Differenti filettature din

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Differenti filettature din

    Tempo fa in un negozio della mia zona volevo far revisionare un erogatore per dedeicarlo ad ossigeno, un cressi.
    Io sulla mia s40 ho un mk2 ma per comodità volevo cambiarlo per metterne uno con torretta girevole.
    In poche parole in negozio non mi hanno voluto fare il lavoro, anzi mi hanno tirato un pippero mica da ridere sul fatto che O2 ha il suo filetto come EANx ha il suo quindi gli erogatore comuni non si possono usare sulle stage ma vanno presi di un'altra marca che li fa apposta (marca di cui non ricordo il nome)personalmente mai visti.
    Ma che erogatori sono? Io non riesco a trovare nulla, chiaramente il negoziante a me non mi vedrà mai più
    Parlava anche del fatto che il DAN non risponde di incidenti se non hai montati su erogatori giusti.
    Li non ho approfondito perché mi veniva da ridere.
    Ma sono un pistola io o lui? Io ho ass DAN silver ma non ho letto nulla a riguardo

  • #2
    Originariamente inviato da Sampe Visualizza il messaggio
    Tempo fa in un negozio della mia zona volevo far revisionare un erogatore per dedeicarlo ad ossigeno, un cressi.
    Io sulla mia s40 ho un mk2 ma per comodità volevo cambiarlo per metterne uno con torretta girevole.
    In poche parole in negozio non mi hanno voluto fare il lavoro, anzi mi hanno tirato un pippero mica da ridere sul fatto che O2 ha il suo filetto come EANx ha il suo quindi gli erogatore comuni non si possono usare sulle stage ma vanno presi di un'altra marca che li fa apposta (marca di cui non ricordo il nome)personalmente mai visti.
    Ciao Sampe.
    Personalmente puoi mandare a "cagare" - ovviamente in maniera cortese - questo negoziante.

    Originariamente inviato da Sampe Visualizza il messaggio
    Ma che erogatori sono? Io non riesco a trovare nulla, chiaramente il negoziante a me non mi vedrà mai più
    Parlava anche del fatto che il DAN non risponde di incidenti se non hai montati su erogatori giusti.
    Li non ho approfondito perché mi veniva da ridere.
    Ma sono un pistola io o lui? Io ho ass DAN silver ma non ho letto nulla a riguardo
    In passato c'è stato il "boom" del nitrox, tutte le ditte hanno commercializzato una linea nitrox dedicata.
    Cosi uscirono fuori gav nitrox, erogatori nitrox, ecc, ecc.
    La comunità europea a stabilito che viste le caratteristiche dell'ossigeno le bombole di ossigeno dovessero avere una filettatura specifica.
    Cosi si fece un din specifico per l'ossigeno, rovesciato, la femmina non più sulla rubinetteria ed il maschio sulla rubinetteria, in questo modo non ci si poteva sbagliare e collegare un primo stadio non ossigeno ergo inquinato ad una bombola di ossigeno puro.
    Ovviamente a questo punto sono usciti una linea di erogatori ossigeno dedicati con questo attacco.

    Inutile dire che tutto questo fece un "flop" clamoroso che spense le velleità di aver trovato un nuovo filone commerciale.
    Le attrezzature dedicate nitrox come il gav facevano ridere e per tanto sono scomparse, gli erogatori con l'attacco din dedicato pure per un semplice fatto di sicurezza.
    Il subacqueo ha bisogno di attacchi universali perché nell'emergenza subacquea e nella necessità di dover usare una decompressiva si deve poter staccare l'erogatore dell'ossigeno e collegarlo a quello dell'ean 50 - per esempio.
    Pertanto nella subacquea questo standard specifico non ha mai trovato riscontro.

    Dove lo si trova ?
    Nell'ARO.
    L'aro ha questo attacco, ma non usa un primo stadio ma solo una valvola by-pass.
    E nelle bombole mediche delle auto ambulanze.

    Chiaro ?

