gas di viaggio immersioni trimix

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • gas di viaggio immersioni trimix

    Ciao Ragazzi,
    A titolo di confronto, puor parler...
    Durante immersioni trimix con miscele ipossiche , se utilizzate gas di viaggio come vi regolate?
    Mi spiego con un esempio.
    Ipotizziamo gas di fondo 10/60 dove questa mix diventa respirabile a 8/10 mt, prima è ipossico.
    Utilizzate il gas da viaggio fino a quando la miscela di fondo diventa respirabile oppure sfruttate il gas di viaggio fino alla sua massima mod ?
    Immaginiamo di avere gas di viaggio un tmx un 25/40
    A 10metri lo mollate e respirare il gas di fondo o tirate fino a 54mt dove raggiunge pp02 di 1,6 e poi respirate gas di fondo?
    Grazie per eventuale replica
    http://profondeemozioni.blogspot.com...V5SQJ1vZvQ6WZR
    http://profondeemozioni.blogspot.com/

  • #2
    PP 1.6 è un po' troppo per iniziare un' immersione tecnica di quel genere. Io mi fermerei a 30m ( PP 1.0) ripongo la frusta, accendo la torcia, faccio i check con il buddy e poi parto con l' ipossico.

    Commenta


    • #3
      Io invece sono sempre partito con il gas ipossico dalla superficie. Lo preferisco di granlunga rispetto ad un cambio in discesa, con in più la variabile di potermi dimenticare il cambio stesso.
      ​Ciao
      TSA Trimix Instructor 70 m.
      OWI SSI

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da m.de_maria Visualizza il messaggio
        Io invece sono sempre partito con il gas ipossico dalla superficie. Lo preferisco di granlunga rispetto ad un cambio in discesa, con in più la variabile di potermi dimenticare il cambio stesso.
        ​Ciao
        Ciao,
        ​Non è priva di rischi neanche questa scelta.
        Tutto si basa sul fatto di riuscire a scendere velocemente.
        Se qualcosa, per qualche causa ti ritarda la discesa e respiri ipossico ..... lascio a te le conclusioni.

        Non entro nel merito non ho esperienza diretta, cosi a "pelle" tra il rischio di dimenticarmi di cambiare dalla miscela da viaggio all'ipossico e il rischio in caso qualcosa mi impedisca di scendere di respirare ipossico io preferirei evitare la seconda situazione.

        Ma ripeto non ho esperienza per cui mi metto alla finestra a leggere eventuali interventi di chi ha esperienza .... fermo restando che trovo corretto avere consapevolezza dei pericoli (anche potenziali) che ogni scelta comporta.

        Cordialmente
        Rana

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

          Ciao,
          ​Non è priva di rischi neanche questa scelta.
          Tutto si basa sul fatto di riuscire a scendere velocemente.
          Se qualcosa, per qualche causa ti ritarda la discesa e respiri ipossico ..... lascio a te le conclusioni.

          Non entro nel merito non ho esperienza diretta, cosi a "pelle" tra il rischio di dimenticarmi di cambiare dalla miscela da viaggio all'ipossico e il rischio in caso qualcosa mi impedisca di scendere di respirare ipossico io preferirei evitare la seconda situazione.

          Ma ripeto non ho esperienza per cui mi metto alla finestra a leggere eventuali interventi di chi ha esperienza .... fermo restando che trovo corretto avere consapevolezza dei pericoli (anche potenziali) che ogni scelta comporta.

          Cordialmente
          Rana
          La subaquea tecnica usando miscele ipossiche non è comunque priva di rischi...
          Ma poi cosa dovrebbe succedere? a 6 metri sei già tranquillo anche con un 10/70. Quanto vuoi metterci ad arrivare a 6 m?
          Erogatore in bocca, sgonfi il gav e in pochi secondi sei già a posto...

          Scendere veloci (e tutti sappiamo quanto è importante) dovendo fare un cambio gas non è l'ideale.


