Problemi di assetto.. DOPO CINQUANTA IMMERSIONI!!!

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Problemi di assetto.. DOPO CINQUANTA IMMERSIONI!!!

    Buongiorno a tutti,
    mi rivolgo a voi che siete più esperti di me per cercare di capire cosa diamine sia successo nel corso delle mie due immersioni di ieri...
    Il titolo riassume in breve, solo per far capire che ho avuto SERI problemi di assetto dopo quattro anni di corsi e più di cinquanta immersioni, nei quali posso aver avuto qualche problemino di assetto ma mai niente di serio; per me è una cosa inspiegabile, ma sono sicuro che mi sia sfuggito qualcosa di importante per me probabilmente scontato.
    Detto ciò, faccio una panoramica molto rapida per inquadrare la situazione sino a ieri: peso più o meno costante di 88kg su 170cm, buoni muscoli ma ahimé, tipica "ruota di scorta" del quarantenne (lo specifico per dare una idea della densità corporea).
    Sono partito anni fa a scendere con 8kg su muta umida 5mm, sino ad arrivare l'anno scorso a scendere (e mantenere l'assetto) con soli 4 kg, portati a 5kg se metto sotto il corpetto da 2mm e a 6 se metto sopra il mutino 5mm in caso di freddo (come ieri, acqua a 13°). Gav ricreativo Mares Rover, due primi stadi, maschera e sparabile nelle tasche del Gav.
    Ripeto, questo era la configurazione mantenuta tutto lo scorso anno senza problemi (nessun problema a 6mt nella safety, nessun problema a quote superiori a 10mt).
    Orbene: immersione di ieri a Bergeggi (SV), profondità operativa 24mt, 13°, configurazione 5+5mm, 6kg in zavorra: IL CALVARIO.
    Arriviamo a 10mt e decidiamo di lanciare il pedagno per provare gli ultimi acquisti (gonfiaggio a bocca); assetto perfetto, sparo il cazzillo, tutto bene (nessun problema sino a quel momento); mi arriva un tornado di bolle di altri subacquei da sotto e senza rendermene conto mi ritrovo a 6mt. Gav in ventosa e cerco di riscendere, nessun risultato. Pinneggio come un pazzo per tornare giù a 10mt, spool morbido per non farmi "tirare su" dal cazzillo ma niente, da quel momento parte uno yo-yo incontrollabile con me che continuo a pinneggiare per contrastare la pallonata. safety fatta a "membro di segugio", consumo di aria SPROPORZIONATO dalla fatica (tra l'altro ho il FOP, se non sono finito in camera iperbarica ieri, non ci finisco più...).
    Nota importante: ero come tirato per i piedi, una sensazione bruttissima mai provata prima (testa in giù a pinneggiare come un disperato).
    Inc@zz@tura totale ma va beh, prima immersione dell'anno, sai mai...
    decidiamo dopo due ore di fare un tuffo da riva per andare a vedere i resti de "L'orto di Nemo", quindi gran sabbione a 14mt; tutto bene, ritorniamo intorno agli 8mt e alè, ricomincia il waltzer: io che vengo tirato su per i piedi da una forza sconosciuta (oddio! gli alieni vogliono catturarmi!) e via a pinneggiare a testa in giù per tutto il tempo.
    Ragazze e ragazzi giuro, ma nenanche i novellini alle prime armi. Ho avuto come tutti problemi di assetto all'inizio, ma una cosa così MAI.
    Ho anche pensato fosse il gav che non scaricasse bene: ho usato tutte le valvole presenti, gav comunque in ventosa (o almeno così era a fine immersione, ma per me resta l'indiziato numero uno).
    E quindi il domandone: è mai successo a qualcuno di voi o sapete di qualcuno a cui sia accaduto, magari NON alle prime armi? E come l'avete risolto?
    Credo possiate capire, imbarazzo a parte (chissenefrega, birra e risate poi...), che la cosa mi infastidisce... e preoccupa un po'.
    Grazie a chiunque possa aiutarmi a svelare l'arcano!
    Paolo

