Consiglio attrezzatura per un principiante

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • CGL
    ha risposto
    Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio




    Noi bombolari non siamo neanche troppo toccati dal problema, perché spesso abbiamo la barca di supporto, che avendo discrete dimensioni già si vede, ma se inizi a seguire le cronache nel settore dei pesca sub vedrai...

    Li la gente ci lascia le penne davvero...

    https://www.repubblica.it/cronaca/20...gna-263312460/

    A se è fortunata si salva per miracolo2020-09-25_131842.jpg


    Quest'anno, due o tre volte mi è capitato di rinunciare proprio alla mia solita nuotata per via del traffico sotto costa ed a meno di 300mt dalla battigia...forse manco a 100mt...

    Purtroppo, la questione del noleggio gommoni sotto i 40 cavalli ad incompetenti, e quella dei diportisti della domonenica che non sanno manco dove son messi è davvero uno schifo...

    Tonnetto
    Che botta di c..o

    Lascia un commento:


  • CGL
    ha risposto
    Originariamente inviato da LeosubV60 Visualizza il messaggio

    Poi.. ci sono bandiere che hanno un supporto dove potersi appoggiare, e che possono contenere acqua.. che idratarsi è fondamentale.
    Facendo solo immersioni non ci avevo pensato, e una gran genialata questa boa


    Lascia un commento:


  • Nerex
    ha risposto
    Grazie mille a Tonnetto e a LeosubV60 per i preziosissimi consigli e dritte! Credo che sì, dovrei seguire un corso per far le cose con più consapevolezza e più in sicurezza.

    E seppur un po' spaventi quel che state dicendo (sembra un po' selvaggia la situazione là fuori!), suppongo che possa far bene visto che che la prudenza, come si dice, non è mai troppa.

    Se avete consigli di mute valide, magari a due pezzi (intanto ho dato un'occhiata alla Cressi Tracina), vi leggo volentieri. A proposito, di quelle che ho visto tutte quelle a due parti hanno il cappuccio integrato, cosa che non è sempre così con la muta monopezzo. Così su due piedi preferire senza cappuccio ed eventualmente prenderlo a parte.

    Lascia un commento:


  • LeosubV60
    ha risposto
    Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio




    Noi bombolari non siamo neanche troppo toccati dal problema, perché spesso abbiamo la barca di supporto, che avendo discrete dimensioni già si vede, ma se inizi a seguire le cronache nel settore dei pesca sub vedrai...

    Li la gente ci lascia le penne davvero...

    https://www.repubblica.it/cronaca/20...gna-263312460/

    Purtroppo, la questione del noleggio gommoni sotto i 40 cavalli ad incompetenti, e quella dei diportisti della domonenica che non sanno manco dove son messi è davvero uno schifo...

    Tonnetto
    tante volte avrei voluto noleggiare un gommone, ma per come sono fatto.. prima prendo una patente nautica, e poi penso a noleggiare un gommone.

    per me noleggiare un 40 cavalli a chi non conosce il mare è come noleggiare una microcar a chi non ha ne patente ne patentino.. !

    Lascia un commento:


  • polpotto
    ha risposto
    Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio


    Quest'anno, due o tre volte mi è capitato di rinunciare proprio alla mia solita nuotata per via del traffico sotto costa ed a meno di 300mt dalla battigia...forse manco a 100mt...

    Purtroppo, la questione del noleggio gommoni sotto i 40 cavalli ad incompetenti, e quella dei diportisti della domonenica che non sanno manco dove son messi è davvero uno schifo...

    Quoto, anche io ho tenuto spesso la boa gonfia ma inutilizzata proprio per il troppo traffico.In compenso ho litigato con sedicenti pescatori che giravano con l'arbalete carico in acqua in mezzo alla gente ("se ti da fastidio mi sposto") o raccoglitori di ricci....

    Lascia un commento:


  • Tonnetto
    ha risposto

    Originariamente inviato da LeosubV60 Visualizza il messaggio
    ....il barcaiolo urlò " MA NON LA VEDI LA BANDIERA????"

    la risposta? "Scusa, sono di Torino".



    Noi bombolari non siamo neanche troppo toccati dal problema, perché spesso abbiamo la barca di supporto, che avendo discrete dimensioni già si vede, ma se inizi a seguire le cronache nel settore dei pesca sub vedrai...

    Li la gente ci lascia le penne davvero...

    https://www.repubblica.it/cronaca/20...gna-263312460/

    A se è fortunata si salva per miracolo2020-09-25_131842.jpg


    Quest'anno, due o tre volte mi è capitato di rinunciare proprio alla mia solita nuotata per via del traffico sotto costa ed a meno di 300mt dalla battigia...forse manco a 100mt...

