba
    ha risposto
    Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio

    Se ha la frusta originale non serve altro.
    Infatti.
    La valvola di sovrimpressione è nella campana della frusta poseidon, quella che "si tira" quando si scarica il circuito (sconsigliato premere la membrana). Un altra valvola è sul primo stadio, ad ulteriore sicurezza.

    Lascia un commento:


  • blu dive
    ha risposto
    Originariamente inviato da paolo55 Visualizza il messaggio
    Il jetstream funziona ma ci vuole una valvola di sovrapressione per sicurezza.
    Se ha la frusta originale non serve altro.

    Lascia un commento:


  • paolo55
    ha risposto
    Il jetstream funziona ma ci vuole una valvola di sovrapressione per sicurezza. E' per questo motivo che lo ho escluso. A parte casi particolari, come il cyklon tutti i secondi stadi, che io sappia, lavorano a 9,5 - 10 di pressione intermedia e sono di fatto intercambiabili
    ciao
    Paolo

    Lascia un commento:


  • Lorescuba
    ha risposto
    Originariamente inviato da paolo55 Visualizza il messaggio
    A parte i jetstram e i cyklon che vogliono una pressione intermedia piu' alta va bene qualsiasi secondo stadio a tuo gusto.
    ciao
    Il manuale del jetstream dice che la pressione intermedia va tarata a 10 bar.
    Scubapro su mk 20/25 dice di tarare a 9,5,
    Io avevo montato un jetstream su un mk 20 e funzionava benissimo, a qualunque profondità.
    I primi stadi "moderni" hanno la pressione intermedia regolabile, quindi qualunque secondo stadio si può montare su qualunque secondo stadio, con minime regolazioni.

    Lascia un commento:


  • blu dive
    ha risposto
    Originariamente inviato da Livio Cortese Visualizza il messaggio
    No vabbé, se devono "pelarmi" per una revisione mi basta già quella dei Jetstream: che perlomeno sono dei Jetstream! :-D Sto vedendo anche i secondi stadi realizzati da Lavind di Genova e poi venduti come Tecline,Metalsub, Sopras ecc. ecc.
    in realtà i kit di revisione periodica non costerebbero neanche una follia, però c'è la manodopera, se non puoi fartelo in casa: costa.

    Lascia un commento:


  • Livio Cortese
    ha risposto
    Ma quindi ne avete parlato alla ditta?

    Lascia un commento:


  • Mercurio90
    ha risposto
    Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio

    è indubbiamente un difetto, anche se implica poco poi alla fine del funzionamento; è uno di quei casi in cui le ditte sembrano sorde anche a soluzioni banali.
    Nel caso specifico, "basta" cambiare l'or con uno in silicone e il problema non si ripresenterà più.

    Dal punto di vista qualità prezzo, rimango convinto della bontà di scubatec rispetto ad altri marchi.
    Non mi piace per nulla la politica di rincaro dei ricambi: rendono la manutenzione costosa oltre il sensato e non proporzionale al prezzo d'acquisto.
    Per capirci, costa più un kit revisione per F40 che un kit apeks...
    Secondo me bisogna mettere un fine corsa in plastica e non tenuto da un oring. Si faceva una scalanatura nella calotta e via. Non poteva più saltare. Trovo assurdo dover perdere pezzi. Basterebbe davvero poco e sarebbe perfetto.
    per il qualità prezzo non c'è dubbio. Un primo e secondo stadio con frusta scubapro o apeks costa quasi il triplo.
    Livio Cortese vabbè revisione jetstream è altissimo come costo... I ricambi scubatec sono costosi ma neanche paragonabili al jetstream.

    Lascia un commento:


  • Livio Cortese
    ha risposto
    No vabbé, se devono "pelarmi" per una revisione mi basta già quella dei Jetstream: che perlomeno sono dei Jetstream! :-D Sto vedendo anche i secondi stadi realizzati da Lavind di Genova e poi venduti come Tecline,Metalsub, Sopras ecc. ecc.
    Ultima modifica di Livio Cortese; 21-10-2023, 09:11.