  • #2
    Che bombola avevi: tua personale (sempre la stessa) o affittata?
    Tra un 15Lt omologato a 200 bar e uno a 232 bar possono esserci +kg di differenza.
    www.bludivecenter.com

    Commenta


    • #3
      Hai controllato che il comando del gav non abbia una leggera trafilatura che lo fa gonfiare? (come se fosse un erogatore che fa una bollicina in continua, senza però vuotare la bombola). Era la prima immersione della stagione? a volte bisogna ritrovare gli automatismi...
      Niente di quello che ho scritto è vero, sono uno che dice sempre bugie.

      cit: "meno male che c'e' qualcuno che ha la scienza e sa come van fatte le cose..."

      Commenta


      • #4
        ll lancio del pedagno l'avete fatto subito o a fine immersione (cioè bombola piena o scarica)? A me 6 KG con mute umide 5+5, valutando il tuo peso e attrezzature (no piastre in acciaio o alluminio ad esempio), così a vista direi che sono pochi ... il consiglio che ti posso dare è quello di rifare la pesata prima di immergerti la prossima volta oltre a fare magari più attenzione agli atti respiratori mentre lanci il pedagno ... può capitare in questa fase di concentrarsi a mille sul pedagno e senza farci caso perdere il "controllo" della respirazione.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da Pix Visualizza il messaggio
          ll lancio del pedagno l'avete fatto subito o a fine immersione (cioè bombola piena o scarica)? A me 6 KG con mute umide 5+5, valutando il tuo peso e attrezzature (no piastre in acciaio o alluminio ad esempio), così a vista direi che sono pochi ... il consiglio che ti posso dare è quello di rifare la pesata prima di immergerti la prossima volta oltre a fare magari più attenzione agli atti respiratori mentre lanci il pedagno ... può capitare in questa fase di concentrarsi a mille sul pedagno e senza farci caso perdere il "controllo" della respirazione.
          Ciao Pix,
          la soluzione, per me, non è aggiungere zavorra.

          Personalmente 6 Kg di zavorra, con la umida, sono eccessivi.

          Penso che i problemi di assetto, cosi descritti, siano dovuti ad altri aspetti - Blu Dive ha puntato l'attenzione sulla bombola che effettivamente può far variare significativamente il peso e quindi il comportamento idrostatico del subacqueo in immersione.

          Escluderei il problema ai comandi del gav in quanto si sarebbero presentati anche in profondità e non solo prossimi alla superficie.

          Se dovessi "scommettere", come ha indicato Blu Dive, controllerei il peso della bombola usata e quello delle bombole usate in precedenza quando il problema non si è manifestato.

          Cordialmente
          Rana



          Commenta


          • #6
            si può essere che il problema sia effettivmente solo la bombola, ma fosse così anche questo aspetto rientra in una zavorra errata ... sono molti gli aspetti che possono aver influito: esperienza (4 anni di corso e 50 immersioni vuol dire 12/13 immersioni all'anno), massa corporea (88Kg con "ruota di scorta), concentrazione (vedo tanti corsisti con buon assetto in acqua ma pallonare quando prenodono in mano il pedagno), periodi di inattività (lunghi stop ti fanno perdere la "mano"). Io non sottovaluterei nulla e partirei dalla base (specialmente se si sta utilizzando una bombola diversa rispetto alle altre immersioni e se il periodo di inattivià è superiore ai 2/3 mesi); rifare la pesata è un buon punto di partenza anche solo per eliminare una possibile causa.