    Purtroppo, la questione del noleggio gommoni sotto i 40 cavalli ad incompetenti, e quella dei diportisti della domonenica che non sanno manco dove son messi è davvero uno schifo...

    Tonnetto

    Ultima modifica di Tonnetto; 25-09-2020, 15:17.

    Lascia un commento:


  • LeosubV60
    ha risposto
    Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio

    La boa è un obbligo: http://www.aiamitalia.it/index.php?o...n%20immersione.


    Diciamo che durante il periodo balneare estivo semplicemente si chiude un occhio.
    Inoltre, sebbene fuori dalla stagione turistica ci sono meno diportisti indisciplinati, il rischio del passaggio di barche a tutta velocità non è nullo, sopratutto perché questi non si aspettano bagnanti.


    Tonnetto
    sono d'accordo...
    ...e segnalare spesso non basta!

    l'anno scorso durante un tuffo con sopra il GOMMONE, la BANDIERA ALFA e la BANDIERA SEGNASUB DAN, ci passo a 10 metri un gommone. il barcaiolo urlò " MA NON LA VEDI LA BANDIERA????"

    la risposta? "Scusa, sono di Torino".

    Nerex.. segnala la posizione, perchè anche segnalarla non basta. figurarsi non segnalarla!

    Poi.. ci sono bandiere che hanno un supporto dove potersi appoggiare, e che possono contenere acqua.. che idratarsi è fondamentale.
    Ultima modifica di LeosubV60; 25-09-2020, 13:49.

    Lascia un commento:


  • LeosubV60
    ha risposto
    come qualcuno ha già scritto.. se ti piace, pensa a fare un corso di apnea. In questo modo eviterai di prendere dei brutti vizi da eliminare in futuro, e potrai aumentare con consapevolezza e sicurezza il tempo di fondo.

    detto questo.. ognuno ha la sua tolleranza al freddo. io a novembre con le bombole usavo una 7 mm semistagna, ad esempio. se vai in posti non lontani da un diving, potresti noleggiare la muta, ti daranno di solito quella da sub, provane una da 5 mm e guarda quanto freddo fa!
    (io il corso di apnea l'ho fatto con una muta da 5mm prima di prendere la muta da apnea). (Cressi Tracina)

    tieni presente che la sola muta non ti basterà. se vorrai scendere dovrai anche mettere cintura e piombi, altrimenti con la muta addosso faticherai come una bestia, consumando aria e potendo stare meno tempo sotto.

    per quanto riguarda le pinne, io mi trovo molto bene con le Cressi Gara 3000, che utilizzo con una scarpetta/calzino in neoprene.

    come maschera quella da apnea sarebbe nera (per limitare i riflessi sulla superficie) ed è più piccola per ridurre il volume di aria da compensare in profondità. Se è l'apnea che vuoi, più visibilità (maschera trasparente) equivale a maggiore fatica per compensare. quindi meglio una maschera nera. la tenuta come hai scritto la fa il tuo ovale del viso, non la cinghia!

    se invece vuoi stare in superficie senza immergerti (quello è snorkeling per la maggior parte di persone) va bene un pò tutto.io cominciai con un kit di una nota catena di sport che con 50 € era composta da muta shorty, pinne, maschera, snorkel... e che come nel tuo caso mi ha dato il LA per approfondire l'argomento. (essere all'Elba ha aiutato eh!)

    te l'ho già scritto ma lo ripeto.. un corso di apnea è fortemente consigliato, se proprio non vuoi farlo, almeno leggi un testo di apnea dal quale trattai qualche buono spunto! Se invece non hai tempo di allenarti, o non vuoi perchè non vuoi faticare... vai con il brevetto da bombole che ti permette di stare sotto decine di minuti senza faticare e potendo curiosare molto più nel dettaglio!

