1 stadio

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • 1 stadio

    1 ciao a tutti
    Informazione sui primi stadi
    Ho visto un video su internet di una persona che cambiava il primo stadio in mare su una profondità di 30 metri
    ma questo e possibile con tutti i primi stadi ????/
    oppure ci sono dei primi stadi speciali
    io da quello che sapevo No
    Forse sono rimasto un pochino indietro con la tecnologia

    Buone bolle

  • #2
    Non vedo motivi per cui questa operazione non debba essere possibile con tutti gli erogatori,
    Ovvie le conseguenze che l' acqua salata comporta quando va a contatto con i meccanismi
    Paolo
    Paolo

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da erino2707 Visualizza il messaggio
      1 ciao a tutti
      Informazione sui primi stadi
      Ho visto un video su internet di una persona che cambiava il primo stadio in mare su una profondità di 30 metri
      ma questo e possibile con tutti i primi stadi ????/
      oppure ci sono dei primi stadi speciali
      io da quello che sapevo No
      Forse sono rimasto un pochino indietro con la tecnologia

      Buone bolle
      Nono ci vedo problemi.
      Il cambio sott'acqua è fattibile, con tutti i modelli, anche se poi l'erogatore deve andare in revisione.

      Deve andare in revisione perché il cambio sott'acqua lo allaga, l'acqua che entra subito non da problemi, come il sistema va in pressione questa viene espulsa, ma, dopo questa operazione che è un "estrema ratio" l'erogatore deve essere pulito - revisionato.

      E' una cosa che io in 26 anni di subacquea non ho mai fatto, ne visto fare.

      Cordialmente
      Rana

      Commenta


      • #4
        Io mi sono trovato nella situazione di doverlo fare a 6 metri, al lago. L'acqua dolce e l'utilizzo di primo stadio a pistone hanno (credo) limitato i problemi successivi di revisione. La sostanza, dovevo fare il cambio gas da ean a O2 e l'erogatore del O2 ha pensato bene di bloccarsi. Dovendo fare ancora una corposa deco, ho cambiato l'erogatore e finito la deco in O2 come previsto dalla tabella.
        Niente di quello che ho scritto è vero, sono uno che dice sempre bugie.

        cit: "meno male che c'e' qualcuno che ha la scienza e sa come van fatte le cose..."

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da Lorescuba Visualizza il messaggio
          Io mi sono trovato nella situazione di doverlo fare a 6 metri, al lago. L'acqua dolce e l'utilizzo di primo stadio a pistone hanno (credo) limitato i problemi successivi di revisione. La sostanza, dovevo fare il cambio gas da ean a O2 e l'erogatore del O2 ha pensato bene di bloccarsi. Dovendo fare ancora una corposa deco, ho cambiato l'erogatore e finito la deco in O2 come previsto dalla tabella.
          I primi stadi a pistone hanno i passaggi molto più grandi rispetto a quelli a membrana, sicuramente sono più insensibili ad eventuali allagamenti.
          Sicuramente un allagamento in acqua dolce incide di meno rispetto all'acqua marina salata.

          Premesso questo io avrei comunque fatto revisionare gli erogatori, sicuramente quello dell'O2 inchiodato in chiusura, cosa molto rara io rammento solo un caso, avvenuto non in immersione, ma durante un corso di primo soccorso, il primo stadio della bombola di O2 si era bloccato in chiusura.
          Ma anche il secondo erogatore, comunque allagato, fosse anche solo far sostituire il filtro sinterizzato che comunque rischia di ossidarsi.

          Detto questo un primo stadio a pistone difficilmente si blocca e difficilmente ti lascia a piedi anche dopo un allagamento.

          Cordialmente
          Rana

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

            I primi stadi a pistone hanno i passaggi molto più grandi rispetto a quelli a membrana, sicuramente sono più insensibili ad eventuali allagamenti.
            Sicuramente un allagamento in acqua dolce incide di meno rispetto all'acqua marina salata.

