flash x foto ambiente

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • flash x foto ambiente

    Salve ho uno scafandro Sea&Sea rdx 550 con sigma 10/20 devo acquistare 2 flash x foto grandangolare relitti e ambiente
    Cosa mi consigliate?
    Grazie
    Pippo
    Giudichi solo chi ha vissuto emozioni,chi ne ha sentito solo parlare, taccia....

  • #2
    Sai già che per quel tipo di foto serve: visibilità e un sacco di luce... quindi la risposta è una sola (almeno restando nella produzione di massa): il top di Sea&Sea o Inon, scegli tu tra YS-D2 o Z-330, hanno caratteristiche sovrapponibili.

    Commenta


    • #3
      Ok grazie mille
      Giudichi solo chi ha vissuto emozioni,chi ne ha sentito solo parlare, taccia....

      Commenta


      • #4
        starei sugli z-330. Gli YS, hanno una particolare propensione a perdite dalle batterie (recuperabili, visto che il vano batterie è stagno, ma fastidiose)

        Commenta


        • #5
          In che senso perdite dalle batterie? E quale YS?

          Commenta


          • #6
            tutti, sistematicamente: ys-110, ys-d1, ys-d2 (almeno il non j).

            A metà tuffo, ogni tot, ti trovi con il flash che lampeggia rosso, se va bene fa ancora un paio di scatti e poi muore. Quando apri il vano batterie ti ritrovi una batteria priva di cappuccio, con tutto il liquido nero nel vano... e tocca pulire (ma dopo va)

            Ho notato che il problema affligge particolarmente con temperature alte, cambi di pressione importante (io per andare al mare devo fare un passo di 1800 metri) ed in particolare se si fanno molti scatti ravvicinati (penso che sia legato all'assorbimento ed al rilascio di idrogeno in fase di scarica).

            O-ring verificati prima di ogni giornata al mare. Batterie di marca e se ricaricaribili, eneloop (sia bianche che nere). Quando succede la cosa migliore è cambiare o-ring e tappo vano batterie, anche se non sempre lo faccio (per ragioni economiche, visto che l'ambaradan costa una quarantina di euro e comunque dopo un bel lavaggio il tutto funziona bene per mesi).

            Problema che affligge me ed anche gli amici con cui mi immergo, con la stessa marca di flash. Gli amici con inon e ikelite, invece, non lamentano mai problemi.

            PS: ho notato (ma sto facendo esperimenti in tal senso) che il problema pare molto ridotto usando al posto del grasso del produttore, quello ossigeno compatibile che usiamo per lubrificare i rebreather

            Commenta


            • #7
              Perdonami dark, ma che c'entra il flash in questo caso? Cambia quelle batterie.

              PS: la pressione non c'entra nulla con la tenuta.

              PPSS: il D2J è il solo D2 che vendono adesso (per questioni di affidabilità della linea produttiva.. i jappi avevano pensato bene di darla in gestione, poi hanno capito che non era il caso ).

              Commenta


              • #8
                npole: tolto che ti ripeto che il problema non affligge solamente me... ma non hai idea di quante batterie nimh abbia cambiato, passando pure per le alcaline. Ogni tot, succede e capita sempre sui flash di quella ditta.

                La mia umile opinione è che, siccome, le batterie rilasciano idrogeno in fase di scarica... tanto maggiore è la sollecitazione, tanto più idrogeno si accumula e, condizioni ambientali come calore e pressione esterna contribuiscano a portare le batterie al punto di esplosione, magari anche con innesco dell'idrogeno.

                Le inon, se non erro hanno numeri guida un po' più bassi, quindi sollecitano meno le batterie. Anche l'elettronica può contenere il problema, se impedisce scatti troppo ravvicinati o ha buoni accumulatori per impedire assorbimenti al limite.

                Nel mio gruppo abbiamo quella di marca di flash in tre. Tutti e tre, ogni tot volte... stesso problema. Statisticamente è significante e se ne parla anche in forum anglofoni.

                PS: il d2 non japan l'ho ben presente. Visto che in quello il flood non si è limitato al vano batterie ma all'intera elettronica. Ne ho uno nell'armadio, che prima o poi porterò in discarica
                Ultima modifica di darkfire; 09-09-2019, 11:02.

