Subacqueo si perde in mare durante immersione sulla Haven

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Subacqueo si perde in mare durante immersione sulla Haven

    https://www.genova24.it/2019/10/suba...-fuoco-223554/

    Smbra che questa volta sia andata bene.
    "Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza!" [Arthur Bloch]
    "Chi semina raccoglie, ma chi raccoglie si china...
    ... e a quel punto è un attimo..." [ignoto]

  • #2
    «Salvataggio portato a temine oggi dai sommozzatori dei vigili del fuoco di Genova. Un sub che stava partecipando a un’immersione di gruppo sul relitto della Haven, davanti ad Arenzano, nella fase di risalita ha perso il contatto con il gruppo e, successivamente, con il relitto. Ha quindi proseguito la fase di decompressione in solitaria, senza un pallone segna-sub visibile dalla superficie, e allontanandosi di circa 500 metri dal punto di immersione a causa della corrente.»

    Così la notizia....ma il racconto giornalistico di questo incidente sfiorato, e fortunatamente risoltosi bene, mi fa riflettere….

    Premesso che non si conosce la reale dinamica di quanto accaduto e che i giornalisti scrivono spesso un mare di fesserie, basandomi soltanto su quanto letto nell'articoletto mi permetto di fare alcune considerazioni…. o meglio delle semplici congetture.

    Mi piacerebbe dibattere sull'argomento evitando sterili polemiche, ma mi rendo conto che farlo senza conoscere (come il solito) quanto è realmente accaduto è molto difficile…. se non inutile.

    1- una volta ritrovato dai VV.FF. il sub disperso aveva ancora 40 minuti di deco?! Ma che tempo di fondo aveva fatto quel subacqueo? Posso dedurre che fosse un “tek diver” per avere addosso una simile scorta d’aria: se fosse stato un ricreativo sceso a max 40 metri come avrebbe fatto a caricarsi di deco in quella maniera? Quale e quanto gas aveva con sé per stare sotto così a lungo?
    2- se era un subacqueo tecnico, come mai non aveva con sé almeno un pedagno, dato che per legge (art. 91 DM 146/08) è obbligatorio averlo? Lo aveva perso?! Come mai un tek diver non aveva 2 pedagni? Li aveva il suo compagno d’immersione?

    3- la corrente nella zona della Haven a volte è molto forte, ed è cosa risaputa, perciò avere un’attrezzatura adeguata (comprese le dotazioni di sicurezza) è fondamentale.
    Di solito i tek diver s’immergono sul relitto da soli, senza una guida, ma è buona regola scendere con un compagno. E allora dov'era il suo buddy al momento del distacco? E’ stato quest’ultimo ad avvertire la perdita del compagno una volta tornato in superficie? C’erano altri compagni? Nessuno si è accorto di nulla?

    Sarebbe davvero interessante sapere come si sono svolti i fatti per farsi un’opinione precisa sull'accaduto e trarne utili insegnamenti, purtroppo però, dubito che il protagonista di questa brutta avventura, anche se è sopravvissuto, abbia voglia di raccontare pubblicamente come è andata….
    Marcello

    Commenta


    • #3
      Per come è riportata la notizia, quello che è successo mi sembra chiaro. Ha perso compagni e cima (chi ha detto che i tek si immergono da soli?) durante la deco, trascinato via dalla corrente si è dovuto fare tutta la deco nel blu e a quanto pare senza pedagno. Il gruppo ovviamente se ne è accorto ma dalla barca non è cosa facile identificare la posizione dalle bolle, per questo probabilmente hanno chiamato i soccorsi (e l'elicottero).
      Il difetto è il non aver avuto un pedagno (che serve proprio in questi casi).

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da npole Visualizza il messaggio
        Per come è riportata la notizia, quello che è successo mi sembra chiaro. Ha perso compagni e cima (chi ha detto che i tek si immergono da soli?) durante la deco, trascinato via dalla corrente si è dovuto fare tutta la deco nel blu e a quanto pare senza pedagno. Il gruppo ovviamente se ne è accorto ma dalla barca non è cosa facile identificare la posizione dalle bolle, per questo probabilmente hanno chiamato i soccorsi (e l'elicottero).
        Il difetto è il non aver avuto un pedagno (che serve proprio in questi casi).
        Condivido.
        Non ci vedo nulla di che.