    Pertanto il tuo negoziante è rimasto indietro di molto e se consapevole di questo è ancora peggio perché è in mala fede.
    Comunque sia se mi trovo davanti a una tale uscita di genio - cortesemente gli dico quello che penso e poi me ne vado e non mi vede più.

    Cordialmente
    Rana

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da Sampe Visualizza il messaggio
      Tempo fa in un negozio della mia zona volevo far revisionare un erogatore per dedeicarlo ad ossigeno, un cressi.
      Io sulla mia s40 ho un mk2 ma per comodità volevo cambiarlo per metterne uno con torretta girevole.
      In poche parole in negozio non mi hanno voluto fare il lavoro, anzi mi hanno tirato un pippero mica da ridere sul fatto che O2 ha il suo filetto come EANx ha il suo quindi gli erogatore comuni non si possono usare sulle stage ma vanno presi di un'altra marca che li fa apposta (marca di cui non ricordo il nome)personalmente mai visti.
      Ma che erogatori sono? Io non riesco a trovare nulla, chiaramente il negoziante a me non mi vedrà mai più
      Parlava anche del fatto che il DAN non risponde di incidenti se non hai montati su erogatori giusti.
      Li non ho approfondito perché mi veniva da ridere.
      Ma sono un pistola io o lui? Io ho ass DAN silver ma non ho letto nulla a riguardo
      In linea di principio hanno ragione.
      Con l'aria si usa il classico DIN (non ricordo la misura esatta, mi pare 5/8"), con miscele iperossigenate un attacco M26.
      La logica è non poterle confondere.

      In realtà ho visto queste valvole quasi esclusivamente sui rebreather lato ossigeno.
      Volendo usare un erogatore con questo tipo attacco con bombole "normali", esistono riduttori per collegarli alle valvole din di uso comune, o viceversa.
      www.bludivecenter.com

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

        Ciao Sampe.
        Personalmente puoi mandare a "cagare" - ovviamente in maniera cortese - questo negoziante.
        Si può, però la cosa è regolamentata da norme europee, il fatto che vengano regolarmente disattese non le abroga né le emenda.
        www.bludivecenter.com

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio

          In linea di principio hanno ragione.
          Con l'aria si usa il classico DIN (non ricordo la misura esatta, mi pare 5/8"), con miscele iperossigenate un attacco M26.
          La logica è non poterle confondere.

          In realtà ho visto queste valvole quasi esclusivamente sui rebreather lato ossigeno.
          Volendo usare un erogatore con questo tipo attacco con bombole "normali", esistono riduttori per collegarli alle valvole din di uso comune, o viceversa.
          Blu Dive hai ragione e come sempre hai risposto in maniera impeccabile sotto tutti i punti di vista anche dell'educazione - tanto di cappello.

          Rimane il fatto che non si può sentire un negoziante che si rifiuta di fare manutenzione ad un erogatore (ossia "condizionarlo" ad O2) tirando in ballo il discorso attacco specifico.

          Poteva dire non ti condizione l'erogatore perché è un tipo non ossigeno compatibile, in quanto non posso garantire per tutte le parti al suo interno nell'uso in O2 puro, ma non certo dire non ha l'attacco specifico in ossigeno.

          Da qui la mia risposta.
          Che esista poi uno standard specifico ne sono conscio ma non viene usato nelle decompressive questo è un dato oggettivo.

          Cordialmente
          Rana

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio

            Si può, però la cosa è regolamentata da norme europee, il fatto che vengano regolarmente disattese non le abroga né le emenda.
            E' vero ma la pratica del fare, nella subacquea è chiara, nessun subacqueo tecnico monterebbe l'attacco specifico e ci sono più che giustificate ragioni.

            Per cui è vero che per le bombole come quelle mediche è legge e di fatto vengono vendute con questo attacco ma è altrettanto innegabile che per ragioni pratiche subacquee questa legge non può essere applicata senza andare incontro a problematiche che aumenterebbero i problemi.

            Chi fa manutenzione e gestisce un negozio di attrezzature subacquee deve sapere questo, se mi parla di leggi , in questo caso dimostra di non conoscere la subacquea.
            Sicuramente conoscerà le leggi, ma non va sott'acqua e dal mio punto di vista questo ragionamento non è accettabile.

