Strana sensazione in acqua sui 30 metri

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Strana sensazione in acqua sui 30 metri

    Ciao a tutti,

    può sembrare una domanda strana e con millemile possibili risposte diverse, ma ieri mi è successa una cosa strana in acqua (cosa che fino a ieri non mi era mai capitata). Presumo di sapere la risposta, ma mi piacerebbe un confronto.

    Ieri avevo pianificato un'immersione a 30 metri. 3 persone (io con due bottiglie sidemount da 12lt, un'altra persona con un bibo da 12lt e un'altra con un mono da 15lt).

    Abbiamo iniziato la discesa, nessuna corrente, ottima visibilità (20 metri). Siamo scesi in maniera graduale mantenendoci i primi 5 minuti sui 9/10 metri, poi siamo andati giù a 30 per poi risalire.

    Ho iniziato l'immersione che respiravo molto rapidamente. Mi è capitato in altre 2/3 immersioni ma poi mi son sempre stabilizzato e ripreso ritmo normale, anche in fase di discesa.

    Solitamente prima di scendere resto 2-3 minuti in superficie prima di dare il check e scendere, così da riprendersi da eventuali pinneggiate/sforzi

    A 27 metri abbiamo beccato un termoclino bello forte e arrivati a 29/30 ho avvertito un senso di forte disagio, come se non mi arrivasse flusso di gas costante dall'erogatore, tant'è vero che ho controllato le valvole dell'erogatore (due Apeks XTX50).

    Il disagio è durato per 3-4 minuti, dopodiché ho deciso di risalire di quota. Arrivato sui 20 mi son ripreso normalmente.

    Guidavo io l'immersione (non da guida, anche se sto studiando da dive master), ma semplicemente perché conosco bene il sito.

    Credo si sia trattato di una bella botta di affanno, ma non l'ho mai provata fino ad ora, quindi non vorrei confondere le sensazioni.

    Controllando i consumi, erano nella mia media

    Extra:
    • era la mia priva volta con queste due persone
    • una delle due, a 30 metri, alla richiesta di aria...si è confusa e mi ha segnalato 50 bar (ne aveva 150)...infatti dopo questo ho deciso di chiudere l'immersione, salire a 15 metri, 9 e di rientrare
    • in superficie mi son fatto in quattro a portare bombole a destra e sinistra (erano 2 donne) prima dell'immersione


    So messo grave?

    Grazie a chi vorrà fare delle ipotesi e vorrà illuminarmi
    Ultima modifica di Italians; 16-09-2019, 18:18.

  • #2
    ansia da prestazione
    affaticamento
    (hai voluto fare il figo con le due donzelle)
    stress
    iperventilazione
    affanno
    metti tutto nello shaker e...
    TAAC
    il cocktail è servito

    p.s.: la prox volta, se non ti tornano i conti, vai a controllare tu stesso il manometro, o glielo arraffi, o più gentilmente, chiedi di mostrartelo…
    scherzone fatto anche a me durante un corso, e anch'io ho chiamato il fine immersione, poi arrivati ai 6 mt è partita la presa per i fondelli (non quelli delle bombole)

    p.s.s.: hai cambiato le pinne o hai ancora quelle là, quelle orribili?

    Per fortuna in Italia c'è ancora qualcuno che punta sui giovani... LE MILF [cit.]

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da Italians Visualizza il messaggio
      [*]una delle due, a 30 metri, alla richiesta di aria...si è confusa e mi ha segnalato 50 bar (ne aveva 150)...infatti dopo questo ho deciso di chiudere l'immersione, salire a 15 metri, 9 e di rientrare[/LIST]


      Mi sfugge la dinamica... o ha sbagliato a leggere il manometro e ha visto 50 invece che 150...
      Oppure come fa a fare il segno di 50 (pugno chiuso) invece che 150 (T come chiamare il time-out del basket + 5 dita...)

      Commenta


      • #4
        A me sembra più classica narcosi.Il termoclino ti ha dato la botta finale, sicuramente anche le donzelle erano in parnoia e hai fatto bene a chiuderla li.

