Info stage deco

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Mercurio90
    ha risposto
    Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio

    Capito. O meglio mi sembra di capire che nei corsi Tek ci sia un bel po' di confusione ...
    Nel senso, se permettono i balzelli, ciò mi fa pensare questi corsi siano un eterna ripetizione utile solo a far recuperare, passatemi il termini, "crediti formativi", a chi ha brevetti che non rispecchiano la loro preparazione teorico/pratica.

    Già che ci sono mi tolgo un'altra curiosità. A qualcuno di voi hanno richiesto la propedeuticità dei corsi:

    "Oxygen provider" e "Basic-life-support" (non sono il Rescue per capirci), questi mi sembrano utili ... credo ... ma non ne parla mai nessuno... Chiedo in quanto ho visto che alcune didatiche lo richiedono mentre altre no ...

    Grazie in anticipo,

    Tonnetto
    Si anche secondo sono un pò tutte ripetizioni delle stesse cose, in alcuni casi per farti spendere quei 1000 euro.....secondo me sarebbe utile fare un corso con la giusta teoria la giusta pratica pagato il giusto e che ti porta all'obiettivo, e poi nel caso qualcuno non raggiunga lo standard bocciare o ripetere alcuni passaggi...però se mi fanno fare qualche balzello io me lo prendo 🤣. Per quanto riguarda i corsi da te menzionati non mi sono stati proposti, mi è stato consigliato di fare il rescue però non obbligatorio (nel corso da me eseguito è prevista una lezione teorico/pratica su autosalvamento, recupero sub incosciente dal fondo)

    Lascia un commento:


  • paolinus
    ha risposto
    Un consiglio, anche se è evidente che hai già scelto, fatti due chiacchiere con altri istruttori di altri didattiche ,fatti illustrare percorso formativo ,n lezioni teoriche,lezioni in acqua,configurazione utilizzata, possibilità recuperare attrezzatura mancante.Solo così puoi avere un quadro più completo

    Lascia un commento:


  • Tonnetto
    ha risposto
    Originariamente inviato da Mercurio90 Visualizza il messaggio

    Ciao, wase come corso propedeutico c'è tek basic per imparare a gestire assetto stage bibo e poi tek 50.......padi 40 45 e 50..... però a domanda specifica mi Hanno detto facciamoci un tuffo insieme e vediamo da dove iniziare....penso che se ti trovano bene si faccia qualche balzello...vi dirò
    Capito. O meglio mi sembra di capire che nei corsi Tek ci sia un bel po' di confusione ...
    Nel senso, se permettono i balzelli, ciò mi fa pensare questi corsi siano un eterna ripetizione utile solo a far recuperare, passatemi il termini, "crediti formativi", a chi ha brevetti che non rispecchiano la loro preparazione teorico/pratica.

    Già che ci sono mi tolgo un'altra curiosità. A qualcuno di voi hanno richiesto la propedeuticità dei corsi:

    "Oxygen provider" e "Basic-life-support" (non sono il Rescue per capirci), questi mi sembrano utili ... credo ... ma non ne parla mai nessuno... Chiedo in quanto ho visto che alcune didatiche lo richiedono mentre altre no ...

    Grazie in anticipo,

    Tonnetto
    Ultima modifica di Tonnetto; 30-06-2017, 19:07.

    Lascia un commento:


  • Mercurio90
    ha risposto
    Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio

    Una curiosità: Ma per fare il Tek50 non ci dovrebbe essere come prerequisito obbligatorio il Tek45 e forse anche il Tek40... ?
    Ciao, wase come corso propedeutico c'è tek basic per imparare a gestire assetto stage bibo e poi tek 50.......padi 40 45 e 50..... però a domanda specifica mi Hanno detto facciamoci un tuffo insieme e vediamo da dove iniziare....penso che se ti trovano bene si faccia qualche balzello...vi dirò

    Lascia un commento:


  • crazysub75
    ha risposto
    Wase (o nase) è simile a PADI

    Inviato dal mio VFD 600 utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:


  • crazysub75
    ha risposto
    Originariamente inviato da Tonnetto

    Una curiosit�: Ma per fare il Tek50 non ci dovrebbe essere come prerequisito obbligatorio il Tek45 e forse anche il Tek40... ?
    Dipende dalle didattiche...PADI parte da tek40 e ha tre step tek40/45/50.
    Snsi parte dal tek 45...