            Cordialmente
            Rana

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

              E' vero ma la pratica del fare, nella subacquea è chiara, nessun subacqueo tecnico monterebbe l'attacco specifico e ci sono più che giustificate ragioni.

              Per cui è vero che per le bombole come quelle mediche è legge e di fatto vengono vendute con questo attacco ma è altrettanto innegabile che per ragioni pratiche subacquee questa legge non può essere applicata senza andare incontro a problematiche che aumenterebbero i problemi.

              Chi fa manutenzione e gestisce un negozio di attrezzature subacquee deve sapere questo, se mi parla di leggi , in questo caso dimostra di non conoscere la subacquea.
              Sicuramente conoscerà le leggi, ma non va sott'acqua e dal mio punto di vista questo ragionamento non è accettabile.

              Cordialmente
              Rana
              Perdonami ma, da commerciante, ti dico che non è così.
              Se mi chiedi un erogatore o una bombola in cui usare ossigeno, sono tenuto a venderti qualcosa che sia a norma, non solo, ma ad informarti su quali siano le norme.
              Questo per corretezza e per responsabilità.

              Poi, un subacqueo consapevole, può decidere di usare quel che vuole per motivazioni anche validissime.

              Va in negozio e compra ciò che preferisce e lo usa come crede, ma se chiede qualcosa di specificatamente normato, il negoziante ha fatto bene a rispondere così. Non sta a lui fargli un corso sull'uso dei gas, né, tantomeno, è tenuto a sapere il livello di cognizione di chi ha davanti.
              Ha invece ben presente la pericolosità di ciò che si maneggia.

              Questo non per ignoranza, ma perché non sa, e non è tenuto a sapere, chi sia l'interlocutore.

              Tranquillo che quando il negoziante, per la vendita o le ricariche, ha ben presente chi ha di fronte, il regime di buon senso pravale.
              Del buon senso però, non del volemose bene.
              www.bludivecenter.com

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio
                Perdonami ma, da commerciante, ti dico che non è così.
                Se mi chiedi un erogatore o una bombola in cui usare ossigeno, sono tenuto a venderti qualcosa che sia a norma, non solo, ma ad informarti su quali siano le norme.
                Questo per corretezza e per responsabilità.

                Poi, un subacqueo consapevole, può decidere di usare quel che vuole per motivazioni anche validissime.

                Va in negozio e compra ciò che preferisce e lo usa come crede, ma se chiede qualcosa di specificatamente normato, il negoziante ha fatto bene a rispondere così. Non sta a lui fargli un corso sull'uso dei gas, né, tantomeno, è tenuto a sapere il livello di cognizione di chi ha davanti.
                Ha invece ben presente la pericolosità di ciò che si maneggia.

                Questo non per ignoranza, ma perché non sa, e non è tenuto a sapere, chi sia l'interlocutore.

                Tranquillo che quando il negoziante, per la vendita o le ricariche, ha ben presente chi ha di fronte, il regime di buon senso pravale.
                Del buon senso però, non del volemose bene.
                Perdonami tu "Blu Dive".

                A me sembra che tu stai cambiando il contesto della discussione.

                La discussione nasce in seguito a questo contesto ben definito:

                Originariamente inviato da Sampe Visualizza il messaggio
                Tempo fa in un negozio della mia zona volevo far revisionare un erogatore per dedeicarlo ad ossigeno, un cressi.
                Io sulla mia s40 ho un mk2 ma per comodità volevo cambiarlo per metterne uno con torretta girevole.
                In poche parole in negozio non mi hanno voluto fare il lavoro, anzi mi hanno tirato un pippero mica da ridere sul fatto che O2 ha il suo filetto come EANx ha il suo quindi gli erogatore comuni non si possono usare sulle stage
                A me non sembra che Sampe (a lui smentirmi ovviamente) ha chiesto un erogatore secondo normativa europea.

