Info attrezzatura corso trimix 70

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #61
    Originariamente inviato da amrvf Visualizza il messaggio

    D12 @260 Bar 18/45 + S80 EAN50 + 7 litri O2. 70 minuti totali (20 NL sul fondo e 14 NL in deco)

    per 20 minuti (17 di fondo) sono proprio al limite per i miei standard di scorta gas, onestamente non capisco come alberto possa fare quell'immersione con deco in aria e risalire con la scorta gas che ha dichiarato.

    facendo tutto in aria stiamo parlando di un runtime di oltre due ore con oltre 7 mc di gas richiesto (7800 per l'esattezza).
    scusa ma che tabelle usi? Lo chiedo perchè le mie tabelle per un tuffo di 20 minuti a 70 metri tutto ad aria, riportano 49 minuti di deco totali

    @paolinus
    se mi parli di lanciare un pallone di segnalazione o chiudere un rubinetto credo si tratti di normale amministrazione, non capisco il concetto di condividere aria col tuo compagno a 70 metri. Perchè mai si dovrebbe restare senza aria a 70 metri? perdi entrambe le bombole principali? e perchè le dovresti perdere entrambe se hai il manifold? ok per un qualche motivo le perdi entrambe ... hai la laterale a portata di mano . Perchè mai in un tuffo a 70 metri si dovrebbe condividere il gas è uno scenario che non riesco ad immaginare

    Commenta


    • #62
      Originariamente inviato da Albertosixsix Visualizza il messaggio

      scusa ma che tabelle usi? Lo chiedo perchè le mie tabelle per un tuffo di 20 minuti a 70 metri tutto ad aria, riportano 49 minuti di deco totali

      @paolinus
      se mi parli di lanciare un pallone di segnalazione o chiudere un rubinetto credo si tratti di normale amministrazione, non capisco il concetto di condividere aria col tuo compagno a 70 metri. Perchè mai si dovrebbe restare senza aria a 70 metri? perdi entrambe le bombole principali? e perchè le dovresti perdere entrambe se hai il manifold? ok per un qualche motivo le perdi entrambe ... hai la laterale a portata di mano . Perchè mai in un tuffo a 70 metri si dovrebbe condividere il gas è uno scenario che non riesco ad immaginare
      I miei erano esempi per capire se avevi mai provato al 30minuto a 70 mt. a fare una di queste "normali manovre" ma soprattutto per porre attenzione sul fatto che si possa essere più o meno lucidi nel fare certe cose, soprattutto dopo certe permanenza.
      Credimi ho amici che fanno 20 minuti a 70mt tutte le settimane in aria, quindi non mi formalizzo anche io uso aria max 60/65mt ma è importante avere coscienza di cosa si fa.
      Stress come lo riduci?
      Attrezzatura leggera ok e poi?
      A questo punto spiegaci
      Ultima modifica di paolinus; 05-05-2019, 19:39.
      http://profondeemozioni.blogspot.com...V5SQJ1vZvQ6WZR
      http://profondeemozioni.blogspot.com/

      Commenta


      • #63
        Originariamente inviato da Albertosixsix Visualizza il messaggio

        scusa ma che tabelle usi? Lo chiedo perchè le mie tabelle per un tuffo di 20 minuti a 70 metri tutto ad aria, riportano 49 minuti di deco totali
        us navy?
        purtroppo non sono un navy seal ventenne palestrato...

