Ritorno sulla Bowesfield!

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Ritorno sulla Bowesfield!

    I mesi di struggimento, poi la riapertura degli ultimi giorni: fortunatamente il mare sotto casa -o quasi- suggerisce idee e punti di ripartenza. Perciò (dopo un paio di altri tuffi per acclimatarsi) sabato 9 Maggio è venuto il momento di ritrovarci con l'ottimo Albertosixsix , per tuffarci sulla Bowesfield.

    La nave di Torre Faro.

    Si tratta di un mercantile inglese, affondato nel 1892 di fronte a questo paesino affacciato sullo Stretto di Messina, dopo aver urtato gli scogli presso Capo Peloro.
    Molto nota, entusiasmante, non estrema per quote e difficoltà, l'immersione è una tra le preferite dei profondisti (o Tecnici, che DIR si voglia) siciliani e non, per la semplicità logistica e grazie all'insieme di elementi capaci di coinvolgere l'attenzione di tutti. Gli appassionati del “ferro" possono apprezzare gli elementi costitutivi della nave in sé -quelli che inspiegabilmente continuano a coinvolgerci di relitto in relitto, ogni volta per ragioni diverse-. Chi si entusiasma per fauna e flora può invece lasciar scorrere la vista lungo le murate disseminate di gorgonie gialle e viola.

    A proposito di fauna, non mancano piccole ed inestimabili sorprese: come potrete leggere più avanti.

    Insomma, ci ritroviamo alla spiaggia, e con molta calma nel giro di mezz’ora siamo pronti ad entrare in acqua. I tempi sono calcolati, vista la stanca della corrente. Perché , anche se la situazione non è affatto estrema, gli orari della corrente sono invece da rispettare al minuto: e questa può essere la vera difficoltà nell’immergersi qui.
    Bene: dal momento in cui la prua inizia a stagliarsi davanti a noi, affido il racconto alla telecamera di Alberto, “pilotata” da lui o da me e talvolta emozionata lei stessa.

    https://www.youtube.com/watch?v=YPk4nzjqWzk

    La sorpresa è un bellissimo cavalluccio marino, perfetto, di colore bruno e non più lungo di 4 cm, che viene a controllarci nella nostra ultima tappa decompressiva e poi ci saluta affidandosi alla corrente…troppo rapido ed inatteso per essere filmato: uno di quegli incontri destinati a permanere, sottratti alla vista, nei sensi più profondi.


  • #2
    Veramente bellissima immersione . Un filo di scendente in meno non avrebbe guastato .
    Alcuni dettagli sull’immersione, entrambi avevano D10 ad aria con profondità massima di 65 metri alla base del timone a poppa, io carico a 230 bar e Livio a 250 bar, ho usato una decompressiva ean 50 nella mia amata ma politicamente scorretta 10 litri in acciaio. Io avevo manifold aperto 3 giro con comando remoto ed ho usato due Jetstream e uno scubapro mk25 con a700 sulla decompressiva. Livio bombole separate con due apeks ma non mi ricordo quale modelli
    tempo di fondo circa 40 minuti e tempo totale di 70 minuti (Livio un po’ di più atteso che ha eseguito la decompressione ad aria) . Ppo2 di 1,6 sul fondo con temperatura di 15 gradi .
    visibilità e qualità dell’acqua straordinarie
    Ultima modifica di Albertosixsix; 11-05-2020, 12:22.

    Commenta


    • #3
      Beati voi.
      Cordialmente
      Paolo
      Paolo

      Commenta


      • #4
        Chiedo solo per curiosità , non leggete null'altro nella mia domanda : Siete dei protozoi ? Siete riusciti con un D10 a fare 40minuti di FONDO (dalla partenza allo stacco) a profondità prossime ai 60m con punte di 65 ?
        INVIDIAAAAA

        P.S. Bello il video
        Livio era senza GAV o sbaglio ?
        Ciao MarenaSub
        Cit.Silvano :
        Qualcuno ha persin detto che per andare sott'acqua ci vogliono le palle.
        E subito qualcun'altro ha scritto che palle e scroto raggrinziti dal freddo spostano meno liquido che le stesse allascate e gonfie per la calura, se ne deduce che con le palle al fresco si è negativi e si può togliere zavorra, viceversa , a palle lasche , un po' di zavorra in più non fa mai male.

