Stagna per neofita possibile affare

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Stagna per neofita possibile affare

    Buondi, ho l opportunità di acquistare una stagna in trilaminato compresa di guanti stagni e calzari per una cifra ottima dal mio istruttore. Quello che mi spaventa è che è la mia prima stagna e ci dovrò fare il brevetto. È forse troppo una trilaminato con guanti stagni per un neofita di stagna come me? Alla muta devo aggiungere il sottomuta giusto? E vestirmi stile montagna visto che non ha coibentazione

  • #2
    Dipende dal tipo di immersioni che fai ed anche dal tuo orientamento personale
    Su eventuali corsi penso sia una scelta soggettiva legata anche alla esperienza individuale
    io ho passato la mia stagna nuova a mio figlio e adoro la umida, mio figlio e' felice
    Mia moglie usa solo la stagna
    ciao
    paolo
    Paolo

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da irendul Visualizza il messaggio
      Buondi, ho l opportunità di acquistare una stagna in trilaminato compresa di guanti stagni e calzari per una cifra ottima dal mio istruttore. Quello che mi spaventa è che è la mia prima stagna e ci dovrò fare il brevetto. È forse troppo una trilaminato con guanti stagni per un neofita di stagna come me? Alla muta devo aggiungere il sottomuta giusto? E vestirmi stile montagna visto che non ha coibentazione
      Come dice Paolo dipende da dove fai immersioni.

      A Giugno, Luglio, Agosto, su un gommone, la stagna in trilaminato è un supplizio.

      Per il resto, se è un buon modello e la taglia è giusta, va bene anche per cominciare.
      I guanti stagni li puoi eliminare facilmente, il polsino sarà comunque presente, non credo siano montati in modo da non poterli lasciare a casa.
      www.bludivecenter.com

      Commenta


      • #4
        Il mio dubbio non è se fare o no il brevetto (è una cosa che farò sicuramente) la paura è sulla possibile difficoltà tra trilaminato e una “semplice “ neoprene. Esiste questa difficoltà? La vedo piu da pro come soluzione o è una pippa mia? Il prezzo è davvero allettante. L altro discorso è che non sapendo usarla come posso fare il test per vedere se è tutto ok? Me la metto e vedo ovviamente che sia tutto stagno e se le valvole caricano e scaricano bene. Ma per capire se è della misura giusta come faccio? Sono abituato all umida che è bella attillata ma non troppo.
        per i periodi estivi continuerò con l umida ovviamente
        Ultima modifica di irendul; 17-05-2020, 11:57.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da irendul Visualizza il messaggio
          Il mio dubbio non è se fare o no il brevetto (è una cosa che farò sicuramente) la paura è sulla possibile difficoltà tra trilaminato e una “semplice “ neoprene. Esiste questa difficoltà? La vedo piu da pro come soluzione o è una pippa mia? Il prezzo è davvero allettante. L altro discorso è che non sapendo usarla come posso fare il test per vedere se è tutto ok? Me la metto e vedo ovviamente che sia tutto stagno e se le valvole caricano e scaricano bene. Ma per capire se è della misura giusta come faccio? Sono abituato all umida che è bella attillata ma non troppo.
          Allora, più aria sta dentro una stagna più è difficile da gestire.
          Se la muta in neoprene è abbastanza giusta da non fare bolle d'aria e abbastanza spessa da fare da coibente (cioè puoi vestirti poco sotto), probabilmente sarà la muta più facile in un primo momento, a discapito di qualche limite nella mobilità.
          La muta in trilaminato, per sua natura, tende ad avere più aria all'interno (devi necessariamente coprirti di più), da questo punto di vista può essere un pelino più difficoltosa da gestire all'inizio, soprattutto se telescopica.

          Però, come già detto dipende da come ti veste:
          Se la muta in trilaminato hai la possibilità di misurarla, e la taglia è giusta col sottomuta che andrai ad usare, non starei a pensarci troppo.
          Se invece hai dubbi sulla taglia, allora puoi vedere altro e pensare ad una in neoprene economica, che ti servirà a prendere le misure con lo strumento.
          www.bludivecenter.com

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da irendul Visualizza il messaggio
            Il mio dubbio non è se fare o no il brevetto (è una cosa che farò sicuramente) la paura è sulla possibile difficoltà tra trilaminato e una “semplice “ neoprene. Esiste questa difficoltà? La vedo piu da pro come soluzione o è una pippa mia? Il prezzo è davvero allettante. L altro discorso è che non sapendo usarla come posso fare il test per vedere se è tutto ok? Me la metto e vedo ovviamente che sia tutto stagno e se le valvole caricano e scaricano bene. Ma per capire se è della misura giusta come faccio? Sono abituato all umida che è bella attillata ma non troppo.
            per i periodi estivi continuerò con l umida ovviamente
            Metti una tuta da ginnastica di quelle felpate, e te la provi. La chiudi e...
            Senti se i calzari sono troppo stretti/lunghi (leggermente abbondanti vanno bene, dovessi usare calze pesanti o calzarini in neoprene);
            Allunghi le braccia in avanti e poi in alto per vedere se va lunga/corta;
            Pieghi le braccia indietro come se dovessi chiudere i rubinetti, ci devi riuscire;
            Alzi le braccia (mani in alto!) e ti pieghi sulle ginocchia: se tira sul cavallo è piccola.
            Ovviamente, collo e polsi devono "tenere" senza farti diventare paonazzo e/o togliere sensibilità.
            Per la prova stagna, o ci vai in acqua e vedi se esci asciutto, o la porti in un laboratorio e la fai fare a loro...
            Niente di quello che ho scritto è vero, sono uno che dice sempre bugie.

