Guida immersione - opinioni

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #61
    Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

    Lo sgancio rapido è un "mito" ma inseguirlo comporta il rischio maggiore di perdita involontaria della cintura, in chi ha una corretta pesata questo non è un problema e comprendo curare lo sgancio rapido.
    Ho usato lo sgancio rapido decine (di decine) di volte.
    Una delle prime cose che insegno ad una guida è che, quando si riporta in barca un sub, bisogna metterlo in condizioni di non riscendere. ergo gli si toglie la cintura dei piombi.
    Lezione che, in gioventù, ho imparato a mie spese.
    www.bludivecenter.com

    Commenta


    • #62
      Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio
      Ho usato lo sgancio rapido decine (di decine) di volte.
      Una delle prime cose che insegno ad una guida è che, quando si riporta in barca un sub, bisogna metterlo in condizioni di non riscendere. ergo gli si toglie la cintura dei piombi.
      Lezione che, in gioventù, ho imparato a mie spese.
      Penso che ogni aspetto della subacquea, per quanto possa sembrare banale, apre a scenari in cui ci si trova a dover mediare a tante esigenze.

      Marsigliese o sgancio rapido non penso che una guida si trovi in difficoltà a sganciarla.
      Poi tutto è vero e tutto non lo è nella pratica per mille motivi.

      La mia era solo una considerazione di carattere generale, se sei tanto sovra zavorrato, ergo, se per stabilizzarti sott'acqua ti metti addosso grandi vettori (positivi e negativi), devi prendere coscienza o sarebbe buona cosa avere consapevolezza che, anche se questi due vettori si annullano a vicenda (anche se la cintura con tanti piombi viene contro bilanciata dal gas nella sacca del gav dando l'illusione di stabilità) rimane il grande problema di trovarsi a gestire uno sbilanciamento di queste forze.
      Perdo la cintura, o si rompe il gav, in entrambi i casi mi troverei in difficoltà.

      In questo contesto più scegliamo di avere uno sgancio "rapido" più aumentiamo la possibilità di perdere la cintura, ergo, di trovarci bilanciati e magari non in grado di controllare la spinta che ne risulta.

      Per quanto concerne il tuo intervento siamo punto a capo, il problema nasce non dalla scelta della fibbia o dalla cintura, giberna, ecc, ecc.
      Il problema è a monte, chi è sovra zavorrato, inutile dire che si sottovaluta il problema.
      Un "adagio" recita: "Aiutati che il ciel ti aiuta".

      Se un subacqueo cura la corretta pesata, e investe tempo (ed anche risorse), per curare l'assetto, per imparare acquaticità, nella malaugurata ipotesi dovesse accadergli un incidente è sicuramente un subacquea che ha più possibilità di essere gestito correttamente.

      Se al contrario, si carica di zavorra, in caso di incidente è un subacqueo sicuramente difficile o più difficile da gestire.

      Tornando in tema se il soggetto non è collaborativo condivido quello che hai detto in superficie va stabilizzato in modo e maniera che il soggetto non sprofondi.
      La cintura di zavorra è la prima cosa che "salta".


      Cordialmente
      Rana




      Commenta


      • #63
        Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio

        Ho usato lo sgancio rapido decine (di decine) di volte.
        Una delle prime cose che insegno ad una guida è che, quando si riporta in barca un sub, bisogna metterlo in condizioni di non riscendere. ergo gli si toglie la cintura dei piombi.
        Lezione che, in gioventù, ho imparato a mie spese.
        piccolo crossover tra discussioni: la tua guida è un istruttore/una guida/una balia/un soccorittore/un baddy o cosa in quel frangente?

        Commenta


        • #64
          Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

          Io ho un esperienza come guida, non sempre mi sono buttato in acqua per primo perché magari aiutavo gli altri subacquei accompagnati a vestirsi.
          Certo cercavo nel mio piccolo di individuare quelli più critici e di conseguenza tenermeli più vicino ma il fato che la guida entri per prima o dopo non è uno standard definito, fisso ed immutabile.