        Commenta


        • #64
          paolinus
          ecco questo è un argomento di cui mi piace discutere e sul quale il confronto si può rivelare importante.
          Io non ho detto che sono contro le attrazzature pesanti, sono invece contro le attrezzature inutili perchè molto spesso, chi se le carica dietro poi oltre a non utilizzarle non riesce neppure a gestirle nel momento del bisogno.
          Ho letto ad esempio un post dove un sub riferiva di aver avuto un problema al comando del gav che andava in carico da solo e questo è risalito tenedo premuto lo scarico e non pensando neppure minimamente a tirar via la frusta. Lo stesso però nei post precedenti diceva di aver non so quali e quanti brevetti e che nell'occasione era impegnato in immersione tecnica con dietro un carico di gas simile a quello di cui riferisce poco sopra il simpatico amrvf.
          Queste cose sono quelle che portano ad incidenti seri. Il pensare che la subaquea si possa affrontare solo con conoscenze teoriche e molto spesso impartite da istruttori con poche decine di ore passate sotto il pelo dell'acqua.
          L'aria profonda (e per profonda intendo ben oltre i 60), come dicevo al mio esperto amico Livio Cortese, è quasi una disciplina Zen, nella quale più che all'ambiente esterno si attenziona il nostro io. Si chiede a noi stessi, si controllano le risposte che ci diamo da soli in alcuni casi si presta attenzione anche al nostro ritmo cardiaco (ora ci cono i computer a farlo io invece lo sento dalle vene del collo premute dalla muta).
          Lo stress, dal mio punto di vista ,lo si controlla principalmente con la disciplina dell'immersione, con la cura dell'assetto, con il controllo del freddo e con la consapevolezza di quello che si fa e di cosa potrebbe succedere .
          Tutto questo però ti deve piacere perchè devi sentirlo dentro e ricercarlo . Se non ti piace, se questa "disciplina" non ti appassiona allora vivrai l'immersione in modo non positivo e l'azoto, l'ossigeno e l'anidrite carbonica avranno la meglio.
          Da ragazzo (avrò avuto 17/18 anni, ora ne ho 53) mi sono incastrato a testa in giù in un piccolo boccaporto di una stiva in un relitto nello stretto (dove basta fare due bracciate e sei a profondità abissali contrariamente a quanto sostiene sempre il simpatico amrvf) . Ci sono rimasto un bel po bloccato da uno scalino che mi impediva di indietreggiare ed ho provato il vero panico . Da allora tutto è cambiato nel mio modo di immergermi perchè quella sensazione non può più avere entrata su di me ed ho cercato di approcciarmi in modo diverso

          Commenta


          • #65
            @amrvf
            Provo a risponderti in parte ti dico la mia, il consumo sul fondo in aria profonda si riduce. Ti posso dire che io di media faccio i 15/16 litri minuto, se sto a 10 mt a fare esercizi vado anche a 20 litri minuto, se sono a 50 mt consumo 9/10 litri al minuto. Non guardo neanche il manometro, mi sento dentro che sto andando bene. Mi sento a mio agio, mi sento lucido, tranquillo, zero stress, sono nel mio elemento. Mi metti a 5 mt a fare esercizi, sembro una murena infiocinata, non tutti siamo portati per determinate cose. È giusto che ognuno faccia quel che si sente.

            Commenta


            • #66
              Originariamente inviato da Mercurio90 Visualizza il messaggio
              @amrvf
              Provo a risponderti in parte ti dico la mia, il consumo sul fondo in aria profonda si riduce. Ti posso dire che io di media faccio i 15/16 litri minuto, se sto a 10 mt a fare esercizi vado anche a 20 litri minuto, se sono a 50 mt consumo 9/10 litri al minuto. Non guardo neanche il manometro, mi sento dentro che sto andando bene. Mi sento a mio agio, mi sento lucido, tranquillo, zero stress, sono nel mio elemento. Mi metti a 5 mt a fare esercizi, sembro una murena infiocinata, non tutti siamo portati per determinate cose. È giusto che ognuno faccia quel che si sente.

              a 70 metri non credo si possa scendere ad un consumo inferiore a 140 litri minuto

              Commenta


              • #67
                Originariamente inviato da Albertosixsix Visualizza il messaggio


                a 70 metri non credo si possa scendere ad un consumo inferiore a 140 litri minuto
                Ripeto mai fatti i 70, però ho fatto diversi tuffi sui 50/55 con tempi importanti quindi da poter usarli come statistica personale, e per poter fare un pò di conti. Il consumo mi cala tantissimo, forse sarò un pò Zen come dici tu.

                Commenta


                • #68
                  E caro Albertosixsix , sei generoso ma "esperto" non lo sarò forse neanche fra altri 18 anni Non posso che condividere il tuo punto di vista: in questo tipo di tuffi si crea proprio un dialogo costante con la propria mente e col proprio battito cardiaco. Pensieri e azioni devono divenire semplici ed efficaci, e andare di pari passo...accanto all'aspetto sportivo e atletico si fa strada la vera e propria disciplina.
                  Ma come hai fatto a disincastrarti dal boccaporto?