        Chiarimento, tu eri in SM con due S80
        Una aveva un 15 l (che sarà stata quella che ti ha chiamato i 50)
        L'altra un 12/12

        Cosa che non capisco, mare o lago? Se lago avevi la stagna?
        Ultima modifica di firer84; 16-09-2019, 18:46.
        Buone bolle a tutti!!!
        http://4th-dimension.detidecosystem.com/

        Commenta


        • #5
          anche io credo narcosi ed il fatto che una delle due abbia totalmente cannato nel leggere il manometro potrebbe confermarlo ... da quanto non ti immergi a quella profondità? prima di questa esperienza a quale profondità incontravi la narcosi?

          Commenta


          • #6
            Italians

            I sintomi sono proprio quelli della narcosi...

            Troppi pensieri, e ritmo respiratorio accelerato insieme al termoclino importante ti hanno fatto prendere una bella legnata d'azoto.

            Ti servirà da lezione. Hai sbagliato a non fermarti un attimo quando ti sei accorto di aver aumentato il ritmo respiratorio.

            Sul fondo la botta fredda ha finito di stonarti, ed è per questo che al segnale dei 50bar, non ti è sembrato strano un consumo così spropositato ad inizio immersione, per giunta da una donna.

            Per curiosità tu quanto avevi consumato?

            Per il resto che dire, capita, la prossima volta fidati dei segnali del tuo corpo

            Originariamente inviato da Sbiriguda Visualizza il messaggio
            Mi sfugge la dinamica... o ha sbagliato a leggere il manometro e ha visto 50 invece che 150...
            Oppure come fa a fare il segno di 50 (pugno chiuso) invece che 150 (T come chiamare il time-out del basket + 5 dita...)
            Gli ha segnato il pugno chiuso (segno dei 50bar), ma per lei voleva dire che aveva consumato 50bar....

            Sta di fatto che avrebbe dovuto venirgli un dubbio se non fosse stato in piena narcosi.
            YouTube

            Commenta


            • #7
              Per me a 30 metri puo' capitare di tutto ma la narcosi proprio no
              Se ti fai queste domande lo stress mi pare sia l' unica risposta logica
              Restare con poca aria 50 con un d12 poi mi sembra uno scenario fantascientifico a meno di avere alimentato una sorbona
              Crederci e chiamare mi sembra agghiacciante
              Solo stress
              Curabile facendo tante immersioni e tanta pratica senza alcuna fretta nel volere acquisire qualifiche
              Per raschiare il ghiaccio dal parabrezza il brevetto da open funziona come quello da gran mogol
              Paolo

              Commenta


              • #8
                Ciao a tutti,

                innanzitutto, grazie per i vari feedback e le considerazioni. Provo a rispondere a tutti.

                Originariamente inviato da labottatrice Visualizza il messaggio
                ansia da prestazione
                affaticamento
                (hai voluto fare il figo con le due donzelle)
                stress
                iperventilazione
                affanno
                Nah, non mi piace fare il figo sott'acqua. Però si, probabilmente tutto il resto ci sta tranquillamente.

                p.s.s.: hai cambiato le pinne o hai ancora quelle là, quelle orribili?
                Assolutamente si...e sono stupende...



                Mi sfugge la dinamica... o ha sbagliato a leggere il manometro e ha visto 50 invece che 150...
                Oppure come fa a fare il segno di 50 (pugno chiuso) invece che 150 (T come chiamare il time-out del basket + 5 dita...)
                Sbiriguda

                Praticamente la dinamica è stata questa: io le chiedo il gas residuo (aria), lei prima mi fa il pugno (quando io avevo detto a terra di segnalare a 100); poi mi fa il pugno sotto la mano aperta (praticamente un 100 fatto con il pugno).

                Io le dico che non ho capito e di ripetere...lei mi fa il cinque con la mano...

