Viminale

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #16
    effemeridi nautiche edito dall'istituto idrografico della marina……..le correnti lì sono…..mannaia ai contadini
    ......lasciami l'orgoglio di essere solo un uomo...

    Commenta


    • #17
      cesare si conosco le tavole effemeridi ma il problema è che ho prestato il sestante e il cronometro a Paolino e me li ha persi

      Commenta


      • #18
        tutti gli anni le acquistavo e le inviavo a franco santoro, ormai purtroppo deceduto, del tonnara diving di costa viola. se vuoi fare immersioni in sicurezza il dato certo da lì lo prendi. parecchi volevano scendere sul viminale e si son trovati al porto di gioia tauro….chi dice che lì la corrente è blanda non sa dove sta andando. lì raggiunge i 7 nodi la corrente. affidatevi a strutture serie che conoscano bene luoghi ed effetti, perchè lì non deve essere bravo il subacqueo, scendere a 100 metri non c'è nulla di eroico, ci vuole un po' di cervello ma la subacquea dimostra che poi nemmeno tanto ne è necessario. in quei luoghi l'immersione se la guadagna tutta la struttura e il barcaiolo. verificate bene quello. l'immersione in stanca di per sé non ha difficoltà particolari ma ha tempi importanti di deco che nell'abbisogna bisogna saper gestire perchè lì la corrente è un fiume….ho visto subacquei sparsi per il mare di gioia con navi in transito....fate attente valutazioni e chiedete precise procedure a chi vi porta. besos
        ......lasciami l'orgoglio di essere solo un uomo...

        Commenta


        • #19
          cesare Concordo che non sono zone da sottovalutare e che occorre una serissima organizzazione.
          Fortunatamente (o sfortunatamente per altri versi) io ci sono nato e cresciuto e conosco bene gli scenari che si potrebbero presentare e ne tengo conto in ogni tuffo che faccio.
          Non mi trovi d'accordo sul numero dei 7 nodi che riferisci alla corrente nella zona di Palmi. 7 nodi non esistono nello Stretto di Messina dove al massimo si può arrivare a 5,5 nodi nella zona dello Scalone del Faro (proprio quello del link che segue) o al largo della zona falcata del porto di Messina.
          Attenzione che però anche 5,5 nodi sono più che sufficienti a strapparti via da qualunque appiglio sul fondo o da ogni cima alla quale non ti tieni con entrambe le mani.
          Quindi immersione in zona si ma con tanta prudenza ed organizzazione come giustamente hai detto tu

          https://www.youtube.com/watch?v=aPyGZEGXm9Q
          giusto per capire di cosa parliamo
          Ultima modifica di Albertosixsix; 14-02-2020, 12:59.

          Commenta


          • #20
            nello stretto ci sono passato prima da navigante che da subacqueo….la corrente arriva anche agli otto nodi verificata strumentalmente. per anni ho frequentato la costa viola, il più bel mare del mondo….conosco abbastanza bene i luoghi….viminale : immersione semplice, ripeto, l'unico eroe deve essere quello che ti sta sulla testa. conosco anche molto bene i frequentatori dei luoghi..in alcuni casi sono molto attenti, in altri sono meravigliosamente calabresi: ti mollano lì e saluti e baci, il signore provvederà...il rischio dello stretto per un subacqueo mediamente esperto o esperto non è l'immersione di per sé, ma l'esser tritato da qualche passaggio di eliche che lì solcano i mari, in culo a qualsiasi regola delle tre miglia, e , soprattutto, il viminale sta lì, dal porto di gioia tauro dove il traffico è abbastanza importante e dal viminale persa la cima di risalita, in corrente ci vogliono 15 minuti per arrivarci…...
            ......lasciami l'orgoglio di essere solo un uomo...