                Commenta


                • #9
                  Non posso che ripeterti che è un problema di batterie (o di come le ricarichi), il flash non c'entra nulla. Io ho un YS-D2 e un YS-01, entrambi con eneloop (che tra l'altro non sarebbero nemmeno adatte per questo uso) e non vi è alcuna perdita ovviamente.
                  Gli Inon non hanno guida più bassi, il top di gamma citato sopra è di 1 step maggiore.
                  Non so il motivo esatto per cui a te possa capitare tale problema, ma non c'entra sicuramente il brand.

                  PS: il problema del D2 (non-J) non è era tanto di tipo meccanico, la scocca è identica (cambia il colore per distinguerli) e l'assemblaggio è il medesimo, quanto relativo all'elettronica e alla lampada (intendo che se ti si è allagato è stata questione di sfiga nella sfiga.. ).

                  Commenta


                  • #10
                    con cosa ricarichi? io principalmente con un caricabatterie nitecore d4 oppure, in rari casi, con quello della eneloop.

                    Commenta


                    • #11
                      Uso un nitecore i8 (è una manna dal cielo, visto che ogni volta devo ricaricare almeno 8 batterie di faretto e 4 di flash, senza contare le torce quando le uso).
                      Come batterie uso le classiche eneloop bianche (BK) e quelle nere (PRO).. che per stessa ammissione di Eneloop non dovrebbero essere usate nei flash subacquei (ma a me non hanno dato mai alcun problema).
                      Tu le carichi sempre prima delle immersioni... oppure rischi di scaricarle tutte?

                      Commenta


                      • #12
                        le carico sempre prima dell'immersione... dando loro il tempo di raffreddare dopo il caricamento. Eneloop bianche e nere pure io. Ultimamente sto provando quelle amazon basics. Il problema per cui eneloop dice di non usarle nei flash è proprio per il rilascio di idrogeno in fase di scarica ed è una caratteristica delle NiMh. Mi diceva il mio manutentore di attrezzatura sub che esiste un'altre batteria senza rilascio di gas, ma non ricordava il nome. Peraltro aveva affrontato il problema per altri sub, cambiando gli o-ring blu con altri neri di maggiore durezza e testandoli in camera iperbarica (ma so che hanno avuto problemi anche con quelli)

                        PS: poi, molto penso dipenda dalla quantità di tuffi e di scatti che si fanno. Io sto andando avanti a 100 tuffi fotografici/annui ed ogni tuffo sono 30/40 riprese.
                        PS2: in teoria la i8 sarebbe pure meno indicata della mia d4 per il modo in cui effettua la carica NiMh
                        Ultima modifica di darkfire; 09-09-2019, 20:54.

                        Commenta


                        • #13
                          Il rilascio sarebbe comunque lo stesso tra flash differenti, che poi non conta nemmeno il numero guida ma l'assorbimento del condensatore (la velocità con cui si ricarica), il problema resta a monte: il tipo di batteria, non il tipo di flash. Per me dire che una marca di flash in particolare provochi perdita di liquido dalle batterie.. suona proprio strano.

                          Commenta


                          • #14
                            beh... più che la marca, come hai detto tu il modo in cui assorbe. Magari i tecnici inon utilizzano un'elettronica che assorbe con amperaggi minori. Oppure hanno studiato una qualche valvola di scario. Di fatto non ho ancora visto uno degli amici che usano inon con perdita di liquido interno dalle batterie.

                            Commenta


                            • #15
                              Per fare i relitti ti servono flash potenti, pensereri di più ai nuovi flash One o l'Isotta oppure i Seacam. Se vuoi risparmiare qualcosa gli Ikelite 160.
                              ________________________
                              www.immaginephoto.it
                              www.cristianumili.com
                              Corsi Fotosub:
                              https://www.cristianumili.com/workshop/

                              Commenta

                              Riguardo all'autore

                              Comprimi

                              filippodainelli Per saperne di più su filippodainelli

                              Statistiche comunità

                              Comprimi

                              Attualmente sono connessi 48 utenti. 0 utenti e 48 ospiti.

                              Il massimo degli utenti connessi: 206 alle 19:35 il 07-09-2018.

                              Scubaportal su Facebook

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X