        Trovarsi nel blu perché si perde contatto con la cima di risalita non è una cosa "strana" anzi mi permetto di dire che succede, mi è successo e l'ho visto succedere.

        L'Haven è un relitto che spesso è battuto da correnti, è all'ordine del giorno risalire e trovarsi in corrente a fare decompressione, questo fa si che effettivamente può succedere e succede che qualcuno possa perdere contatto visivo con la cima di risalita mentre la corrente lo sposta a tal punto da non poterla più trovare.

        Immergersi sull'Haven e pensare che questo non possa succedere è come pensare che lo svuotamento maschera non serve perché tanto la maschera non si allaga.

        Come ha detto Npole condivido che il vero problema sta nel fatto che il subacqueo non avesse con se il pallone d'emergenza.
        Come ha giustamente fatto notare Npole il pallone d'emergenza serve in questi casi ed è importantissimo.
        Avere un mezzo di segnalazione in superficie permette al barcaiolo di capire immediatamente (come lo vede) la situazione e mettere in atto le dovute manovre.

        Parliamoci chiaro quando la corrente ti stacca dalla cima di risalita e ti porta con se non è che il subacqueo può essere in ogni dove, può essere solamente nella direzione della corrente, un barcaiolo che sia mediamente capace è in grado di capire dove la corrente sta portando un subacqueo.
        Il problema sta nel fatto che non vedendo il pedagno non si ha certezza di cosa possa essere successo, in poche parole non si ha la certezza che il subacqueo sta effettivamente facendo decompressione in libera ma potrebbe anche trovarsi in difficoltà perché non è risalito.

        Comprendo benissimo la necessità di attivare immediatamente i soccorsi (guardai costiera e compagnia bella).

        Tutto questo si sarebbe evitato se il subacqueo avesse segnalato in superficie quanto gli stava succedendo.

        Cordialmente
        Rana


        Commenta


        • #5
          Domanda :
          con 1 ora di deco da fare perdi un compagno in deco cosa fate?

          Lanciate voi il pallone sotto la barca con attaccato wet notes , ammesso lo abbiate con scritto, il mio buddy xxx si è perso?


          Avete concordato con il barcaiolo azione da fare se vede un pallone sotto la barca?

          il barcaiolo ha un mono per poter scendere a vedere cosa succede?

          Avete concordato con il barcaiolo azione da fare se vede un pallone rosso anziché giallo sotto la barca?

          Andare via in libera senza lanciare un pallone è stato un grosso un errore , ma i punti di cui sopra, possono essere altrettanto interessanti per gestire queste situazioni al meglio.
          http://profondeemozioni.blogspot.com...V5SQJ1vZvQ6WZR
          http://profondeemozioni.blogspot.com/

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

            ... quando la corrente ti stacca dalla cima di risalita e ti porta con se non ...
            nel senso che sei attaccato alla cima e la corrente ti "strappa" via o nel senso che stai guardando la cima e vieni portato via?

            Commenta


            • #7
              La corrente su quel relitto a volte può essere davvero importante.

              Qualche mese fa, a Marzo abbiamo fatto un tuffo con una corrente pazzesca , scooter a palla per rimanere in zona cima.
              Ricordo il commento del mio buddy all'uscita, che ha una lunga esperienza e ben 96 tuffi su haven , mi disse di non aver mai trovato una corrente simile su quel relitto

              Un fiume

              Una volta (2015) ne trovammo parecchio sull' elica mi ricordo che mi sono attaccato al timone a -80mt se non mi spazzava via, poi mettendovi dal lato opposto del timone ho trovato riparo...
              Mentre il mio buddy con scooter filmava (ho anche un video) e lui non sentiva nulla , tacci sua

              A parte questi due episodi , situazioni sempre gestibili e piuttosto tranquille.