                Quello che effettivamente ho sbagliato e che non ho preso il suo manometro in mano. Mi servirà di lezione per una prossima volta. Quando scendo con gli open lo faccio spesso e anzi, alle volte sono loro che lo passano. In questo caso "mi son fidato" e ho sbagliato.

                Quando mi ha segnalato 50 ci son rimasto un attimo. Mi son reso conto che non era un consumo normale, ma mi son fidato. Quando siamo risaliti ho controllato anche che non avesse perdite.

                Praticamente ho richiesto il gas verso i 15 metri e mi ha detto 140...le ho tirato un porco, ma non volevo riscendere nuovamente sui 30 per non farmi un'immersione con profilo ad cazzum e quindi ho mantenuto la quota per un po'.


                A me sembra più classica narcosi.Il termoclino ti ha dato la botta finale, sicuramente anche le donzelle erano in parnoia e hai fatto bene a chiuderla li.

                Cosa che non capisco, mare o lago? Se lago avevi la stagna?
                firer84

                non lo posso escludere che sia stata narcosi. Mi sembra solo strano che mi abbia preso a 30...

                Si, ho chiesto l'aria solo a quella con il mono proprio perché io e l'altra avevamo due da 12 e volevo rendermi conto.

                Eravamo in mare con muta stagna. Quella con il 15 aveva una umida.


                Per curiosità tu quanto avevi consumato?
                Io avevo da poco fatto il primo cambio erogatori. Quindi avevo consumato 30 a sinistra e 40/50 a destra, quindi praticamente nulla per il tempo di immersione fatto e soprattutto per il ritmo respiratorio che avevo


                Curabile facendo tante immersioni e tanta pratica senza alcuna fretta nel volere acquisire qualifiche
                paolo55 ti assicuro che non sono io, non ho fretta di acquisire brevetti. Loro tra l'altro hanno brevetti più alti del mio e si sono adeguati a me. Io ho solo guidato perché conosco il posto, ma non perché sono abilitato.


                Provo a riprendere alcuni dettagli:

                Praticamente arrivati al termoclino penso che la tipa con la umida possa avere freddo e quindi mi giro e le chiedo. Lei mi dice che sta bene quindi continuo.

                Dopodiché mi inizia la sensazione di strano e stavo cercando di stabilizzarmi.

                Chiedo gas alla tipa.

                Ruoto su me stesso ed inizio a risalire un po'.

                Durante tutta la giostra, loro non si sono resi conto di nulla, perché son rimasto calmo e "tranquillo" e non ho segnalato nulla. Semplicemente ho segnalato di risalire un po' e siamo partiti.


                Non escludo possa essere narcosi, anche se mi fa strano, ma tutto è possibile. Abbiamo pinneggiato un bel po'...

                Personalmente avevo pensato ad un affanno. Faccio spesso queste immersioni e anche più fonde in aria, ma magari era semplicemente la giornata...

                Commenta


                • #9
                  Narcosi a 30 metri? Io credo fosse semplicemente ansia... che provoca affanno (e sete d'aria).
                  Capita ogni tanto, si risolve da sola appena ti tranquillizzi... anche se hai centinaia (e immagino migliaia, io non le ho ancora) di immersioni.
                  A volte è innescata da situazioni a monte: prepararsi in fretta, stancarsi in superficie, maschera che si allaga continuamente, ecc.

                  Commenta


                  • #10
                    Concordo con la narcosi.
                    Tutto ciò che è successo non fa che aumentare e/o anticipare gli effetti narcotici dei gas.
                    www.filoariannadive.com

                    Commenta


                    • #11
                      La tua reazione al segnale sui bar di aria fa pensare che già in quel momento avevi altro per la testa. A mente lucida avresti pensato la cosa più semplice, che la ragazza era open e si era dimenticata come si fanno i segnali dell’aria, anche se poi quelli fondamentali sono soltanto due, la T e il pugno... perciò guardavi direttamente il suo manometro

                      Commenta


                      • #12
                        Per caso avete ricaricato nello stesso posto? Se si, potrebbe anche essere che vi hanno riempito le bombole con aria "non proprio pulita"; se avete ricaricato in posti diversi, concordo su un inizio di narcosi.
                        Niente di quello che ho scritto è vero, sono uno che dice sempre bugie.