          Sto facendo il corso da Guida e condivido al 100% tutto il post. E' un concetto che diventa più chiaro facendo il corso, ma molti(troppi) confondono la guida con una polizza vita. La prima parola sul brevetto è "Autonomous". al massimo le guide che ho usato scendevano per prime, in modo tale che se uno andasse giù troppo i fretta poteva femarlo prima che si schiantasse sul fondo/relitto.. ma di solito aiutavano chi stava sul gommone, mentre altri si vestivano in acqua (io sempre).

          mi ha scioccato che la guida non abbia fatto il briefing. (e che voi non lo abbiate chiesto).
          forse sono abituato troppo bene... ma non ha senso come cosa.

          Commenta


          • #65
            Originariamente inviato da LeosubV60 Visualizza il messaggio

            Sto facendo il corso da Guida e condivido al 100% tutto il post. E' un concetto che diventa più chiaro facendo il corso, ma molti(troppi) confondono la guida con una polizza vita. La prima parola sul brevetto è "Autonomous". al massimo le guide che ho usato scendevano per prime, in modo tale che se uno andasse giù troppo i fretta poteva femarlo prima che si schiantasse sul fondo/relitto.. ma di solito aiutavano chi stava sul gommone, mentre altri si vestivano in acqua (io sempre).
            mi spieghi l'associazione logica della parola GUIDA con la vestizione?
            per me deve entrare in acqua prima degli altri ed uscire per ultima, ed al di là degli "usi e costumi" dei vari diving e del fatto che il brevetto abilita alle immersioni autonome il diving eroga un servizio (a pagamento) ed è responsabile della sicurezza IN ACQUA. a meno che il servizio acquistato non sia quello di "passaggio in barca".

            sin quando le cose vano bene siamo tutti contenti, al primo incidente davanti ad un giudice tutto viene messo in discussione e non sempre "gli usi e costumi" o le liberatorie farlocche hanno valenza giudirica.

            Commenta


            • #66
              Originariamente inviato da amrvf Visualizza il messaggio
              mi spieghi l'associazione logica della parola GUIDA con la vestizione?
              per me deve entrare in acqua prima degli altri ed uscire per ultima, ed al di là degli "usi e costumi" dei vari diving e del fatto che il brevetto abilita alle immersioni autonome il diving eroga un servizio (a pagamento) ed è responsabile della sicurezza IN ACQUA. a meno che il servizio acquistato non sia quello di "passaggio in barca".

              sin quando le cose vano bene siamo tutti contenti, al primo incidente davanti ad un giudice tutto viene messo in discussione e non sempre "gli usi e costumi" o le liberatorie farlocche hanno valenza giudirica.
              amrvf credo che tu abbia frainteso quello che ho scritto. Non ho scritto che la guida deve vestire. Essere attento durante la vestizione può essere utile.
              Penso di chiarirlo con un esempio.
              Se la guida è attenta può prevenire un problema prima che si verifichi, risolverlo in superficie è molto meglio che risolverlo in acqua, no?
              Mi è capitato che la guida si accorgesse del cinghiaggio della bombola che si era allentato prima della discesa in acqua. (se fosse stato già in acqua, magari dall'altro lato del gommone non se ne sarebbe potuto accorgere).
              Mi è capitato di vedere una guida accorgersi che uno dei due open appena brevettati di ritorno dal mar rosso non avesse aperto la bombola e fosse convinto del contrario (!). Per come la vedo io (ed è la mia visione di guida) il compito della guida non si limita all'andare sott'acqua, ma anche ad osservare i suoi clienti per cercare di capire come meglio condurre l'immersione, nel caso ci sia qualcuno di problematico, o arrugginito.

              Se la guida si sincera che la bombola sia aperta, il gav gonfio e l'erogatore in bocca al cliente prima che vada in acqua, al sicuro di una bandiera segnasub, in assenza di corrente... è una cattiva guida?

              Fondamentale per me è che scenda per prima sott' acqua, non per prima in acqua.