              Se si ha uno spoll o joe line si rimane attaccati e via!
              http://profondeemozioni.blogspot.com...V5SQJ1vZvQ6WZR
              http://profondeemozioni.blogspot.com/

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da Pix Visualizza il messaggio
                nel senso che sei attaccato alla cima e la corrente ti "strappa" via o nel senso che stai guardando la cima e vieni portato via?
                Strapparti no di certo.
                In genere avviene per distrazione o perché, per qualche motivo, perdi di vista la cima.
                In genere questo avviene in risalita, o perché ci si trova a risalire dal relitto lontani dalla cima di risalita.

                Molto difficilmente quando sei fermo a fare decompressione (alle varie quote) dato che in questi caso l'uso della Jon-Line è un obbligo - dato che rimanere attaccati con le braccia è fortemente sconsigliato se non si vuole rischiare di sviluppare una PDD.

                Ricordo un immersione sulla secca dei "ramoni" a ponente (eravano a -50 vado a memoria) dove ad un certo punto dell'immersione circa la metà dei subacquei era sulla cima e l'altra metà stava rientrando a quel punto l'ancora ha perso l'appiglio.
                Il gruppo sulla secca è dovuto risalire in libera portato dalla corrente ma non è stato un problema, ha lanciato il pallone d'emergenza segnalando al barcaiolo la situazione che ha capito e gestito egregiamente.

                Succede, alme a me è successo cosi tante volte che lo considero una cosa normale - ovviamente va concordato prima con tutti e con il barcaiolo stesso.

                Ho fatto immersioni dove risalivamo volontariamente in libera, fare decompressione in libera portati dalla corrente è una figata - molto ma molto più bello che stare appesi ed in trazione dall'effetto della corrente.
                In libera fai decompressione in corrente come se questa non ci fosse il gruppo sta unito ed in quota senza doversi attaccare o fare sforzi, in poche parole il moto apparente di tutti fa si che si perda l'effetto dinamico della corrente stessa.

                Cordialmente
                Rana

                Commenta


                • #9
                  tutto chiaro Rana, grazie.

                  Commenta


                  • #10
                    "Accattatevi"il nautilus lifeline

                    www.liberisub.it
                    Boicottate le mute cilicio industriali ed artigianali fatte con materiali scadenti e confezionate in modo approssimativo: le buone mute possono esistere http://www.poverosub.com/forum5/viewtopic.php?t=29273

                    Commenta


                    • #11
                      Chissà perchè non aveva il pedagno ... O pensava di lanciarlo in superficie ?
                      www.liberisub.it
                      Boicottate le mute cilicio industriali ed artigianali fatte con materiali scadenti e confezionate in modo approssimativo: le buone mute possono esistere http://www.poverosub.com/forum5/viewtopic.php?t=29273

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da paolinus Visualizza il messaggio
                        Domanda :
                        con 1 ora di deco da fare perdi un compagno in deco cosa fate?

                        Lanciate voi il pallone sotto la barca con attaccato wet notes , ammesso lo abbiate con scritto, il mio buddy xxx si è perso?


                        Avete concordato con il barcaiolo azione da fare se vede un pallone sotto la barca?

                        il barcaiolo ha un mono per poter scendere a vedere cosa succede?

                        Avete concordato con il barcaiolo azione da fare se vede un pallone rosso anziché giallo sotto la barca?

                        Andare via in libera senza lanciare un pallone è stato un grosso un errore , ma i punti di cui sopra, possono essere altrettanto interessanti per gestire queste situazioni al meglio.
                        se risalgo in cima e perdo un compagno (mai successo) farei così: pallone giallo con wet note con scritto abbiamo perso xxxxx, se noi siamo tranquilli lo scrivo, se siamo ancorati barcaiolo lascia stazione deco e va a cercarlo o direttamente ad assisterlo se lui ha lanciato pedagno giallo (se rosso nessun problema), di certo stato d'animo non ottimale. assolutamente non salto deco per eroismi o moralismi, così nel caso se già ne serviva uno di elicottero poi ce ne vogliono due.