            Premesso questo io avrei comunque fatto revisionare gli erogatori, sicuramente quello dell'O2 inchiodato in chiusura, cosa molto rara io rammento solo un caso, avvenuto non in immersione, ma durante un corso di primo soccorso, il primo stadio della bombola di O2 si era bloccato in chiusura.
            Ma anche il secondo erogatore, comunque allagato, fosse anche solo far sostituire il filtro sinterizzato che comunque rischia di ossidarsi.

            Detto questo un primo stadio a pistone difficilmente si blocca e difficilmente ti lascia a piedi anche dopo un allagamento.
            i primi stadi a pistone tipo MK20 lavorano "in umido" e quindi a parte il filtro sinterizzato in ottone non risentono particolarmente di eventuali allagamenti, basta risciacquacquarli per bene in acqua distillata e lasciarli asciugare, eventualmente si può disincrostare o sostituire il filtro sinterizzato.

            quelli a membrana (tipo apeks) lavorano in camera secca e quindi in caso di allagamento vanno revisionati.

            i secondi stadi upstream come i Jetstream in acqua devono essere tenuti sempre in pressione perchè altrimenti si deteriora il filtro della "tettarella".

            ma alla fine, se se ne ha necessità si cambia al volo in deco (e ci si preoccupa della revisione dopo...), anche per questo motivo sulle decompressive ho sempre utilizzato solo primi stadi a pistone.

            l'ultima volta che mi si è guastato un secondo stadio (O2 in deco) è stato a causa della cristallizzazione della pasticca di tenuta, (l'ossigeno pure gioca questi scherzi seccando la gomma) ma non si è bloccato, andava in continua, ho terminato la mia deco aprendo e chiudendo il rubinetto della bombola ad ogni inspirazione.

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da amrvf Visualizza il messaggio
              i primi stadi a pistone tipo MK20 lavorano "in umido" e quindi a parte il filtro sinterizzato in ottone non risentono particolarmente di eventuali allagamenti, basta risciacquacquarli per bene in acqua distillata e lasciarli asciugare, eventualmente si può disincrostare o sostituire il filtro sinterizzato.
              Io penso di capire cosa intendi dire ma detta cosi secondo me qualcuno potrebbe confondere i concetti.

              Nessun primo stadio lavora in "umido" se per umido intendiamo acqua nel circuito dove viene gestita l'aria proveniente dalla bombola.
              Questo deve essere chiaro per tutti.

              Si dice che lavora in "umido" perché nei primi stadi a pistone la camera di compensazione (dove è ubicata la molla di sovrappressione e dove il primo stadio "sente" la pressione ambiente) è posta al centro del primo stadio e non sulla sommità come nei primi stadi a membrana.
              Questo fatto fa si che lo stelo del pistone ci debba inevitabilmente passare in mezzo e dato che è un organo in costante movimento (vibrazione) ci sono oring appositi a garantire la tenuta ermetica.
              Cosa che non ritroviamo nei primi stadi a membrana dove tutta la meccanica in movimento del regolatore (primo stadio) è all'interno di una camera stagna che non viene a contatto in alcun modo con l'acqua.

              Originariamente inviato da amrvf Visualizza il messaggio
              quelli a membrana (tipo apeks) lavorano in camera secca e quindi in caso di allagamento vanno revisionati.
              Come sopra spiegato tutti i primi stadi lavorano con il circuito del gas separato completamente dall'acqua.
              Tutti i primi stadi a membrana, ripeto tutti, hanno la meccanica con cui gestiscono la valvola all'interno di una camera stagna.
              Gli Apexs non fanno differenza, ma si dicono a doppia camera stagna perché isolano completamente dall'acqua anche la camera sopra la membrana che contiene la molla di taratura e che dovrebbe permettere alla membrana di percepire la pressione ambiente, quindi normalmente è una seconda camera allagata.
              La isolano con una seconda membrana collegata a quella sottostante da un inserto che permette il trasferimento della pressione ambiente.

              In caso di sostituzione sott'acqua questo erogatore si comporta come tutti i primi stadi a membrana, la sostituzione causa l'entrata inevitabile dell'acqua nella camera di regolazione della pressione quella stagna presente in tutti gli erogatori a membrana ma non arriva alla seconda camera stagna in quanto le due camere sono sigillate e separate.

