Video "Le Reti Fantasma "

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Video "Le Reti Fantasma "

    Ogni anno, negli oceani, vengono abbandonate 640mila tonnellate di reti da pesca.
    Il progetto Le Reti Fantasma nasce dalla necessità di raccontare uno dei più grandi problemi legato all'inquinamento dei mari, attraverso la voce del Mare.
    Ogni anno, negli oceani, vengono abbandonate 640mila tonnellate di reti da pesca, secondo i rapporti annuali del programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (UNEP) e i dati sono in aumento. Due fratelli si avventurano nei fondali marini delle loro zone e ritrovano delle reti da pesca abbandonate che continuano incessantemente a "pescare" impedendo il libero corso della vita marina. Pertanto decidono di mettersi all'opera: proveranno a "liberare" quell'angolo di mare.
    Nasce poi la domanda: cosa direbbe il Mare, stanco di tanto sfruttamento da parte dell'uomo, se potesse parlare? Cosa chiederebbe?
    La risposta è cruda e diretta: il mare urlerebbe la sua delusione all'uomo, chiedendo di essere semplicemente "lasciato in pace", libero dalle reti che non lo lasciano "respirare".

    nello

  • #2
    Molto ben fatto. Speriamo che sensibilizzi sul problema!
    Grazie.
    Se avessi molto più tempo potrei fare molte più cose.
    L'ottimista pensa che viviamo nel migliore dei mondi possibili, il pessimista teme che sia vero.

    Commenta


    • #3
      Complimenti per l'iniziativa e per il video.
      Meglio tardi che mai.

      Commenta


      • #4
        Nell'ultima settimana, un contatto social che ho, e che lavora nell' AMP di Portofino, ha messo video e foto di reti abusive (o con proprietà non segnalata, o troppo vicine (50m anzichè 100) ai siti di immersione, o entrambe), lamentando una totale assenza di risposte (l'hanno pure bloccata sui profili social) a questo problema.

        Se il problema esiste ANCHE in un' Area Marina Protetta e "nessuno fa niente" non è che ci sia molta speranza...!

        non pensavo fosse un problema relativo anche a queste zone, e non pensavo ad una sordità cosi pronunciata dello 'stato'.

        la chiamano 'AMPP', la prima P sta per "poco".
        Area Marina Poco Protetta.

        eppure, basterebbe lasciare un pò di vigilanza ai diving, anzichè solo le spese (e manco poco ho letto) per avere in cambio un 'non servizio'.

        Commenta


        • #5
          104669472_1562700797233143_743765415655431323_n.jpg
          Per fortuna in Italia c'è ancora qualcuno che punta sui giovani... LE MILF [cit.]

          Commenta


          • #6
            questa l'ho trovata su facebook. è di una settimana fa. a 50 metri da un dive site.
            IMG_7097.JPG

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da LeosubV60 Visualizza il messaggio
              questa l'ho trovata su facebook. è di una settimana fa. a 50 metri da un dive site.
              IMG_7097.JPG
              Bisogna tagliare...
              Comunque penso che la Capitaneria li stia tenendo monitorati da lontano per poi prenderli con le mani nel miele...non saprei.
              Buone bolle a tutti!!!
              http://4th-dimension.detidecosystem.com/

              Commenta


              • #8
                Se siete in lago avete fatto bene, non si vedono neanche a morire ste kazoo di reti....
                Buone bolle a tutti!!!
                http://4th-dimension.detidecosystem.com/

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da firer84 Visualizza il messaggio

                  Se siete in lago avete fatto bene, non si vedono neanche a morire ste kazoo di reti....
                  Si, eravamo al lago.
                  Non è la prima e, purtroppo, non sarà l'ultima
                  Per fortuna in Italia c'è ancora qualcuno che punta sui giovani... LE MILF [cit.]

                  Commenta


                  • #10
                    Maledetti.
                    Buone bolle a tutti!!!
                    http://4th-dimension.detidecosystem.com/

                    Commenta


                    • #11
                      ieri ho visto un altro post "interessante" di un "segreto" della pesca. Usare le vecchie candele usate delle macchine come "piombi a perdere".

                      Commenta


                      • #12
                        Nel 2009, UNEP e FAO hanno stimato che ogni anno circa 640,000 tonnellate di reti fantasma vengono abbandonate o perse negli oceani – e probabilmente il numero è anche maggiore adesso. Studi più recenti hanno invece trovato che il peso delle reti fantasma costituisce tra il 46% e il 70% di tutta la macroplastica presente nei nostri mari.
                        Fino al 1950-1960 le reti da pesca erano costruite in materiale biodegradabile (canapa o cotone). Con l’invenzione e la diffusione di materiali sintetici come il nylon, le reti possono restare attive per centinaia di anni. Alcuni tipi di plastica possono durare fino a 600 anni. E quando le reti si rompono, causano la morte degli animali che la confondono per gli organismi marini di cui si cibano.


                        Putroppo fino a quando ci sarà richiesta di pesce , la pesca continuerà .

                        nello

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da LeosubV60 Visualizza il messaggio
                          ieri ho visto un altro post "interessante" di un "segreto" della pesca. Usare le vecchie candele usate delle macchine come "piombi a perdere".
                          Non è un segreto, è un sistema utilizzato da anni, hanno comunque un peso minore se rapportato all'inquinamento del piombo, in teoria.
                          Nell'AMP di Portofino non è vietata la pesca, ovviamente ha le proprie regole ma non è assolutamente vietata sia in Zona B che in C., a sola escusione della Zona A, ma qua non ci si può neanche far immersioni (Cala dell'oro...)
                          Qui la regolamentazione: http://www.portofinoamp.it/disciplin...-amp-portofino

                          Non penso sia una buona cosa, ma almeno così parliamo da informati....
                          Buone bolle a tutti!!!
                          http://4th-dimension.detidecosystem.com/

                          Commenta


                          • #14
                            Se volete approfondire vi consiglio questo famoso sito (webGIS), MACISTE, vedrete le zone A B C in dettaglio ed anche le reti regolari, per vedere le reti dovrete spuntare le caselle sulla vostra destra cercando Attività antropiche poi reti e/o Tonnarella
                            http://www.remare.org/gisclient/temp...522194,4911633
                            Buone bolle a tutti!!!
                            http://4th-dimension.detidecosystem.com/

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da firer84 Visualizza il messaggio

                              Non penso sia una buona cosa, ma almeno così parliamo da informati....
                              grazie, condivido il tuo pensiero, purtroppo.

                              Commenta

                              Riguardo all'autore

                              Comprimi

                              nello Per saperne di più su nello

                              Statistiche comunità

                              Comprimi

                              Attualmente sono connessi 68 utenti. 3 utenti e 65 ospiti.

                              Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 06:32 il 14-01-2020.

                              Scubaportal su Facebook

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X