              Commenta


              • #67
                Mi sfugge questa cosa che la guida debba essere la prima a entrare in acqua non riesco a capire qual è il nesso logico. Senza polemica è proprio per capire il motivo

                Commenta


                • #68
                  Originariamente inviato da amrvf Visualizza il messaggio
                  mi spieghi l'associazione logica della parola GUIDA con la vestizione?
                  per me deve entrare in acqua prima degli altri ed uscire per ultima, ed al di là degli "usi e costumi" dei vari diving e del fatto che il brevetto abilita alle immersioni autonome il diving eroga un servizio (a pagamento) ed è responsabile della sicurezza IN ACQUA. a meno che il servizio acquistato non sia quello di "passaggio in barca".

                  sin quando le cose vano bene siamo tutti contenti, al primo incidente davanti ad un giudice tutto viene messo in discussione e non sempre "gli usi e costumi" o le liberatorie farlocche hanno valenza giudirica.
                  Temo che tu confonda la "sicurezza in acqua" con la "sicurezza stando in acqua" (la guida).
                  Il fatto che possa sembrare la cosa migliore, non lo da per scontato, né certo, soprattutto non ne fa una legge dello stato. Spesso si ha questa impressione perché si ha una visione parziale della situazione, della distribuzione dei compiti e delle responsabilità.
                  www.bludivecenter.com

                  Commenta


                  • #69
                    Originariamente inviato da polpotto Visualizza il messaggio
                    Mi sfugge questa cosa che la guida debba essere la prima a entrare in acqua non riesco a capire qual è il nesso logico. Senza polemica è proprio per capire il motivo
                    perchè l'entrata in acqua è un momento critico durante il quale possono succedere incidenti.

                    Commenta


                    • #70
                      Magari dico una cavolata, ma io penso che sia solo una questione di buon senso, ovvero il rapporto che ho instaurato con la guida,
                      faccio un esempio per essere più chiaro,
                      mi presento al diving e chiedo di fare un immersione,
                      ovviamente la guida chiede il brevetto per vedere se la mia preparazione è sufficiente per quel tipo d'immersione.
                      Questa diciamo che è la parte minima obbligatoria, in realtà sappiamo che c'è un seguito da entrambe le parti ovvero un mini briefing tipo da quanto non fai immersioni , hai mai fatto immersioni di questo genere e le risposte ovviamente devono essere chiare per far comprendere la situazione es. è un anno che non mi immergo , non sono molto allenato, soffro di mal di mare vorrei essere il primo ad entrare in acqua ecc. ecc. .
                      Quando c'è stato questo chiarimento anche la guida saprà dove prestare maggiormente attenzione e come muoversi per fare in modo che l'immersione risulti piacevole per tutto il gruppo.
                      Se bastasse solo il brevetto non verrebbero fatti tutti questi discorsi, e se questi discorsi non venissero fatti io personalmente cambierei diving

                      Commenta


                      • #71
                        Originariamente inviato da CGL Visualizza il messaggio
                        Magari dico una cavolata, ma io penso che sia solo una questione di buon senso, ovvero il rapporto che ho instaurato con la guida,

                        g
                        Il rapporto con la guida? E se è la prima volta che la vedi? Siamo noi che per primi dobbiamo sapere quello che stiamo andando a fare e dobbiamo valutare se il tuffo è alla nostra portata....la guida non ti può conoscere e valutare in 10 minuti, non puoi pretendere che la guida si assuma la responsabilità di darti un parere su te stesso e non è che tutti i diving ti possono far fare un tuffo di check come in Egitto, magari nel Week end....se hai un brevetto tek, ma tu non ti senti pronto vuol dire che non sei pronto, affidarsi totalmente alla guida non è igenico.
                        Buone bolle a tutti!!!
                        http://4th-dimension.detidecosystem.com/

                        Commenta


                        • #72
                          Originariamente inviato da amrvf Visualizza il messaggio