    Inviato dal mio VFD 600 utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:


  • Tonnetto
    ha risposto
    Originariamente inviato da Mercurio90 Visualizza il messaggio

    Ciao, non me la prendo volevo solo spiegarti la mia scelta, improntata alla profondità si ma sopratutto per allungare i tempi tra i 30 e i 40 mt.

    Buona giornata


    P.s. Spero presto di poter fare il tek50, esperienza, tempo e soldi permettendo
    Una curiosità: Ma per fare il Tek50 non ci dovrebbe essere come prerequisito obbligatorio il Tek45 e forse anche il Tek40... ?

    Lascia un commento:


  • Mercurio90
    ha risposto
    Originariamente inviato da delellisc Visualizza il messaggio
    Ciao Mercurio90 non te la prendere, la mia era solo un pensiero del tutto personale. I temi li ho dedotti da un software deco che avevo in giro e i 10 min erano proprio di immersione. Poi tante didattiche usano fattori correttivi che fanno variare di qualche minuto il piano d'immersione. Anche a me piace fare immersioni lunghe, il più lunghe possibili compatibilmente con gas, condizioni, diving....
    ciaociao
    Carlo
    Ciao, non me la prendo volevo solo spiegarti la mia scelta, improntata alla profondità si ma sopratutto per allungare i tempi tra i 30 e i 40 mt.

    Buona giornata


    P.s. Spero presto di poter fare il tek50, esperienza, tempo e soldi permettendo
    Ultima modifica di Mercurio90; 30-06-2017, 14:44.

    Lascia un commento:


  • delellisc
    ha risposto
    Ciao Mercurio90 non te la prendere, la mia era solo un pensiero del tutto personale. I temi li ho dedotti da un software deco che avevo in giro e i 10 min erano proprio di immersione. Poi tante didattiche usano fattori correttivi che fanno variare di qualche minuto il piano d'immersione. Anche a me piace fare immersioni lunghe, il più lunghe possibili compatibilmente con gas, condizioni, diving....
    ciaociao
    Carlo

    Lascia un commento:


  • crazysub75
    ha risposto
    Originariamente inviato da Mercurio90

    10 di deco, non 10 di fondo e quindi 8 considerando la discesa...con le tabelle del corso, a 43 mt siamo sui quasi 15 di fondo, 13 senza considerare la discesa..........poi io uso questo brevetto sia a quelle profondit� ma anche su qualche bel relitto della seconda guerra mondiale sui 25/33 mt di max, ci fai quasi 30 di fondo, cosa impensabile con un brevetto ricreativo, neanche in ean32....oppure nelle multilivello, invece di fare un rimbalzo a 40 mt e poi stare a 15 mt ti permette di goderti un tuffo da 60 e pi� minuti. Spero di essermi spiegato buona giornata
    Infatti hai centrato il punto

    Inviato dal mio VFD 600 utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:


  • Mercurio90
    ha risposto
    Originariamente inviato da delellisc Visualizza il messaggio

    in pratica il corso ti abilita ad un tuffo di un paio di minuti per scendere a 45m e 8 minuti di fondo? ma ne vale la pena?




    ricorda anche che due elementi essenziali sui quali lavorare maggiormente per ridurre i consumi, sono postura ed assetto. Più sei comodo, a tuo agio e con un buon assetto più sarai rilassato e consumenai poco
    10 di deco, non 10 di fondo e quindi 8 considerando la discesa...con le tabelle del corso, a 43 mt siamo sui quasi 15 di fondo, 13 senza considerare la discesa..........poi io uso questo brevetto sia a quelle profondità ma anche su qualche bel relitto della seconda guerra mondiale sui 25/33 mt di max, ci fai quasi 30 di fondo, cosa impensabile con un brevetto ricreativo, neanche in ean32....oppure nelle multilivello, invece di fare un rimbalzo a 40 mt e poi stare a 15 mt ti permette di goderti un tuffo da 60 e più minuti. Spero di essermi spiegato buona giornata

    Lascia un commento:


  • crazysub75
    ha risposto
    Originariamente inviato da delellisc

    in pratica il corso ti abilita ad un tuffo di un paio di minuti per scendere a 45m e 8 minuti di fondo? ma ne vale la pena?