                Ha chiesto se poteva "condizionare" termine tecnico che conosci meglio di me, con cui si rende un erogatore compatibile per l'uso in ossigeno puro.
                Ovviamente non tutti gli erogatori possono essere usati in ossigeno puro anche se "condizionati" perché se al loro interno hanno parti fatti con materiali incompatibili anche se condizionati non possono essere dedicati per l'O2 puro.
                Diciamo che gli ultimi erogatori delle marche leader possono essere condizionati ed usati in O2.

                In questo contesto non accetto una risposta simile a quella descritta.

                Diverso se io entro in un negozio e chiedo espressamente attrezzature a normativa CEE.
                In questo caso non discuto e condivido il tuo ragionamento anzi plauso al negoziante.

                Ma non è questo il caso.

                Nella subacquea tecnica le stage in O2 difficilmente hanno l'attacco dedicato perché porta più problemi che vantaggi, questo lo sai meglio di me.
                Le bombole in O2 dedicato con attacchi classici din comuni sono vendute senza nessun problema e cosi gli erogatori O2 compatibili con din normale.

                Cordialmente
                Rana


                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio
                  In questo contesto non accetto una risposta simile a quella descritta.
                  Rana ti stai contorcendo in un ragionamento che non ha né capo né coda.

                  TUTTI gli erogatori venduti in europa sono a norma (e marchio) CE.

                  Un negoziante non può, in Italia, venderti un erogatore senza marchio e matricola CE (per esempio un mk25 preso in America).
                  Per le stesse norme, se non abilitato, non può neanche assemblare il rubinetto alla corrispettiva bombola. Motivo per cui molti fornitori ti fanno arrivare la bombola separata dalla valvola.

                  Se mi chiedi la pulizia di un erogatore "ad ossigeno", ovvero per poter essere usato con % di ossigeno superiori al 50%. Si presume ci sia una ricevuta e una garanzia, se il prodotto non è a norma alla consegna (compresi attacchi non regolamentari), sono responsabile civilmente e penalmente.

                  Tutti se ne fregano perché non si fa così sott'acqua?
                  Probabile, e possiamo anche pensare che facciano bene, ma non è il caso di mettere in croce chi le norme tenta di seguirle, anche a costo di perdere un lavoro o un cliente.
                  Ultima modifica di blu dive; 18-05-2020, 12:11.
                  www.bludivecenter.com

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio

                    Rana ti stai contorcendo in un ragionamento che non ha né capo né coda.

                    TUTTI gli erogatori venduti in europa sono a norma (e marchio) CE.

                    Un negoziante non può, in Italia, venderti un erogatore senza marchio e matricola CE (per esempio un mk25 preso in America).
                    Per le stesse norme, se non abilitato, non può neanche assemblare il rubinetto alla corrispettiva bombola. Motivo per cui molti fornitori ti fanno arrivare la bombola separata dalla valvola.

                    Se mi chiedi la pulizia di un erogatore "ad ossigeno", avvero per poter essere usato con % di ossigeno superiori al 50%. Si presume ci sia una ricevuta e una garanzia, se il prodotto non è a norma alla consegna (compresi attacchi non regolamentari), sono responsabile civilmente e penalmente.

                    Tutti se ne fregano perché non si fa così sott'acqua?
                    Probabile, e possiamo anche pensare che facciano bene, ma non è il caso di mettere in croce chi le norme tenta di seguirle, anche a costo di perdere un lavoro o un cliente.
                    Ok,
                    penso che ci troviamo nuovamente in un "impasse" dove non riusciamo a capirci o semplicemente la pensiamo diversamente.

                    Nessun problema ci sta e non voglio insistere.

                    Tutti gli erogatori sono marchiati CEE questo lo so, rimane il fatto che molti erogatori "normali" che non nascono per un uso in O2 hanno al loro interno tutti gli oring ossigeno compatibili.
                    Tanto che nei libretti si legge che l'erogatore è ossigeno compatibile dopo processi di "condizionamento" (processi di pulizia specifica.

