Ho fatto il passo

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #16
    pirla di turno però il circuito aperto serve in qualunque momento si verifichi un'emergenza in reb...insomma resta importante tanto quanto, ma Alberto è un subacqueo completo e certamente alternerà. Diversa gente ho visto invece, negli anni, assolutizzare il reb, portarsi il bailout meccanicamente e poi consumare un casino in circuito aperto, tipo open ai primi tuffi.
    Albertosixsix vediamo nella settimana prossima...!!

    Commenta


    • #17
      impressioni fino adesso:
      peso: certamente vince il CC con almeno 25 kg in meno rispetto ad un CA per immersioni tecniche prolungate;
      autonomia: vince il CC ma di misura (diciamo 3 ore complessive) contro il CA in immersioni con D15 e 3/4 decompressive che arriva intorno alle 2,15-2,30 ore;
      decompressione: vince il CC con un netto calo dei tempi a vantaggio del tempo di fondo che si può espandere;
      costi: decisamente da sfatare la leggenda metropolitana che il CC comporti minor costi. Quello che risparmi di elio te lo mangi per tre volte in celle, sensori, materiale filtrante, disinfettanti, per non dire dei costi di acquisto della macchina decuplicati rispetto al CA. Qualche esempio: le tre celle ad ossigeno 210 euro, il sensore CO2 520 euro (escluse le protezioni usa e getta da 19 euro 3), un bidone di materiale filtrante quasi 100 euro ...
      qualità della respirazione: vince alla grande il CA rispetto all'impegno che occorre per la ventilazione in CC. io sul punto sono seriamente preoccupato perchè non mi rendo ancora conto di come si possa superare una eventuale fase di affanno senza l'ausilio dei meccanismi di iniezione di aria degli erogatori per CA.

      considerazioni finali allo stato delle cose

      se non mi pesasse così tanto gestire il D15 mai al mondo lo avrei sostituito con un CC
      Ultima modifica di Albertosixsix; 04-03-2020, 13:13.

      Commenta


      • #18
        Albertosixsix
        leggendo le tue ultime affermazioni mi domando che fine abbiano fatto le bombole in carbonio.
        Paolo

        Commenta


        • #19
          Originariamente inviato da Albertosixsix Visualizza il messaggio
          qualità della respirazione: vince alla grande il CA rispetto all'impegno che occorre per la ventilazione in CC. io sul punto sono seriamente preoccupato perchè non mi rendo ancora conto di come si possa superare una eventuale fase di affanno senza l'ausilio dei meccanismi di iniezione di aria degli erogatori per CA.
          Ciao Alberto ed un grosso in bocca al lupo per il CC. Secondo me è troppo presto per dare giudizi. Nel senso che ho visto amici sconfortati a metà corso e che vollevano mollare tutto e vendere il reb al primo che passava, salvo ricredersi poco dopo. In genere è il momento in cui si rimbalza e la strada smette di essere in salita e diventa discesa.

          L'affanno porta ed è portato dalla CO2 che nel cc viene filtrata, per il resto imparerai ad avere il corretto volume di gas nei sacchi e l'elettronica ti fornirà la ppO2 corretta. Poi... vabbè ci sono reb con cui si respira bene in ogni posizione ed altri in cui solo in trim perfetto (ora non so come sia il tuo). Di certo, all'inizio, la respirazione sembra strana anche se è più naturale: ci siamo talmente abituati a farci offrire gas ad alta pressione da un erogatore che lo fornisce a richiesta e quanta ne vogliamo....
          Nella fase di corso io ricordo molta apprensione per la macchina... all'inizio ero quasi convinto che fosse un apparecchio infernale costruito apposta per ammazzarmi... poi, si prende confidenza e diventa un caro amico (da non sottovalutare) ma fidato.

          Per l'economicità è tutto un discorso di tuffi: quanti se ne facciano e come e con con cosa. Se tutte le settimane si è in acqua a 70 metri in tmx, il reb si ammortizza in breve tempo (anche perché è comunque rivendibile... e non a fondo perduto)... Se si fanno una decina di tuffi in tmx con volumi medi all'anno non è tanto conveniente... e per tutto il periodo iniziale, con i limiti delle profondità e delle miscele normossiche non è per nulla conveniente.

          Commenta


          • #20
            Originariamente inviato da paolo55 Visualizza il messaggio
            Albertosixsix
            bombole in carbonio.
            Ecco, quello si che è un settore interessante. Ma non mancano gli svantaggi!