                          perchè l'entrata in acqua è un momento critico durante il quale possono succedere incidenti.
                          Se sei un sub brevettato hai tutte le nozioni per fare un'entrata senza rischi per te e per gli altri... cosa ti può succedere entrando in acqua?
                          Sai che devi avere il gav gonfio quindi galleggi....te lo sei scordato (se non lo usi devi saperlo non usare)?
                          Sei un somaro.
                          Non tieni stretto con la mano maschera ed erogatore (per chi lo fa, è una cosa soggettiva) e lo perdi bevendo ettolitri d'acqua?
                          Sei un somaro.
                          Non fai il check pre immersione o la fai tanto per fare e perdi qualcosa in acqua o te lo dimentichi su?
                          Sei un somaro.
                          Voli in testa al malcapitato sottostante che annaspa per togliersi dai piedi ma tu non non chiedi se è libero ne ci guardi e gli plani sul coppone?
                          Sei un somaro.
                          Ecc....ecc...ecc....
                          Ogni problema che stai pensando nell'entrata in acqua finisce con sei stato un somaro (ovviamente non è riferto a te "il somaro" è solo un modo di dire scherzoso riferito a chi compie la cappella, io compreso...)
                          Ma soprattutto cosa ci potrebbe fare la guida? Sia in acqua che fuori?


                          Buone bolle a tutti!!!
                          http://4th-dimension.detidecosystem.com/

                          Commenta


                          • #73
                            Originariamente inviato da firer84 Visualizza il messaggio
                            )
                            Ma soprattutto cosa ci potrebbe fare la guida? Sia in acqua che fuori?
                            Fuori tante cose, ma non è detto debba farle la guida
                            www.bludivecenter.com

                            Commenta


                            • #74
                              Originariamente inviato da amrvf Visualizza il messaggio

                              perchè l'entrata in acqua è un momento critico durante il quale possono succedere incidenti.
                              Concordo ma sono tutte cose che deve controllare il sub che so:rubinetto aperto, Gav gonfio, cinghiaggi, chiedere "libero" e attendere l'ok prima di entrare.
                              Continuo a non capire.

                              Commenta


                              • #75
                                Allora, vi espongo la nostra tabella degli errori con relativa multa da pagare al buddy o alla guida di turno:
                                Alzarsi dalla barca con bibo o reb ancora elasticato: Devo una birra a chi mi libera dall'elastico.
                                Perdo uno dei palloni: Devo una birra al gruppo che sta con me, se uno lo recupera ha diritto a due birre.
                                Perdo la torcia di back-up, cpu o altri orpelli: Come sopra.
                                Mi tuffo dal gommone senza pinne (grave): Due birre al gruppo, 10 minuti di insulti mentre si è in ammollo, due birre in più a chi ti aiuta a metterle o te le passa (quindi una birra a pinna).
                                Bibo chiuso: una birra al gruppo per ogni rubinetto dimenticato chiuso.
                                Bombolino stagna chiuso: birretta a chi la riapre in caso io non riesco per N motivi, non si accettano scuse del tipo: Eh, mentre mi vestivo ci ho preso contro. Paghi e taci.
                                Perdita di una o più stage personali e/o scooter: birra e amaro per tutti, doppio giro a chi recupera o aiuta nel recupero. In caso non si riesca nel recupero una pacca sulla spalla per la perdita e una birretta per tutti.
                                Perdita delle stage/scooter del gruppo e vi giuro che è successo, Cena per il gruppo in caso si riesca nel recupero, in caso contrario hai già abbastanza problemi nel ripagare tutto....
                                Dall'indroduzione di queste regole le cose sono migliorate.
                                Buone bolle a tutti!!!
                                http://4th-dimension.detidecosystem.com/

                                Commenta

                                Riguardo all'autore

                                Comprimi

                                evilmonkey93 Per saperne di più su evilmonkey93

                                Statistiche comunità

                                Comprimi

                                Attualmente sono connessi 60 utenti. 1 utenti e 59 ospiti.

                                Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 05:32 il 14-01-2020.

                                Scubaportal su Facebook

                                Comprimi

                                Sto operando...
                                X