muta mares flexa 865

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • muta mares flexa 865

    Salve , spero che "almeno" questa volta qualcuno mi risponda.........
    Vorrei informazioni su questa muta , soprattutto vorrei sapere se il neoprene sia o no troppo morbido

    ottime bolle Pappagallo

  • #2
    Re: muta mares flexa 865

    Originariamente inviato da pappagallo
    Salve , spero che "almeno" questa volta qualcuno mi risponda.........
    Vorrei informazioni su questa muta , soprattutto vorrei sapere se il neoprene sia o no troppo morbido

    ottime bolle Pappagallo
    Caro Pappagallo,

    pretendi che ti rispondano ma vieni a chiedere ad inizio stagione notizie su specifici e nuovi modelli di umida, fra le miriadi di mute che ci sono, quando la umida adesso non si usa nemmeno a sharm.
    I subacquei sono pochi, ancora meno quelli che usano la umida, soprattutto in questo periodo: quelli che scrivono qui, in buona parte esperti o perlomeno già subacquei da un po' di tempo, la umida l'hanno comprata da un pezzo e probabilmente già abbandonata. E' abbastanza normale quindi che non ti risponda nessuno perché nessuno le conosce, le mute di cui chiedi.
    Inutile che batti il piedino...

    In più vuoi sapere se il neoprene è troppo morbido. Che domanda è? La morbidezza è una qualità del neoprene, mica un difetto. Comunque è una trilastic, invenzione della mares per evitare di usare il neoprene "troppo morbido" dappertutto, come altri fanno, perché troppo costoso. Non che questo si capisca dal prezzo di vendita, che è pari agli altri, se non superiore.
    Quindi tranquillo, il neoprene di questa muta secondo me non è troppo morbido, potrai avere sul petto il cartone che ti piace tanto...
    Alla fine è una umida come altre.
    Io preferisco quelle tutte in neoprene super stretch, tipo alcuni modelli rofos e cressi. Anche se non uso la umida da aaaaaaaaaaanni...

    Ciao,

    Marco.

    Build your platform on three legs: buoyancy, trim and position (cit.).

    Commenta


    • #3
      A detta mia l'abito non fa il monaco, come una muta non fa il subacqueo principiante o quello esperto.
      Non capisco, sembra che un sub debba iniziare a snobbare una umida solo perché pratica immersioni tecniche. Fortunatamente non la pensiamo tutti così, io credo che uno possa scendere a 80 metri con una stagna e un rebreather e poi, un altro giorno, svagarsi a 15 metri ad agosto nella ricreativa che più gli piace. Personalmente non devo ostentare nulla, se mi capitasse di vedere un subacqueo armarsi di bibo e stagna per scendere su una parete a 18 metri in piena estate, magari nei nostri mari, mi verrebbe solo da prenderlo per il c*lo.
      Quindi la domanda di pappagallo è secondo me sacrosanta.

      Riguardo la muta in questione è per me una muta di media qualità, ci sono mute migliori e mute peggiori. Io ad esempio apprezzo molto le Rofos, anche se costicchiano qualcosa in più, ma sono il top. Tecnica sartoriale di prima scelta. In alternativa le Aqualung o alcuni degli ultimi modelli Cressi non sono male.
      Saluti!

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da Scuback
        A detta mia l'abito non fa il monaco, come una muta non fa il subacqueo principiante o quello esperto.
        Non capisco, sembra che un sub debba iniziare a snobbare una umida solo perché pratica immersioni tecniche. Fortunatamente non la pensiamo tutti così, io credo che uno possa scendere a 80 metri con una stagna e un rebreather e poi, un altro giorno, svagarsi a 15 metri ad agosto nella ricreativa che più gli piace. Personalmente non devo ostentare nulla, se mi capitasse di vedere un subacqueo armarsi di bibo e stagna per scendere su una parete a 18 metri in piena estate, magari nei nostri mari, mi verrebbe solo da prenderlo per il c*lo.
        Quindi la domanda di pappagallo è secondo me sacrosanta.
        !
        "Quindi" una mazza. La tua premessa non c'entra niente con le mie obiezioni alla sua domanda. Io ho semplicemente risposto al fatto che lui fosse impaziente di sapere di una muta che non ha ovviamente ancora nessuno o quasi. Sono sicuro che tu non l'hai certo provata. Lasciamo perdere il neoprene troppo morbido, poi.
        Io uso la stagna perché è meglio in tutto, non perché pratico immersioni tecniche, che attualmente non pratico più. Dopodiché posso anche usare una umida, forse in mar rosso in agosto. Forse.
        Alla fine poi gli consigli pure rofos e cressi, cioè quello che ho detto io.
        Ciao,

        Marco.

        Build your platform on three legs: buoyancy, trim and position (cit.).