    Lascia un commento:


  • Tonnetto
    ha risposto
    Originariamente inviato da Nerex Visualizza il messaggio
    1) Come mai i boccagli dry non vanno bene per l'apnea non vanno bene, considerando che tanto non li si terrebbe in bocca nel tempo sotto superficie?
    Di seguito un po' di motivi:
    • non garantiscono sufficiente portata d'aria per una corretta ventilazione atta all'apnea ergo sono boccagli da snorkeling per bambini o americani
    • sono meno semplici da svuotare se si allagano
    • se ci va sabbia sono un casino da pulire
    • sono utili per chi non sa svuotare il boccaglio con il espirando dal boccaglio, ovvero bambini ed americani


    Originariamente inviato da Nerex Visualizza il messaggio
    2) Ah quindi una 3 mm sarebbe sufficiente anche a novembre; considerando il lasso temporale d'inizio che dai, dici che a questo punto converrebbero i 5 mm nel caso volessi riniziare ad andare in mare appena dopo l'inverno? Diciamo ad inizio primavera, ecco.
    Dipende, le mie considerazioni valgono come ho specificato per la sardegna (meridionale), non sò tu dove andrai, ma una muta da apnea (non snorkeling) credo potrebbe cmq andar bene. Magari prova ad informarti presso rivenditori della tua zona e/o amici.

    Originariamente inviato da Nerex Visualizza il messaggio
    3) Il preferire i due pezzi per snorkeling / apnea leggera è per un discorso di "flessibilità"? Nel senso: per la possibilità di tenere, per dire, solo la parte sopra se si ha caldo?
    Si può fare magari d'estate ...ma sinceramente tutto dipende da quanto tempo stai in acqua, già tra mezz'ora e 45 minuti c'è un'abisso...figurati se stai in acqua due ore...

    Inoltre altri fattori discriminanti sono il periodo dell'anno ed a quali venti la costa è esposta.

    Diciamo che una muta da apnea da 3mm, senza cerniere chessò mi viene in mente la Cressi Apnea, secondo me è un buon investimento, se hai intenzione veramente di andare in acqua.

    Se poi invece mi dici che in acqua ci vuoi andare solo a luglio agosto e settembre prenditi uno shorty da snorkeling....

    Originariamente inviato da Nerex Visualizza il messaggio
    Sì, per il momento avendo intenzione di frequentare solo posti con spiagge turistiche (ma consigliati per lo snorkeling) e stando sempre non troppo lontano dalla spiaggia e/o tra gli scogli non ho ancora proceduto all'acquisto. E' senz'altro qualcosa che però farò, anche perché ho visto che con 20€ si fa.
    La boa è un obbligo: http://www.aiamitalia.it/index.php?o...n%20immersione.


    Diciamo che durante il periodo balneare estivo semplicemente si chiude un occhio.
    Inoltre, sebbene fuori dalla stagione turistica ci sono meno diportisti indisciplinati, il rischio del passaggio di barche a tutta velocità non è nullo, sopratutto perché questi non si aspettano bagnanti.


    Tonnetto

    Lascia un commento:


  • Nerex
    ha risposto
    Originariamente inviato da Tonnetto Visualizza il messaggio
    Pinne Cressi pro star, boccaglio Cressi Corsica/America Black (i boccagli dry per apnea non vanno bene, e ricordati che quando scendi il boccaglio si toglie)
    come maschera cressi calibro, morbidissima ed adatta per quasi tutti i visi.

    Riguardo la muta se parliamo solo di apnea la 3mm in Sardegna va bene da giugno/luglio ad ottobre/novembre altrimenti meglio la 5mm.

    Se invece parliamo di bombole il discorso muta cambia.
    Come modello viste le tue esigenze "apneistiche" Wannabe e non da bombolaro meglio andare su un due pezzi senza cerniere come quelle de apnea/pesca sub.

    PS. Se non hai esperienza di apnea valuta se fare un corso, son soldi ben spesi.

    Dimenticavo prenditi anche un paio di calzari da 2.5mm
    Ti ringrazio molto per le preziose dritte, Tonnetto. Se posso approfittare ancora della tua disponibilità, ti pongo qualche dubbio generale da persona a digiuno del caro tutto:

    1) Come mai i boccagli dry non vanno bene per l'apnea non vanno bene, considerando che tanto non li si terrebbe in bocca nel tempo sotto superficie?
    2) Ah quindi una 3 mm sarebbe sufficiente anche a novembre; considerando il lasso temporale d'inizio che dai, dici che a questo punto converrebbero i 5 mm nel caso volessi riniziare ad andare in mare appena dopo l'inverno? Diciamo ad inizio primavera, ecco.
    3) Il preferire i due pezzi per snorkeling / apnea leggera è per un discorso di "flessibilità"? Nel senso: per la possibilità di tenere, per dire, solo la parte sopra se si ha caldo?

    P.S. Sì, ci stavo pensando e ho già visto dove fanno dei corsi in zona (purtroppo non troppo vicini, però). So che non dovrei prendere la cosa troppo alla leggera.

    Grazie ancora, Tonnetto.

