Subacquei bravi

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #16
    aggiungerei una particolarità : gli istruttori rimangono i migliori clienti (e non come portatori di brevetti, ma loro direttamente) per le didattiche. molte delle storture della nostra più che amata attività derivano da questo.
    ......lasciami l'orgoglio di essere solo un uomo...

    Commenta


    • #17
      Originariamente inviato da cesare Visualizza il messaggio
      aggiungerei una particolarità : gli istruttori rimangono i migliori clienti (e non come portatori di brevetti, ma loro direttamente) per le didattiche. molte delle storture della nostra più che amata attività derivano da questo.
      un po' si un po' no
      www.bludivecenter.com

      Commenta


      • #18
        vero vero, il mio intervento non è valore assoluto. diciamo che se oggi non si riesce a coinvolgere giovani nell'attività, tra i tanti motivi, ci sta pure la presenza sul mercato di troppi istruttori non preparati a istruire. l'istruttore educa all'attività, come d'altronde deve essere per la scuola, non trasmette nozioni, spesso pure sballate. per tanto che sbattiamo con standard etc etc etc, per creare interesse, condivisione, passione bisogna trasmettere amore per il mare. non è con il trim, con il computer con le attrezzature che si creano bravi subacquei.
        ......lasciami l'orgoglio di essere solo un uomo...

        Commenta


        • #19
          Originariamente inviato da cesare Visualizza il messaggio
          aggiungerei una particolarità : gli istruttori rimangono i migliori clienti (e non come portatori di brevetti, ma loro direttamente) per le didattiche. molte delle storture della nostra più che amata attività derivano da questo.
          Concordo.
          ci sono certi istruttori che elencano una serie di corsi che insegnano che la dicono tutta (al di là di essere poi aggiornati ed addestrati in tutto quello che insegnano).
          www.filoariannadive.com

          Commenta


          • #20
            Sub bravo: colui che riconosce i propri limiti ed entra in acqua tranquillo e rilassato, anche da solo. E sopratutto ritorna a fine immersione.

            Sub esperto: non esiste. Si può essere bravi finché si vuole, ma si sarà sempre e solo esperti di un certo numero finito di siti di immersione.
            Un sub con 100 immersioni, fatte tutte nello stesso sito, sarà molto più esperto (in quel sito) di un sub con 10.000 immersioni che mai si è immerso lì.
            On-Shore Volunteer presso Sea Shepherd Italia

            Commenta


            • #21
              Originariamente inviato da paolo55 Visualizza il messaggio
              RANA
              Indipendentemente dalla subacquea un istruuttore deve saper fare e sapere far fare
              Purtroppo con il passare del tempo fare diventa sempre piu' difficile e bisogna capire fino a dove si riesce ad eseguire e da quale punto in poi delegare la esecuzione ad altri
              sarebbe bello accorgersi dei propri limiti prima che lo facciano notare gli altri
              In ogni caso un istruttore deve trasmettere una passione ed un anziano penso abbia molto da esprimere in questo senso
              Anche da istruttore vecchietto succede che in un contesto di alti gradi ed in presenza dei propri maestri si resta sempre allievi ed aiuti a richiesta
              Ciao
              Paolo
              Si potrebbe dire chi sa fa, chi non sa insegna

              Commenta


              • #22
                Originariamente inviato da Livio Cortese Visualizza il messaggio
                Chi é un subacqueo bravo? Chi é un subacqueo esperto?
                Non lo so
                So solo che io sono una subacquea principiante o quasi

                I miei viaggi https://www.famigliaitinerante.it/

                Commenta


                • #23
                  domanda volutamente provocatoria o per generare una discussione... Per me non esiste che uno sia "bravo", semmai a proprio agio, con piú o meno acqua dietro e fra le pinne. Quanto all'esperienza, credo che la chiami per nome ti rendi facilmente ridicolo: perché si tratta di un "qualcosa" che (per te) cogli con la coda dell'occhio e ti sta accanto quando serve. A volte la riconoscono anche gli altri, ma é un altro discorso.
                  Ultima modifica di Livio Cortese; 05-03-2024, 14:51.
                  CACCIATORI DI RETI FANTASMA

                  Commenta


                  • #24
                    tra le caratteristiche che deve avere un buon subacqueo è di non far casino in barca e non rompere i gabbasisi agli altri subacquei.
                    Vedo che questo aspetto non sempre viene curato dalle didattiche.