    Lascia un commento:


  • blu dive
    ha risposto
    Originariamente inviato da Livio Cortese Visualizza il messaggio
    Mercurio90 l'erogatore che si stara ci puó...stare. Ma questo fatto del pulsante che salta, me lo rende meno simpatico.
    è indubbiamente un difetto, anche se implica poco poi alla fine del funzionamento; è uno di quei casi in cui le ditte sembrano sorde anche a soluzioni banali.
    Nel caso specifico, "basta" cambiare l'or con uno in silicone e il problema non si ripresenterà più.

    Dal punto di vista qualità prezzo, rimango convinto della bontà di scubatec rispetto ad altri marchi.
    Non mi piace per nulla la politica di rincaro dei ricambi: rendono la manutenzione costosa oltre il sensato e non proporzionale al prezzo d'acquisto.
    Per capirci, costa più un kit revisione per F40 che un kit apeks...

    Lascia un commento:


  • Livio Cortese
    ha risposto
    Mercurio90 l'erogatore che si stara ci puó...stare. Ma questo fatto del pulsante che salta, me lo rende meno simpatico. Ho sott'occhio un paio di secondi stadi Aqualung, un po' datati ma sicuramente semplici e robusti.
    Pablito. Stavo valutando quel modello,ma lavorandoci anche in diving mi sa che non posso considerare qualcosa di cosí delicato.

    Lascia un commento:


  • Pablito.
    ha risposto
    Uso da sempre erogatori a pistone. Non posso quindi darti una risposta per lo F40.
    Ti dico però che un paio di anni fa ho acquistato (per le classiche "due lire") una coppia F22+FX3 di terza mano e li ho destinati, aggiungendo un octopus Scubapro, al mono 15 che uso per le immersioni "leggere" (per le "altre" immersioni uso due coppie di MK25+S600).
    Dopo una cinquantina di tuffi non ho mai avuto un problema. Credo che qualunque secondo stadio, come dice paolo55 , vada bene. Lo FX3 è più che robusto ed i kit di revisione sono facilmente reperibili

    Lascia un commento:


  • Mercurio90
    ha risposto
    Originariamente inviato da Livio Cortese Visualizza il messaggio
    Buondí. Ho un primo stadio Scubatec F40, che uso per il bombolino della stagna quando scendo in trimix.
    Ma vorrei anche poterlo utilizzare con un erogatore in quei periodi nei quali non scendo in stagna. Che secondo stadio (anche di marche diverse) mi suggerite?
    Grazie.
    Secondo me più economico di fx3 o fx4 c'è poco e nulla. Li uso da un po' e posso dire che come prestazioni si equivalgono ai marchi blasonati.
    posso però dirti un paio di cose. Uno si è starato e l'ho dovuto sistemare smontando la frusta e regolando leggermente.
    Ad un fx3 è saltato il tasto di spurgo.... È tenuto solo da un oring. Una soluzione direi alquanto discutibile. Unica cosa buona è che con un oring di battuta da Din si risolve. Occhio però se salta mentre siete in acqua... Facile perdere la molla.
    ad un fx4 si è bloccato il manettino della regolazione sforzo respiratorio... Non l'ho forzato in apertura. Sciacquo dopo utilizzo come sciacquo gli altri erogatori... Lui si è bloccato. Certo si bloccano anche altri modelli ma a me non è successo e gli altri hanno molti più anni. Comunque anche qui risolto aprendo e pulendo... Diciamo c'è risparmio ma bisogna stargli un pochino più dietro

    Lascia un commento:


  • Livio Cortese
    ha risposto
    Grazie! Vediamo che trovo.

    Lascia un commento:

Riguardo all'autore

Comprimi

Livio Cortese Per saperne di più su Livio Cortese

Statistiche comunità

Comprimi

Attualmente sono connessi 102 utenti. 2 utenti e 100 ospiti.

Il massimo degli utenti connessi: 1,553 alle 05:45 il 16-01-2023.

Scubaportal su Facebook

Comprimi

Sto operando...
X