    Ribadisco, il tek 45 rispetto all'airdeco40 mi costa uguale, con in più la certificazione dei 45 metri, ma il mio obbiettivo è imparare bene a gestire la deco con gas, non avendo mai fatto nemmeno un min di deco nemmeno in aria (dato il fatto che sono ricreativo e con poca esperienza) per poi passare alla tecnica seria (da tek50 in poi)

    Inviato dal mio VFD 600 utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:


  • REVERENDO
    ha risposto
    Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio

    Grazie del chiarimento, pensavo che con l'acciaio i pesi fossero abbastanza standard,
    ovvero D10->2x12kg e D12->2x14kg, invece bisogna calcolare caso per caso, che poi son due conti abbastanza semplici ...

    Come sempre, grazie per i chiarimenti.

    Tonnetto
    infatti il peso varia da bombola a bombola, non da Bibo a Bibo, vi racconto un episodio accaduto da poco, un mio amico qualche sett fa ha ordinato un Bibo D12, al suo arrivo essendo un tipo molto meticoloso ha controllato ovviamente i documenti e poi il peso delle bottiglie, disassemblando il bibo, bhe con estremo stupore ha constatato circa un kg di differenza tra l'una e l'altra, ovviamente ci può stare in quanto anche se in modo industriale, le bombole vengono costruite/stampate una alla volta e poi assemblate quindi impossibile avere una produzione standard, ovviamente il mio amico ha segnalato subito la cosa alla casa costruttrice che sta provvedendo a sostituirne una con un'altra di poari peso, controllate sempre, potreste avere spiacevoli sorprese anche se a dirla tutta molto rare

    Lascia un commento:


  • delellisc
    ha risposto
    sì e quando si compra un bibo (soprattutto se è usato) è bene verificare che il peso delle bombole sia più o meno uguale... qualche etto di differenza non è certo avvertibile ma se la differenza fosse 1-2kg allora le cose potrebbero cambiare

    Lascia un commento:


  • Tonnetto
    ha risposto
    Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

    Ciao Tonnetto.
    Non è cosi dipende dal tipo di bombole.

    Io ho un D10 che uso nell'immersione senza gav dove ho la necessità che sia il più leggero possibile.
    Le bottiglie pesano 10 Kg l'una.

    Ci sono D10 le cui bottiglie pesano 12,5 Kg l'una.

    La stessa cosa vale per i D12.
    Ci sono D12 con bottiglie del peso di circa 12 Kg e D12 con bottiglie del peso superiore a 15 Kg l'una.

    Dipende.

    Ci sono dei D7 e dei D8,5 - se non erro quelli a fondo piatto - le cui bottiglie pesano una sfracello in acqua sono molto negative, per chi usa la stagna sono l'ideale ma se sei in umida l'eccesso negativo delle sole bombole, nel mio caso supera il peso che uso in cintura - usarle per me vuol dire immergermi con una pesata eccessiva che non sento mia.

    Cordialmente
    Rana
    Grazie del chiarimento, pensavo che con l'acciaio i pesi fossero abbastanza standard,
    ovvero D10->2x12kg e D12->2x14kg, invece bisogna calcolare caso per caso, che poi son due conti abbastanza semplici ...

    Come sempre, grazie per i chiarimenti.

    Tonnetto

    Lascia un commento:

Riguardo all'autore

Comprimi

crazysub75 Per saperne di più su crazysub75

Statistiche comunità

Comprimi

Attualmente sono connessi 87 utenti. 0 utenti e 87 ospiti.

Il massimo degli utenti connessi: 1,553 alle 05:45 il 16-01-2023.

Scubaportal su Facebook

Comprimi

Sto operando...
X