    Originariamente inviato da CGL Visualizza il messaggio
    Do per scontato che già lo sai, ma giusto per ricordarlo, tra l'attrezzatura bisogna includere anche la boa segna sub con una cima massimo di 50 m
    Sì, per il momento avendo intenzione di frequentare solo posti con spiagge turistiche (ma consigliati per lo snorkeling) e stando sempre non troppo lontano dalla spiaggia e/o tra gli scogli non ho ancora proceduto all'acquisto. E' senz'altro qualcosa che però farò, anche perché ho visto che con 20€ si fa.
    Ultima modifica di Nerex; 25-09-2020, 01:08.

    Lascia un commento:


  • CGL
    ha risposto
    Do per scontato che già lo sai, ma giusto per ricordarlo, tra l'attrezzatura bisogna includere anche la boa segna sub con una cima massimo di 50 m

    Lascia un commento:


  • Tonnetto
    ha risposto
    Pinne Cressi pro star, boccaglio Cressi Corsica/America Black (i boccagli dry per apnea non vanno bene, e ricordati che quando scendi il boccaglio si toglie)
    come maschera cressi calibro, morbidissima ed adatta per quasi tutti i visi.

    Riguardo la muta se parliamo solo di apnea la 3mm in Sardegna va bene da giugno/luglio ad ottobre/novembre altrimenti meglio la 5mm.

    Se invece parliamo di bombole il discorso muta cambia.
    Come modello viste le tue esigenze "apneistiche" Wannabe e non da bombolaro meglio andare su un due pezzi senza cerniere come quelle de apnea/pesca sub.

    PS. Se non hai esperienza di apnea valuta se fare un corso, son soldi ben spesi.

    Dimenticavo prenditi anche un paio di calzari da 2.5mm
    Ultima modifica di Tonnetto; 25-09-2020, 00:09.

    Lascia un commento:


  • Nerex
    ha iniziato la discussione Consiglio attrezzatura per un principiante

    Consiglio attrezzatura per un principiante

    Buonasera,

    quest'estate, nella mia permanenza nelle Marche, ho sviluppato un forte interesse verso lo snorkeling e, poco dopo, verso l'apneismo: in sostanza mi accorsi che non mi bastava stare sulla superficie, per quanto già bellissimo, ma che tendessi ad immergermi per guardare da vicino fauna e flora marina.
    Domenica scorsa feci un viaggio, in giornata, in zona Lerici e stetti ore ed ore con delle pinne (prestatemi) con mascherina e boccaglio da 10€ (quelle in plastica che si comprano a caso nei luoghi turistici); la cosa mi piacque molto.

    Ho così deciso di continuare a praticare le due attività e vorrei procedere con l'acquisto di materiale adatto: pinne, boccaglio, mascherina ed eventualmente muta. Leggendo qua e là (soprattutto su questo sito) mi sono assestato su 3 scelte per le pinne: Cressi Pro Star, Reaction Pro e le Mares Avanti 3 (ma son più propenso verso Cressi, a pelle).
    Per il boccaglio pensavo il Cressi Dry o Alpha Ultra Dry (che non so in realtà se sia lo stesso).
    Per la mascherina: lessi da Voi che in realtà basta che sia in vetro e che stia attaccata alla faccia un volta premuta contro il volto e inspirato col naso... a proposito, devo continuare a inspirare mente la provo sulla faccia o dovrebbe bastare una sola inspirata e lei dovrebbe rimanere appiccicata? Una volta trovata quella giusta, alla fine ci sarebbe o no bisogno di stringere molto le cinghiette? Io tendo a stringere, per "paura" che entri acqua.

    Per la muta invece, voi cosa mi consigliate per praticare durante tutto l'autunno ed eventualmente in primavera? Pensavo di prenderne una intera (senza cappuccio) di 5 mm, ma non so s'è troppo calda. Allo stesso tempo però la vorrei di quello spessore nel caso mi venisse la strana voglia di entrare in acqua anche d'inverno (magari con una sottomuta?). Pensavo di stare nel mar Ligure, visto ch'è la cosa più comoda per me che abito nella Bassa reggiana.

    Scusate la lunghezza del post e ringrazio in anticipo chi vorrà dar una mano.
    Ultima modifica di Nerex; 24-09-2020, 22:47.

Riguardo all'autore

Comprimi

Nerex Per saperne di più su Nerex

Statistiche comunità

Comprimi

Attualmente sono connessi 73 utenti. 4 utenti e 69 ospiti.

Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 06:32 il 14-01-2020.

Scubaportal su Facebook

Comprimi

Sto operando...
X