            Commenta


            • #21
              cesare ti ripeto che concordo sul fatto che deve esserci un’organizzazione più che buona
              per gli 8 nodi di corrente a Palmi ti invito a rivedere la taratura dei tuoi strumenti di misurazione e dare uno sguardo alle tavole di corrente . Riportano 5,5 nodi (ripeto ancora più che sufficienti a mettere in estrema difficoltà qualunque sub di si trovi in mezzo) come massimo picco tra punta faro e zona falcata . Causa vento e salinità si può arrivare a 6 (mai comunque ufficialmente rilevati) ma non certo a 8 e di sicuro non a gioia tauro o palmi

              Commenta


              • #22
                alberto non ho strumenti di misura miei….erano strumenti presenti sull'eugenio costa sull'enrico costa sul paola costa sull'agip palermo etc etc.…..la corrente dello stretto è tutt'oggi oggetto di studio….non solo corrente di marea ma molti altri fattori intervengono sui flussi non ultima la corrente del golfo….se lo scrivo ne ho certezza. i movimenti delle masse d'acqua dello stretto sono quanto di più meraviglioso natura può esprimere…..succede che si incrocino ascendente e discendente e mille altre situazioni non solo frutto delle correnti di marea...8 nodi non a palmi, a gioia tauro….comunque spero presto di rivedere la motta, tre immersioni nello stesso luogo verso l'infinito e oltre…..natura spazzola le emozioni in quei luoghi...
                ......lasciami l'orgoglio di essere solo un uomo...

                Commenta


                • #23
                  Velocità delle correnti nello stretto
                  (da Mosetti F., 1995)
                  cm/s km/h nodi
                  Corrente totale di marea 300 10,80 5,83
                  Massima corrente di deriva 80 2,88 1,55
                  Corrente di densità permanente 30 1,08 0,58
                  Eventuali ingorghi 100 3,60 1,94
                  Turbolenza 50 1,80 0,97
                  Totale 560 20,16 10,88
                  ......lasciami l'orgoglio di essere solo un uomo...

                  Commenta


                  • #24
                    quel dato non è per eccesso, ma per difetto...
                    ......lasciami l'orgoglio di essere solo un uomo...

                    Commenta


                    • #25
                      cesare la corrente dello Stretto non si chiama ascendente e discendente ma “scendente” e “montante” (a seconda se vada in direzione sud-nord o viceversa) .
                      Chiarito questo, permettimi di rilevare che il calcolo di cui alla tabella è veramente approssimativo e non riferibile ne ad una particolare ora ne ad una particolare zona ne applicabile all’attività subacquea perche riportante dati non attinenti .
                      Se dai un’occhiata al sito correntidellostretto.it trovi i calcoli della corrente di superficie (fondati sulle effemeridi a te tanto care) ed elaborati dall’Università di Messina suddivisi per ogni ora del giorno e per ogni punto della costa da Taormina a Gioia Tauro.
                      p.s. Anche io porto lo stesso cognome del tuo amico cui regalavi le effemeridi
                      Ultima modifica di Albertosixsix; 15-02-2020, 06:31.

                      Commenta


                      • #26
                        alberto è certamente approssimativo ma per difetto...come ti ho scritto le effemeridi riportano le correnti di marea...ma il movimento delle masse d'acqua nello stretto non è determinato solo dalla marea (vedi anche schemino seppur limitativo nei fenomeni che interessano lo stretto)….come nel canale della manica...due esempi del sovrapporsi di eventi…..gli strumenti che avevo a disposizione, non erano solo precisi ma esatti...santoro, l'hai conosciuto? per me bella persona...leggi lo stretto, trovi molto sia su internet sia nelle biblioteche….spero presto tornare in calabria, magari ci si incrocia….quante volte ho fatto pucci con la stanca con fiumi di corrente che facevan vibrar la maschera...
                        ......lasciami l'orgoglio di essere solo un uomo...

                        Commenta


                        • #27
                          http://www.pilotimessina.it/wp-conte...lo-stretto.pdf
                          ......lasciami l'orgoglio di essere solo un uomo...

                          Commenta


                          • #28
                            cesare ti aspetto
                            il fatto di immergersi con fase di stanca e ritrovarsi in un fiume in piena è quasi una ipotesi normale nello Stretto .

                            Commenta

                            Riguardo all'autore

                            Comprimi

                            Albertosixsix Per saperne di più su Albertosixsix

                            Statistiche comunità

                            Comprimi

                            Attualmente sono connessi 92 utenti. 3 utenti e 89 ospiti.

                            Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 06:32 il 14-01-2020.

                            Scubaportal su Facebook

                            Comprimi

                            Sto operando...
                            X