Che software usate per il video editing

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #16
    Nel frattempo sto cercando dei tutorial sull'editing di video subacquei e non ho trovato quasi nulla
    Questo link mi sembra un po' più chiaro
    https://scubadiverlife.com/underwate...ing-beginners/

    Pare che Adobe Premiere e Adobe Lightroom non esistono più come software separati ma solo sul cloud, a dei prezzi che personalmente trovo eccessivi e molto superiori a quelli dei concorrenti
    A questo punto riassumo.

    Programmi gratis:
    VSDC
    GoPro studio
    kdenlive
    Lightworks
    Da Vinci resolve 14
    Powerlink Color Director 5
    Open Shot Video Editor
    Hitfilm express
    Shotcut

    Programmi a pagamento:
    Pinnacle Studio Ultimate 99,95 euro
    Magix/Sony Vegas
    Wondershare Filmora
    Powerlink Power Director 15 (incluso modulo Color Director 5)

    Programmi a pagamento solo su cloud:
    Adobe Premiere
    Adobe Lightroom
    Ultima modifica di Sbiriguda; 10-08-2018, 14:36.

    Commenta


    • #17
      Filmora è facilmente utilizzabile gratis, go Pro studio che utilizzo io secondo me è il massimo per i noi principianti.

      Commenta


      • #18
        Purtroppo quelli che ti consentono un editing completo (che non significa necessariamente complesso) e che incorporano i tool di correzione fondamentali sono tutti a pagamento.. e non costano nemmeno poco. Come ho scritto in precedenza, escludendo Premiere e AVID (che si contendono il top, anche in ambito professionale), resta Magix Vegas Pro 15 che trovo molto immediato, completo e soprattutto con un corposo numero di rendering nativi (che consentono di risparmiare tempo)... ma costa pure lui centinaia di euro.

        Commenta


        • #19
          Se hai un pc potente puoi provare Davinci Resolve 14! È gratuito e puoi fare tutte le regolazioni colore che vuoi. Trovi tutorial su YouTube per l’’uso, che non è immediato. Considera che è un software “professionale” e la versione gratuita non ha quasi nulla in meno di quella a pagamento.
          Io uso magix proX.
          statt bun'
          I miei VIDEO

          Commenta


          • #20
            Le licenze hanno prezzi alquanto strani. Filmora ha una licenza gratuita o con fee a seconda di alcuni servizi avanzati da aggiungere. Adobe premiere molto costoso personalmente non lo considero neanche e uguale Lightroom tra l’altro solo su cloud. Pinnacle studio ultimate costa relativamente poco 100 euro. Magix 299 o più a seconda della versione
            Ultima modifica di Sbiriguda; 31-07-2018, 22:32.

            Commenta


            • #21
              Originariamente inviato da Sbiriguda Visualizza il messaggio
              Le licenze hanno prezzi alquanto strani. Filmora ha una licenza gratuita o con fee a seconda di alcuni servizi avanzati da aggiungere. Adobe premiere molto costoso personalmente non lo considero neanche e uguale Lightroom tra l’altro solo su cloud. Pinnacle studio ultimate costa relativamente poco 100 euro. Magix 299 o più a seconda della versione
              Filmora lo trovi gratis....cerca i tutorial su Youtube....

              Commenta


              • #22
                Originariamente inviato da bandit Visualizza il messaggio
                Io uso magix proX.
                A proposito ho dato un'occhiata ai tuoi video in firma, complimenti

                Commenta


                • #23
                  Ho aggiunto un altro software a pagamento Powerlink Power Director 15
                  E qui ho fatto una scoperta interessante, che devo ancora testare
                  Il modulo di correzione dei colori di questo software si chiama Color Director 5. Si può scaricare gratis in modo perfettamente legale da questo link ufficiale
                  http://www.cyberlink.com/stat/edms/G...s/download.jsp
                  Poi uno paga e si compra Power Director per fare la produzione e altre cose. Ma nella subacquea il problema è la correzione dei colori, il resto si può fare con buoni programmi gratuiti. Quindi usando prima Color Director 5 e poi altri software si avrebbe uno strumento completo e gratis. Mi sembra anche troppo bello per essere vero, forse mi perdo qualcosa

                  Commenta


                  • #24
                    Nel frattempo tra i vari giri alla ricerca di informazioni ho scoperto una cosa che vi segnalo
                    I fotografi (fuori dall'acqua di solito) usano un oggetto che si chiama color checker. Il migliore è della ditta X-rite e ha un software che si collega automaticamente ai software di elaborazione video che hanno un apposito plug-in. Pare che metterlo in acqua di mare può rovinarlo, e comunque costicchia
                    Altrimenti la versione sgrausa è tipo questo
                    https://www.amazon.it/grigio-bilanci...=color+checker
                    Si va sott'acqua, si fa una foto video mostrando bene l'oggetto in video, poi una volta usciti dall'acqua si confronta il colore come compare nel video con il colore originale. La correzione a quel punto si fa a occhio. In acqua comunque basta spostarsi di poco per cambiare le condizioni di luce e colore quindi questo oggetto è meno facile da usare anche se non inutile
                    https://www.youtube.com/watch?v=cI7u...ature=youtu.be
                    https://www.youtube.com/watch?v=-OJv...ature=youtu.be