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Pix Visualizza il messaggio
              si può essere che il problema sia effettivmente solo la bombola, ma fosse così anche questo aspetto rientra in una zavorra errata ... sono molti gli aspetti che possono aver influito: esperienza (4 anni di corso e 50 immersioni vuol dire 12/13 immersioni all'anno), massa corporea (88Kg con "ruota di scorta), concentrazione (vedo tanti corsisti con buon assetto in acqua ma pallonare quando prenodono in mano il pedagno), periodi di inattività (lunghi stop ti fanno perdere la "mano"). Io non sottovaluterei nulla e partirei dalla base (specialmente se si sta utilizzando una bombola diversa rispetto alle altre immersioni e se il periodo di inattivià è superiore ai 2/3 mesi); rifare la pesata è un buon punto di partenza anche solo per eliminare una possibile causa.
              Mi scuso sono uscito fuori tema.
              In questa discussione non si chiede di valutare la pesata.

              Il problema, se ho capito bene è il seguente.
              Nelle immersioni precedenti a queste tutto bene - assetto Ok.
              Nelle ultime due problemi di assetto importanti a fine immersione.

              Da qui la domanda ...
              Cosa è successo ????

              Sembrerebbe dal racconto fatto che nulla è variato nell'attrezzatura utilizzata, questo crea il mistero, dato che non è possibile avere un comportamento tanto diverso a fine immersione se nulla è variato.

              L'unico elemento che effettivamente può avere sbilanciato la pesata è effettivamente la bombola, come ha detto Blu Dive.

              Cordialmente
              Rana

              Commenta


              • #8
                allora, come sempre ringrazio tutti sia per la tempestività che per le risposte, ben mirate e tutte ragionate, grazie!
                come detto, l'inesperienza si vede anche dai dettagli che ho trascurato, come la bombola, che non ho proprio descritto...
                Il concetto è stato ben sottolineato da rana stesso; so di avere poche immersioni sulle spalle, ma stessa configurazione, nessun problema l'anno scorso, comportamento inaspettato quest'anno.
                Effettivamente, ho usato una 15 litri di un diving che lo scorso anno non ho proprio considerato, quindi mi sento di pendere dal lato di blu dive e rana dando "la colpa" alla bombola.
                per quanto riguarda il pedagno, il problema l'ho avuto dopo, quando un turbine di bolle di una decina di sub sotto di me mi ha sollevato, mentre per quanto riguarda il secondo tutffo non l'ho neanche sparato. Sembra che il comportamento anomalo si sia verificato in maniera inaspettata ed "esponenziale" dagli 8mt in su in tutti e due i casi.
                Ora, sia ben chiaro che non voglio escludere nè l'inesperienza nè il fatto che fosse la prima immersione; non voglio a tutti i costi "scaricare" la colpa sull'attrezzatura, ma non ho mai avuto dei problemi così drammatici di assetto neanche a 6mt!
                inoltre, la cosa mi preoccupa abbastanza perchè come detto ho il FOP, e ieri sono uscito da entrambi i tuffi distrutto dalla fatica, con dei consumi che nenache un mantice! ecco perchè per me è così importante capire cosa sia successo, per trovare una soluzione ed evitare che accada di nuovo.
                E fare esperienza, perchè anche questi accadimenti lo sono.
                quindi chiedo: supponendo (nacora da verificare) che sia stata la bombola, come risolvo una situazione del genere? aumento ulteriormente i pesi o li ridistribuisco?
                Grazie!

                Commenta


                • #9
                  Ciao,
                  per prima cosa ho una curiosità sul tuo nik
                  Flatline ...
                  Ti sei ispirato per caso al romanzo "Flatlandia" Edwing A. ?
                  Il racconto fantascientifico di una società a due dimensioni.