          Ultima modifica di m.de_maria; 06-07-2016, 20:06.
          TSA Trimix Instructor 70 m.
          OWI SSI

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da m.de_maria Visualizza il messaggio
            La subaquea tecnica usando miscele ipossiche non è comunque priva di rischi...
            Ma poi cosa dovrebbe succedere? a 6 metri sei già tranquillo anche con un 10/70. Quanto vuoi metterci ad arrivare a 6 m?
            Erogatore in bocca, sgonfi il gav e in pochi secondi sei già a posto...

            Scendere veloci (e tutti sappiamo quanto è importante) dovendo fare un cambio gas non è l'ideale.

            ​Ciao M.de_maria.

            Ho premesso che non ho esperienze dirette per cui il mio è un confronto su mie congetture che in quanto tali sono opinabili e probabilmente errate.

            Con questa premessa mi permetto di esporti quello che a me ancora non convince del tuo discorso (che non vuol dire che tu hai sbagliato - dico che io ancora non riesco a far mie le tue considerazioni e per tanto mi permetto di spiegarti il perché).

            Io non vedo nella discesa il problema.
            Scendere a -6 metri ma anche a -15 m non è un problema.
            Non metto in discussione quanto hai detto, condivido.

            Con questo penso che nel far diventare questa pratica normale amministrazione, diventa anche normale scendere con l'erogatore delle bombole ipossiche in bocca.
            Da qui entrare in acqua con l'erogatore ipossico in bocca.

            Ed è qui che nel far diventare questa pratica normale amministrazione si apre a un potenziale incidente e te lo spiego con un esempio.

            Mi metto l'erogatore in bocca, faccio l'ok al compagno entro in acqua il mio compagno dovrebbe fare la stessa cosa ma ... si accorge di non aver agganciato un qualcosa e ritarda l'entrata.
            Io in acqua (con l'erogatore ipossico in bocca) lo attendo, c'è un po di correntino io la contrasto con le pinne e .....
            Arrivederci e grazie subentra la perdita di coscienza improvvisamente.

            A me la perdita di coscienza per ipossia spaventa.
            Nell'apnea campo dove mi sento di avere più esperienza rispetto ai tuffi con miscele ipossiche (di cui non ho esperienza pratica) posso dirti che l'ipossia è preceduta da tutta una serie di sensazioni fisiche scatenate dall'accumulo della CO2.

            Nella situazione che ti ho esposto questo non avviene.
            L'ipossia in questo caso è assolutamente asintomatica.
            Questo perché in questo caso la ventilazione non è immobilizzata come nel caso dell'apneista (il quale accumula CO2 - ergo segnali in arrivo) il subacqueo continua a respirare (ventilare) per cui non carica O2 a sufficienza in quanto ipossica ma non va in accumulo di CO2 la quale viene regolarmente scaricata a ogni espiro.
            Per cui la perdita di coscienza è assolutamente asintomatica e imprevedibile dal punto di vista delle sensazioni fisiche.

            Per cui un po di distrazione in superficie mentre fai una minima attività fisica, causa un ritardo, complice la troppa sicurezza e l'erogatore in bocca e potenzialmente l'incidente (grave) è in agguato.

            Meglio secondo me rischiare con un cambio gas a -6 -8 metri.
            Meglio iniziare magari respirando dalla decompressiva fino ad arrivare a -6 -8 metri.

            Il cambio è rapido e fatto quando entrambi i subacquei hanno raggiunto il punto concordato (-6 -8 metri) quindi il cambio è a controllo incrociato che dovrebbe escludere il mancato cambio.
            Inoltre il mancato cambio non ti ammazza se non arrivi a una certa profondità mentre l'ipossia è rapida nel contesto sopra descritto.

