Pionieri

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Pionieri

    Ciao a tutti

    Ultimamente ho finito di leggere un libro riguardante gli SLC di Teseo Tesei , e vari attacchi portati dalla Regia Marina nelle basi britanniche nella II G.M.(premetto che il mio interesse era ed è di tipo meramente storico e subacqueo , niente politica) parlando con i miei istruttori , mi veniva indicato come "padre" della subacquea come la conosciamo J.Costeau....ero perciò curioso di capire "chi ha inventato cosa" e quando. Partendo dal presupposto che la subacquea sia , figlia di molti padri.

  • #2
    Penso che Cousteau si possa definire un pioniere della subacquea ma, soprattutto, della sua divulgazione al grande pubblico. Lì è stato molto in gamba, direi, ma ha avuto anche mezzi grandiosi a disposizione.
    La generazione di Teseo Tesei ha progettato, realizzato e applicato in acqua, ma in Italia. Contesti diversi, opportunità diverse:ma ci sono tanti padri, come infatti dici.
    Sicuramente, a quell'epoca, quasi tutto "nasceva" negli arsenali e nelle officine militari. Però sfogliando "Il mondo silenzioso" di Cousteau mi viene da sorridere su quel capitolo delle immersioni in grotta, quando lui scrive (vado a memoria) che Frederic Dumas indossava una muta stagna della Marina italiana
    Ultima modifica di Livio Cortese; 23-09-2022, 13:47.
    CACCIATORI DI RETI FANTASMA

    Commenta


    • #3
      Dici bene: la subacquea è figlia di molti padri.
      A J.Y. Cousteau il merito non solo di aver brevettato assieme all'ingegnere Gagnan l'erogatore monostadio, migliorando un'idea che era stata prima di Le Pryeur ed ancora antecedentemente di Rouqueyrol e Denayrouse, erogatore che ha aperto le porte del mondo sommerso a tanti appassionati, ma anche quello di essere stato il primo divulgatore della subacquea grazie ai suoi fantastici documentari mandati in onda dalle tv di mezzo mondo in un periodo nel quale non esisteva la "rete" telematica.
      Gli assaltatori subacquei italiani con le loro imprese nella II^ guerra mondiale sono entrati nella Leggenda.
      Ma è giusto non dimenticare i palombari con elmo in rame e scafandro alimentato da manichette dalla superficie: Signori Nonni della subacquea
      http://montagnesommerse.blogspot.com/
      Immersioni in montagna

      Commenta


      • #4
        Guarda , se poi ci fosse la possibilità di immergersi con lo scafandro lo farei subito e un mio sogno!!!

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da Rostro Visualizza il messaggio
          Guarda , se poi ci fosse la possibilità di immergersi con lo scafandro lo farei subito e un mio sogno!!!
          A Ravenna, se non sbaglio, alla società storica credo facciano qualcosa del genere

          Commenta


          • #6
            vero che la subacquea ha molti padri, ma una madre sola, un po' mignotta e genovese
            ......lasciami l'orgoglio di essere solo un uomo...

            Commenta


            • #7
              Ligure lo immaginavo , ma pensavo , più spezzina che genovese...

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da coffy84 Visualizza il messaggio

                A Ravenna, se non sbaglio, alla società storica credo facciano qualcosa del genere
                Lo scafandro storico lo visto usare anche ai gondolieri sommozzatori di Venezia. Avevo letto anch'io che l HDS effettuava prove con lo scafandro ma credo , le abbiano sospese

                Commenta

                Riguardo all'autore

                Comprimi

                Rostro Per saperne di più su Rostro

                Statistiche comunità

                Comprimi

                Attualmente sono connessi 22 utenti. 1 utenti e 21 ospiti.

                Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 06:32 il 14-01-2020.

                Scubaportal su Facebook

                Comprimi

                Sto operando...
                X