                  Commenta


                  • #69
                    Mercurio90 conosco la sensazione di "lucido tranquillo zero stress" che descrivi, a volte anche a quote maggiori. Lascia però che ti dica: primo, se ti senti TROPPO padrone della situazione...abbi almeno qualche dubbio. Secondo: delle volte sul fondo il consumo si riduce, ma appena inizi la risalita aumenta, cresce nelle prime tappe di deco e poi si regolarizza nelle seguenti. È una fase da tenere d'occhio...perlomeno, io tra lo stacco dal fondo e l'attacco della deco sto molto in campana.

                    Commenta


                    • #70
                      Originariamente inviato da Livio Cortese Visualizza il messaggio
                      Mercurio90 conosco la sensazione di "lucido tranquillo zero stress" che descrivi, a volte anche a quote maggiori. Lascia però che ti dica: primo, se ti senti TROPPO padrone della situazione...abbi almeno qualche dubbio. Secondo: delle volte sul fondo il consumo si riduce, ma appena inizi la risalita aumenta, cresce nelle prime tappe di deco e poi si regolarizza nelle seguenti. È una fase da tenere d'occhio...perlomeno, io tra lo stacco dal fondo e l'attacco della deco sto molto in campana.
                      Padrone no, sempre rispetto. Sono nato e cresciuto sul mare, ne ho visto delle belle anche se sono giovane, non posso pensare di essere padrone, il mare ti fà sempre il conto tutti i giorni, e non ti puoi permettere di non pagare. Però non posso dire di stare male, di avere stress, di avere paura, di non essere concentrato, dico che mi trovo a mio agio, ho avuto degli episodi di stress, di narcosi, ho ridotto le quote, mi sono messo in dubbio, lo faccio ad ogni tuffo. Sto avendo ottimi imput dal mio corpo, cosa che invece non ho davanti ad una telecamera a 5 mt a fare esercizi. Li capisco cosa è stress, affanno, nervoso e frustrazione. Vado a fare un tuffo nel blu invece provo completamente tutto il contrario, quando mi serve faccio tutto quello che non riesco a fare a 5 mt nelle prove. Però mi sono messo di impegno, vengo da 2 giorni di sessioni da 100 minuti in acqua, da ore di analisi video, di studio di teoria. Adesso ci vorrebbe un bel tuffetto profondo, anche non troppo, per riacquistare un pò di autostima.

                      Faccio una parentesi, per me la risalita e decompressione sono più stressanti della fase di fondo, anzi. Aumento il consumo, mi concentro ancora di più se possibile, alcuni mi dicono che quando iniziano a salire devono sforzarsi di concentrarsi perché in automatico il cervello gli manda il segnala che ormai è fatta. A me questo scatta alle volte, non sempre, quando faccio gli ultimi 6 o 7 minuti di O2. Li allora mi rilasso un pò e mi godo gli ultimi 10 minuti un pochino più rilassato.

                      Commenta


                      • #71
                        @mercurio90
                        La formula che uso io per calcolare i consumi è p x 2 + 20 dove p è la profondità
                        Nel nostro caso avremo 70 x 2 + 20 = 160 litri minuto.
                        È un po’ conservativa ma puoi farti una idea abbastanza precisa
                        Ultima modifica di Albertosixsix; 06-05-2019, 21:42.

                        Commenta


                        • #72
                          Mercurio90 io dico che ci vuole un tuffo insieme... non per forza alla Fossa delle Marianne.

                          Commenta


                          • #73
                            Albertosixsix ci sto ancora studiando (ovviamente 1/3 sulla carta e 2/3 in acqua) : ma anche a -70 non sarebbe possibile mantenere un consumo ridotto, sempre partendo da condizioni psicofisiche ottimali e condizioni ambientali favorevoli? Ho il dubbio che ventilare 160 lt al minuto non giovi in termini di CO2...

                            Commenta


                            • #74
                              Originariamente inviato da Livio Cortese Visualizza il messaggio
                              Mercurio90 io dico che ci vuole un tuffo insieme... non per forza alla Fossa delle Marianne.
                              Sarei contentissimo e onorato. Assolutamente niente Fossa delle Marianne, anche un paio d'ore a 10 metri vanno bene, però dentro il Bue Marino.😁😁😁😁😂😂😂😂

                              Commenta

                              Riguardo all'autore

                              Comprimi

                              crazysub75 Per saperne di più su crazysub75

                              Statistiche comunità

                              Comprimi

                              Attualmente sono connessi 49 utenti. 1 utenti e 48 ospiti.

                              Il massimo degli utenti connessi: 206 alle 19:35 il 07-09-2018.

                              Scubaportal su Facebook

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X