                        cit: "meno male che c'e' qualcuno che ha la scienza e sa come van fatte le cose..."

                        Commenta


                        • #13
                          npole guarda per la questione narcosi non c'è profondità che tenga, 30 metri oltretutto sono pienamente sufficenti, se ti sei vestito poco sotto la stagna perchè faceva molto caldo fuori e becchi la botta del termoclino non è difficie anche a profondità di 15-20 metri, provato sulla mia pelle sebbene sia abituato a fare immersioni sotto gli 8 gradi tutto l'anno...(gente preparatissima che faceva immersioni molto eliose una volta ripassati in aria hanno avuto problemi) Italians, riguardo ai problemi con i segni sott'acqua, piccolo consiglio, se ti immergi con persone nuove ripassa i segnali prima di andare in acqua e assicurati che abbiano capito, il discorso "ti dico quanta aria ho consumato" invece di quella che ho in bombola non l'ho mai sentita (anche perchè io non so con quanta sei partita....) in nessuna didattica, ma posso sbagliare, quindi assicurati anche il livello di chi ti sta di fronte, non coi brevetti o l'attrezzatura, ma parlandone prima: quante immersioni hai, che tipi di immersioni fai, alcune domandine basilari....senza fare il terzo grado ma cosi capisci se hai di fronte uno preparato, uno che era preparato ma è una vita che non scende o se hai davanti uno che il brevetto l'ha vinto con i bollini della conad.
                          Buone bolle a tutti!!!
                          http://4th-dimension.detidecosystem.com/

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da firer84 Visualizza il messaggio
                            A me sembra più classica narcosi.Il termoclino ti ha dato la botta finale, sicuramente anche le donzelle erano in parnoia e hai fatto bene a chiuderla li.
                            Ciao Firer84.
                            ​Personalmente non penso che si possa parlare di narcosi.

                            L'immersione è stata svolta ad una profondità massima di -30 metri - per avere degli effetti anche minimi che si possano ricondurre alla narcosi bisogna spingersi oltre i -30 metri per cui escluderei tassativamente problemi di narcosi.

                            C'è stato un problema di stress, questo si, stressi sia fisico che emotivo (l'attenzione verso due donne) più che comprensibile, ma non si può parlare di narcosi perché non erano in zona narcotica.

                            Cordialmente
                            Rana



                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da firer84 Visualizza il messaggio
                              npole guarda per la questione narcosi non c'è profondità che tenga, 30 metri oltretutto sono pienamente sufficenti.
                              Scusa Fire84.
                              Mi spiace ma questa che dai è un informazione sbagliata.
                              Se ne sei convinto permettimi di chiederti le fonti di questa tua convinzione.

                              La narcosi - detta scientificamente "sindrome neuro psichica da gas compressi" non può verificarsi entro i primi 30 metri perché non c'è una pressione sufficiente ad innescarla.

                              Ci sono testi che lo specificano.
                              Attualmente la teoria sulla narcosi più accreditata è quella che analizza la solubilità lipidica dei gas e prima dei 30 metri non c'è possibilità di innescare narcosi non con l'azoto e l'ossigeno contenuti nell'aria.
                              Ci vorrebbe un gas molto più narcotico dell'azoto come il neon.

                              Per questo, senza polemica t'invito a rivedere le tue posizione e se sei convinto se hai fonti certe, io sarò felice di leggerle e cambiare idea nel caso, ringraziandoti ma attualmente per me stai dicendo una cosa non corretta.

                              Cordialmente
                              Rana


                              Commenta

                              Riguardo all'autore

                              Comprimi

                              Italians Per saperne di più su Italians

                              Statistiche comunità

                              Comprimi

                              Attualmente sono connessi 44 utenti. 4 utenti e 40 ospiti.

                              Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 06:32 il 14-01-2020.

                              Scubaportal su Facebook

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X