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da mgs
          Originariamente inviato da Scuback
          A detta mia l'abito non fa il monaco, come una muta non fa il subacqueo principiante o quello esperto.
          Non capisco, sembra che un sub debba iniziare a snobbare una umida solo perché pratica immersioni tecniche. Fortunatamente non la pensiamo tutti così, io credo che uno possa scendere a 80 metri con una stagna e un rebreather e poi, un altro giorno, svagarsi a 15 metri ad agosto nella ricreativa che più gli piace. Personalmente non devo ostentare nulla, se mi capitasse di vedere un subacqueo armarsi di bibo e stagna per scendere su una parete a 18 metri in piena estate, magari nei nostri mari, mi verrebbe solo da prenderlo per il c*lo.
          Quindi la domanda di pappagallo è secondo me sacrosanta.
          !
          "Quindi" una mazza. La tua premessa non c'entra niente con le mie obiezioni alla sua domanda. Io ho semplicemente risposto al fatto che lui fosse impaziente di sapere di una muta che non ha ovviamente ancora nessuno o quasi. Sono sicuro che tu non l'hai certo provata. Lasciamo perdere il neoprene troppo morbido, poi.
          Io uso la stagna perché è meglio in tutto, non perché pratico immersioni tecniche, che attualmente non pratico più. Dopodiché posso anche usare una umida, forse in mar rosso in agosto. Forse.
          Alla fine poi gli consigli pure rofos e cressi, cioè quello che ho detto io.
          A mio avviso una stagna NON "è meglio in tutto".
          Se permetti, una stagna a 10 metri di profondità, in pieno agosto non la metterei mai e poi mai, punto primo perché devo iperzavorrarmi, punto secondo perché muoio di caldo e sono meno idrodinamico, punto terzo, perché bagno una muta in una condizione inutile, anzi, controproducente.
          Per cui, la premessa l'ho posta perché hai scritto che "visto che qui sono quasi tutti subacquei da tempo, la umida probabilmente l'hanno tutti abbandonata", come appunto se fosse una cosa che via via diventa inutile. Comunque, si alla fine consiglio Rofos e Cressi, perché io le umide le utilizzo ancora. Quando servono. Poi, se con 35 gradi a 10 metri al mare tu metti la stagna, libero di usare quello che vuoi, dico il mio punto di vista.

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Scuback
            A mio avviso una stagna NON "è meglio in tutto".
            Se permetti, una stagna a 10 metri di profondità, in pieno agosto non la metterei mai e poi mai, punto primo perché devo iperzavorrarmi, punto secondo perché muoio di caldo e sono meno idrodinamico, punto terzo, perché bagno una muta in una condizione inutile, anzi, controproducente.
            A parte che immersioni a solo 10 metri e basta sono rare, sono comunque molto lunghe perchè il gas dura tanto e quindi la perdita di calore è sensibile, a meno che non ti immergi in acqua a 36 C°.
            Poi, devi iperzavvorrarti? Che significa? Devi zavorrarti il giusto, né più né meno. Usa una stagna in trilaminato e un sottomuta leggero se non vuoi usre troppo peso e impara a fare la pesata.
            Morire di caldo dove? nel Mediterraneo? Non credo proprio. Il terzo punto non significa niente: usare la stagna non è assolutamente inutile e tanto meno controproducente, per quanto appena detto.

            Originariamente inviato da Scuback
            Per cui, la premessa l'ho posta perché hai scritto che "visto che qui sono quasi tutti subacquei da tempo, la umida probabilmente l'hanno tutti abbandonata", come appunto se fosse una cosa che via via diventa inutile. Comunque, si alla fine consiglio Rofos e Cressi, perché io le umide le utilizzo ancora. Quando servono. Poi, se con 35 gradi a 10 metri al mare tu metti la stagna, libero di usare quello che vuoi, dico il mio punto di vista.
            Quanti subacquei esperti conosci che usano una umida monopezzo? Qui nel mediterraneo, poi. La regola è come minimo la semistagna, non certo la umida. La mia osservazione era in questo senso. Detto ciò, io uso tranquillamente la stagna anche nelle condizioni che hai detto e ho più comfort di quando usavo la semi.
            Ciao,

            Marco.

            Build your platform on three legs: buoyancy, trim and position (cit.).

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da mgs
              Originariamente inviato da Scuback
              A mio avviso una stagna NON "è meglio in tutto".
              Se permetti, una stagna a 10 metri di profondità, in pieno agosto non la metterei mai e poi mai, punto primo perché devo iperzavorrarmi, punto secondo perché muoio di caldo e sono meno idrodinamico, punto terzo, perché bagno una muta in una condizione inutile, anzi, controproducente.
              A parte che immersioni a solo 10 metri e basta sono rare, sono comunque molto lunghe perchè il gas dura tanto e quindi la perdita di calore è sensibile, a meno che non ti immergi in acqua a 36 C°.
              Poi, devi iperzavvorrarti? Che significa? Devi zavorrarti il giusto, né più né meno. Usa una stagna in trilaminato e un sottomuta leggero se non vuoi usre troppo peso e impara a fare la pesata.
              Morire di caldo dove? nel Mediterraneo? Non credo proprio. Il terzo punto non significa niente: usare la stagna non è assolutamente inutile e tanto meno controproducente, per quanto appena detto.

