Addio Pinna Nobilis

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Addio Pinna Nobilis

    Qualche mese fa avevo sentito parlare dell'epidemia che stava affliggendo questo bellissimo mollusco, la nacchere o pinna nobilis, ma vedere la reale situazione mi ha riempito di tristezza...

    Sino a qualche mese fa se la passavano male, le trovavi sempre un po' bigie, poco reattive a chiudersi quando le stuzzicavi, ma vive...

    Questo weekend però mi è capitato di fare qualche tuffo a Villasimius e la situazione era ben peggiore, ne avro visto una decine, divelte e sdraiate sul fondo senza il mollusco...

    Chiedendo poi alle guide mi hanno confermato che nella AMP possono considerarsi praticamente estinte...

    il parassita, partito dalla spagna a quanto pare, colpisce a prescindere dalla profondità indebolendo il mollusco ed alla fine succede che questo non avendo più le forze per chiudersi diventa prenda di polpi ed altri animali...

    Davvero triste... Nelle vostre zone come si presenta la situazione, qua nel sud/sud-est Sardegna sono quasi tutte morte.

    Tonnetto

    Qui un articolo dove si parla del parassita: https://www.focus.it/ambiente/animal...schi-parassiti
    YouTube

  • #2
    Temo che la Pinna Nobilis sia solo parte di un problema, contemporaneamente si sono ammalate e morte le gorgonie (ad una velocità spaventosa). Temo, anche se non ho avuto altri allarmi, che anche alcune alghe (ho notato i Sargassi) siano morte in pochissimo tempo, quasi in parallelo con le gorgonie.
    www.bludivecenter.com

    Commenta


    • #3
      Pare sia colpa di un parassita e quindi si sovrebbe trattare di un evento indipendente
      Paolo

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio
        Temo che la Pinna Nobilis sia solo parte di un problema, contemporaneamente si sono ammalate e morte le gorgonie (ad una velocità spaventosa). Temo, anche se non ho avuto altri allarmi, che anche alcune alghe (ho notato i Sargassi) siano morte in pochissimo tempo, quasi in parallelo con le gorgonie.
        In questo caso invece il colpevole è un parassita ben noto

        Nelle gorgonie invece pare che il problema sia più subdolo... alcuni dicono sia a causa dell'aumento della temperatura, ma ricordo che tu stesso dicevi, o qua o su FB, che a la Maddalena era un disastro, mentre a Capo Testa era tutt'ok, visto le poche miglia distanza è probabile che la verità sia un altra...

        Dei Sargassi non ti saprei dire invece, ci farò caso la prossima volta...

        Le gorgonie invece non so quantificare il danno, ne ho viste sia ben messe che malandate... ma questa stagione non fatto tanti tuffi con gorgonie quindi sono poco attendibile...

        Tonnetto
        YouTube

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio


          Nelle gorgonie invece pare che il problema sia più subdolo... alcuni dicono sia a causa dell'aumento della temperatura, ma ricordo che tu stesso dicevi, o qua o su FB, che a la Maddalena era un disastro, mentre a Capo Testa era tutt'ok, visto le poche miglia distanza è probabile che la verità sia un altra...
          Il "danno" si è propagato anche a Capo testa, in alcune secche son morte tutte le gorgonie fino a 30mt. Questo in un periodo in cui l'acqua s'era già intiepidita.

          Sapevo del parassita, troppe cose tutte insieme, viene il dubbio abbiano un denominatore comune.
          www.bludivecenter.com

          Commenta


          • #6
            Mortorio morte tutte le gorgonie anche a 40 mt. Pinne nobilis non ne vedo una viva a nessuna quota da almeno 2 mesi.

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Mercurio90 Visualizza il messaggio
              Mortorio morte tutte le gorgonie anche a 40 mt. Pinne nobilis non ne vedo una viva a nessuna quota da almeno 2 mesi.
              Ho fatto un tuffo a mororiotto la settimana scorsa (alle macchine), le gorgonie erano sofferenti ma vive.
              www.bludivecenter.com

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio

                Ho fatto un tuffo a mororiotto la settimana scorsa (alle macchine), le gorgonie erano sofferenti ma vive.
                Io alle macchine ci manco da un 2 mesetti, domenica sono sceso su una secca tra Mortorio e Romazzino, davvero messe male. Moltissime sono solo scheletri, solo alcune hanno pochi centimetri di rosso

                Commenta


                • #9
                  Mi è capitato di vederne parecchie a Portofino e a Paraggi (tra l'altro con Rana) di recente e non ho notato nulla di particolare. Magari l'epidemia si è diffusa in Sardegna ma per ora non tocca altre zone

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Sbiriguda Visualizza il messaggio
                    Mi è capitato di vederne parecchie a Portofino e a Paraggi (tra l'altro con Rana) di recente e non ho notato nulla di particolare. Magari l'epidemia si è diffusa in Sardegna ma per ora non tocca altre zone
                    Purtroppo è molto più estesa, un po' in tutto il Mediterraneo da quel che ho capito.
                    www.bludivecenter.com

                    Commenta


                    • #11
                      Anche al Giglio dove ce ne sono tantissime. Questa estate mi sono fatto le mie immersioni senza fare troppo caso alle pinne nobilis. A quote decompressive mi sono accorto che ce ne erano di socchiuse che non si chiudevano. Poi ho letto su Giglionews che sono quelle morte.
                      Non c'e' niente da fare.
                      Ciao
                      Paolo
                      Paolo

                      Commenta


                      • #12
                        Nel golfo di Catania negli ultimi anni si trovano esemplari di pinna nobilis morti, i gusci usati come habitat da altri animali. Le gorgonie soffrono, si diradano, talvolta sorprendono rispuntando a quote inferiori. Un grosso danno lo fanno le reti a strascico; l'acqua non sembra (dati ARPA) particolarmente inquinata, anche se alcune zone preferisco evitarle. Ma su tutto il litorale ionico osserviamo anche un proliferare dei vermocani, che talvolta attaccano anche piccoli animali vivi e -visto di persona- appunto, sgranocchiano gorgonie.

                        Commenta


                        • #13
                          Portofino - Sono tutte morte le “nacchere” (i più grandi molluschi del Mediterraneo, nome scientifico Pinna nobilis) dell’Area marina protetta di Portofino. Un esito drammatico, quello emerso dai monitoraggi condotti dai biologi dell’Area marina protetta dopo la mareggiata del 29 ottobre. Gli esperti avevano già lanciato l’allarme e, purtroppo, le loro previsioni si sono rivelate fondate.
                          nello

                          Commenta


                          • #14
                            Povere pinne

                            Commenta


                            • #15
                              Ne ho vista una viva 3 giorni fa a S.M. La Scala, sotto Acireale.

                              Commenta

                              Riguardo all'autore

                              Comprimi

                              Tonnetto Per saperne di più su Tonnetto

                              Statistiche comunità

                              Comprimi

                              Attualmente sono connessi 47 utenti. 4 utenti e 43 ospiti.

                              Il massimo degli utenti connessi: 206 alle 20:35 il 07-09-2018.

                              Scubaportal su Facebook

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X