                    Non si tratta di fregarsene delle regole, si tratta di praticare con attrezzature adatte a garantire la sicurezza sott'acqua.
                    Nella subacquea lo standard specifico per l'ossigeno non si osserva non perché non si vuole rispettare le regole ma perché quello standard è considerato non adatto a garantire la possibilità di attuare strategie inerenti alla sicurezza nel caso qualcosa mal funzionasse.

                    Tanto che non vengono usate bombole di fase in O2 con l'attacco specifico.

                    Quindi non si tratta di fregarsene - si tratta di fare scelte che non si reggano solo su un ben determinato elemento ma abbracci ogni aspetto dell'immersione.
                    Ponderando tutti i pro e contro si è giunti a stabilire che quello standard europeo se da un lato è corretto se si parla di bombole medicali, se si tratta di bombole per l'ARO e/o il Reb, nelle bombole di fase non va bene e per tanto non viene scelto.

                    Gli erogatori sono tutti CEE ma alcuni se bonificati (condizionati) possono essere usati in O2.

                    Il negoziante, per me, secondo me, che si arrocca nel rispetto di uno standard europeo che sappiamo tutti dove nasce e quali sono i suoi limiti, non è un negoziante che cerca di far bene, ma dimostra di non conoscere la subacquea pratica e le sue necessità.

                    Tu mi dirai sono scelte ?

                    Certo, sono scelte, e come lui decide e sceglie di seguire in maniera "integrale" uno standard anche dove è chiaro che ci sono delle eccezioni motivate, ripeto per me sono eccezioni motivate, io sono libero di mettere la croce su questo negoziante che, per le sue scelte non risponde alle mie necessità.

                    Cordialmente
                    Rana

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio


                      Quindi non si tratta di fregarsene - si tratta di fare scelte che non si reggano solo su un ben determinato elemento ma abbracci ogni aspetto dell'immersione.
                      Ponderando tutti i pro e contro si è giunti a stabilire che quello standard europeo se da un lato è corretto se si parla di bombole medicali, se si tratta di bombole per l'ARO e/o il Reb, nelle bombole di fase non va bene e per tanto non viene scelto.
                      Prova ad acquistare un rebreather CE nuovo che abbia la bombola ossigeno con attacco DIN "classico" e vedrai che non è possibile. Al massimo, su richiesta, te lo cambiano "aumma aumm", ma il rebreather non è più a norma CE.
                      Non è una cosa specifica per i reb ma per tutti i supporti alla respirazione subacquea. Compresi gli ARO prodotti dopo l'introduzione della norma, che, infatti, hanno attaco M26.
                      www.bludivecenter.com

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio
                        Prova ad acquistare un rebreather CE nuovo che abbia la bombola ossigeno con attacco DIN "classico" e vedrai che non è possibile. Al massimo, su richiesta, te lo cambiano "aumma aumm", ma il rebreather non è più a norma CE.
                        Non è una cosa specifica per i reb ma per tutti i supporti alla respirazione subacquea. Compresi gli ARO prodotti dopo l'introduzione della norma, che, infatti, hanno attaco M26.
                        Scusa Blu Dive, rileggi il mio primo intervento.

                        Scrivo:
                        Dove lo si trova ?
                        Nell'ARO.
                        L'aro ha questo attacco, ma non usa un primo stadio ma solo una valvola by-pass.
                        E nelle bombole mediche delle auto ambulanze.

                        Smettiamo di sezionare gli interventi commentando solo "parti".

                        Io non discuto quello che sostieni sui reb, sugli aro ecc, ecc.

                        Io affermo che le bombole di fare sin ossigeno puro le compro serenamente con l'attacco din normale.

                        Io affermo che non ho nessun problema al negozio in cui faccio fare la manutenzione degli erogatori e chiedere se mi puoi preparare un determinato erogatore per l'uso in O2.
                        Il tecnico mi dice solo se puoi tecnicamente o se non può ma non si rifiuta certo perché è un erogatore con il classico din.

                        Io non comprerei mai e poi mai una bombola di fase in O2 con l'attacco dedicato, e non comprerei mai un erogatore ossigeno compatibile con attacco specifico.

