Narcosi

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Narcosi

    sera, e possibile la narcosi di azoto a 8mt di prof.? con senso di perdita di coscienza per fortuna controllata. GRAZIE

  • #2
    Originariamente inviato da domi Visualizza il messaggio
    sera, e possibile la narcosi di azoto a 8mt di prof.? con senso di perdita di coscienza per fortuna controllata. GRAZIE
    Narcosi a 8 metri direi proprio di no.
    Consiglierei di cercare le motivazioni in qualche altro fattore, anche i sintomi somigliano poco a quelli narcotici dell'azoto.
    www.bludivecenter.com

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da domi Visualizza il messaggio
      sera, e possibile la narcosi di azoto a 8mt di prof.? con senso di perdita di coscienza per fortuna controllata. GRAZIE
      Decisamente no, la narcosi interviene a profondità intorno ai 25/30 m, anche la perdita di coscienza come dice Blu Dive non va troppo d'accordo con la narcosi d'azzoto.

      Mi viene da pensare a ipercapnia, o ad aria "sporca" di monossido di carbonio. Ma son supposizioni senza altri dettagli è difficile fare una valutazione, che comunque sarebbe appunto solo una supposizione
      Ultima modifica di coffy84; 23-06-2020, 10:15.

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da domi Visualizza il messaggio
        sera, e possibile la narcosi di azoto a 8mt di prof.?

        No.
        Assolutamente no.


        Originariamente inviato da domi Visualizza il messaggio
        con senso di perdita di coscienza per fortuna controllata. GRAZIE
        Stress, affanno, paura .....
        Narcosi no.

        Cordialmente
        Rana

        Commenta


        • #5
          grazie mille, come sub scuba rescue devo fare delle approfondite indagini iniziando dalla respirazione, oppure consultando argomenti su ipossia, . altre causa livello cardiaca penso di no ultima visita medicina sportiva risulta ok. ricordo che questo sintomo l'ho percepita nella notturna, ero tranquillo, ma mi accorsi che avevo consumato troppa aria. cmq rinnovo io miei ringraziamenti per le risposte.

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da domi Visualizza il messaggio
            grazie mille, come sub scuba rescue devo fare delle approfondite indagini iniziando dalla respirazione, oppure consultando argomenti su ipossia,


            Permetti una domanda ma cosa c'è da approfondire per quanto riguarda l'ipossia in circuito aperto respirando aria ?

            Ipo vuol dire poco - ipossia = poco ossigeno.

            Quando rimani con poco ossigeno respirando in circuito aperto, in aria compressa ?

            Se non lo sai, mi permetto di dirtelo io - in un solo ed unico caso, ovviamente se tu o qualcun altro non fosse d'accordo sarò felice di leggere il perché non lo siete.

            Solo nel caso in cui si va in affanno ci si può trovare una situazione ipossica, in nessun altro caso si va in ipossia.
            Considerando il fatto che come metti la testa sott'acqua l'aumento della pressione ambiente innalza anche la pressione parziale di O2 pertanto respiri una miscela in ambiente iperossico - iper = tanto - tanto ossigeno.

            Solo ed esclusivamente l'affanno può portare ad uno stato ipossico un subacqueo in circuito aperto che respira aria.

            A questo punto la ricerca è facile devi solo chiederti cosa porta l'affanno .....

            Originariamente inviato da domi Visualizza il messaggio
            altre causa livello cardiaca penso di no ultima visita medicina sportiva risulta ok. ricordo che questo sintomo l'ho percepita nella notturna, ero tranquillo, ma mi accorsi che avevo consumato troppa aria. cmq rinnovo io miei ringraziamenti per le risposte.
            Consumo elevato
            In notturna

            Sapresti dire come hai respirato

            Passo indietro, quante immersioni hai ?
            E' importante capire l'esperienza che hai nella situazione che hai descritto.

            Se sei all'inizio è normale che in una situazione ad alto stress per un neofita, come la notturna, la respirazione sia andata a farsi benedire.

            Probabilmente a questo si aggiunge qualche piccola lacuna nella tecnica quel tanto che ti spinge a compensare con continuo pinneggiare l'assetto (magari abbiamo un pochino abbondato con la zavorra ... magari), tutto è buio, magari muovi di scatto il fascio di luce e con esso la testa corre ad inseguirlo .......

            Ed ecco che i polmoni rallentano perché aumenta la frequenza a scapito della profondità del respiro, di fatto parte del tuo respirare o meglio del tuo ventilare a livello polmonare rimane nell'albero bronchiale, e, gli alveoli non scambiano correttamente l'aria viziata con quella fresca ed ecco che questo fa crescere .........

            ... fa crescere il tasso di CO2 nel tuo sangue, la CO2 è la causa che scatena alcuni chemiocettori nel tuo corpo che spingono ulteriormente i polmoni ad aumentare la frequenza a scapito della profondità con cui respiri ed il cane si morde la coda ...

            Inizia cosi uno stato di affanno magari non elevato ma sufficiente, con l'aiuto di uno stress latente a "ubriacarti" - molti scambiano questo per "narcosi" ma la narcosi non centra nulla è semplicemente stress, sia fisico che psicologico.