                    Commenta


                    • #25
                      Arte marinaresca e subacquea non vanno necessariamente iinsieme..,
                      Direi che di solito sono molto distanti fra loro
                      Buon vento
                      Paolo
                      Paolo

                      Commenta


                      • #26
                        Originariamente inviato da algiordino Visualizza il messaggio
                        tra le caratteristiche che deve avere un buon subacqueo è di non far casino in barca e non rompere i gabbasisi agli altri subacquei.
                        Vedo che questo aspetto non sempre viene curato dalle didattiche.
                        Questa è la prima legge della termodinamica subacquea:
                        per quanto grande sia la barca, per quanto pochi siamo i sub, lo spazio verrà comunque totalmente utilizzato.

                        La seconda:
                        l'entropia in barca è inversamente proporzionale al numero delle immersioni dei sub, direttamente proporzionale al numero dei sub e della profondità da raggiungere.
                        www.bludivecenter.com

                        Commenta


                        • #27
                          Originariamente inviato da algiordino Visualizza il messaggio
                          tra le caratteristiche che deve avere un buon subacqueo è di non far casino in barca e non rompere i gabbasisi agli altri subacquei. Vedo che questo aspetto non sempre viene curato dalle didattiche.
                          Quoto al 100% ed aggiungerei che anche la più basica educazione alla convivenza civile, tante volte manca, ma questo non solo nel mondo dei subacquei
                          I miei viaggi https://www.famigliaitinerante.it/

                          Commenta


                          • #28
                            Originariamente inviato da Livio Cortese Visualizza il messaggio
                            domanda volutamente provocatoria o per generare una discussione... Per me non esiste che uno sia "bravo", semmai a proprio agio, con pi� o meno acqua dietro e fra le pinne. Quanto all'esperienza, credo che la chiami per nome ti rendi facilmente ridicolo: perch� si tratta di un "qualcosa" che (per te) cogli con la coda dell'occhio e ti sta accanto quando serve. A volte la riconoscono anche gli altri, ma � un altro discorso.
                            Mi sento di abbracciare il tuo pensiero, essere a proprio agio è fondamentale. Penso di aver fatto una quindicina di immersioni ad diving 4 delle quali seguendo la guida assieme ad altri subacquei.
                            In queste 4 immersioni ho visto una realtà così diversa dalla mia nella quale ero io a non essere a mio agio.

                            Inviato dal mio SM-G970F utilizzando Tapatalk

                            Commenta


                            • #29
                              Al Giglio mi e' capitato di vedere al porticciolo del Campese un gruppo di sub intorno ad un malcapitato dal colorito cereo che si stava riprendendo lentamente.
                              Qualcuno ha proposto di allertare la guardia medica ed eventualmente l'elisoccorso.
                              I compagni intorno a quel poveretto hanno detto che non c'era da preoccuparsi in quanto aveva pallonato altre volte e si era sempre ripreso senza bisogno di interventi.
                              L'impressione di normalita' della situazione mi ha lasciato basito.
                              La immersione da cui provenivano era una delle piu' tranquille a catalogo del diving che li accompagnava.
                              La attrezzatura era ovviamente di massimo livello e destinata ad alimentare il mercato delle occasioni sul web
                              Cordialmente
                              Paolo
                              Paolo

                              Commenta


                              • #30
                                paolo55 penso che il tuo concetto di semplicità sia molto distante da quello di un normale cliente di un diving

                                Inviato dal mio SM-G970F utilizzando Tapatalk

                                Commenta

                                Riguardo all'autore

                                Comprimi

                                Livio Cortese Per saperne di più su Livio Cortese

                                Statistiche comunità

                                Comprimi

                                Attualmente sono connessi 93 utenti. 2 utenti e 91 ospiti.

                                Il massimo degli utenti connessi: 1,553 alle 05:45 il 16-01-2023.

                                Scubaportal su Facebook

                                Comprimi

                                Sto operando...
                                X