                        Tu mi dirai non sono in regola ? e non lo sono chi mi vende le attrezzature o chi mi fa manutenzione ?

                        Ti ripeto nelle decompressive non uso l'attacco specifico per ossigeno, non lo uso consapevolmente perché in questo contesto ritengo, come ritiene il 99 % dei subacquei tecnici che l'attacco specifico non aumenta la sicurezza ma limita le opzioni in caso di problemi.

                        Un negoziante che si rifiuta di assecondare queste mie richieste (ripeto limitatamente alle bombole di fase in O2) è un negoziante che, anche se tu affermi che si attiene alla legge, non fa per me, ed io non ci vado più.

                        Non ci vado perché non comprende aspetti che io reputo importanti e di cui per me deve sapere ed accettare.

                        Detto questo, se mi perde come cliente che problema c'è, se è nel giusto è nel giusto e andrà avanti.
                        In quanto a me sarò libero di comprare quello che reputo corretto ? a me non sembra di essere irragionevole nelle mie pretese, e dato che non ho mai avuto problemi in tal senso continuo sulla mia strada.

                        Cordialmente
                        Rana

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

                          Io affermo che le bombole di fare sin ossigeno puro le compro serenamente con l'attacco din normale.
                          No, tu compri bombole ad aria (ARIA, se c'è, è l'unica scritta relativa sulla stampigliatura), che poi le usi per ossigeno è una tua scelta, dubito fortemente (ma posso essere smentito) che tu abbia una ricevuta con scritto bombola per ossigeno ad uso subacqueo.
                          Se salta durante la ricarica e non è a norma, secondo te e secondo legge, è colpa tua o dell'operatore?

                          Il problema è all'origine, spesso non si conoscono le norme.
                          Le bombole di ossigeno medicale hanno un attacco (maschio) industriale a cui, al limite si collega un nipplo 5/8".
                          Le bombole di ossigeno medicale, così come l'ossigeno medicale, non hanno omologazione per uso iperbarico.

                          L'M26 è il raccordo UE standard per uso di miscele iperossigenate in ambiente subacqueo.
                          EN12021:14 è lo standard UE per qualsiasi gas o miscela respirabile in ambiente iperbarico.

                          Punto.
                          Il resto sono nostre scuse spinte da motivazioni economiche e, a volte, pratiche.

                          Se su tutte le bombole di fase iperossigenate si usasse l'M26 il problema della sicurezza non ci sarebbe, o sarebbe limitato a casi particolari.

                          Detto questo io sono il primo a non usarlo, ma per mera convenienza pratica ed economica.
                          Questo non significa che carico ossigeno o ntx 50 al primo che mi porta una bombola e mi dice (lui) che è bonificata, per buon senso e per legge non si può fare.
                          Contraddittorio? forse, sensato? di sicuro.

                          I parametri con cui giudichi un negozio, un diving, un istruttore subacqueo, sono toui personali e non si discutono.
                          Non capire perché un negoziante si comporta in un certo modo e tacciarlo di ignoranza è cosa ben diversa e, se permetti, lo metto in discussione.
                          E non per te, che credo ti sei fatto sfuggire le dita sulla tastiera, ma per chiunque legga.

                          Al di fuori dell'Italia, l'M26 è usato eccome!
                          Non è che sono tutti dei pazzi furiosi sprezzanti del pericolo.

                          Peace e love
                          passo e chiudo sull'argomento.
                          www.bludivecenter.com

                          Commenta


                          • #14
                            Filetto 5/8" GAS quindi passo 1.814 mm profondita cresta 1.162mm a 55° per quelli "comuni", M26 (come ho su reb nell'oxy) passo M26x2, (cresta a 60°) cosi se vi volete farvi i tappi avete anche le misure

                            Se invece parliamo di filettatura della bombola, dagli anni 80 si usa l'M25x2, ma esistono ancora quelle di 3/4" GAS, mi sono capitate in mano anche delle 3/4" NPSM, penso per il mercato americano marcate Halcyon (quindi stesse quote del GAS ma con cresta a 60°, morale occhio alle vecchie bombole i filetti sono simili ma non uguali si avvitano ma in pressione sfilettano e diventa veramente pericoloso
                            Ultima modifica di firer84; 18-05-2020, 15:05.
                            Buone bolle a tutti!!!
                            http://4th-dimension.detidecosystem.com/