            cit: "meno male che c'e' qualcuno che ha la scienza e sa come van fatte le cose..."

            Commenta


            • #7
              Grazie per le dritte. La scelta è tra due.
              rofos drytech 3.5 Con sottomuta o una foka (non conosco) che a differenza della rofos ha i calzari incorporari e la cerniera frontale in ottone sempre. Costo identico
              che dite? Come marchi? Tutte e due neoprene

              Commenta


              • #8
                Ferma la tg giusta, tutta la vita cerniera anteriore...
                Niente di quello che ho scritto è vero, sono uno che dice sempre bugie.

                cit: "meno male che c'e' qualcuno che ha la scienza e sa come van fatte le cose..."

                Commenta


                • #9
                  Non ho esperienze particolari, ho appena fatto il corso muta stagna, l'unica cosa che ho notato d'impatto è stata la muta con i calzari incorporati, presentava due svantaggi il primo il più grande, se devi rovesciare la muta per pulirla all'interno, non ci riesci perchè i calzari non si girano,
                  secondo, ma problema minore, se rompi un calzare hai rotto la muta, nell'altro caso no (è difficile che si rompa un calzare ).
                  Come ho detto esperienza personale un corso appena fatto e una muta in neoprene in prestito dal club dove vado.
                  Ciao

                  Commenta


                  • #10
                    prima verifica su qualche mercatino, facebook, subito ecc, se la richiesta economica è in linea con le valutazioni dell'usato

                    poi rispondi a queste domande:
                    la stagna è dell'istruttore?
                    se si, ha la tua stessa corporatura?
                    con questo istruttore ci farai altri corsi?
                    l'istruttore, a cui hai dato fiducia per i corsi, ti vede solo come un pollo da spennare?

                    e in ultimo, chiedi quante immersioni hanno sul groppone

                    avrai capito perchè ti ho fatto quelle domande

                    per quanto riguarda le marche: rofos posso dire di avere una certa esperienza, ho una stagna in neoprene e due in trilaminato
                    quella in neoprene ha iniziato ad avere una leggera infiltrazione dal cavallo dopo 300/350 immersioni, e bisogna dare un occhio anche allo stato della cerniera - a proposito è in metallo o plastica?

                    per la questione neoprene vs trilaminato, sembrerebbe un controsenso, ma se farai acque miti, prediligi il neoprene, in quanto ti da già di suo una certa protezione termica - usata d'estate al mare con una polo
                    invece per le acque fredde prediligi il trilaminato, in quanto puoi aggiungere strati nel caso sentissi freddo

                    p.s.: un buon sottomuta per le trilaminato, costa quanto una semistagna se non di più, evita però tute da sci, tutoni, pigiami in flanella ecc... trattengono il sudore, che poi sotto ti gela addosso, e hai freddo

                    la cerniera anteriore è senz'altro una comodità in quanto apri e chiudi da solo, senza dover dipendere da nessuno

                    calzari integrati si/no: anche in questo caso hai pro e contro per ogni tipologia; se frequnti posti in cui l'accesso e l'ingresso in acqua è pieno di pietre, forse è meglio lo scarponcino esterno, sempre che non lo hai dimenticato a casa, e se lo rompi, lo butti e ne compri un altro, senza dover mandare la muta a riparare, e quindi non immergerti
                    Per fortuna in Italia c'è ancora qualcuno che punta sui giovani... LE MILF [cit.]

                    Commenta


                    • #11
                      Alla fine ho deciso per la rofos. Il corso lo faccio con un istruttore che non centra nulla con la vendita della muta cosi evito possibili fregature (visto che quella in trilaminato era comunque legata al corso, se no non valeva la pena). Domani parte e appena arriva la testo. Il sottomuta vorrei lavarlo che dite? 0 centrifuga 0 ammorbidente e temperatura bassa? Farla asciugare in orizzontale e all ombra immagino

                      Commenta

                      Riguardo all'autore

                      Comprimi

                      irendul Per saperne di più su irendul

                      Statistiche comunità

                      Comprimi

                      Attualmente sono connessi 61 utenti. 1 utenti e 60 ospiti.

                      Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 05:32 il 14-01-2020.

                      Scubaportal su Facebook

                      Comprimi

                      Sto operando...
                      X