                    Commenta


                    • #25
                      In acqua si fa con il bilanciamento manuale, puntando una lavagnetta bianca che hai sul braccio (per semplicità), o ogni altro oggetto bianco.
                      Il color checker non serve, quella griglia dopo qualche metro comincerà ad essere uniforme perché molti di quei colori "scompariranno", con o senza correzione).
                      Come hai sottolineato, la variazione è consistente a seconda della profondità, specialmente per i video (non trattandosi di foto, appunto, la regolazione andrebbe fatta continuamente).
                      Ci si adatta quindi ad una regolazione intermedia (sempre che l'immersione non sia perfettamente "quadra" e si possano utilizzare preset) e poi si correggono le scene col software in post produzione.

                      Bisogna tenere presente che un bilanciamento del bianco corretto, oppure l'utilizzo di filtri, può accentuare una tonalità, ma se quella componente di colore non filtra oltre una certa profondità, non c'è filtro o correzione che possa recuperarla. Per questo esistono i faretti e i flash subacquei.
                      Ultima modifica di npole; 06-08-2018, 14:24.

                      Commenta


                      • #26
                        Finora nelle mie prove con Pinnacle studio sui video fatti con filtri rossi backscatter i risultati migliori li ho avuti usando solo il controllo white balance. Il resto (brightness, contrast, etc.) rende i colori meno naturali. Devo fare altri video perché ne ho pochissimi e fatti male con i filtri rossi.

                        Commenta


                        • #27
                          Alcuni consigli: il filtro rosso non è universale, esistono di diverse gradazioni... tra l'altro esiste un filtro rosso variabile prodotto dalla INON (credo sfrutti due filtri polarizzati accoppiati) in filettatura M67 (quindi per quasi tutte le custodie, eccetto le action cam) che è il filtro rosso "definitivo".. unica pecca? Il prezzo esorbitante: poco meno di 200€.

                          Lato software, il bilanciamento del bianco è ovviamente lo strumento che "funziona" meglio, perché varia la temperatura del colore, nel nostro uso, solo in un senso: restituisce la tonalità "calda" (quindi tendente al rosso), dove il rosso manca (perché è il primo colore che si perde in profondità).

                          Ancora meglio del bilanciamento, funziona la correzione del colore individuale (RGB), perché è possibile accentuare la tonalità rossa (R) e gestire le restanti componenti verdi e blu (GB) individualmente, in modo da ottenere una immagine il più possibile vicina alla gradazione reale.

                          Brightness e contrast (luminosità e contrasto) sono ugualmente importanti, in particolar modo il contrasto, perché restituisce una migliore separazione dei colori (intesi come luminosità) poiché le riprese subacquee sono spesso "piatte", proprio per l'appiattirsi dello spettro di colori. Spesso questa regolazione si nota meno nelle action cam perché accentuano il contrasto automaticamente tramite le loro regolazioni automatiche, è molto più avvertibile in cam con hardware più avanzato.

                          Torno a ripetere che tutta la manfrina dei filtri rossi e della regolazione dei colori, ha senso in acque poco profonde (parliamo di una decina di metri), dove è possibile ancora ottenere risultati apprezzabili con la regolazione del colore (pre o post). Nelle immersioni in acque più profonde (anche a profondità ricreative), la correzione lascia il tempo che trova, non farai altro che far virare la tonalità blu verso il viola, restituendo forse una colorazione più naturale a taluni elementi (ad esempio i coralli) ma non recupererai colori che non ci sono. L'unico modo per fare video con colori naturali sott'acqua è dotarsi di un sacco di lumens; faretti che per fortuna oggi trovi anche a prezzi "cinesi" e per le foto i flash, questi ultimi purtroppo ancora molto costosi.

                          Commenta


                          • #28
                            Grazie della spiegazione
                            Nel frattempo ho fatto una strana scoperta
                            Windows media player ha una funzione di bilanciamento dei colori. L'ho provata e anche se non dà gli stessi risultati ovviamente di Pinnacle comunque ha già una sua funzione

                            Posizionando il cursore vicino all'icona "Play":
                            Click dx --> Caratteristiche Avanzate --> Impostazioni Video

                            A quel punto si possono usare i controlli
                            Tonalità
                            Saturazione (più o meno il "white enhancement")
                            Luminosità
                            Contrasto

                            Commenta

                            Riguardo all'autore

                            Comprimi

                            Sbiriguda Per saperne di più su Sbiriguda

                            Statistiche comunità

                            Comprimi

                            Attualmente sono connessi 51 utenti. 3 utenti e 48 ospiti.

                            Il massimo degli utenti connessi: 187 alle 19:54 il 05-01-2017.

                            Scubaportal su Facebook

                            Comprimi

                            Sto operando...
                            X