Immersioni Tecniche, quando iniziare?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #31
    Non voglio aver ragione... avrò utilizzato il termine tecnico in modo non corretto ma non sono d'accordo sulla sciocchezza.
    Ho evidenziato il problema della gestione della narcosi!
    P.S. io comunque le chiamo immersioni!

    Commenta


    • #32
      Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

      Scusa solo per capire con chi sto parlando e in base a quale esperienza subacquea affermi quanto hai appena scritto ?

      Sei un istruttore di immersioni profonde in aria, di trimix, sei un subacqueo brevettato trimix e immersioni profonde in aria o cosa ?

      Scusa queste domande ma voglio cercare di dar valore a quel tuo dire: "per me non è cosi".

      Dato che hai appena stravolto tutte le mie convinzioni e di colpo hai riportato la subacquea alle discussioni che si facevano 20 anni fa.

      Cordialmente
      Rana
      Non preoccuparti, sono nessuno.
      Nessun plastichino da esibire ma solo esperienza sul campo.
      Prima immersione in heliair nel 1998.
      Immersioni in aria range 55/65 tempi fino a 25 minuti (quadre) con decompressive ean e o2.
      Ciao

      Commenta


      • #33
        Originariamente inviato da Maggio Visualizza il messaggio

        Non preoccuparti, sono nessuno.
        Nessun plastichino da esibire ma solo esperienza sul campo.
        Prima immersione in heliair nel 1998.
        Immersioni in aria range 55/65 tempi fino a 25 minuti (quadre) con decompressive ean e o2.
        Ciao
        Maggio,
        ti do l'impressione di essere preoccupato ?
        (faccina sorridente)
        Se cosi ti dico di stare sereno che non sono minimamente preoccupato.

        Hai fatto immersioni in helair detto anche il trimix dei poveri perché si ottiene rabboccando in aria una frazione di elio che si immette in genere per travaso.
        Si ottengono cosi miscele che sono molto povere di O2.

        E non hai notato nessuna differenza ?

        Che ti devo dire avranno risparmiato molto sull'elio .....

        Rimane il fatto che affronti l'immersione in aria a tuo modo - che a me non piace molto, come in tante altre discussione ho già detto.
        In aria profonda 25 minuti di fondo per me sono troppi - perché tempi di fondo di questa portata appartengono all'immersione tecnica propriamente detta trimix, - non ha senso per me farli in aria.

        Tu non sei un subacqueo tecnico - se mi dici che usi l'helair si in questo caso sei un subacqueo tecnico ma se usi l'aria puoi atteggiarti, puoi anche dirlo ma chi ti sente dirlo se conosce bene la subacquea si fa una bella risata.

        Tu sei un subacqueo "avanzato" questo sarebbe il termine corretto - ossia un subacqueo che s'immerge in aria profonda.


        Cordialmente
        Rana



        Commenta


        • #34
          Mai detto di essere tecnico.
          Il trimix nel 1998 non era facile da trovare per cui mi miscelavo l'heliair in casa (e sapevo perfettamente quanto elio era presente nella miscela).
          Ciao

          Commenta


          • #35
            Originariamente inviato da Maggio Visualizza il messaggio
            Non voglio aver ragione... avrò utilizzato il termine tecnico in modo non corretto ma non sono d'accordo sulla sciocchezza.
            Ho evidenziato il problema della gestione della narcosi!
            P.S. io comunque le chiamo immersioni!
            Premesso che la gestione della narcosi non è proprio una cosa da poco.

            Tu hai scritto:

            Originariamente inviato da Maggio Visualizza il messaggio
            Per rispondenti alla domanda posta sopra ti dico che a parte la programmazione dovuta ai differenti gas in gioco l'immersione 25@60 in trimix o aria è la medesima cosa (ovviamente per me).
            Dire che trimix o aria è la medesima cosa a -60 metri per 25 minuti è una sciocchezza, o un grave errore, o una cosa sbagliatissima.
            Decidi tu l'espressione che meglio si adatta secondo te.

            Non sono la stessa cosa e la narcosi è una sostanziale ed importantissima non che imprescindibile differenza che cambia completamente anche la tecnica con cui si affronta ad iniziare dai tempi di fondo.