                  Questa è solo curiosità

                  Originariamente inviato da flatline76 Visualizza il messaggio
                  ..... stessa configurazione, nessun problema l'anno scorso, comportamento inaspettato quest'anno.
                  Effettivamente, ho usato una 15 litri di un diving che lo scorso anno non ho proprio considerato, quindi mi sento di pendere dal lato di blu dive e rana dando "la colpa" alla bombola.
                  Attribuire "colpe" è sempre un compito arduo che io non ho la presunzione di fare

                  Diciamo che ragionando per logica, l'unico elemento dell'attrezzatura che piò variare nel peso pur avendo le medesime caratteristiche è la bombola.
                  Nel caso specifico ci sono mono da 15 L. che hanno un comportamento idrostatico (una volta in immersione) molto più negativi di altri mono sempre da 15 L.
                  La differenza spesso risiede nel fatto che alcune bombole sono create per reggere a una pressione di esercizio più alta diciamo intorno a 250 / 300 bar.
                  In questi casi lo spessore dell'acciaio è maggiore e con esso il loro peso che può salire di diversi kg.

                  Andando per logica se e ripeto se, l'anno scorso usavi un mono da 15 L pesante, e, quest'anno ne usi uno che ha un comportamento più leggero la differenza potrebbe giustificare i problemi che hai descritto.

                  Ovviamente questa è solo un ipotesi a te capire se effettivamente le cose potrebbero stare cosi.

                  Originariamente inviato da flatline76 Visualizza il messaggio
                  per quanto riguarda il pedagno, il problema l'ho avuto dopo, quando un turbine di bolle di una decina di sub sotto di me mi ha sollevato,

                  Addirittura sollevato ......

                  Andiamo con ordine ma ho un quesito da fare a tutti.
                  Spesso le discussioni più intense in termini di partecipazione avvengono con quesiti "strambi" ricordo vagamente il quesito del "barattolino" ... che anni fa ha scatenato le ipotesi scientifiche più disperate ad iniziare da me.
                  Cosi mi chiedo e vi chiedo:
                  Quando un subacqueo si trova al centro di una colonna di bolle (è capitato a tutti) il suo comportamento idrostatico, per il solo fatto di trovarsi nella colonna delle bolle varia ?
                  Se si.
                  Come ?
                  Il subacqueo diventa più positivo, o, il subacqueo diventa più negativo ?

                  Torniamo in tema.

                  La colonna di bolle che ci avvolge fa venire meno i punti di riferimento dato che ci riduce la visibilità a pochi centimetri, inoltre il loro incessante movimento, spostarsi verso l'alto, ci confonde la vista, il tutto si traduce in una difficoltà nel mantenere la quota.

                  Difficoltà che nasce non da uno spostamento reale indotto dalla colonna di bolle quanto da una diversa comprensione della nostra posizione nello spazio che ci causa disorientamento e questo disorientamento ci porta, istintivamente a muoverci tendenzialmente nella direzione delle bolle ergo salire.

                  Ovviamente con il tempo e "giocando" sulle colonne di bolle quando se ne ha l'occasione è possibile imparare a controllare l'assetto affidandosi allo strumento, controllando la profondità sullo strumento.

                  Ora se ti metti a lanciare il pedagno e per giunta finisci in una colonna di bolle di 10 subacquei sotto di te è un miracolo che non sei arrivato in superficie

                  Originariamente inviato da flatline76 Visualizza il messaggio
                  mentre per quanto riguarda il secondo tutffo non l'ho neanche sparato. Sembra che il comportamento anomalo si sia verificato in maniera inaspettata ed "esponenziale" dagli 8mt in su in tutti e due i casi.
                  Be inaspettato non direi

                  Guarda che da circa 8 metri in su la tua muta subisce l'espansione maggiore, quindi uno sbilanciamento delle forze che l'anno scorso padroneggiavi - come per esempio una bombola più leggera - si manifesta in maniera diretta proprio quando la muta inizia ad espandersi, quindi a circa -8 metri in su.

                  Sotto non te ne accorgi perché la muta sotto circa -8 metri ha perso il grosso del volume che varia (attenzione del volume che varia non del suo volume complessivo, non sto dicendo che la muta si restringe del 90% ma che la massa di piccole bollicine nel neoprene perdono il grosso del loro volume).