            In ultimo la velocità di discesa non è inficiata dal cambio gas.
            Se si scende in ipossico non lo fai per andare a -40 metri, un cambio gas anche a -10 metri e poi una discesa rapida non vuol dire aver omesso una buona regola che è quella di scendere il più velocemente possibile.

            Queste sono le mie convinzioni, ti chiedo la cortesia di spiegarmi il tuo punto di vista alla luce di queste mie remore.

            ​Si può fare quanto hai detto su questo non discuto ma che questa strategia sia la strada più sicura io ho i miei dubbi.


            Grazie

            Cordialmente
            Rana

            Commenta


            • #7
              Se parti con l'ipossico dalla superficie rischi di perdere conoscenza, specie se stai facendo sforzi. Considerando che ci vogliono pochi minuti per scendere, non è necessario arrivare alla massima mod, cerchi un compromesso tra la mod di quella da viaggio e la ipossica. Sarà sempre meglio che partire solo con metà ossigeno.. Non capisco questi problemi, se fai un tuffo in ipossico dovrebbe significare che hai una certa dimestichezza nel gestire gli erogatori..
              cordialità
              Turbosub

              Commenta


              • #8
                Esatto Turbosub, non capisco questi problemi!
                Nessun problema io faccio, anzi facevo, così.
                ​IMHO

                Saluti

                TSA Trimix Instructor 70 m.
                OWI SSI

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da turbosub Visualizza il messaggio
                  Se parti con l'ipossico dalla superficie rischi di perdere conoscenza, specie se stai facendo sforzi. Considerando che ci vogliono pochi minuti per scendere, non è necessario arrivare alla massima mod, cerchi un compromesso tra la mod di quella da viaggio e la ipossica. Sarà sempre meglio che partire solo con metà ossigeno.. Non capisco questi problemi, se fai un tuffo in ipossico dovrebbe significare che hai una certa dimestichezza nel gestire gli erogatori..
                  ​Ciao Turbosub.
                  Non ho capito mi spiegheresti meglio questo tuo intervento ?

                  Non ho capito se tu sei d'accordo con M.de_Maria e per tanto sostieni che è più corretto immergersi in ipossico sprofondando velocemente alla quota in cui diventa respirabile o se anche tu pensi (come me) che questo modo di iniziare l'immersione in ipossico possa essere potenzialmente pericoloso ?

                  Ribaltiamo la domanda.

                  Se io fossi un vostro allievo, e voi gli istruttori, dal punto di vista didattico (ossia valutando cosa sia più corretto, ossia che garantisca la maggiore sicurezza).
                  Cosa mi insegnereste o cosa trovate corretto insegnare ?

                  Grazie per le eventuali risposte.

                  Cordialmente
                  Rana


                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

                    ​Ciao Turbosub.
                    Non ho capito mi spiegheresti meglio questo tuo intervento ?

                    Non ho capito se tu sei d'accordo con M.de_Maria e per tanto sostieni che è più corretto immergersi in ipossico sprofondando velocemente alla quota in cui diventa respirabile o se anche tu pensi (come me) che questo modo di iniziare l'immersione in ipossico possa essere potenzialmente pericoloso ?

                    Ribaltiamo la domanda.

                    Se io fossi un vostro allievo, e voi gli istruttori, dal punto di vista didattico (ossia valutando cosa sia più corretto, ossia che garantisca la maggiore sicurezza).
                    Cosa mi insegnereste o cosa trovate corretto insegnare ?

                    Grazie per le eventuali risposte.

                    Cordialmente
                    Rana

                    è evidente che non è d'accordo! mi sembra sia chiaro quello che ha scritto...
                    Lui fa il cambio in discesa, io no. Cosa insegnerei mi sembra altrettanto chiaro.

                    ma così, per curiosità, avete mai usato miscele molto ipossiche? a parte Rana che lo ha già detto.

                    E sempre per curiosità, a -6 m cosa usate per fare i break ossigeno? il gas di fondo (es. 10/70) o il 21/45?