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio
                              No, tu compri bombole ad aria (ARIA, se c'è, è l'unica scritta relativa sulla stampigliatura), che poi le usi per ossigeno è una tua scelta, dubito fortemente (ma posso essere smentito) che tu abbia una ricevuta con scritto bombola per ossigeno ad uso subacqueo.
                              Guarda ti faccio un esempio pratico poi decidi tu dove sta la ragione:

                              https://www.nauticamare.it/bombola-a...40-bianca.html

                              "Bombola alluminio SO40 (5.7lt) luxfer ossigeno compatibile. Colore bianco. Monoattacco. Pressione 207bar. Ideale come bombola decompressiva/stage."

                              Come puoi notare sono bombole ossigeno compatibile e come tale te le vendono.

                              Io non ho mai avuto problemi a presentare una di queste bombole e chiedere la ricarica anche in O2 puro.
                              Ovviamente a me tenerla in ordine con i collaudi e la doverosa manutenzione e pulizia dato che la dedico all'O2 puro.

                              Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio
                              Se salta durante la ricarica e non è a norma, secondo te e secondo legge, è colpa tua o dell'operatore?
                              Le mie bombole non saltano durante la ricarica perché vengono sempre regolarmente revisionate e correttamente usate.
                              Se salta ammetto che mi prenderò le mie responsabilità qualora qualcosa mi si possa contestare ma sono relativamente tranquillo.
                              Punto uno non saltano perché ben tenute e soprattutto correttamente revisionate.
                              Punto due nel caso non potrei far altro che dimostrare di aver tenuto il corretto comportamento, ma questo problema ce lo avrei anche se salta il mono da 18 L. in aria.

                              Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio
                              Il problema è all'origine, spesso non si conoscono le norme.
                              Le bombole di ossigeno medicale hanno un attacco (maschio) industriale a cui, al limite si collega un nipplo 5/8".
                              Le bombole di ossigeno medicale, così come l'ossigeno medicale, non hanno omologazione per uso iperbarico.
                              Sospendo il giudizio perché non conosco la normativa, senza polemica qui non ho conoscenze e per tanto accetto quello che dici.

                              Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio
                              L'M26 è il raccordo UE standard per uso di miscele iperossigenate in ambiente subacqueo.
                              EN12021:14 è lo standard UE per qualsiasi gas o miscela respirabile in ambiente iperbarico.
                              E chi lo contesta ?
                              Hai letto da qualche parte che io dico che non esiste ?
                              Ho detto, vedi primo intervento, che esiste uno standard specifico, il che vuol dire che sono consapevole di questo.
                              Con ciò me ne frego perché è uno standard che non condivido.

                              Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio
                              Se su tutte le bombole di fase iperossigenate si usasse l'M26 il problema della sicurezza non ci sarebbe, o sarebbe limitato a casi particolari.
                              Se tutti, è sempre un se.
                              Anche se per te sono solo casi particolari io preferisco l'attacco normale.
                              Come io tanti, sicuramente la maggioranza dei subacquei tecnici.

                              Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio
                              Detto questo io sono il primo a non usarlo, ma per mera convenienza pratica ed economica.
                              Per mera convenienza pratica ed economica, scusa "Blu Dive" ma leggi quello che scrivo ?
                              Io sono messaggi su messaggi che continuo a dirti che per me - per mera praticità e quindi convenienza (se vogliamo anche economica ma anche e non solo) preferisco usare il din classico e non quello specifico.
                              Se un negoziante pretende di obbligarmi, è libero di farlo come io di andarmene da un altro.
                              Cosa ho detto di cosi sbagliato ?