                  Anche questo fatto avvallerebbe l'ipotesi che tu rispetto all'anno scorso hai affrontato l'immersione con un deficit di zavorra.
                  Anche se la tua cintura era la medesima con la stessa quantità di pesi la bombola più influire.

                  Originariamente inviato da flatline76 Visualizza il messaggio
                  Ora, sia ben chiaro che non voglio escludere nè l'inesperienza nè il fatto che fosse la prima immersione; non voglio a tutti i costi "scaricare" la colpa sull'attrezzatura, ma non ho mai avuto dei problemi così drammatici di assetto neanche a 6mt!
                  Drammatici ...
                  Non li definirei cosi, diciamo che devi un pochino lavorarci

                  Originariamente inviato da flatline76 Visualizza il messaggio
                  inoltre, la cosa mi preoccupa abbastanza perchè come detto ho il FOP, e ieri sono uscito da entrambi i tuffi distrutto dalla fatica, con dei consumi che nenache un mantice! ecco perchè per me è così importante capire cosa sia successo, per trovare una soluzione ed evitare che accada di nuovo.
                  Scusa se mi permetto ma ci sono dei motivi al fatto di non prendere in esame l'operazione per chiudere il FOP ?

                  Scusa la domanda non sentirti in obbligo di rispondere.

                  Io non drammatizzerei, se t'immergi ben idratato, riposato e in prima immersione, se non eccedi nella decompressione e ti tieni a profondità ricreative e magari usi il nitrox non dovresti avere problemi.

                  Rispetta quanto sopra detto e immergiti sereno facendo delle prove in immersioni a quote cautelative e prudenziali per capire la dove non sei in grado di regolare l'assetto.

                  Originariamente inviato da flatline76 Visualizza il messaggio
                  E fare esperienza, perchè anche questi accadimenti lo sono.
                  quindi chiedo: supponendo (nacora da verificare) che sia stata la bombola, come risolvo una situazione del genere? aumento ulteriormente i pesi o li ridistribuisco?
                  Grazie!
                  Io non sono dell'idea che aumentare la zavorra sia la soluzione ma ripeto non conosco i problemi nel suo reale aspetto per cui non mi sento di escludere nulla.

                  Io sono certo che per quanto la bombola possa essere leggera la differenza di peso per quanto ti renda o ti appare renderti positivo è sicuramente controllabile con movimento e postura corretta.

                  In conclusione se fossi in te fare delle altre prove in immersioni prudenti, magari facendoti seguire da un compagno di esperienza (o istruttore) che ti possa aiutare a capire.
                  Se poi un kg in più ti fa star sereno alla fine non è nulla di che.

                  Cordialmente
                  Rana


                  ​P.s. Non dimenticatevi del quesito inerente al comportamento idrostatico di un subacqueo all'interno di una colonna di bolle

                  Commenta


                  • #10
                    Anche per me l'innesco è stato dato dal cambio bombola , poi ..... era la prima immersione della stagione ? Se si , quando non si è esperti , si "perde" la neutralità dell'anno precedente e questo può portare ad un aumento di zavorra necessario per qualche tuffo . Però scusami , lo scrivo come consiglio , sai di avere il FOP , hai evitato la pallonata nella prima immersione facendo una fatica folle , decidi di fare un tuffo dopo 2 ore ? Sarà perchè sono "vecchietto" , capisco la passione ma ..... un po' di attenzione no ?
                    Ciao MarenaSub
                    Cit.Silvano :
                    Qualcuno ha persin detto che per andare sott'acqua ci vogliono le palle.
                    E subito qualcun'altro ha scritto che palle e scroto raggrinziti dal freddo spostano meno liquido che le stesse allascate e gonfie per la calura, se ne deduce che con le palle al fresco si è negativi e si può togliere zavorra, viceversa , a palle lasche , un po' di zavorra in più non fa mai male.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio
                      Ciao,

