Acquisto Bussola

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #46
    Allora, basta fare così, sostituite "sensazioni" con immersioni, intendo sensazioni di vasco rossi....stringete forte il boccaglio e rock'n'roll......
    Buone bolle a tutti!!!
    http://4th-dimension.detidecosystem.com/

    Commenta


    • #47
      Originariamente inviato da firer84 Visualizza il messaggio
      Allora, basta fare così, sostituite "sensazioni" con immersioni, intendo sensazioni di vasco rossi....stringete forte il boccaglio e rock'n'roll......
      Dopo l'ultima immersione in cui ho visto un pesce luna ho provato a canticchiare "se guardi in alto c'è ancora la luna"... ma non è la stessa cosa


      Ieri sera durante la notturna ho riusato la bussola, ispirato da questo post. ora so le direzioni da tenere all'andata e al ritorno in un sito, nel caso che ci sia una visibilità tanto scarsa da non trovare i riferimenti visivi ovvi!

      Commenta


      • #48
        Salve
        Mi riallaccio a molti dei vostri commenti
        Avrei una domanda ( spero di non dire un eresia ) esiste un sistema per usare la bussola non solo nel sistema classico ( tipo prendo i gradi all'inizio ) e so che devo ritornare in quella direzione
        Ma anche nella versione diagonale ( mi spiego parto avendo preso i gradi per il ritorno ) ma mi sposto diciamo 200 mt a SX o DX quindi se usassi i gradi per il ritorno mi troverei si nella giusta direzione e arriverei a terra ( ma 200 mt a SX o DX ) Chiedo C'è un sistema magari ( un corso avanzato di triangolazione o uso più approfondito della bussola ) per ovviare a ciò
        Grazie mille di cuore
        Claudio

        Commenta


        • #49
          Originariamente inviato da CLAUDIO62 Visualizza il messaggio
          Salve
          Mi riallaccio a molti dei vostri commenti
          Avrei una domanda ( spero di non dire un eresia ) esiste un sistema per usare la bussola non solo nel sistema classico ( tipo prendo i gradi all'inizio ) e so che devo ritornare in quella direzione
          Ma anche nella versione diagonale ( mi spiego parto avendo preso i gradi per il ritorno ) ma mi sposto diciamo 200 mt a SX o DX quindi se usassi i gradi per il ritorno mi troverei si nella giusta direzione e arriverei a terra ( ma 200 mt a SX o DX ) Chiedo C'è un sistema magari ( un corso avanzato di triangolazione o uso più approfondito della bussola ) per ovviare a ciò
          Grazie mille di cuore
          Claudio
          Ciao Claudio.

          La trigonometria c'insegna che sicuramente è possibile fare i calcoli che portino a calcolare lo "scarroccio" a destra o sinistra della tua rotta calcolata ad angolo fisso rispetto al nord.
          Chiunque ha conseguito la patente nautica sa che con opportuni calcoli vettoriali è possibile ritornare al punto di partenza data una rotta, conosciuto lo scarroccio.

          Ma nella realtà sono calcoli che sott'acqua non ha senso fare.

          Non ha senso fare perché ci sono molto altri elementi che interferiscono nella tua rotta e che rendono il calcolo errato perché non puoi contare su una buona qualità dei dati che useresti per calcolare la trigonometria per ritornare esattamente al punto di partenza.
          In poche parole se i tuoi dati di partenza sono molto approssimativi il risultato del calcolo è anche lui molto approssimativo - questa approssimazione sott'acqua è tale che procedere in tal senso è pura speculazione teorica che non da vantaggi reali.

          Cosa interferisce?
          Un subacqueo scarroccia anche solo per il fatto che la spinta delle due pinne non è perfettamente bilanciata c'è sempre una gamba dominante.
          Quindi non è possibile valutare l'entita di quella che tu chiami: spostamento a Sx o Dx che nel tuo esempio stimi a 200 metri ecco questa stima è talmente approssimativa che non ha senso applicare concetti trigonometrici non perché non funzionano ma perché il risultato da dati approssimavi anche con calcoli corretti danno risultati approssimativi.

          La bussola non è un "navigatore satellitare" che ci porta dal punto A al punto B, non ci sono algoritmi in grado, dalle sole indicazioni della bussola, di stabilire un percorso certo.
          La bussola fornisce dei dati che se messi in relazione con il contesto in cui ci troviamo ci permette di orientarci, ma se cosi comprendi che ai dati della bussola sono indispensabili i dati del contesto in cui ci muoviamo.

          In poche parole se tu non hai riferimenti certi che ti mettano in grado di stabilire con precisione le variabili del calcolo la bussola non è in grado di pilotare la tua navigazione, ti permette solo delle approssimazioni come quella che hai descritto:
          "quindi se usassi i gradi per il ritorno mi troverei si nella giusta direzione e arriverei a terra ( ma 200 mt a SX o DX )"

          La bussola ti permette di arrivare a terra, indicandoti il fronte in cui muoverti per arrivare a terra e non andare in mare aperto, da li a riuscire ad arrivare al punto di partenza dipende dalla tua capacità di raccogliere punti di riferimento per orientarti, la bussola da sola non è in grado di riportarti al punto di partenza.

          A tutto questo mettici che la bussola subacquea ha un inerzia molto alta per orientarsi, ossia richiede tempo per posizionarsi correttamente ed anche questo crea approssimazione e quindi errore.

          Cordialmente
          Rana

          Commenta


          • #50
            Un ultima cosa i calcoli trigonometrici in nautica li fai su una cartina con tanto di paralleli e meridiani in un ben definito sistema di riferimento angolare.
            Nessun subacqueo è in grado di portarsi sott'acqua una cartina geografica subacquea fatta con questo sistema di riferimento, con magari un compasso a punte secche, due squadrette da carteggio.
            Quindi la vedo dura fare questi calcoli.

            Cordialmente
            Rana

            Commenta


            • #51
              E per ultimo, fuori dall'acqua con un cannocchiale possiamo arrivare a scorgere punti certi di riferimento sulla costa anche distanti diversi km.
              In immersione nella migliore delle ipotesi vediamo si e no 30 metri davanti a noi ..... quindi il nostro orizzonte di riferimenti è troppo piccolo per permettere una corretta triangolazione della posizione.

              Ancora una volta ci scontriamo con limiti insiti nell'immersione stessa.

              Cordialmente
              Rana

              Commenta


              • #52
                Con distanze tutto sommato molto brevi la bussola fornisce una direzione di massima per tornare a riva. Dove vado io ci sono secche parallele alla costa che proprio parallele non sonno e sabbioni che in condizioni di scarsa visibilita' possono suscitare dei dubbisul da farsi
                La bussola non e' un gps ma le pinne non sono un fuoribordo ed e' piu' un problema psicologico. Io ho deciso che fisso sulla bussola una direzione di rientro con calma in barca e poi se ho problemi consulto la bussola. Quando mi sono trovato fondo a farmi domande davanti a un sabbione con acqua torbida e niente sole tre a tanta deco da fare ho deciso che per dove vado io cosi' funziona
                Poi si guardano le ondazkoni della sabbia o la piega delle posidonie per divertimento ma solo poi
                Ciao
                Paolo
                Paolo

                Commenta

                Riguardo all'autore

                Comprimi

                DrowningDiver Padre, Marito, Scienziato e quando posso fuggo sott'acqua... Per saperne di più su DrowningDiver

                Statistiche comunità

                Comprimi

                Attualmente sono connessi 74 utenti. 0 utenti e 74 ospiti.

                Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 06:32 il 14-01-2020.

                Scubaportal su Facebook

                Comprimi

                Sto operando...
                X