            Cordialmente
            Rana

            Commenta


            • #36
              Originariamente inviato da Maggio Visualizza il messaggio
              Mai detto di essere tecnico.
              Il trimix nel 1998 non era facile da trovare per cui mi miscelavo l'heliair in casa (e sapevo perfettamente quanto elio era presente nella miscela).
              Ciao
              Maggio, perdonami, rimane il fatto che non puoi dire che per te è la stessa cosa passare 25 minuti in trimix o in aria.

              Se quanto hai detto è vero e ti sei immerso usando l'elio non puoi non aver percepito gli effetti positivi e non puoi non essere cosciente dei limiti dell'aria.

              Perdonami Maggio ma non trattarmi da stupido, lo sarò anche nella vita ma nella subacquea qualcosa la so anch'io e quando parlo, parlo per fatti alla mano.

              Cordialmente
              Rana

              Commenta


              • #37
                Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

                Maggio, perdonami, rimane il fatto che non puoi dire che per te è la stessa cosa passare 25 minuti in trimix o in aria.

                Se quanto hai detto è vero e ti sei immerso usando l'elio non puoi non aver percepito gli effetti positivi e non puoi non essere cosciente dei limiti dell'aria.

                Perdonami Maggio ma non trattarmi da stupido, lo sarò anche nella vita ma nella subacquea qualcosa la so anch'io e quando parlo, parlo per fatti alla mano.

                Cordialmente
                Rana
                Fisicamente e mentalmente non è la stessa cosa (e lo avevo evidenziato fin dal primo post), ma tecnicamente si (programmazione e gestione).
                Forse il problema è nato da qui!
                Non ti ho trattato da stupido, stiamo solo disquisendo sul termine Tecnico.
                Ciao
                Ultima modifica di Maggio; 24-11-2020, 20:08.

                Commenta


                • #38
                  Originariamente inviato da Maggio Visualizza il messaggio
                  Fisicamente e mentalmente non è la stessa cosa (e lo avevo evidenziato fin dal primo post), ma tecnicamente si (programmazione e gestione).
                  Forse il problema è nato da qui!
                  Non ti ho trattato da stupido, stiamo solo disquisendo sul termine Tecnico.
                  Ciao
                  Scusa ma a questo punto mi viene il dubbio cosa intendi per programmazione e per gestione.

                  Se sei in due ambienti differenti sia fisicamente che mentalmente come puoi gestire entrambi allo stesso modo ?

                  Cordialmente
                  Rana

                  Commenta


                  • #39
                    Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

                    Scusa ma a questo punto mi viene il dubbio cosa intendi per programmazione e per gestione.

                    Se sei in due ambienti differenti sia fisicamente che mentalmente come puoi gestire entrambi allo stesso modo ?

                    Cordialmente
                    Rana
                    In aria, causa narcosi, è più faticoso sia mentalmente che dal punto di vista fisico.
                    Per programmazione intendo la preparazione dell'immersione (logistica, decoplanning, etc)
                    Per gestione intendo l'esecuzione del programma stabilito durante l'immersione.

                    Commenta


                    • #40
                      Originariamente inviato da Maggio Visualizza il messaggio
                      Mai detto di essere tecnico.
                      Il trimix nel 1998 non era facile da trovare per cui mi miscelavo l'heliair in casa (e sapevo perfettamente quanto elio era presente nella miscela).
                      Ciao
                      OT:
                      In quegli anni (o poco prima) ho fatto i primi test con analizzatore O2. La prima mix delle bottiglie era perfetta, dopo i vari rabbocchi si sballava di almeno un paio di punti.
                      Quando, nel 2003/04 ho potuto giocare con un analizzatore Elio... Be' alcuna misure divergevano di 10 punti.

                      Non che la cosa mi abbia mai sconvolto, una bestemmia, per i palati fini di oggi.

                      Fine OT
                      www.bludivecenter.com

                      Commenta


                      • #41
                        Originariamente inviato da glc Visualizza il messaggio
                        off-topic: Se avete consigli di libri belli sulla subacquea son qui
                        la tecnica delle immersioni profonde (fipsas)
                        tecnicadelleimmersioniprofonde.jpg

                        Ultima modifica di Tonnetto; 24-11-2020, 23:37.
                        YouTube

                        Commenta


                        • #42
                          Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio

                          la tecnica delle immersioni profonde (fipsas)
                          tecnicadelleimmersioniprofonde.jpg
                          ma tecnica in aria o in trimix? ma avanzata come AOWD o avanzata dopo i 40 con decompressione?