              Originariamente inviato da Scuback
              Per cui, la premessa l'ho posta perché hai scritto che "visto che qui sono quasi tutti subacquei da tempo, la umida probabilmente l'hanno tutti abbandonata", come appunto se fosse una cosa che via via diventa inutile. Comunque, si alla fine consiglio Rofos e Cressi, perché io le umide le utilizzo ancora. Quando servono. Poi, se con 35 gradi a 10 metri al mare tu metti la stagna, libero di usare quello che vuoi, dico il mio punto di vista.
              Quanti subacquei esperti conosci che usano una umida monopezzo? Qui nel mediterraneo, poi. La regola è come minimo la semistagna, non certo la umida. La mia osservazione era in questo senso. Detto ciò, io uso tranquillamente la stagna anche nelle condizioni che hai detto e ho più comfort di quando usavo la semi.
              A parte che mi pare tu faccia della tua personale realtà ambientale una regola subacquea.
              per rispondere aa tutte le tue curiosità:
              1. Immersioni a circa 10 metri sono rare? E chi lo dice? In zona mia ci sono 3 relitti che stanno dagli 8 ai 12 metri, mete fisse di subacquei di tutti i livelli che vogliono passarsi una domenica praticando una immersione leggera ma al tempo stesso divertente.

              2. Una immersione a 10 metri una volta che passa un'ora e bene o male ti giri tutta la zona, anche se potresti stare di più, onestamente io mi annoio ed esco.
              Per cui il tempo passato in acqua, in una giornata estiva e al mare, non basta, per i miei parametri, a giustificare l'utilizzo di una stagna per combattere il freddo. Vorrei sapere allora cosa fanno gli apneisti, che comunque passano in acqua anche dalle 2 alle 3 ore di fila (e hanno tutti ovviamente umide)...

              3. Non sono io che devo imparare ad usare la stagna: chi la usa sa che deve zavorrarsi di più IN RELAZIONE alla pesata di una umida. Il termine era usato in relazione. Se si muore di caldo, io preferisco evitare di caricarmi kg in più, preferisco nettamente scendere con la umida e portarmi peso in meno.

              4. Morire di caldo non credi proprio? Tu non sai nulla dell'utente in questione, non sai in che zona si immerge e nemmeno dove mi immergo io. Ovvio che se fai immersione al lago il discorso cambia. Ma nel mediterraneo, nella mia zona, d'estate, ci fai benissimo immersioni a 40 metri con una umida monopezzo, senza patire il freddo. Sono 5 anni che mi immergo con una umida monopezzo, precisamente la Cressi Castoro, per tutta l'estate, scendendo anche oltre i 40 metri. E sto benissimo. Mi chiedi se conosco persone che, d'estate, nel mediterraneo si immergono ancora con la umida??
              Si. TUTTI quelli che conosco in tutti i diving della mia zona.
              Qui la semistagna è concepita solo per immersioni estive molto profonde, o per immersioni che vanno da Marzo a Maggio e da Ottobre a Dicembre. Per tutto il periodo estivo TUTTI e dico tutti usano solo la umida. L'istruttore del diving in cui collaboro, usa anche solo la short per i corsi Open estivi al mare, figurati una semistagna....
              Per cui, quando le condizioni lo permettono, e nella mia zona molto spesso, la semistagna è solo controproducente: meno pesi, meno caldo, meno usura.

              Commenta


              • #8
                la stagna* pardon

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Scuback
                  A parte che mi pare tu faccia della tua personale realtà ambientale una regola subacquea.
                  io, eh...
                  Ciao,

                  Marco.

                  Build your platform on three legs: buoyancy, trim and position (cit.).

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da mgs
                    Originariamente inviato da Scuback
                    A parte che mi pare tu faccia della tua personale realtà ambientale una regola subacquea.
                    io, eh...
                    Beh mi è sembrato così, io non ho mica "messo al bando" le umide o le stagne... dico solo che il loro utilizzo varia in base alle condizioni. In molti casi le umide hanno vantaggi rispetto alle stagne, in altri è il contrario.
                    Altrimenti non sarebbero più nemmeno in produzione.
                    Comunque ognuno ha le sue abitudini.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da mgs
                      Io uso la stagna perché è meglio in tutto, ......