                      ​P.s. Non dimenticatevi del quesito inerente al comportamento idrostatico di un subacqueo all'interno di una colonna di bolle
                      Non ci provo neanche sotto tortura ......... manco per sogno .......... arrangiati
                      Ciao MarenaSub
                      Cit.Silvano :
                      Qualcuno ha persin detto che per andare sott'acqua ci vogliono le palle.
                      E subito qualcun'altro ha scritto che palle e scroto raggrinziti dal freddo spostano meno liquido che le stesse allascate e gonfie per la calura, se ne deduce che con le palle al fresco si è negativi e si può togliere zavorra, viceversa , a palle lasche , un po' di zavorra in più non fa mai male.

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da TheDoctor Visualizza il messaggio
                        Anche per me l'innesco è stato dato dal cambio bombola , poi ..... era la prima immersione della stagione ? Se si , quando non si è esperti , si "perde" la neutralità dell'anno precedente e questo può portare ad un aumento di zavorra necessario per qualche tuffo . Però scusami , lo scrivo come consiglio , sai di avere il FOP , hai evitato la pallonata nella prima immersione facendo una fatica folle , decidi di fare un tuffo dopo 2 ore ? Sarà perchè sono "vecchietto" , capisco la passione ma ..... un po' di attenzione no ?
                        ​Ciao The Doc
                        A volte sono veramente sprovveduto.
                        Effettivamente non avevo colto che si trattava di una seconda immersione con un intervallo di sole 2 ore.

                        Per uno consapevole di avere il FOP è un comportamento molto "disinvolto" - preoccuparsi del controllo dell'assetto ma non ragionare sul "carico" di bolle di una seconda immersione a sole due ore dalla precedente è surreale.

                        Diciamo che ci sarebbe da rivedere un pochino le priorità che si stanno dando al "fare"

                        Ciao
                        Rana


                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da TheDoctor Visualizza il messaggio

                          Non ci provo neanche sotto tortura ......... manco per sogno .......... arrangiati
                          ​Perché ?

                          Tu hai vissuto il quesito del barattolino - ti ricordi le discussioni che ne sono seguite ....
                          Che spasso

                          ​Per inciso ti ricordi com'era il quesito del barattolino ?

                          Ciao caro amico
                          Rana

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

                            ​Perché ?

                            Tu hai vissuto il quesito del barattolino - ti ricordi le discussioni che ne sono seguite ....
                            Che spasso

                            ​Per inciso ti ricordi com'era il quesito del barattolino ?

                            Ciao caro amico
                            Rana

                            Ho volutamente rimosso
                            Ciao MarenaSub
                            Cit.Silvano :
                            Qualcuno ha persin detto che per andare sott'acqua ci vogliono le palle.
                            E subito qualcun'altro ha scritto che palle e scroto raggrinziti dal freddo spostano meno liquido che le stesse allascate e gonfie per la calura, se ne deduce che con le palle al fresco si è negativi e si può togliere zavorra, viceversa , a palle lasche , un po' di zavorra in più non fa mai male.

                            Commenta


                            • #15
                              Comunque per me un sub imprigionato in una colonna di bolle precipita
                              Ciao MarenaSub
                              Cit.Silvano :
                              Qualcuno ha persin detto che per andare sott'acqua ci vogliono le palle.
                              E subito qualcun'altro ha scritto che palle e scroto raggrinziti dal freddo spostano meno liquido che le stesse allascate e gonfie per la calura, se ne deduce che con le palle al fresco si è negativi e si può togliere zavorra, viceversa , a palle lasche , un po' di zavorra in più non fa mai male.

                              Commenta

                              Riguardo all'autore

                              Comprimi

                              flatline76 Per saperne di più su flatline76

                              Statistiche comunità

                              Comprimi

                              Attualmente sono connessi 44 utenti. 0 utenti e 44 ospiti.

                              Il massimo degli utenti connessi: 206 alle 19:35 il 07-09-2018.

                              Scubaportal su Facebook

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X