                          RANA un tuffo in grotta a 10 mt in ean32 con 1 km di penetrazione come lo chiami? perchè non rientra ne in ricreativa, ne in avanzata e ne in tecnica a quanto pare. e la configurazione bibo e stage come la chiami? avanzata o tecnica in base a cosa hai nel bibo? e i gav tutto dietro per bibo? ......... in origine poteva avere anche un nome o una classificazione ma se poi sono passati 30 anni i termini e i significati vengono anche modificati con l'uso comune che ci piaccia o no (e tante volte a me non piace)

                          a me di tecnico, del termine tecnico, del essere figo poco importa..... lo trovo molto descrittivo.... anche con gli amici quando ci chiamiamo,,,,sabato che si fà? tuffo ricreativo o tecnico? divide le due cose....poi possiamo andare a farci un tuffo in grotta o un relitto o una secca ad aria o in trimix, oppure rimanere vicini a casa magari con mezzi propri e fare tuffo monobombola.

                          Commenta


                          • #43
                            Originariamente inviato da Mercurio90 Visualizza il messaggio
                            ma tecnica in aria o in trimix? ma avanzata come AOWD o avanzata dopo i 40 con decompressione?

                            un tuffo in grotta a 10 mt in ean32 con 1 km di penetrazione come lo chiami? perchè non rientra ne in ricreativa, ne in avanzata e ne in tecnica a quanto pare. e la configurazione bibo e stage come la chiami? avanzata o tecnica in base a cosa hai nel bibo? e i gav tutto dietro per bibo? ......... in origine poteva avere anche un nome o una classificazione ma se poi sono passati 30 anni i termini e i significati vengono anche modificati con l'uso comune che ci piaccia o no (e tante volte a me non piace)

                            a me di tecnico, del termine tecnico, del essere figo poco importa..... lo trovo molto descrittivo.... anche con gli amici quando ci chiamiamo,,,,sabato che si fà? tuffo ricreativo o tecnico? divide le due cose....poi possiamo andare a farci un tuffo in grotta o un relitto o una secca ad aria o in trimix, oppure rimanere vicini a casa magari con mezzi propri e fare tuffo monobombola.
                            Mercurio90,
                            mi permetto d'invitarti a rileggere bene quello che ho scritto.

                            Stai facendo una guerra contro i "mulini a vento".

                            Io ho detto sin dal primo intervento che le classificazioni trovano il tempo che trovano dato che spesso i confini delle varie tipologie d'immersione si accavallano.

                            Bisogna sempre chiedersi a che fine facciamo una classificazione.

                            In questo caso specifico classificare vuol dire dare una chiave di lettura che permetta a glc di orientare correttamente le sue scelte e di non confondere quello che è il percorso propriamente tecnico ossia il trimix con quello che è definito un percorso avanzato in aria profonda.

                            Inoltre storicamente l'immersione propriamente tecnica è nata con l'introduzione, nella subacquea ludica, delle miscele trimix.

                            Ammetto che nel tempo questa espressione è stata estesa in maniera più o meno corretta.

                            Oggi è indubbio che l'espressione abbraccia anche altri modi di dire definendo attività che non sono propriamente immersioni in miscela trimix ma questo non cambia l'etimologia, ossia l'origine dell'espressione.
                            Come è indubbio che l'espressione è stata usata ampiamente in modo improprio generando molta ma molta confusione.
                            Personalmente ritengo che ha generato più confusione che ordine i danni hanno superato le intenzioni buone.

                            Per esempio questo appiattimento e generalizzazione dell'uso di questa espressione ha annullato formalmente le differenze tra un percorso in aria profonda ed un percorso in miscela trimix.

                            Premesso tutto questo a livello di concetto un immersione come questa che hai descritto:

                            Originariamente inviato da Mercurio90 Visualizza il messaggio
                            un tuffo in grotta a 10 mt in ean32 con 1 km di penetrazione come lo chiami?
                            Abbiamo definito l'immersione tecnica come tutte le immersioni in cui si utilizza miscele contenenti elio (trimix).
                            Queste immersioni proprio per l'uso dell'elio che permette di regolare le Pp dei gas della miscela - ed eliminare problemi come la narcosi e l'aumento della densità si caratterizzano per non avere un vero limite di profondità e tempo (fermo restando il rispetto delle Pp e della scorta di gas).

                            Dato che non usiamo il trimix in questo tuo esempio, non si può considerare un immersione tecnica.

