Salve a tutti

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Salve a tutti

    Salve a tutti, mi presento! Napoletano di nascita, ma mi sono brevettato (e tuffato) in Inghilterra. Brevetti BSAC con riconosciuta equivalenza CMAS*** ed Istruttore M2, inoltre brevettato per uso di muta stagna, decompressione e decompressione accelerata con miscele ossigeno/azoto fino ad 80%.

    Sto cercando di orientarmi un pochino, nella speranza di tuffarmi con della compagnia a Napoli o Roma verso l'autunno o inverno prossimo. Non mi sono mai tuffato in Italia, quindi sono felice di assorbire qualsiasi suggerimento o opinione

  • #2
    I tuffi in UK non sono certo Caraibici... quindi non troverai alcuna difficoltà in Italia (anzi!). Se ti tufferai lungo la costiera Napoletana, i siti da non perdere sono certamente tutta l'area protetta di Regno di Nettuno (che comprende in parte pure le isole di Ischia e Procida) e adiacente al parco archeologico di Baia, più a sud hai la riserva di Punta Campanella (Verceve) e della ZTB del Banco di Santa Croce (uno dei tuffi più belli d'Italia).
    I diving rinomati in queste due area sono fondamentalmente due (ultrafamosi.. impossibile non conoscerli...) ma se ti servono "nomi", chiedi pure.

    Commenta


    • #3
      Di solito se arriviamo a 10C, festeggiamo... E se la visibilita' va oltre i 10m ti arrivano gli sbattimento di testa per la vertigine

      Eh si, mi sa di riconoscere i siti del parco subacqueo! Di certo li devo visitare.

      Quello che sto cercando di capire e' come si organizzano i divers. Capisco che ci sono le solite scuole PADI, SSI, SDI etc che ti portano a fare un giro nel loro gommone per €20-40.. fino a qui ci sto. Ma come funziona coi circoli? Qua, piu' di ogni altra cosa, ci si basa sui circoli sportivi amatoriali che si radunano a varie cave commerciali (laghi artificiali) oppure noleggiano varie barche per delle escursioni in mare aperto. Come si incontrano i divers, al di fuori dei soliti centri sub commerciali? Quanto e' attiva la scena dei circoli amatoriali? E' li' che sta il segreto, o mi manca qualcosa?

      Commenta


      • #4
        I diving che frequento io, non sono "scuole" (o almeno non sono solo quello) che si dedicano esclusivamente alla didattica, sono principalmente ritrovi di subacquei che coprono ogni livello, dal ricreativo al tecnico. Si utilizza comunque un diving center come base logistica, perché anche a livello di costi (ricariche, assistenza di superficie) non risparmieresti nulla.
        Per quanto riguarda la comunità alla fine ci si conosce tutti e si organizzano attività esterne ai diving.
        Immagina il diving come punto di ritrovo, paghi la quota per il passaggio barca e l'assistenza (ed eventualmente la guida), ma questo ci sta, ciò che è più importante è che oltre al tuffo ci si ritrova a parlare, mangiare e scherzare tra amici, non che dopo l'immersione ci si saluta come estranei.
        Spesso trovi persone che vengono al diving senza nemmeno immergersi, solo per passare una giornata in compagnia.
        Credo che il "fare gruppo" sia una prerogativa dei divers... o almeno a me, è capitato sempre così.

        Commenta


        • #5
          Benvenuto nel forum .
          Pure io ti consiglio il Banco di Santa Croce.

          nello

          Commenta


          • #6
            Solo.. stai attento alle stelle marine che cadono dall'alto.. sono molto pesanti.

            Commenta


            • #7
              Grazie per i suggerimenti. Mi sa che terrò d'occhio il forum per vedere se ci sarà della compagnia verso l'inizio dell'anno prossimo..

              La struttura dei circoli è molto simile tra Italia e GB... Abbiamo dei club autosufficienti che, per una retta fissa mensile, provvedono a dare didattica, organizzazione per spedizioni, e principalmente un gruppo di ritrovo. Alla fin fine le differenze non possono essere colossali, ed è buono parlarne!

              Cercherò di contribuire dove posso, ma al momento sono più che altro curioso!
              Ultima modifica di Manica; 12-06-2018, 11:15.

              Commenta


              • #8
                Benvenuto fra noi...
                Anche io sono stato al banco di santa croce...ottimo e ottimo diving..
                Dai che ti immergerai nel brodo mediterraneo..
                Ciao
                Giuliano
                Gli Amici sono come le Stelle, a volte non li vedi..ma ci sono Sempre

                Commenta


                • #9
                  Grandioso - mi sa mi sa che non si può suggerire da questo banco. Ben venga

                  Un'altra domanda... Mute stagne. Sono una cosa stagionale, o c'è chi la usa tutto l'anno nel Mediterraneo?

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Manica Visualizza il messaggio
                    Grandioso - mi sa mi sa che non si può suggerire da questo banco. Ben venga

                    Un'altra domanda... Mute stagne. Sono una cosa stagionale, o c'è chi la usa tutto l'anno nel Mediterraneo?
                    Io alla stagna mi ci sono avvicinato da poco, se faccio un tuffo tecnico la uso, altrimenti già dalla primavera passo alla 5 mm....per fare tuffi ricreativi o giù di li preferisco scendere leggero, leggerissimo.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da Manica Visualizza il messaggio
                      Grandioso - mi sa mi sa che non si può suggerire da questo banco. Ben venga

                      Un'altra domanda... Mute stagne. Sono una cosa stagionale, o c'è chi la usa tutto l'anno nel Mediterraneo?
                      C'è che le usa tutto l'anno, perché da noi (non proprio in tutto il Mediterraneo, ma in buona parte) il termoclino c'è sempre, e puoi trovare i 13° anche in pieno Agosto anche a profondità modeste (30-40mt).
                      Sono scelte personali e di comodità... ma non è difficile trovare, appunto, subacquei con la stagna e con 40° (fuori dall'acqua).

                      Commenta


                      • #12
                        Ok capito. Credo che me la porto in ogni caso - posso sempre evitare gli strati termici, perché l'idea di rimanere asciutto, non so perché, mi alletta.

                        Grazie per le risposte, sembra proprio una bella comunità

                        Commenta

                        Riguardo all'autore

                        Comprimi

                        Manica Sub brevettato con BSAC a livello Advanced Diver ed istruttore Open Water, equivalente a CMAS 3*** e Istruttore M2. Brevettato per l'uso ed istruzione di muta stagna e decompressione. Brevettato per l'uso di miscele Nitrox fino a 80% per decompressione accelerata Per saperne di più su Manica

                        Statistiche comunità

                        Comprimi

                        Attualmente sono connessi 30 utenti. 2 utenti e 28 ospiti.

                        Il massimo degli utenti connessi: 187 alle 19:54 il 05-01-2017.

                        Scubaportal su Facebook

                        Comprimi

                        Sto operando...
                        X