            Commenta


            • #21
              Originariamente inviato da Livio Cortese Visualizza il messaggio

              Ecco, quello si che è un settore interessante. Ma non mancano gli svantaggi!
              Io di vantaggi ancora non ne ho trovati, sott'acqua, fuori si.
              www.bludivecenter.com

              Commenta


              • #22
                Credo siano praticamente indistruttibili.

                Commenta


                • #23
                  Originariamente inviato da Livio Cortese Visualizza il messaggio
                  Credo siano praticamente indistruttibili.
                  Come tutti i materiali compositi soffrono l'abrasione e gli incriccamenti ( da urto e schiacciamenti vari) soprattutto se vuote.
                  www.bludivecenter.com

                  Commenta


                  • #24
                    dopo qualche immersione in circuito chiuso posso sinceramente dire che molte delle mie riserve su queste macchine sono state favorevolmente sciolte.
                    La respirazione, che le prime volte mi sembrava veramente penalizzante, ora la sento più naturale e non mi da fastidio. Anzi trovo piacevole la temperatura e la qualità della miscela che si respira .
                    unica nota negativa (fino ad ora) l'HUS, che ho pagato più di 800 sterline e che è la cosa più fastidiosa che ho mai visto in subaquea. Purtroppo per rimuovere questo infernale aggeggio dalla testa della macchina dovrei spedire il tutto in inghilterra e quindi preferisco avvolgerlo sul suo stesso filo e metterlo in una sacca porta peso del gav anche se mi resta un filo inutile che esce dal vano elettronica.
                    I sensori ossigeno e anidride carbonica così come quello della temperatura del materiale filtrante funzionano una meraviglia .
                    In conclusione, fin qui molto positivo
                    Ultima modifica di Albertosixsix; 22-05-2020, 15:11.

                    Commenta


                    • #25
                      Se è fatto come il NERD è un po' ingombrante però chi ce l'ha si trova bene, poi con quello che costa sfido a trovare qualcuno che dica che è un orpello inutile ( scherzo ovviamente), io ho l'HUD piccolino a led che mi da solo la ppO2 e non da fastidio, essendo piccolo però a volte mi scordo di guardalo
                      Buone bolle a tutti!!!
                      http://4th-dimension.detidecosystem.com/

                      Commenta


                      • #26
                        Originariamente inviato da firer84 Visualizza il messaggio
                        Se è fatto come il NERD è un po' ingombrante però chi ce l'ha si trova bene, poi con quello che costa sfido a trovare qualcuno che dica che è un orpello inutile ( scherzo ovviamente), io ho l'HUD piccolino a led che mi da solo la ppO2 e non da fastidio, essendo piccolo però a volte mi scordo di guardalo
                        L’hud c’è pure e lo trovo molto semplice e comodo , l’hus ripeto sono solo soldi buttati (mal per me che l’ho preso nella configurazione)
                        Altra cosa che mi piace molto è il bov collegato alla bombola di fase .

                        Commenta


                        • #27
                          non so l'hus, non l'ho provato, ma il passaggio per me da hud a nerd è stato entrare in un altro mondo…..il nerd è carino assai...magari un po' di abitudine
                          ......lasciami l'orgoglio di essere solo un uomo...

                          Commenta


                          • #28
                            ...e come gestione assetto com è andata? Sensazioni? Ci si abitua facilmente? Il ccr sta diventando via mio sogno...
                            fermati..pensa.. agisci!

                            Commenta


                            • #29
                              Originariamente inviato da telespallabob Visualizza il messaggio
                              ...e come gestione assetto com è andata? Sensazioni? Ci si abitua facilmente? Il ccr sta diventando via mio sogno...
                              Gestione assetto bene ma bisogna fare moltissima attenzione ad anticipare le reazioni della macchina . Se ci si distrae si pallona al 100% .
                              Dal punto di vista pesata, posso dire che sto usando la stessa zavorra che uso quando indosso il sottomuta invernale (santi bz 400) ma la mia macchina è un AP inspiration xpd che ha un contenitore chiuso in plastica parecchio galleggiante .

                              Commenta

                              Riguardo all'autore

                              Comprimi

                              Albertosixsix Per saperne di più su Albertosixsix

                              Statistiche comunità

                              Comprimi

                              Attualmente sono connessi 47 utenti. 0 utenti e 47 ospiti.

                              Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 05:32 il 14-01-2020.

                              Scubaportal su Facebook

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X