                            La miscela nitrox è di fatto formata dagli stessi gas dell'aria (l'aria può essere considerata benissimo una miscela nitrox 21) la profondità -10 m. è tale per cui non si hanno effetti narcotici ed a quella profondità il tempo di curva con miscela nitrox 32 è di circa 5 ore possiamo dire che fino a questo punto l'immersione rientra ampiamente nei canoni ricreativi.
                            Ma si svolge in un ambiente chiuso - in un grotta in cui ci si addentrerà per circa 1 km.

                            Questa per me è un immersione speleosubacquea in tutto e per tutto, un cui si respira ean 32.

                            Dire: andiamo a fare un immersione tecnica - quando si va dentro una grotta per 1 km è sbagliato, si va a fare un immersione speleosubacquea che ha delle sue peculiari regole e modi di esecuzione propri ed unici di questa disciplina la "speleosubacquea".

                            Ma andiamo avanti:

                            Originariamente inviato da Mercurio90 Visualizza il messaggio
                            e la configurazione bibo e stage come la chiami?
                            Configurazione tecnica
                            E questo che vuol dire ?
                            Chiamo cosi una configurazione che nasce proprio in ambito tecnico anche se poi è stata adottata anche da altri tipologie d'immersione.

                            Scusa ma la frusta lunga nasce in ambiente speleosubacqueo ma si è presto diffusa anche in altri settori anche quello ricreativo.

                            Quindi un conto è chiamare in un determinato modo una configurazione che nasce nell'ambiente tecnico un contro l'uso di questa configurazioni in altri modo d'immergersi come l'aria profonda.

                            La stessa cosa vale per il GAV - è naturale chiamare e definire un certo tipo di GAV che nasce per esigenze legate alle immersioni tecniche in trimix - Gav Tecnici - ed è naturale che questi gav si postano dietro il nome anche se usati in ambienti ricreativi e/o avanzati.

                            Ma è ovvio che l'uso di un gav tecnico in ambiente ricreativo non definisce l'immersione tecnica.

                            Poi che tu e tanti altri e che orma l'espressione "immersione tecnica" si sia estesa anche per definire qualsiasi immersione che richieda una capacità che va oltre il ricreativo non lo metto in dubbio ma alla base ci deve essere sempre la consapevolezza che questo uso è un uso di comodo che non è regola.

                            Cordialmente
                            Rana



                            Commenta


                            • #44
                              cmq Ragazzi vi siete persi nel termine tecnico che francamente chiamatelo come volete ,ma avete ignorato una delle domande dell'autore del post …..
                              Quali sono le motivazioni che vi hanno spinto a fare qualcosa di più impegnato?
                              bibo e deco ,aria o tmx che sia..

                              parliamo potabile
                              Ultima modifica di paolinus; 25-11-2020, 16:18.
                              http://profondeemozioni.blogspot.com...V5SQJ1vZvQ6WZR
                              http://profondeemozioni.blogspot.com/

                              Commenta


                              • #45
                                Giusto !
                                Provo a rientrare in topic.
                                Ho iniziato per curiosità, per andare dove nessuno è mai andato prima ... ah no, quello era NCC 1701 ... allora dove c'era già stato qualcuno ma non io ...
                                E ho iniziato piano piano... avevo un paio di centinaia di tuffi alle spalle quando la curiosità ha avuto il sopravvento.
                                Oggi ho un tmx normossico, ma ai limiti di profondità ci sarò arrivato si e no una 15na di volte. Altro è, invece, aver esteso il run time, che alla fine, è la cosa che sfrutto di più del mio brevetto.
                                Considererei l'ipossico ? Si, sicuramente, sempre spinto dalla curiosità.
                                Quando ? Non ora: non mi sento pronto. Magari in un contesto diverso, cioè in un periodo in cui faccio molti tuffi, potrei considerarmi più sicuro per approcciare l'ipossico.


                                Se avessi molto più tempo potrei fare molte più cose.
                                L'ottimista pensa che viviamo nel migliore dei mondi possibili, il pessimista teme che sia vero.

                                Commenta

                                Riguardo all'autore

                                Comprimi

                                glc Per saperne di più su glc

                                Statistiche comunità

                                Comprimi

                                Attualmente sono connessi 64 utenti. 5 utenti e 59 ospiti.

                                Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 06:32 il 14-01-2020.

                                Scubaportal su Facebook

                                Comprimi

                                Sto operando...
                                X