            Probabilmente (da qui la mia domanda sul numero di immersioni che hai) per te la notturna non è ancora entrata nella zona di confort e ne subisci lo stress.

            Cordialmente
            Rana

            Commenta


            • #7
              mille grazie Rana, dal 88 che faccio immersioni primo brevetto Padi Parma, di immersioni da 35 a 40 mediamente dai 15 mt ai 38 mt intendersi ricreative le notturne devo essere sincero non ho molta attrazione ne faccio una ogni periodo estivo. cmq rana sei stato molto esaustivo grazie per la dettagliata spiegazione.
              Cordiali saluti.

              Commenta


              • #8
                domi Dalle risicate informazioni che hai dato mi viene da pensare ad una situazione di stress che ti ha portato in affanno (anche se tu non l'hai citato citato).

                Il motivo può essere uno qualsiasi, poco confort in notturna, confusione in acqua creata da altri sub e/o gruppi di sub, fatica a riconoscere il proprio compagno, o la torcia che fa poca luce...ma sicuramente non è la narcosi intesa come narcosi da profondità, mancando appunto quest'ultima.

                Per capire meglio servirebbe un racconto dettagliato della situazione.

                Tonnetto
                YouTube

                Commenta


                • #9
                  Le informazioni che ci dai sono in effetti sono abbastanza poche, ma per caso ti è successo durante la risalita, e magari avevi avuto qualche difficoltà a compensare?
                  In quel caso potrebbe essere una vertigine alternobarica, che si presenta appunto con i sintomi di una vertigine, quindi giramenti di testa anche molto forti e vista che si confonde e offusca.
                  A me è capitato in un paio di occasioni ed è stato piuttosto scioccante, non avendone mai sentito parlare prima.

                  Se ti riconosci in questa possibilità ti consiglio una visita otorinolaringoiatrica per escludere eventuali barotraumi.

                  Commenta


                  • #10
                    E' dall'88 che fai 35-40 immersioni all'anno e chiedi se c'è narcosi a 8m?

                    A benom......sono sempre più allibito.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da GardaReb Visualizza il messaggio
                      E' dall'88 che fai 35-40 immersioni all'anno e chiedi se c'è narcosi a 8m?

                      A benom......sono sempre più allibito.
                      Dipende da quante canne ti fai prima di scendere a 8 metri, c'è l'effetto martini, ci sarà anche l'effetto cannone

                      altrimenti non si capirebbe come un sub che pratica da 32 anni e dovebbe avere più di 1.000 immersioni al suo attivo possa sentire "narcosi" a 8 metri, ma neanche se aveva 35-40 immersioni in 32 anni, ma neanche se ne aveva solo una, se era la prima, quindi scherzi a parte siccome non credo che domi sia un fumatore di cannabis e che fumi prima di fare un'immersione, lo spero per lui , io ci vedo solo un possibile attacco di panico, sempre possibile in qualunque momento e facendo qualunque cosa in soggetti particolarmente ansiosi e predisposti.

                      sembrerà da ridere ma ne ho visto di gente entrare in acqua fumata o bevuta e poi pontificavano pure sulle sensazioni negative criticando quelli che secondo loro rischiavano troppo andando fondi

                      Commenta


                      • #12
                        All' inizio, lo ammetto umilmente, pensavo si trattasse si un messaggio farlocco.
                        Escludendo narcosi ed abusi di qualsiasi genere, ammettendo che il soggetto sia fisicamente in buone condizioni per me non resta che lo stress.
                        Lo condizione anomala si sarebbe manifestata di notte ad un soggetto che sulla carta dovrebbe essere preparato. Proprio la scarsa simpatia per l' ambiente buio mi fa pensare ad uno stato di disagio con conseguente stress ed alterazione della respirazione.
                        La soluzione potrebbe essere abituarsi ad andare in condizioni di mancanza di luce oppure fare a meno di andare se c'è poca luce che tanto non lo ha prescritto il dottore.
                        Io sono propenso a credere che caduti dal cavallo si debba subito risalire sul cavallo ma altri la possono pensare diversamente. Deve essere un divertimento e se uno non si diverte non vedo perche' andare a spaventarsi.
                        A ma la notte piace, adoro spegnere ogni tanto la luce per guardarmi in giro con la luminosita' naturale. Non trovo mai nessuno che voglia uscire con il buio. Mia moglie vive la notturna con disagio ed il massimo che si riesca a fare e' una immersione nel tardo pomeriggio. Finisce che il barchino resta all' ormeggio e mi immergo durante il giorno.
                        Peccato.
                        Ciao
                        Paolo
                        Paolo

                        Commenta

                        Riguardo all'autore

                        Comprimi

                        domi Per saperne di più su domi

                        Statistiche comunità

                        Comprimi

                        Attualmente sono connessi 63 utenti. 0 utenti e 63 ospiti.

                        Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 05:32 il 14-01-2020.

                        Scubaportal su Facebook

                        Comprimi

                        Sto operando...
                        X