                              Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio
                              Questo non significa che carico ossigeno o ntx 50 al primo che mi porta una bombola e mi dice (lui) che è bonificata, per buon senso e per legge non si può fare.
                              Contraddittorio? forse, sensato? di sicuro.
                              E che centra questo ?
                              In quanto responsabile del tuo centro di ricarica hai il diritto ed anche il dovere di operare secondo coscienza, se giudichi che una bombola non rispetta i tuoi canoni per la ricarica in O2 è assolutamente un tuo diritto, e, ripeto anche dovere non ricaricarla.

                              Io non ho mai avuto problemi con le mie stage, se poi capito da te e tu me le scarti, io posso solo che rispettare la tua opinione e valutare le tue motivazioni, poi se non le condivido ..........
                              Non mi vedi più, ma che problema c'è ?
                              Ci sta, io mi considero un subacqueo corretto e come tale tengo le mie attrezzature, e se le porto a caricare sono certo di quello che porto, se uno le scarta e mi convince, non posso che ringraziarlo ed apprezzando trovo motivi in più per premiare la professionalità, la schiettezza, se, al contrario, penso che è una mera presa di posizione o peggio un modo per "cagnottare soldi" me ne vado facendo un augurio per un radioso futuro anche se io mi rivolgerò ad altre strutture.

                              Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio
                              I parametri con cui giudichi un negozio, un diving, un istruttore subacqueo, sono toui personali e non si discutono.
                              Non capire perché un negoziante si comporta in un certo modo e tacciarlo di ignoranza è cosa ben diversa e, se permetti, lo metto in discussione.
                              E non per te, che credo ti sei fatto sfuggire le dita sulla tastiera, ma per chiunque legga.
                              No, Blu Dive, nessuna sfuggita sulla tastiera.
                              Quello che ho scritto penso sul serio.
                              Se io vado in un negozio per chiedere di convertire un erogatore per usarlo in ossigeno puro e come motivazione mi spara quella dell'impossibilità perché non è un erogatore con un attacco specifico io, perdo tempo a spiegargli le cose fino a quando penso che sia in buona fede, quando mi accorgo che vuole avere ragione me ne vado e non mi vede più.
                              Ovviamente se mi chiedono non ho problemi a spiegare perché io non mi rivolgo più a lui.
                              Il rispetto è reciproco sempre, il fatto che sei un commerciante non ti autorizza a pensare di avere davanti un "minchione" a cui racconti quello che reputi giusto.
                              O mi tratti alla pari, o devi essere un fenomeno e dare spiegazioni inattaccabili, non quelle descritte da chi ha aperto la discussione.
                              Ma parliamo del nulla perché a me nessuno mai ha paventato queste giustificazioni finora io ho un bellissimo rapporto con i negozianti a cui mi rivolgo, loro conoscono me ed io loro ci stimiamo e ci diciamo le cose come stanno.

                              Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio
                              Al di fuori dell'Italia, l'M26 è usato eccome!
                              Non è che sono tutti dei pazzi furiosi sprezzanti del pericolo.
                              Si però a ventilare che sono un pazzo furioso forse a te sono scivolate le dita sulla tastiera.
                              Io dico che non si usano sulle stage in O2 questo in linea di massima e a ciò mi attengo se poi c'è chi le usa buon per loro non è un mio problema.
                              Ognuno fa le sue scelte.
                              A me non è mai capitato che mi dicessero questo, se mi capiterà con cordiale rispetto me ne vado e non ritorno da chi non è in grado di offrire quello che chiedo.

                              Fino a prova contraria ho la libertà di scegliere dove e come spendere i soldi.

                              Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio
                              Peace e love
                              passo e chiudo sull'argomento.
                              Pace ed amore anche per me ci mancherebbe, apprezzo sempre i tuoi interventi anche e soprattutto quelli in cui non sono d'accordo, comunque mi spingono a rimettere le mie idee in gioco e questo male non fa


                              Rana

                              Commenta

                              Riguardo all'autore

                              Comprimi

                              Sampe Per saperne di più su Sampe

                              Statistiche comunità

                              Comprimi

                              Attualmente sono connessi 53 utenti. 0 utenti e 53 ospiti.

                              Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 05:32 il 14-01-2020.

                              Scubaportal su Facebook

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X