              Il problema sta nel fatto che essendo erogatori a membrana hanno dei passaggi dell'aria molto ma molto piccoli e questo in caso di allagamento e quindi entrata anche si sali ecc, ecc, o anche solo per formazione di ossido potrebbero chiudersi o compromettersi.

              Nei primi stadi a pistone questo non avviene perché la sezione interna dello stelo è enormemente più grande rispetto alle sezioni delle valvole a membrana.

              Originariamente inviato da amrvf Visualizza il messaggio
              i secondi stadi upstream come i Jetstream in acqua devono essere tenuti sempre in pressione perchè altrimenti si deteriora il filtro della "tettarella".
              Si il Jetstream risente degli allagamenti ma non tanto per la "tettarella" che funge da valvola ed apre e chiude l'erogazione quanto per il delicato meccanismo servo assistito che permette l'innesco tramite uno spillo dell'erogazione.

              Originariamente inviato da amrvf Visualizza il messaggio
              ma alla fine, se se ne ha necessità si cambia al volo in deco (e ci si preoccupa della revisione dopo...), anche per questo motivo sulle decompressive ho sempre utilizzato solo primi stadi a pistone.
              Esatto alla fine della fiera in caso di necessità si fa tutto e con tutti.

              Originariamente inviato da amrvf Visualizza il messaggio
              l'ultima volta che mi si è guastato un secondo stadio (O2 in deco) è stato a causa della cristallizzazione della pasticca di tenuta, (l'ossigeno pure gioca questi scherzi seccando la gomma) ma non si è bloccato, andava in continua, ho terminato la mia deco aprendo e chiudendo il rubinetto della bombola ad ogni inspirazione.
              In genere succede questo, è molto difficile (difficilissimo ma non impossibile anche se veramente raro) che si blocchino in chiusura i primi stadi dato che comunque vengono costruiti per erogare sempre magari in continua ma evitando il blocco.

              Cordialmente
              Rana

              Commenta


              • #8
                1 ciao a tutti
                sulle decompressive e meglio montare un primo stadio a membrana oppure Pistone

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da erino2707 Visualizza il messaggio
                  1 ciao a tutti
                  sulle decompressive e meglio montare un primo stadio a membrana oppure Pistone
                  Personalmente non credo più che ci siano sostanziali differenze, per cui mi verrebbe da dire che è abbastanza indifferente, salvo ovviamente rispettare l'ossigeno che richiede un attrezzatura dedicata.

                  Detto questo sulle decompressive è comodo avere la torretta girevole, diciamo che è molto comoda, in genere la torretta girevole è posta sui primi stadi a pistone, ma anche alcuni primi stadi a membrana hanno la torretta girevole.

                  Ovviamente l'attacco DIN è obbligo indiscutibile.

                  Cordialmente
                  Rana

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Lorescuba Visualizza il messaggio
                    Io mi sono trovato nella situazione di doverlo fare a 6 metri, al lago. L'acqua dolce e l'utilizzo di primo stadio a pistone hanno (credo) limitato i problemi successivi di revisione. La sostanza, dovevo fare il cambio gas da ean a O2 e l'erogatore del O2 ha pensato bene di bloccarsi. Dovendo fare ancora una corposa deco, ho cambiato l'erogatore e finito la deco in O2 come previsto dalla tabella.
                    una domanda ma non potevi finire la deco con il 50? se anche io avessi avuto oxy con problemi sicuramente avrei smontato il gruppo del 50 per metterlo sull s40
                    Ultima modifica di iw5dsz; 09-02-2021, 21:20.

                    Commenta

                    Riguardo all'autore

                    Comprimi

                    erino2707 Per saperne di più su erino2707

                    Statistiche comunità

                    Comprimi

                    Attualmente sono connessi 67 utenti. 0 utenti e 67 ospiti.

                    Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 06:32 il 14-01-2020.

                    Scubaportal su Facebook

                    Comprimi

                    Sto operando...
                    X