        Commenta


        • #5
          Massima invidia avrei voglia di fare immersioni anch'io,
          comunque una gran visibilità , un immersione da "godere" proprio

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da TheDoctor Visualizza il messaggio
            Chiedo solo per curiosità , non leggete null'altro nella mia domanda : Siete dei protozoi ? Siete riusciti con un D10 a fare 40minuti di FONDO (dalla partenza allo stacco) a profondità prossime ai 60m con punte di 65 ?
            INVIDIAAAAA

            P.S. Bello il video
            Livio era senza GAV o sbaglio ?
            Si Livio Cortese era senza gav, ma lui è sempre senza gav in aria profonda (vabbe 65 metri la definiamo semiprofonda) . Sarebbe il compagno ideale per RANA .
            Il video non è stato montato e non ha avuto postproduzione (non so farlo e mi piacerebbe tanto aggiungere una colonna sonora)

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Albertosixsix Visualizza il messaggio

              Si Livio Cortese era senza gav, ma lui è sempre senza gav in aria profonda (vabbe 65 metri la definiamo semiprofonda) . Sarebbe il compagno ideale per RANA .
              Il video non è stato montato e non ha avuto postproduzione (non so farlo e mi piacerebbe tanto aggiungere una colonna sonora)
              Per me sarebbe un onore anche solo conoscervi di persona


              Rana

              Commenta


              • #8
                Devo rilevare che le mie bombole, ahimé, erano una a 230 e l'altra a 220. Pazienza...ma l'aria è bastata per i 96' di tuffo (Alberto è ovviamente uscito prima, io ho preferito far tutto ad aria). Gli erogatori sono un atx 100 e un atx 200.
                Sia chiaro, vado senza gav ma solo in condizioni di perfetto equilibrio: qui ero in stagna, ma l'ho gonfiata solo il necessario per compensarla, non la uso mai come gav.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

                  Per me sarebbe un onore anche solo conoscervi di persona


                  Rana
                  Penso da molto che insieme potremmo scrivere molte pagine interessanti sullo stile GavNo

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Livio Cortese Visualizza il messaggio
                    Penso da molto che insieme potremmo scrivere molte pagine interessanti sullo stile GavNo
                    Sicuramente per me sarebbe molto interessante il confronto con te

                    Io mi sono arrogato il diritto di "difendere" dall'oblio una tecnica che, grazie ad un caro amico, ho imparato ad amare ma non ho inventato nulla che altri già non avessero messo a punto.
                    Ammetto che, forse con presunzione, sono arrivato a pensare di aver cercato di togliere un po' di "polvere" che si era depositata su questo modo di andare sott'acqua.

                    Sono sempre molto felice quando vengo a contatto con persone che da anni - parallelamente a quanto io ho scoperto (relativamente di recente) - tengono viva ed amano l'immersione senza gav.

                    Per fortuna ci sono persone come te, ed oggi grazie anche e soprattutto a voi, il "senza gav" inizia ad essere visibile e non più "additato" ma accettato visto nella sua essenza reale e corretta, privo di quel "bailame" legato ai soliti luoghi comuni che ne hanno fatto un tabù per anni.


                    Rana


                    Commenta


                    • #11
                      Se mi spiegate come fare posto la parte iniziale del video con la prua e con Livio che si vede bene

                      Commenta


                      • #12
                        RANA Spero che in questo strano 2020 avremo modo di conoscerci, "lì sopra" o qui.

                        Commenta


                        • #13
                          In questo momento di magra è un gran tuffo per chiunque, per me è un gran tuffo in qualsiasi caso essendo quelle le mie attuali quote massime.

                          TheDoctor sicuramente non hanno fatto 40 minuti a 60, il relitto mi sembra di aver visto essere tra i 35 e i 65, ipotizzando 40 minuti alla media di 45 metri è sempre un gran risultato ma fattibile. Ai protagonisti comunque la parola.

                          Buon mare o lago a tutti

                          Commenta


                          • #14
                            https://youtu.be/0XqPXocM7tE

                            il video completo

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da Mercurio90 Visualizza il messaggio
                              In questo momento di magra è un gran tuffo per chiunque, per me è un gran tuffo in qualsiasi caso essendo quelle le mie attuali quote massime.

                              TheDoctor sicuramente non hanno fatto 40 minuti a 60, il relitto mi sembra di aver visto essere tra i 35 e i 65, ipotizzando 40 minuti alla media di 45 metri è sempre un gran risultato ma fattibile. Ai protagonisti comunque la parola.

                              Buon mare o lago a tutti
                              Con questi parametri ci arrivo pure io a questi tempi , ma ripeto , non era una critica , volevo solo capire un po' meglio , ho sempre consumato poco rispetto alla media dei sub che ho intorno , ma 40min a 60m con un D10 proprio non ce la farei , se poi qualcuno ce la fa ...... meglio per lui .

                              Ciao MarenaSub
                              Cit.Silvano :
                              Qualcuno ha persin detto che per andare sott'acqua ci vogliono le palle.
                              E subito qualcun'altro ha scritto che palle e scroto raggrinziti dal freddo spostano meno liquido che le stesse allascate e gonfie per la calura, se ne deduce che con le palle al fresco si è negativi e si può togliere zavorra, viceversa , a palle lasche , un po' di zavorra in più non fa mai male.

                              Commenta

                              Riguardo all'autore

                              Comprimi

                              Livio Cortese Per saperne di più su Livio Cortese

                              Statistiche comunità

                              Comprimi

                              Attualmente sono connessi 49 utenti. 0 utenti e 49 ospiti.

                              Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 05:32 il 14-01-2020.

                              Scubaportal su Facebook

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X