                      Quando ho letto il tuo primo intervento ho pensato subito ......
                      Questo mi ha gettato un amo ma io non abbocco

                      Ma vedo che la pesca non è andata male e... gira che ti rigira ... lo hai preso un pesce.

                      (Scuback scusa se ti do del pesce non ti offendere)

                      Parto subito a gamba tesa:

                      Originariamente inviato da Scuback
                      A mio avviso una stagna NON "è meglio in tutto".


                      A me la muta stagna fa "C A G A R E" la uso solamente quando la temperatura dell'acqua rende proibitivo usare la umida, o quando l'immersione è particolare (vedi immersione tecnica).

                      E' una necessità e in quanto tale, a volte, non posso farne a meno, ma quando posso uso la muta umida che appaga molto di più il mio lato "fetish" - vi sembrerà strano ma a me bagnarmi piace (e ora forza con le battute ....).

                      Immergermi con la umida a me piace immensamente di più.

                      In umida mi sento più libero di fluttuare, di essere acqua nell'acqua ma che te lo dicco a fare ..... MGS.

                      Con questo pur non condividendo le tue affermazioni, rispetto il tuo modo di divertirti in acqua - ognuno si diverte come può



                      Per il resto il discorso umida fatto da MGS e di fatto avallato anche da Scuback mi trova d'accordo.

                      La Mares è una muta umida come tante altre - in termini qualitativi un prodotto normale - non certo al "vertice".
                      Ci sono prodotti migliori ma costano anche di più.

                      Le mie semistagne con questo sono sempre state Mares, dalla gloriosa Sherpa alle varie serie della Isoterm.
                      Non mi sono mai trovato male.

                      Ma se non è zuppa è pan bagnato, una semistagna rifinita al massimo costosa e fa esattamente quello che fa la Mares.

                      Ora non le uso più le semistagne in quanto trovo la muta d'apnea più fetish e quindi più congeniale al mio personale piacere si andare sott'acqua.

                      Quando non posso mettere la muta d'apnea metto la stagna e sotto questo aspetto avallo il concetto espresso da MGS che alla fine un subacqueo che ama fare immersioni tutto l'anno finisce per comprare una stagna.

                      La semistagna non risolve il problema freddo e alla fine la usi sempre e solo quando l'acqua è calda, quando l'acqua è fredda la soluzione è una sola purtroppo, la stagna.

                      Solo che la stagna per me non è, come per MGS, l'assoluta soluzione ed immenso godimento.
                      L'immenso mio godimento è quanto posso non usarla


                      Cordiali saluti bella gente.
                      Rana

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da RANA
                        (Scuback scusa se ti do del pesce non ti offendere)
                        Tranquillo non mi offendo per queste cose...
                        Seplicemente vi conosco da poco, e quando leggo affermazioni che non condivido..(mettiamola così... ) lo dico...

                        Originariamente inviato da RANA
                        la uso solamente quando la temperatura dell'acqua rende proibitivo usare la umida, o quando l'immersione è particolare (vedi immersione tecnica).
                        E' quello che ho detto anche io.
                        Non esiste la muta definitiva che vada bene per tutto...
                        Ripeto, non so come si faccia ad immergersi ad esempio al mare, d'estate, nel Mediterraneo, con aria a 35 gradi e acqua a 25, 26 gradi (ho il computer alla mano: a luglio intorno ai 14 metri, da me si beccano 26 gradi) con la stagna... Ma nemmeno con la semi... morirei di caldo solo al pensiero... poi ognuno....

                        Originariamente inviato da RANA
                        E' una necessità e in quanto tale
                        
                        Difatti, quando la temperatura lo permette, usare una umida presenta una miriade di vantaggi: meno scomoda, meno peso, più idrodinamicità, meno consumi, meno attenzioni all'assetto...


                        Originariamente inviato da RANA
                        rispetto il tuo modo di divertirti in acqua - ognuno si diverte come può
                        
                        Questo sempre. A patto però di non dire che nessuno utilizza più le umide...

                        Ps: E io sono un tipo freddoloso: nel gruppo sono quello che il freddo lo soffre di più... Difatti a breve penso mi farmi fare dalla Teknodiver una bella semistagna su misura da utilizzare nelle stagioni intermedie.

                        Commenta


                        • #13
                          Dal 2015 qualcuno l’ha poi utilizzata ‘sta Mares Flexa? Che riuscita ha fatto?
                          Ripeto la domanda del primo utente : il neoprene è troppo morbido?

                          Commenta

                          Riguardo all'autore

                          Comprimi

                          pappagallo Per saperne di più su pappagallo

                          Statistiche comunità

                          Comprimi

                          Attualmente sono connessi 72 utenti. 6 utenti e 66 ospiti.

                          Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 05:32 il 14-01-2020.

                          Scubaportal su Facebook

                          Comprimi

                          Sto operando...
                          X