                    TSA Trimix Instructor 70 m.
                    OWI SSI

                    Commenta


                    • #11
                      Personalmente il mio modo di operare è quello di passare al gas di fondo appena diventa respirabile quindi a10mt , ma in ottica di ottimizzazione della gestione dei gas non mi dispiacerebbe poter sfruttare più a lungo il gas di viaggio.
                      “La criticità o il problema” se così li vogliamo chiamare che mantenendo un ritmo veloce di discesa e facendo il cambio fondo la miscela di viaggio con alta frazione di ossigeno non ha avuto abbastanza tempo per essere lavata via dalla miscela di fondo e quindi il corpo è ancora esposta ad essa. A sua volta, pressioni parziali di ossigeno sono elevati oltre i limiti massimi…..*
                      Questo era un po’ la perplessità… penso ci sia, come in tutte le cose diverse scuole di pensiero
                      Per quanto riguarda I break durante cicli di oxy, li faccio con gas di fondo esempio 12/60 o 14/50 ecc.ecc
                      http://profondeemozioni.blogspot.com...V5SQJ1vZvQ6WZR
                      http://profondeemozioni.blogspot.com/

                      Commenta


                      • #12
                        sono da poco in questo forum e sto scorrendo le discussioni un po a ritroso così riesumo questo vecchio topic.
                        Ma davvero c'è gente che parte dalla superficie in 12/60 o anche stesso in 14/50? io non ci posso credere

                        Commenta


                        • #13
                          Molto interessante. Da profano che usa solo aria credevo si iniziasse con l'aria per proseguire fino a profondita' ben tollerate per poi cambiare.
                          Seguo con attenzione
                          Ciao
                          Paolo
                          Paolo

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da Albertosixsix Visualizza il messaggio
                            sono da poco in questo forum e sto scorrendo le discussioni un po a ritroso così riesumo questo vecchio topic.
                            Ma davvero c'è gente che parte dalla superficie in 12/60 o anche stesso in 14/50? io non ci posso credere
                            Ognuno fa le sue scelte come in ogni aspetto della subacquea.
                            Adesso tutto sto "scandalo " non ce lo vedo.
                            In linea di massima parto con gas di viaggio ma mi è capitato di partire in qualche occasione anche con mix possica.
                            Per inciso la 14/50 diventa normossica a 2,8 metri.
                            La 12/60 a 5 metri.
                            Quando parto con gas di viaggio cerco di non sfilare la frusta dagli elastici stage , così evito di riconfigurarla.
                            http://profondeemozioni.blogspot.com...V5SQJ1vZvQ6WZR
                            http://profondeemozioni.blogspot.com/

                            Commenta


                            • #15
                              Albertosixsix come ti ha risposto Paolinus anche la più ipossica diventa normossica a pochi metri. Non parliamo di stare in superficie aspettando di essere ripescati oppure fare i controlli, oppure nuotare in superficie per arrivare al pedagno. Si parla di erogatore in bocca e scaricare il gav e scendere come un sasso. Diciamo che si potrebbe fare tranquillamente in apnea, ma se respiriamo una boccata di 12/60 a 3 mt cosa succede? Dopo 5 secondi siamo già 6 mt...non lo vedo chissà che problema anche se in tuffo fondo. Diciamo che in alcuni casi una miscela da viaggio può essere molto utile per risparmiare il bibo per la fase di fondo. Immaginiamo di dover contrastare una forte corrente e non poter raggiungere la massima profondità in breve tempo, allora sfrutto una miscela da viaggio per non sprecare gas di fondo

                              Commenta

                              Riguardo all'autore

                              Comprimi

                              paolinus Per saperne di più su paolinus

                              Statistiche comunità

                              Comprimi

                              Attualmente sono connessi 51 utenti. 7 utenti e 44 ospiti.

                              Il massimo degli utenti connessi: 206 alle 20:35 il 07-09-2018.

                              Scubaportal su Facebook

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X