                        noi con barcaioli abituali le regole sono, 1 pallone rosso sotto la barca esercizi, 1 pallone rosso che si allontana: deco in libera nessun problema, 1 pallone giallo: problema, 2 palloni sulla stessa linea non importa colore: problema. tutti abbiamo wet note ma se impossibile per tempo o emergenza scrivere unica cosa che il barcaiolo umanamente può fare è mandare giù gas con qualche kg, hanno sempre una maschera, spesso anche bombola di aria in barca, se si constata emergenza allerta soccorsi.

                        io di certo non ho girato 1000 diving però quelli che ho girato avevano un pò tutti questo modo di lavorare, trovate piccole differenze marginali.

                        secondo me nel caso specifico, o è un ricreativo miracolato perchè con quella deco si sarebbe fatto male di sicuro dato che non credo che avesse il gas sufficiente per finirla, oppure era un tek, ma vedo duro che non avesse neanche un pallone, magari ha avuto un problema che non gli ha permesso di lanciarlo (perso??? persi entrambi??? magari ne aveva solo 1). non accetto che vai a fare un tuffo così senza avere nessun pallone.... non lo accetto neanche da un ricreativo, ma capita e ho visto capitare che anche se lo hanno non lo usano/sanno usare.

                        Commenta


                        • #13
                          È un articolo un po' strano

                          dice "senza pallone visibile"
                          cosa vuol dire? che ce l'aveva piccolo o non ce l'aveva proprio ???

                          i soccorsi erano già attivi
                          lui ancora sott'acqua
                          hanno visto bolle
                          ???
                          Non mi torna
                          ...
                          Per fortuna, gli è andata bene
                          Per fortuna in Italia c'è ancora qualcuno che punta sui giovani... LE MILF [cit.]

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio




                            Ricordo un immersione sulla secca dei "ramoni" a ponente (eravano a -50 vado a memoria) dove ad un certo punto dell'immersione circa la metà dei subacquei era sulla cima e l'altra metà stava rientrando a quel punto l'ancora ha perso l'appiglio.
                            Il gruppo sulla secca è dovuto risalire in libera portato dalla corrente ma non è stato un problema, ha lanciato il pallone d'emergenza segnalando al barcaiolo la situazione che ha capito e gestito egregiamente.



                            Cordialmente
                            Rana
                            Racconta racconta .......... AHAHAHAHAHAH ......... Praticamente ci hanno ripescato a Savona ............... però che gran gruppo .......... io e te ci vediamo prestissimo .
                            Ciao MarenaSub
                            Cit.Silvano :
                            Qualcuno ha persin detto che per andare sott'acqua ci vogliono le palle.
                            E subito qualcun'altro ha scritto che palle e scroto raggrinziti dal freddo spostano meno liquido che le stesse allascate e gonfie per la calura, se ne deduce che con le palle al fresco si è negativi e si può togliere zavorra, viceversa , a palle lasche , un po' di zavorra in più non fa mai male.

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da Mercurio90 Visualizza il messaggio
                              noi con barcaioli abituali le regole sono, 1 pallone rosso sotto la barca esercizi, 1 pallone rosso che si allontana: deco in libera nessun problema, 1 pallone giallo: problema, 2 palloni sulla stessa linea non importa colore: problema. tutti abbiamo wet note ma se impossibile per tempo o emergenza scrivere unica cosa che il barcaiolo umanamente può fare è mandare giù gas con qualche kg, hanno sempre una maschera, spesso anche bombola di aria in barca, se si constata emergenza allerta soccorsi.
                              è l'ABC, tanto scontato che certe volte ci si dimentica di ribadirlo e succedono le stupidaggini...

                              Con tec diver, oltre l'ora di deco e pedagno non fisso, sarebbe bene avere 2 persone in barca, di cui una capace (per addestramento , esperienza e attrezzatura) di gestire situazioni "complicate" fino almeno 40m.
                              Ultima modifica di blu dive; 02-10-2019, 17:43.
                              www.bludivecenter.com

                              Commenta

                              Riguardo all'autore

                              Comprimi

                              dodox Per saperne di più su dodox

                              Statistiche comunità

                              Comprimi

                              Attualmente sono connessi 47 utenti. 1 utenti e 46 ospiti.

                              Il massimo degli utenti connessi: 813 alle 06:58 il 05-11-2019.

                              Scubaportal su Facebook

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X